Caiazzo. ‘Creiamo la pasta Madre’: un successo per il laboratorio ideato dall’associazione ‘Marcuccio’

Nella suggestiva cornice del cortile di Palazzo Mazziotti, Continua a leggere

Caiazzo. ‘Creiamo la pasta Madre’: un successo per il laboratorio ideato dall’associazione ‘Marcuccio’

Nella suggestiva cornice del cortile di Palazzo Mazziotti, Continua a leggere

Ahiahiahi – L’edicola non premia Sansonetti: incassati 585 euro al dì in media. Parla solo di pm e giornalisti “manettari”

https://i2.wp.com/www.teleradio-news.it/wp-content/uploads/2021/08/ahiahiahi-ledicola-non-premia-sansonetti-incassati-585-euro-al-di-in-media-parla-solo-di-pm-e-giornalisti-manettari.jpg?resize=800%2C420&ssl=1

EDITORIA /GIORNALI QUOTIDIANI

Il caso del Riformista: vende a pochi intimi e ha perso 1,7 milioni

Il caso del Riformista: vende a pochi intimi e ha perso 1,7 milioni

Ahiahiahi – L’edicola non premia Sansonetti: incassati 585 euro al dì in media. Parla solo di pm e giornalisti “manettari”

Il Riformista deve essere molto importante per Alfredo Romeo almeno a giudicare dai soldi che sta spen dendo nella sua avventura editoriale. Il 10 giugno scorso negli uffici di Napoli si è riunita l’assemblea della società Romeo Editore Srl per approvare il bilancio dell’esercizio chiuso il 31 dicembre 2020.

I conti disegnano un caso editoriale davvero interessante. Se la Srl che pubblica Il Riformistapuntasse davvero a fare profitti vendendo un giornale con articoli che interessano i lettori dovremmo concludere che Romeo ha fallito miseramente l’obiettivo. Nel 2020 la società, che ha 11 dipendenti, ha realizzato ricavi da vendite del giornale pari a 152 mila e 339 euro. Solo per avere un termine di paragone Il Fatto Quotidiano nello stesso periodo ha realizzato ricavi da vendite per 21 milioni di euro circa. Praticamente Il Riformista incassa ogni giorno che sta in edicola solo 585 euro dalle vendite del giornale, sommando edicola e abbonamenti. Pochini.

Il direttore Piero Sansonetti ingaggia battaglie gradite al proprietario della società che gli paga lo stipendio ma probabilmente non incontra i gusti del pubblico. Le prime pagine strillate con titoli come “Palamara sfida le toghe: lotterò per il diritto in Parlamento” (7 agosto) o “Storari batte Salvi e manda la magistratura a gambe all’aria”, 5 agosto. O ancora “Lo scandalo Caridi: un senatore innocente calunniato dal Senato”, 3 agosto. O “Prestipino è abusivo, ora si scollerà dalla sedia?” del 31 luglio 2021, possono interessare i pm e gli imputati, i giudici e gli avvocati. I titoli riguardano personaggi ignoti al grande pubblico (quanti sanno chi sono Caridi e Storari?) e non attirano le folle in edicola. La scelta di sparare in una settimana ben due volte in prima pagina la foto di Marco Travaglio stile Wanted a corredo di articoli allarmati di Michele Prospero (“Sinistra sciagurata: eccolo il tuo oracolo!”, 27 luglio) e di Tiziana Maiolo (“Sotto perenne ricatto. Fino al 2023 nelle mani di Travaglio?”, 31 luglio) non sembra la più azzeccata per invertire la tendenza.

Unica nota positiva: la pubblicità. Il Riformista piace decisamente più agli inserzionisti che ai lettori: 414 mila euro di raccolta nel 2020 sono una gran performance rispetto alle vendite.

