IMMIGRATI IN CENTRI ANGUSTI SEQUESTRI

I poliziotti del Commissariato di P.S. di Cassino con il supporto della Squadra Mobile della Questura di Frosinone ed i militari della Guardia di Finanza di Cassino, hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di applicazione di misure cautelari, disposte dal G.I.P. del Tribunale di Cassino, Dott. Salvatore Scalera, nei confronti di 8 soggetti di cui 3 sottoposti agli arresti domiciliari e 5 colpiti dal divieto di esercitare attività imprenditoriale.

Le indagini, dirette dal Sostituto Procuratore Dott. Emanuele De Franco della Procura di Cassino, hanno consentito di ricostruire molteplici illeciti commessi da un gruppo criminale che gestiva diverse cooperative attive nel settore del sistema dei Centri di Accoglienza Straordinaria (C.A.S.) di cittadini stranieri, tra le province di Frosinone e Caserta.

I controlli svolti presso le strutture di accoglienza hanno permesso di constatare numerose irregolarità. I cittadini stranieri vivevano in locali angusti, sporchi, fatiscenti ed in pessime condizioni igieniche, le camere erano sovraffollate oltre il limite consentito ed in pochi metri quadrati erano stipate anche sei persone. I migranti, inoltre, non erano assistiti da un numero sufficiente di operatori e non usufruivano correttamente dei servizi di assistenza sanitaria, sostegno psicologico, mediazione linguistica e culturale.

Tuttavia, da un punto di vista cartolare, quanto veniva fatto appariva regolare, poiché gli indagati dichiaravano falsamente alle Prefetture competenti che i servizi in favore degli ospiti erano correttamente garantiti, riuscendo in parte a percepire i rimborsi previsti.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

In alcuni casi, le cooperative certificavano la presenza di numerosi cittadini stranieri che in realtà si erano allontanati dalle strutture da diverso tempo, recandosi anche in altri Stati, come emerso dai controlli alla frontiera, in modo tale da percepire la quota giornaliera spettante per la presenza sul territorio nazionale.

È emerso, inoltre, come le cooperative ottenessero indebitamente rimborsi dalle Prefetture per un numero maggiore di pasti rispetto a quelli effettivamente somministrati ai richiedenti asilo.

Gli ingenti profitti, frutto delle condotte illecite poste in essere, venivano trasferiti mediante operazioni di riciclaggio mascherate dall’utilizzo ed emissione di fatture per operazioni inesistenti come accertato dai militari della Guardia di Finanza di Cassino.

Sono in corso di esecuzione i sequestri di conti correnti ed immobili per un valore di oltre un milione di euro, pari al profitto dei reati contestati agli indagati, ovvero: truffa ai danni dello Stato, frode in pubbliche forniture, autoriciclaggio, emissione ed utilizzo di fatture per operazioni inesistenti.

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

IMMIGRATI IN CENTRI ANGUSTI SEQUESTRI

B. DORTMUND AVANTI IN CHAMPIONS

Una qualificazione mai messa in discussione e poi incredibilmente in bilico nell’ultimo minuto di gioco. Il Borussia Dortmund suda freddo ma alla fine conquista l’accesso ai quarti di finale di Champions, a quattro anni di distanza dall’ultima volta. Dopo il successo per 3-2 in Spagna, ai gialloneri basta un pareggio per avere la meglio sugli uomini di Lopetegui. I padroni di casa soffrono per la prima mezz’ora, poi vanno sul doppio vantaggio grazie al solito Haaland, autore della quarta doppietta europea consecutiva. Il Siviglia esce comunque dalla competizione con orgoglio, riequilibrando il punteggio del Signal Iduna Park con i due colpi personali di En-Nesyri. La sua seconda rete regala anche l’ultima speranza ai suoi, ma la presa di Hitz decreta il passaggio del turno dei tedeschi.