Nonostante la generosità degli inserzionisti però i ricavi totali si fermano a 581 mila e 794 euro. Per quanto il quotidiano sia ospitato negli uffici romani del gruppo Romeo (che si occupa di immobiliare e facility management) e abbia un organico smilzo, Il Riformista fatica a stare in piedi. I soli costi del personale superano i ricavi e sommano 609 mila euro tra salari, oneri previdenziali e accantonamenti per il tfr. Più pesanti i costi delle consulenze e dei servizi amministrativi (voce nella quale figurano probabilmente le collaborazioni necessarie per riempire le pagine) pari a 953 mila euro. Non bisogna stupirsi allora se il conto economico 2020 si chiude con la perdita di 1 milione e 327 mila euro. L’anno prima non era andato meglio: 396 mila e 419 euro di perdite dalla prima uscita nel settembre 2019. Il totale delle perdite nei due anni, comprese quelle riportate a nuovo del 2019, arriva a 1 milione e 743mila euro.

La società editoriale è controllata dalla Romeo Partecipazioni di Alfredo Romeo. Il socio è stato generoso e ha iniettato finora più di 2 milioni e 100 mila euro di capitali ma la liquidità risente del trend. A inizio anno i depositi bancari erano pari a 981 mila euro e a fine 2020 sono scesi a 357 mila euro. Dal suo ritorno in edicola la direzione è saldamente nelle mani di Piero Sansonetti, ex direttore del Dubbio e di Liberazione, giornali che non sono passati alla storia dell’editoria per le vendite. La linea anti-magistrati e anti-giornalisti (soprattutto quelli che indagano e scrivono su Alfredo Romeo) piace all’editore ma non fa bene ai conti.

Il Riformista è davvero un caso di scuola da studiare nei corsi di editoria. Il tema di studio è questo: un imprenditore indagato e poi processato per corruzione nel caso Consip fonda, in attesa di sentenza, un giornale che attacca i pm (con pezzi come: “Consip, indagini truccate? L’esposto di Romeo contro Ielo valutato da …Ielo”, 27 aprile 2021 di Piero Sansonetti) e i giornalisti con titoli assurdi come “Scandalo Consip-Fatto, Travaglio colpevole di concorso esterno”, 28 febbraio 2020. Il giornale recluta poi le firme più ‘garantiste’ e lancia campagne contro i pm e i giornalisti più ‘manettari’. Accumula pochi lettori e perde più di 1,7 milioni di euro. Dica il candidato, visti questi numeri, quale può essere la ragione più sensata dell’esistenza in vita del giornale a due anni dalla sua prima uscita.

(Fonte: Cronache Agenzia Giornalistica – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Ahiahiahi – L’edicola non premia Sansonetti: incassati 585 euro al dì in media. Parla solo di pm e giornalisti “manettari”

MORTA NICOLETTA URSUMANDO /LE NOTIZIE DEL GIORNO (ORE 19:00)  

https://i0.wp.com/www.teleradio-news.it/wp-content/uploads/2021/08/morta-nicoletta-ursumando-le-notizie-del-giorno-ore-1900.jpg?w=800&ssl=1

Roma, 21 agosto 2021

PENTAGONO, A KABUL "SITUAZIONE DIFFICILE E FLUIDA". TRUPPE USA PRONTE A USCIRE DALLO SCALO PER SOCCORRERE CHI CERCA DI FUGGIRE

PENTAGONO, A KABUL “SITUAZIONE DIFFICILE E FLUIDA”. TRUPPE USA PRONTE A USCIRE DALLO SCALO PER SOCCORRERE CHI CERCA DI FUGGIRE

Nel briefing al Pentagono rassicurazioni sulla sicurezza nell’aeroporto nonostante l’allerta dell’ambasciata americana. Dal 14 agosto evacuate 17 mila persone, 2.500 sono statunitensi.

CORSA CONTRO IL TEMPO PER LASCIARE L'AFGHANISTAN

CORSA CONTRO IL TEMPO PER LASCIARE L’AFGHANISTAN

Tra le migliaia che sfidano gli spari e le frustate dei talebani anche le collaboratrici della onlus italiana Pangea. La responsabile all’AGI: nella calca ci sono stati anche morti. Corridoio umanitario da Kabul verso gli Stati Uniti attraverso la base aerea di Aviano. Massoud tratta la resa del Panshir. Telefonata Putin-Erdogan per aumentare il coordinamento nella lotta al traffico di droga e al terrorismo. Draghi parla con Bide in vista dei G7 e G20 straordinari.

BIDEN COME CARTER? IL DISASTRO AFGHANO DIVENTA UN AFFARE INTERNO

BIDEN COME CARTER? IL DISASTRO AFGHANO DIVENTA UN AFFARE INTERNO

Gli elettori statunitensi restano tendenzialmente apatici rispetto alle questioni internazionali, ma le scene drammatiche di questi giorni all’aeroporto di Kabul hanno risucchiato Biden in un buco nero politico

UN ESODO CHE DURA DA 50 ANNI

UN ESODO CHE DURA DA 50 ANNI

I rifugiati all’estero sono 2,6 milioni. La maggior parte si trova nei Paesi confinanti

COVID: IN ITALIA 7.470 CASI E 45 MORTI, POSITIVITÀ GIÙ AL 2,9%

COVID: IN ITALIA 7.470 CASI E 45 MORTI, POSITIVITÀ GIÙ AL 2,9%

Aumentano i ricoveri ordinari (+41) e quelli in terapia intensiva (+11). La regione con il maggior numero di nuovi casi è ancora la Sicilia, con i contagi schizzati a 1.739.

LA QUARANTENA NON È PIÙ MALATTIA. I SINDACATI CHIEDONO L'INTERVENTO DEL GOVERNO

LA QUARANTENA NON È PIÙ MALATTIA. I SINDACATI CHIEDONO L’INTERVENTO DEL GOVERNO

Una lettera dell’Inps in possesso dell’AGI dice che l’indennità di malattia per quarantena Covid non potrà essere erogata per il 2021. Uil, non è un tema che si può scaricare sui lavoratori.

BONOMI BOCCIA LA LEGGE SULL'OBBLIGO VACCINALE. CRITICHE AI SINDACATI SUI PROTOCOLLI COVID: BISOGNA INFORMARE, NON OBBLIGARE

BONOMI BOCCIA LA LEGGE SULL’OBBLIGO VACCINALE. CRITICHE AI SINDACATI SUI PROTOCOLLI COVID: BISOGNA INFORMARE, NON OBBLIGARE

Il numero uno di Confindustria: è necessario mettere in sicurezza lavoro e scuole. “Preoccupa il rischio che l’azione del governo rallenti in autunno”.

È MORTA NICOLETTA ORSOMANDO, STORICA ANNUNCIATRICE RAI

È MORTA NICOLETTA ORSOMANDO, STORICA ANNUNCIATRICE RAI

Fu una delle prime ‘signorine buonasera’ della tv italiana. Aveva 92 anni e lavorò per 40: dal 1953, agli albori della tv, al 1993.

DA PATTI SMITH A BRUCE SPRINGSTEEN, L'ATTESISSIMO CONCERTO EVENTO A NEW YORK

DA PATTI SMITH A BRUCE SPRINGSTEEN, L’ATTESISSIMO CONCERTO EVENTO A NEW YORK

Rispetto alle previsioni, la situazione sanitaria resta ancora di grande attenzione. Al concerto, in gran parte gratuito, si accederà solo se vaccinati. Sul palco anche Earth, Wind & Fire, Elvis Costello, Andrea Bocelli, Carlos Santana, Paul Simon, Ll Cool J e molti altri