Quarta doppietta di fila per Haaland, due gol anche per En-Nesyri

Terzic si affida a bomber Haaland in avanti, supportato ai lati da Thorgan Hazard e Reus. In difesa c’è Emre Can al fianco di Hummels, con Bellingham in mezzo al campo insieme a Dahoud e Delaney. Lopetegui recupera Bono tra i pali e Koundé in difesa e sceglie il tridente d’attacco composto da Suso, En-Nesyri e Ocampos. Panchina iniziale per Rakitic e il Papu Gomez. Due minuti di orologio ed Emre Can sbaglia subito un clamoroso passaggio che innesca la ripartenza di Ocampos. Finta e destro a giro, parato in qualche modo da Hitz. Poco dopo ancora l’ex OM a ispirare, con una progressione dalla destra verso il centro e l’appoggio per il destro di prima intenzione di Suso, fuori di un soffio. Il Siviglia resta costantemente nella metà offensiva per la prima mezz’ora, ma il Dortmund al primo tentativo passa. Palla rubata sulla trequarti e veloce verticalizzazione per Reus: il capitano dei gialloneri appoggia al centro per il gol a porta vuota del solito Haaland che mette in ghiaccio la qualificazione prima dell’intervallo.

A inizio ripresa il Dortmund parte forte e va vicino al bis con il mancino di Hazard, poi torna protagonista il norvegese in due minuti in cui succede di tutto. L’attaccante segna dopo uno scontro fisico con Fernando, l’arbitro va al Var e annulla il gol concedendo, però, rigore al Borussia per una trattenuta in area di Koundé. Dal dischetto Bono devia sul palo il tiro di Haaland, ma il direttore di gara fa ripetere per il movimento oltre la linea in anticipo del portiere. Al secondo tentativo il centravanti non sbaglia, calciando sempre nella stessa direzione. Lopetegui prova a cambiare le sorti della qualificazione con l’ingresso di Luuk De Jong e del Papu Gomez che impegna subito Hitz con un bel diagonale dalla distanza. A metà secondo tempo un ingenuo fallo di Emre Can su De Jong vale il penalty per il Siviglia che accorcia con En-Nesyri. Gli spagnoli sembrano arrendersi ma l’ultimo a mollare è proprio il centravanti che, nel quinto dei sei minuti di recupero, trova il 2-2 di testa. Gli ultimi 60 secondi regalano agli andalusi un disperato tentativo finale: Rakitic non rischia il tiro e cerca l’assist per il compagno, subito fermato dal muro giallonero e con la sfera preda di Hitz. Finisce in parità, ma a far festa sono solo i ragazzi di Terzic.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

TABELLINO

BORUSSIA DORTMUND (4-3-3): Hitz; Morey (95′ Meunier), Emre Can, Hummels, Schulz (89′ Zagadou); Dahoud, Delaney, Bellingham; Hazard T. (66′ Passlack), Haaland, Reus. All. Terzic

SIVIGLIA (4-3-3): Bono; Jesus Navas, Koundé, Diego Carlos, Acuna; Jordan (61′ Gomez), Fernando (86′ Rakitic), Oscar Rodriguez (79′ Torres); Suso (86′ Munir), En-Nesyri, Ocampos (61′ De Jong L.). All. Lopetegui

Ammoniti: Morey (BD), Acuna (S), Koundé (S), Haaland (BD), Oscar Rodriguez (S), Fernando (S), Diego Carlos (S)

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

B. DORTMUND AVANTI IN CHAMPIONS

AVERSA, LA GAM ENGINEERIGN VINCE CONTRO LA CAPOLISTA

Si è giocata una partita di palla a mano all’interno del Palajacazzi di Aversa, buona la prima per la Gam Engineering Aversa: battuta la capolista,  ecco brevemente quanto è accaduto nel match dispsutato: si parte con un buon piglio e con gli ospiti che, da subito fanno capire con quali intenzioni sono venuti al PalaJacazzi di Aversa. Nonostante la caparbietà a gli attacchi ripetuti del Gaeta, però, i padroni di casa rispondono subito agli attacchi con una buona difesa e ripartenze velocissime, marchio di fabbrica di questa squadra. Infatti dopo dieci minuti di gioco i gaetani non riescono ancora a mettere a segno la loro prima rete. Complice anche il fatto di aver sbagliato un paio di rigori, la differenza reti non sale che a +3. Si gioca per vincere, si vede dall’impegno che ci mettono i ragazzi in campo, d’altronde si stanno affrontando le prime della classe. Dopo un primo allungo dei padroni di casa con SallCirillo Del Prete, portano fino a 6 reti le reti di vantaggio ma, si vedono recuperare nel finale di primo tempo con un Antonio D’Ovidio che spranga la porta e permette ai suoi di piazzare un netto 4 a 0 che rimette tutto in gioco, il primo tempo si chiude sul 13 a 11 per la Gam Engineering Aversa.