In Sri Lanka sarà vietato guidare gli elefanti in stato d’ebbrezza

In Sri Lanka una nuova legge sulla protezione degli animali vieterà, tra le misure, la guida degli elefanti in stato di ebbrezza. Sono infatti molte le famiglie benestanti dell’isola che possiedono almeno un esemplare, trattandolo come fosse un animale domestico. Gli elefanti sono simbolo di ricchezza e prestigio ma, negli ultimi anni, sono aumentate le denunce per maltrattamenti e violenze tanto che il governo è stato costretto a intervenire per introdurre controlli e norme più severe. La nuova legge richiederà a tutti i proprietari di assicurare che il proprio animale abbia una dettagliata carta d’identità, con tanto di foto, e un timbro di riconoscimento basato sul Dna. Nuove misure protettive anche per gli elefanti usati in ambito lavorativo, ai cui cavalieri sarà vietato di bere durante le ore di servizio. In questo caso gli animali avranno più diritti: un bagno giornaliero di due ore e mezza per proteggere il loro benessere e la loro salute e un orario giornaliero di quattro ore (con quello notturno proibito). I cuccioli, infine, non potranno più essere utilizzati, nemmeno per le sfilate, e non dovranno essere separati dalle madri.   Ci sono nuove restrizioni anche per l’industria del turismo: d’ora in poi non più di quattro persone potranno cavalcare un elefante contemporaneamente con l’utilizzo di selle imbottite e comode per passeggeri ed elefante. Le sanzioni sono molto severe: si può incorrere al sequestro dell’animale, che passerebbe sotto le cure dello Stato, e a una pena detentiva fino a tre anni. I registri ufficiali di Colombo mostrano che ci sono circa 200 elefanti addomesticati nel paese, mentre la popolazione ‘selvaggia’ è stimata in 7.500 esemplari.

(Fonte: Cronache Agenzia Giornalistica – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)
https://www.teleradio-news.it/2021/08/21/morta-nicoletta-ursumando-le-notizie-del-giorno-ore-1900/

AMMINISTRATIVE 2021, VIGNOLA – CASERTA: VISTA SUL MARE

https://i2.wp.com/www.teleradio-news.it/wp-content/uploads/2021/08/amministrative-2021-vignola-caserta-vista-sul-mare.png?w=800&ssl=1

22

Caserta, 21 agosto 2021 – Pensare ad una città capoluogo significa, anche, proiettarla sul territorio provinciale e creare sinergie con tutte le risorse: ecco perché il candidato sindaco Vignola oggi, in una sua dichiarazione, fa riferimento al litorale domizio: «Il litorale domitio è uno dei luoghi in cui lo Stato, dal vertice alle amministrazioni locali, ha mostrato tutta la sua debolezza, capitolando di fronte all’illegalità dilagante e persistente nel tessuto politico e sociale, fino al punto di diventare normale. Invece questo litorale rappresenta «la vista sul mare di Caserta» ed è anche la continuità naturale con quello flegreo/domitio di appartenenza a Napoli. Per questo motivo la rinascita di questo litorale, la cui premessa imprescindibile è la riconquista della legalità nella vita politica e nella vita sociale di tale territorio, è una responsabilità della Regione Campania, di Napoli e di Caserta in primis». Vignola si riferisce anche all’attivazione di progetti facenti parte del Recovery Fund di cui Caserta potrebbe essere comune capofila e lavorare in sinergia con le altre amministrazioni del territorio. «Pensare ad una qualificazione sostenibile significa creare un sistema di collaborazioni al di là delle appartenenza politiche, l’amore per la propria terra non è né di destra né di sinistra, ma è il desiderio, tra l’altro realizzabile adesso, di poter rendere giustizia al nostro territorio dimenticato e anche abbandonato. Assumendoci questo impegno, faremo in modo che Caserta possa riappropriarsi della sua funzione di capoluogo di provincia. La nostra città si farà portavoce delle istanze del territorio volte alla riqualificazione ambientale, commerciale, turistica e culturale, provenienti dalla parte sana della popolazione che risiede in quel luogo e di tanti privati che investirebbero nel rilancio del litorale. L’impegno di Caserta si concretizzerà anche nel monitorare costantemente i progressi che ci saranno nell’ambito della realizzazione del piano di riqualificazione elaborato dalla Regione Campania ed ancora in fase attuativa. Soltanto così – conclude Vignola- il litorale domitio potrà diventare la ‘vista sul mare’ di Caserta ed essere collegata, in un circuito virtuoso, alle realtà culturali e turistiche che sono il nostro patrimonio e fonte di ricchezza e benessere per la popolazione».

(Fonte: Cronache Agenzia Giornalistica – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

AMMINISTRATIVE 2021, VIGNOLA – CASERTA: VISTA SUL MARE

Palazzetto, sabbia e piscina: è partita l’avventura della Ismea Aversa. “Ci toglieremo tante soddisfazioni”

https://i2.wp.com/www.teleradio-news.it/wp-content/uploads/2021/08/palazzetto-sabbia-e-piscina-e-partita-lavventura-della-ismea-aversa-ci-toglieremo-tante-soddisfazioni.jpg?w=800&ssl=1

Palazzetto, sabbia e piscina: è partita l’avventura della Ismea Aversa. “Ci toglieremo tante soddisfazioni” – BelvedereNews

  • Home
  • News
  • Sport
  • Pallavolo
  • Palazzetto, sabbia e piscina: è partita l’avventura della Ismea Aversa. “Ci toglieremo tante soddisfazioni”

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Palazzetto, sabbia e piscina: è partita l’avventura della Ismea Aversa. “Ci toglieremo tante soddisfazioni”

Aversa, Bilancio di previsione 2021,il M5S si riunisce

https://i1.wp.com/www.teleradio-news.it/wp-content/uploads/2021/08/aversa-bilancio-di-previsione-2021il-m5s-si-riunisce.jpg?resize=468%2C426&ssl=1

Aversa, Il consigliere comunale Roberto Romano del movimento 5 stelle Aversa, precisa che il meetup di Aversa ha gruppi di lavoro che sono operativi da due anni e che si occupano di tutte le scadenze amministrative in città e delle problematiche ad esse connesse.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Ad essere oggetto di discussione, in questi giorni, è il bilancio previsionale 2021 che l’amministrazione si appresta ad approvare.
Il consigliere comunale ha convocato,per l’inizio della settimana prossima, un gruppo di lavoro di attivisti storici del movimento e di nuovi iscritti, per dare un contributo di idee al progetto di città che si vuole realizzare.
Anticipiamo che l’ Ambiente, la Cultura, il Commercio le Politiche Sociali sono le voci che maggiormente ci stanno a cuore e da questi temi partiranno le nostre proposte.

Quaranta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Aversa, Bilancio di previsione 2021,il M5S si riunisce

Il consigliere comunale Giuseppe Golino si dichiara indipendente dal gruppo ‘Marcianise per Velardi’

https://i2.wp.com/www.teleradio-news.it/wp-content/uploads/2021/08/il-consigliere-comunale-giuseppe-golino-si-dichiara-indipendente-dal-gruppo-marcianise-per-velardi.jpg?w=800&ssl=1

Marcianise. Giuseppe Golino dice addio al gruppo consiliare di ‘Marcianise per Velardi’ e si dichiara indipendente. Con una missiva, già protocollata, il consigliere comunale e coordinatore del circolo ‘Avanti Marcianise’ ha comunicato al presidente del Consiglio Angela Letizia e al segretario generale del Comune Maria Antonietta Iacobellis di aver preso ufficialmente le distanze dal gruppo consiliare al quale è appartenuto fino ad oggi e per il quale si è impegnato con onestà e amore nell’attività amministrativa, mai rinnegando gli impegni assunti nell’ultima campagna elettorale che lo ha visto eletto nella lista ‘Marcianise Solidale’ e sempre favorendo in prima istanza gli interessi della città. La dichiarazione di indipendenza del consigliere Golino è maturata lentamente ma in maniera ineluttabile. Si tratta di una decisione esternata già in qualche pubblica manifestazione e dovuta, principalmente, alle posizioni e ai percorsi assunti dal gruppo ‘Marcianise per Velardi’ che vedono “mortificare la mia storia, il mio impegno pubblico, la mia persona”, sottolinea Golino nella missiva.