Il secondo tempo, dopo alcuni minuti di sostanziale equilibrio, vede i padroni di casa mettere definitivamente il turbo e aumentare ulteriormente il ritmo che con alcuni innesti nei punti chiave della difesa come Giovanni Abbonante Mattia Sorvillo, che aveva già segnato un gol entrando dalla panchina nel primo tempo. Il gruppo dei ragazzini terribili con una discesa nell’under 15 con Francesco Abbonante mette il pepe alla partita e permette a tutta la squadra di mantenere quel ritmo che permette ai padroni di casa di aumentare sempre più il distacco fino al triplice fischio della coppia arbitrale Caceo e Palumbo, chiudendo il risultato sul 28 a 21

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273
 
 

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

AVERSA, LA GAM ENGINEERIGN VINCE CONTRO LA CAPOLISTA

C. RONALDO PEGGIORE IN CAMPO PER LA JUVE

Si è disputata la partita degli ottAvi di C. LEAUGE, CRISTIANO RONALDO HA FATTO UNA PESSIMA PARTITA NEL RISULTATO DI IERI CONTRO IL PORTO, NEL QUALA LA SQUADRA BIANCONERA E’ USCITA DALLA C. LEAGUE.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Sotto breve resoconto di quanto accaduto

Cristiano Ronaldo è sbarcato a Torino nell’estate 2018 per vincere la Champions League, dopo tre stagioni il bilancio è una caporetto. Se contro Ajax e Lione era stato uno degli ultimi a mollare, contro il Porto è stato il peggiore in campo, dal primo all’ultimo minuto. Lento, testardo, nervoso e prevedibile, per tutta la partita è stato un problema per la Juve. Quella Juve che avrebbe dovuto prendere per mano, per portarla in alto, a vincere una coppa che manca dal 1996.

ERRORE DECISIVO – Nessun tiro pericoloso, nessuna giocata e l’errore decisivo in barriera al 115′ che ha permesso a Sergio Oliveira di bucare Szczesny e indirizzare in maniera definitiva il discorso qualificazione. Da mister 30 milioni di euro all’anno, da uno capace di segnare 134 gol in Champions League e di conquistare, prima dell’avventura in bianconero, otto semifinali dell’Europa che conta, tutti si aspettavano di più. Era stato preso per coltivare un sogno, per la Juve è diventato un incubo, prima economico, poi sportivo.

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

C. RONALDO PEGGIORE IN CAMPO PER LA JUVE

P. MATESE – TROVATO COL FACCIA FRACASSATA

PIEDIMONTE MATESE – E stato ritrovato con la faccia sfracellata e sfracassata un operaio nella provincia di Caserta a Piedimonte Matese.

Questo un breve ‘sunto’ di quanto è accaduto un  guardiano sparisce, ritrovato con la faccia fracassata in un casolare abbandonato. E’ accaduto ad un uomo di circa 50 anni, Sandrino, operaio occupato come guardiano presso un’azienda dell’alto casertano. Quando l’uomo non è rientrato a casa dopo il lavoro, i familiari hanno lanciato immediatamente l’allarme. Le forze dell’ordine si sono messi immediatamente sulle sue traccia recandosi in primis proprio sul posto di lavoro senza alcun esito. Le ricerche si sono poi concentrate nella zona circostante trovando l’uomo in stato confusionale e sanguinante con diverse ferite al volto in un casolare abbandonato.
Soccorso immediatamente, l’operaio è stato trasportato all’ospedale di Piedimonte Matese dove gli sono state riscontrate diverse fratture alle ossa facciali e a qualche costola.