Chiare sono le motivazioni che hanno spinto il consigliere comunale a dichiararsi indipendente. Innanzitutto la pessima gestione attuata dal capogruppo consiliare Giovanni Valentino. “Il gruppo ‘Marcianise per Velardi’ nasce dall’unione degli eletti nelle liste ‘Marcianise Solidale’ e ‘Marcianise Attiva’ – ricorda Giuseppe Golino – Fin dall’inizio della consiliatura ho mostrato perplessità in merito all’unione delle due liste sotto il nome di un unico gruppo e sull’efficienza ed efficacia nella gestione di un gruppo composto da ben dodici consiglieri. Perplessità che poi si sono dimostrate concrete nel momento in cui si è deciso di eleggere quale capogruppo Giovanni Valentino, le cui capacità di gestione erano sconosciute dalla maggior parte di noi. Era stato scelto lui perché era stato già capogruppo nella precedente amministrazione Velardi e quindi chi meglio di lui avrebbe potuto rappresentarci alle varie conferenze dei capigruppo? Tuttavia così non è stato: è mancata la comunicazione, un metodo nella gestione e pianificazione delle azioni amministrative da adottare, nonché una programmazione a lungo termine”.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Ma non è tutto. A ‘minare’ il percorso di Golino con il gruppo ‘Marcianise per Velardi’ sono stati anche una serie di disappunti manifestati dai suoi colleghi. “Il mio atteggiamento di autocritica nei confronti di alcune rassegne che sono state fatte in città è stato letto male dai miei colleghi – spiega Giuseppe Golino – Le mie dichiarazioni sono state spesso interpretate come critiche ad personam. Tuttavia ritengo che l’autocritica sia un metodo infallibile di miglioramento. Diversi sono gli episodi che testimoniano una lettura sbagliata delle mie riflessioni – continua il consigliere comunale – Ad esempio la rassegna ‘Ecoday’ non ha sortito l’effetto desiderato, non ha centrato l’obiettivo e di questo ne abbiamo piena consapevolezza, perché oggi i problemi ambientali sono sempre gli stessi. E poi ancora la questione relativa al laghetto nel Ring Verde attanagliato da una condizione di profondo degrado, in merito alla quale, dopo l’intervento di riempimento eseguito il 7 giugno 2021, sostenni che si trattasse di un disastro che si sarebbe potuto evitare con un’azione programmatica da attuare. A quella mia critica costruttiva, fatta anche per il tramite dei miei canali social, mi fu risposto dal sindaco: ‘Cancella il post su Facebook o ti tolgo la delega alla Protezione civile’. Un ricatto insopportabile e soprattutto ingiustificabile al quale ovviamente non mi sono piegato”.

A tutto questo si aggiungono una serie di contraddizioni a cui il consigliere Golino non si è mai sottratto di evidenziare. “Nella nostra maggioranza abbiamo un delegato alla Sanità, il consigliere Francesco Lampitelli, che si è sempre proclamato no vax – dichiara Giuseppe Golino – Ognuno è libero di esprimere la propria opinione e fare ciò che vuole di sé stesso, ma quando si ricoprono cariche pubbliche bisogna stare sempre attenti a ciò che si dichiara. Oggi più che mai il tema dei vaccini è molto caldo; oltretutto stiamo osservando un incremento dei contagi nel nostro comune con i positivi attuali che sono tornati sopra quota 50. Dunque quello del consigliere Lampitelli è un atteggiamento che va in contrapposizione netta con la linea tracciata dall’autorità sanitaria nazionale. Un’altra contraddizione, poi, riguarda il fatto che il delegato al Consorzio Idrico Terra di Lavoro (il capogruppo Giovanni Valentino) abbia votato favorevolmente al bilancio dopo che in consiglio comunale si era deliberato il contrario. Ora capisco che ci sono state delle motivazioni valide per far sì che Valentino votasse contrariamente a quanto deciso, ma ad oggi queste motivazioni sono a noi sconosciute”.

“Resto in maggioranza impegnandomi nell’azione governativa di questa città, ma facendolo in maniera autonoma e solo con il mandato dei cittadini di Marcianise – chiosa il consigliere comunale Giuseppe Golino – Sarò, come ebbi a dire in occasione del Consiglio dello scorso 30 giugno, la sentinella della legalità”.

Quaranta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Il consigliere comunale Giuseppe Golino si dichiara indipendente dal gruppo ‘Marcianise per Velardi’

Pasquariello nuovo direttore generale della Casertana

https://i2.wp.com/www.teleradio-news.it/wp-content/uploads/2021/08/pasquariello-nuovo-direttore-generale-della-casertana.jpg?resize=750%2C430&ssl=1

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Sara’ Giovanni Pasquariello il nuovo direttore generale della Casertana.
Questo il comunicato della Casertana: La Casertana FC comunica di raggiunto l’accordo con Giovanni Pasquariello a cui viene affidato l’incarico di direttore generale. Una figura di spicco del panorama calcistico, nonché profondo conoscitore della realtà casertana, che da oggi mette esperienza e competenza a disposizione del club del presidente Giuseppe D’Agostino. Un tassello importante nello scacchiere societario nell’ambito del progetto di rafforzamento e riorganizzazione appena avviato.