I carabinieri stanno indagando su quanto accaduto all’uomo, ma quel che certo è che il 50enne è stato vittima di un’aggressione. Al momento sembrerebbe che ALESSANDRO QUESTO IL SUO NOME forse per lo choc e lo stato confusionale, non abbia fatto nessun nome.

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

P. MATESE – TROVATO COL FACCIA FRACASSATA

S. MARIA CAPUA VETERE – UFFICI COMUNALI CHIUSI

S. MARIA C. V.  – Il Sindaco chiude gli uffici comunali di S. Maria Capua Vetere ecco in breve quanto accadrà nel comune sammaritano

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Due importanti novità annunciate dal sindaco di Santa Maria Capua Vetere, Antonio Mirra. La prima riguarda la chiusura degli uffici comunali da domani (10 marzo) “fino alla fine della zona rossa, e cioè il 21 marzo, visto che abbiamo notato che troppe persone arrivano in Municipio nonostante non ci siano motivi di urgenza. Resteranno ovviamente aperti gli uffici di polizia municipale, stato civile e protocollo. Chiaramente sul protocollo sarebbe preferibile inviare la Pec, ma eccezionalmente sarà garantita la presenza di funzionari per coloro che non hanno la possibilità di utilizzare la mail”.

Il Sindaco ordina, con decorrenza 10 marzo 2021 e fino al 21 marzo 2021, la chiusura al pubblico di tutti gli uffici comunali ad eccezione degli uffici di seguito riportati, per i quali varranno i giorni ed orari di apertura precedenti e per i quali si raccomanda comunque l’utilizzo di modalità di comunicazione a distanza.

• Polizia Locale;
• Servizi pubblici essenziali: Dichiarazioni di nascita e di morte, pubblicazione di matrimonio, attestazioni non autocertificabili, protocollo generale e rilascio di carte d’identità.

Si ricorda che la validità della Carta di Identità è prorogata al 30/04/2021, così come stabilito dall’art. 1, comma 4-quater, del D.L. 125/2020; resta invariata, invece, la data di scadenza riportata nel documento ai fini dell’espatrio;

Per tutti gli altri uffici sono previste le modalità di comunicazione a distanza: specifiche necessità e/o urgenze potranno essere evidenziate ai Responsabili degli Uffici contattando i  numeri telefonici contenuti nell’allegata ordinanza con possibilità di fissare appuntamento.

Per ogni comunicazione da far pervenire al Comune di Santa Maria Capua Vetere, si prega di utilizzare esclusivamente l’indirizzo:

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

S. MARIA CAPUA VETERE – UFFICI COMUNALI CHIUSI

CASERTA, IL MAL TEMPO FERMA IL CENTRO VACCINALE

CASERTA. Presidio vaccinale sospeso per via del mal tempo. Le avverse condizioni meteorologiche non sta lasciando scampo alla provincia Casertana.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Ha portato alla temporanea chiusura del centro vaccinale presso la Caserma Ferrari Orsi di Caserta in raccordo con i vertici dell’azienda Sanitaria Locale .

Il personale militare della Brigata Bersaglieri Garibaldi sta provvedendo alle opportune verifiche dell’intera struttura campale. Entro 24 ore dovrebbero verificarsi il ripristino di tutte le attività del centro vaccinale.

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

CASERTA, IL MAL TEMPO FERMA IL CENTRO VACCINALE

CAMPANIA, ECCO LE CATEGORIE CHE RICEVERANNO LE DOSI CON PRIORITÀ

La programmazione della campagna vaccinale in Campania contro il Coronavirus è chiara. L’amministrazione regionale in una nota ha chiarito quali sono le categorie individuate come prioritarie per ricevere il vaccino anti COVID :

-PERSONALE SANITARIO

-ULTRA 80enni

-CATEGORIE FRAGILI E DISABILI

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

-PERSONALE SCOLASTICO E FORZE DELL’ORDINE

-SERVIZI PUBBLICI ESSENZIALI

La vaccinazione del personale sanitario è quella che ha preso il via per prima tra la fine di dicembre e l’inizio del nuovo anno. Si è poi proseguito con gli ultraottantenni , anche se la campagna vaccinale si è fermata poiché c’è stata una carenza dei vaccini Pfizer. Adesso si sta procedendo con il personale scolastico e con gli appartenenti alle forze dell’ordine.

Ancora non c’è una data precisa , per quanto riguarda le categorie fragili e i disabili , oppure per gli appartenenti ai servizi pubblici essenziali , come i giornalisti oppure gli avvocati. In questi ultimi casi l’ordine di appartenenza dovrà indicare alla Regione un referente che si occuperà di inserire i nominativi di chi vuole essere vaccinato sull’apposita piattaforma regionale.

Per quanto riguarda il percorso scolastico, la Regione Campania , ci ha tenuto a fare una precisazione: In relazione alla campagna vaccinale in atto , si comunica che la Regione Campania nell’abito delle convocazioni del personale scolastico , procederà a raccogliere le adesioni anche dei docenti residenti in Campania che svolgono la loro professione fuori regione .

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

CAMPANIA, ECCO LE CATEGORIE CHE RICEVERANNO LE DOSI CON PRIORITÀ

TENTA DI STROZZARE LA COMPAGNA

Ecco quanto accaduto nella giornata dell’otto marzo, nella provincia di Caserta, questa una breve ricostruzione di quanto accaduto: ha tentato di strangolare la compagna che voleva lasciarlo, e lo ha fatto davanti ai due figli terrorizzati, e nel giorno della Festa della Donna; per questo un 49enne di Pontelatone (Caserta) è stato arrestato

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Sono stati i carabinieri della stazione di Formicola, dipendenti dalla Compagnia di Capua, ad arrestare l’uomo, chiamati dai familiari che avevano assistito alla violenta aggressione. In casa della coppia c’erano infatti i figli di 15 e 8 anni e i genitori della donna, che hanno provato in tutti i modi a fermare il genero mentre strangolava la compagna; il 49enne ha mollato la stretta quando il volto della vittima – di 40 anni – era ormai livido. Poco dopo sono arrivati i carabinieri che hanno bloccato l’uomo e lo hanno ammanettato per i reati di lesioni, maltrattamenti e minacce aggravate. Si è poi scoperto che l’aggressione era solo l’ultima di una serie di violenze commesse dal 49enne nei confronti della compagna negli ultimi mesi. Ieri sera però la 40enne, forse persuasa dai tanti appelli a denunciare diffusi per la festa della donna, aveva deciso di dire basta, ma ha trovato la veemente reazione dell’uomo.

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

TENTA DI STROZZARE LA COMPAGNA

Automobilisti daltonici in città. La segnalazione

Maddaloni. Non sono servite le strisce blu a regolamentare il parcheggio delle auto a Maddaloni. Molti automobilisti continuano ad essere refrattari alle regole e, approfittando della penuria di vigili urbani, situazione ben nota in città, parcheggiano come preferiscono. Come è evidenziato nella foto, inviataci da un nostro lettore, le auto sono comodamente sistemate negli stalli. peccato che gli stalli in questione non siano né bianchi né blu, ma gialli. Quegli stalli sono destinati ai portatori di handicap e al carico /scarico delle merci per le attività commerciali. Alcuni , per evitare che parcheggino, occupano lo stallo con un bidone.. Qui siamo in vai San Francesco d’Assisi, ma in altri punti della città la situazione è analoga. A Maddaloni c’è, tra le altre cose, anche un’epidemia di daltonismo a quanto pare.

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Automobilisti daltonici in città. La segnalazione

Via Cancello in ginocchio per le piogge

Maddaloni/San Felice a Cancello: La storia si ripete. Tornano le piogge e via Cancello torna a soffrire, sommersa da un mare di acqua e fango che la rende impraticabile. Da stamattina la pioggia cade copiosa ed incessante creando allagamenti nelle campagne. Non solo. La strada è letteralmente invasa e l’acqua continua a danneggiare anche il manto stradale che, sommerso, non è neanche visibile e per questo ancor più pericoloso. Lo scenario apocalittico si ripete puntuale ogni volta in questa strada. Il progetto per i lavori per il collettore fognario sono sul tavolo della Regione e stiamo seguendo la vicenda passo passo. Intanto il maltempo ha le sue regole e continua a fare danni.

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Via Cancello in ginocchio per le piogge