“E’ per me un grande onore lavorare per la squadra della mia città e verso la quale provo un profondo sentimento. Dopo la chiacchierata dell’altro ieri con la proprietà, posso con piacere esprimere la mia gioia, da condividere con tutti i tifosi rossoblu, di poter dare il mio contributo per il nuovo percorso che, parallelamente a quello del nuovo stadio, dovrà dare lustro e immagine alla nostra città. Ringrazio il presidente D’Agostino per aver riposto in me massima fiducia”.

Quaranta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Pasquariello nuovo direttore generale della Casertana

A fuoco deposito di azienda bufalina

https://i0.wp.com/www.teleradio-news.it/wp-content/uploads/2021/08/a-fuoco-deposito-di-azienda-bufalina.jpg?resize=750%2C430&ssl=1

E’ successo nella nottata lungo la via Sossio nel comune di da Villa Literno un azienda bufalina ha ritrovato il proprio deposito adibito a raccolta merci e non solo distrutto dalle fiamme di un incendio.

Il deposito che è stato distrutto dalle fiamme era di oltre 350 metri quadrati.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Sul posto sono intervenuti anche i vigili del fuoco, non si esclude la pista dell’incendio doloso

Seguiranno aggiornamenti

Quaranta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

A fuoco deposito di azienda bufalina

Allegra | Gli anni della latenza

https://i1.wp.com/www.teleradio-news.it/wp-content/uploads/2021/08/allegra-gli-anni-della-latenza.jpg?resize=300%2C200&ssl=1

 Alle nostre madri: senza di esse non saremmo state così… E noi, cosa siamo diventate noi? Le prime della classe, come Allegra  e i suoi anni della latenza

Per due anni non ho più rivisto mio padre. Mi mancava molto e mi faceva soffrire il fatto che lui non mi cercasse e anzi che addirittura evitasse di incontrarmi.

Mi chiedevo come fosse possibile essere così duro con la propria creatura, quella stessa che da bambina aveva tenuto sulle ginocchia e aveva fatto volare in alto facendo svolazzare i volant bianchi del suo bel vestitino. Una bambina che aveva accompagnato per mano in riva al mare a raccogliere conchiglie, a cui aveva asciugato le lacrime quando era stata sgridata ingiustamente dalla madre.

E ora? Chi asciugava le mie lacrime? Chi si prendeva cura di me? Chi leniva le mie ferite? Vincenzo non ne era capace, lui era vittima quanto me di quell’assurdo matrimonio. Faceva quel che poteva ma io sapevo in cuor mio che non saremmo mai stati uniti veramente, che ci eravamo condannati ad una sofferenza che sarà poi durata oltre cinquant’anni.

Lui è stato più bravo di me però, è riuscito a ritagliarsi il suo spazio vitale, è riuscito a difendersi anche da me, dalla mia ostinazione, dalla mia inquietudine, dalla mia sofferenza profonda. È riuscito a farsi amare più di quanto non sia riuscita a farlo io, perché si è sempre presentato come era, semplice, buono, accogliente ma rimanendo sempre sulla superficie, mai andando in profondità di sentimenti, di pensieri, di azioni.

Io al contrario avevo sempre bisogno di sviscerare, capire, comprendere anche quando non c’era nulla da comprendere. Come quando incontrai per caso mio padre, dopo due anni, quando camminando per strada con il mio fagottino in braccio mi imbattei in lui. Fu così che aveva deciso di vedere per la prima volta sua nipote.

Che cosa strana! Non ho mai capito questa stramba modalità di conoscere la figlia di sua figlia, come se fosse il frutto del caso, di un incontro fortuito. Quanti danni può fare l’orgoglio, quanto dolore può generare l’incapacità di dire: ho sbagliato, ma anche tu lo hai fatto, l’importante è ritrovarci, l’importante è riprendere da dove avevamo lasciato con una consapevolezza diversa.

Invece sia io che lui ci siamo guardati con profondo imbarazzo, celato dalla freddezza dello sguardo e abbiamo scambiato due parole come se fossimo degli estranei. Così poi è andato avanti per anni il nostro rapporto, asettico, freddo senza pathos.

Io dall’altro canto avevo deciso di mettere da parte tutti i miei sogni, le mie aspirazioni ed entrare in un periodo di latenza, mettendo a tacere tutto.

Furono gli anni in cui ho partorito altri figli e ho provato a fare la moglie e la madre secondo quelli che erano gli schemi stabiliti dalla società e in primis secondo i canoni della mia famiglia.

Bianca Sannino, docente appassionata nella scuola statale italiana, vive e insegna a Portici da più di vent’anni.

Dopo aver attraversato perigliosi mari in vari ambiti e settori ed essersi dedicata alla redazione di libri saggistici e specifici del settore dell’insegnamento, esordisce oggi nel genere novellistico.

 Due lauree, corsi di specializzazione, master non sono bastati a spegnere la sua continua, vulcanica e poliedrica ricerca della verità. 

Da sempre, le sue parole che profumano di vita e di umanità, arricchite dalla sua esperienza e sensibilità, restituiscono delicati attimi di leggerezza frammisti a momenti di profonda riflessione.

Nel 2021 inizia la collaborazione con LoSpeakersCorner pubblicando una serie di novelle, tutte al femminile.

 

Articoli correlati:

https://wp.me/p60RNT-8YF  

https://wp.me/p60RNT-91A

https://wp.me/p60RNT-93M  

https://wp.me/p60RNT-95W

https://wp.me/p60RNT-97S

https://wp.me/p60RNT-9aa  

https://wp.me/p60RNT-9bV

https://wp.me/p60RNT-9dX

https://wp.me/p60RNT-9fN

https://wp.me/p60RNT-9hx

https://wp.me/p60RNT-9jr  

(Fonte: Lo Speakers Corner – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Allegra | Gli anni della latenza

Gli Amabili Libri

Il blog di Francesca Ottobre

recensioni936.wordpress.com/

E' solo un punto di vista

Revolver Boots

Scream for me...

che-blog

Blog italiano di cultura generale

Simone Modica

Photography, Travel, Viaggi, Fotografia, Trekking, Rurex, Borghi, Città, Urbex

CELLA VINARIA

sito amatoriale di gusto e retrogusto

Medicina, Cultura, e Legge.

Articoli su Medicina, Legge e Diritto, ma anche Aforismi, Riflessioni, e Poesie. Autore: Stefano Ligorio.

Parla come viaggi - il blog di Silvia Wanderlust

Viaggi, archeologia e fotografia sono le mie grandi passioni. Voglio condividere con voi foto, itinerari, esperienze di viaggio e la mia vita da futura archeologa.

Gioia per i libri

Segnalazioni - Recensioni - Poesie - Aforismi

4000 Wu Otto

Drink the fuel

Judy e Lyth

parole tra due amiche

Blog Femme & Infos

Anita Blogue

Antonella Lallo

Lucania la mia ragione di vita

ℓα ροєѕια ροяτα ℓοиταиο - ροєτяγ gοєѕ Ꮠαя αωαγ 🇮🇹

ตαɾcօ ѵαssҽllí's ճlօց բɾօต 2⃣0⃣0⃣6⃣ – թօաҽɾҽժ ճվ sαճíղα , lմժօѵícα cαɾαตís , αlҽxís ցհíժօղí , αղղα ցմαɾɾαíα, lαմɾα բօɾցíα, cαɾlօ ցօɾí, ցíմsվ ճɾҽscíαղíղí♥ Quindicesimo anno ♥    

Annita Klimt

Mi Nouvelle Vague personal

alle pendici del tifata ed oltre

tradizioni,usi e costumi, meridionalismo e divagazioni

The Daily Think

Laura Quick's book The Quick Guide To Parenting is available to order on Amazon. A perfect gift for parents.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: