In vacanza con la famiglia presso il Villaggio Turistico Balneare ‘Baia Felice’ viene colto da malore e muore sulla spiaggia

https://i2.wp.com/www.teleradio-news.it/wp-content/uploads/2021/08/in-vacanza-con-la-famiglia-presso-il-villaggio-turistico-balneare-baia-felice-viene-colto-da-malore-e-muore-sulla-spiaggia.jpg?w=800&ssl=1

In vacanza con la famiglia presso il Villaggio Turistico Balneare ‘Baia Felice’ viene colto da malore e muore sulla spiaggia – BelvedereNews

  • Home
  • Cronaca
  • In vacanza con la famiglia presso il Villaggio Turistico Balneare ‘Baia Felice’ viene colto da malore e muore sulla spiaggia

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)
https://www.teleradio-news.it/2021/08/20/in-vacanza-con-la-famiglia-presso-il-villaggio-turistico-balneare-baia-felice-viene-colto-da-malore-e-muore-sulla-spiaggia/

Castel Volturno, successo per lo spettacolo “Danza e mare”

https://i2.wp.com/www.teleradio-news.it/wp-content/uploads/2021/08/castel-volturno-successo-per-lo-spettacolo-danza-e-mare.jpg?resize=750%2C430&ssl=1

Castel Volturno– Lo spettacolo “Danze e Mare”,organizzato dall’Associazione “Bagnara che vive” e svoltosi il 19 agosto 2021 alle ore 18:00 presso il Lido Achille a Bagnara Castel Volturno (CE) a cura dei ragazzi del gruppo danza “LIBERI DI VOLARE” di Casal Di Principe (CE) è stato un susseguirsi di emozioni, come ha detto il presidente Aldo Di Resta nel discorso finale: <<Devo ringraziarvi, perché è stato semplicemente bellissimo, i loro gesti che hanno trasmesso un’emozione che è arrivata al nostro cuore e quindi devo ringraziare tutti questi ragazzi, dal presentatore un Mike Buongiorno giovane e voi che ci avete, con la vostra danza, con la vostra voce, trasmesso veramente tante emozioni. Ho visto gli sguardi, le preoccupazioni e le paure, ma la bellezza di questa cosa è stata anche in questo. Non è facile danzare sopra la sabbia quindi due volte ancora più bravi, ma soprattutto mi ripeto, bravi perché ci avete trasmesso delle emozioni e questa è veramente la cosa più importante perché quando si danza, si leggono delle poesie arrivare al cuore è stato un dono bellissimo……………>>
Lo spettacolo si è articolato in otto danze sia soliste, in coppia e in gruppo.
I protagonisti dello spettacolo sono stati, in ordine alfabetico:
Arrichiello Raffaele Cavaliere Erika Corvino Martina Mottola Gaia Rosano Rosa
ha presentato, in modo impeccabile Schiavone Salvatore
Sono state inoltre lette tre poesie che introducevano tre danze:
“Non posso” scritta da Pinotti Lavinia Andrea “Cancellami” e “Amore” scritte da Rosano Rosa

Quaranta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Castel Volturno, successo per lo spettacolo “Danza e mare”

Castel di Sasso. ‘Una sera fra i Ricordi’ domenica per riscoprire il passato pensando al futuro


Domenica 29 agosto a partire dalle ore 18, per le vie del centro storico di Cisterna, Continua a leggere

L’Afghanistan adesso è solo

https://i0.wp.com/www.teleradio-news.it/wp-content/uploads/2021/08/lafghanistan-adesso-e-solo.jpg?resize=227%2C300&ssl=1

L’Afghanistan e i suoi abitanti, donne e uomini formidabili e coraggiosi combattenti, non si arrenderanno, ma adesso sono soli 

di Tonia Ferraro

La missione internazionale in Afghanistan è durata venti anni.

La Forza Internazionale di Assistenza per la Sicurezza o ISAF International Security Assistance Force, è stata una missione della NATO, autorizzata dall’ONU, di supporto al governo dell’Afghanistan. Una forza che impiegava circa 140mila militari provenienti da 48 nazioni.

Oltre 20mila i soldati periti sul territorio afghano.

Del solo contingente italiano sono caduti 54 soldati e tantissimi sono stati colpiti in agguati o attentati che hanno subito durante le loro operazioni di controllo del territorio. L’Esercito italiano, uno dei migliori e più preparati al mondo, preferisce tenere un basso profilo. In ogni missione, ovunque nel mondo, si è distinto per la propria umanità: assistendo in ogni modo le popolazioni locali.

Il 31 dicembre 2014 la missione ISAF si conclude, lasciando il posto alla operazione RS | Resolute Support,  di tipo no combat, con finalità di assistenza e sostegno alla popolazione

Nel 2021, la missione RS, dopo una guerra costata la vita a tanti uomini e donne, a tanti innocenti civili, dopo l’annuncio del ritiro degli Stati Uniti d’America fatto dal presidente Joseph Biden, si conclude, lasciando l’Afghanistan nel caos e nelle mani del cosiddetto stato islamico e della sharīʿah, la cosiddetta Legge di Dio.

L’Afghanistan, una  terra lontana e ostile come le sue montagne e la sua sabbia arida, dalle tradizioni millenarie, un Paese messo in ginocchio da anni di conflitti.

Dapprima, nel 1979, l’invasione sovietica, che generò un conflitto conclusosi nel 1989, con una uscita ingloriosa dell’allora Unione Sovietica. Poi la guerra civile. Un Paese da sempre campo di interessi delle potenze internazionali.

L’avanzata degli islamici integralisti era scontata.

L’impegno a addestrare l’esercito afghano non è stato sufficiente, né tantomeno perfezionato.

L’equipaggiamento di cui erano stati dotati non era ancora adeguato.

L’esercito si è disgregato lasciando caserme, divise, armi e mezzi per sfuggire alla implacabile legge degli integralisti.

Che, naturalmente, hanno attinto a piene mani dagli equipaggiamenti, armi, veicoli. Infatti, non è raro vedere islamici integralisti a bordo di blindati americani.

Ecco perché l’avanzata è stata molto più rapida di quanto si potesse prevedere.

Il popolo afghano, donne e uomini formidabili e coraggiosi combattenti, rischia di ricadere nel medioevo e nel terrore.

Non si arrenderà, ma adesso è solo.

(Fonte: Lo Speakers Corner – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

L’Afghanistan adesso è solo

Ultimi arrivi allo Zoo

https://i1.wp.com/www.teleradio-news.it/wp-content/uploads/2021/08/ultimi-arrivi-allo-zoo.jpg?resize=300%2C225&ssl=1

Canvet e Pitaya e Axe e Bacana sono scimmiette rispettivamente della specie Cappuccina e Uistiti arrivate un mese fa allo zoo

Agosto allo Zoo di Napoli con i primati del Sud America: due coppie di scimmie Cappuccine e Uistitì hanno trovato casa, accolte e curate grazie alla collaborazione con il centro olandese AAP | Animal Advocacy and Protection.

I piccoli primati del Sud America si sono subito ambientati. Arrivati solo un mese fa, allo Zoo di Napoli, sono stati accolti nelle nuove aree appositamente realizzate dallo staff per ospitarli al meglio.

Si tratta in particolare di scimmie, Cappuccine e Uistitì, che come altri animali ospiti allo Zoo sono stati confiscati perchè tenuti illegalmente da privati.

Non è la prima volta che lo zoo partenopeo svolge un ruolo primario nell’accoglienza di animali confiscati, grazie alla collaborazione pluriennale con il centro AAP, che ha sede in Olanda e in Spagna.

Si tratta di animali in difficoltà che provengono nella maggior parte dei casi da confische per maltrattamento, come nel caso della pantera Moro, del caracal Akiles, della famiglia di Macachi.

La nuova area è stata progettata di concerto con i responsabili del centro Olandese per garantire ai piccoli ospiti le migliori condizioni di permanenza nella struttura napoletana.

Le due scimmie cappuccine, rispettivamente delle specie Sapajus apella e Sapajus libidinosus, si chiamano Canvet e Pitaya.

Axe e Bacana sono due uistiti dai pennacchi bianchi (Callithrix jacchus). Appartengono alla classe dei Primati il cui habitat originario è rappresentato dalle foreste del Sudamerica.

Specie che purtroppo sono comunemente commercializzate e detenute illegalmente, che per fortuna in questo caso hanno avuto una seconda possibilità di vita e benessere, accolte nel miglior modo da veterinari e keeper dello zoo.

Canvet si sa che è stato trovato in un gabbia per cani accanto a un bidone della spazzatura a Barcellona, Spagna, e portato al quartier generale della Guardia Civil e in seguito al centro specializzato di Almere.

Pitaya invece è stato confiscato a un proprietario privato dalle autorità francesi e successivamente trasportato ad Almere.

Una specie delicata, questi animali: hanno bisogno di cure costanti, arricchimenti ambientali e cibi specifici per rimanere in peso, come frutta, semi, vermi, eccetera.

Axe e Bacana sono stati invece confiscati dalle autorità a un proprietario privato in Spagna e trasportati ad AAP Primadomus (Spagna) e poi ad Almere. Gli uistitì vanno nutriti tre o quattro volte al giorno, con cibo tagliato è piccoli pezzi. Vivono sugli alberi e non scendono spesso a terra se non per il cibo. Sono eccellenti arrampicatori e prediligono i rami fitti della vegetazione.

(Fonte: Lo Speakers Corner – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Ultimi arrivi allo Zoo

Caiazzo. Covid, da zero a circa 20 positivi in un mese e tutto tace: grazie al comune?


Scusate se mi intrometto ma un’amica mi ha mandato una foto Continua a leggere

Mondragone, rischiava di annegare nelle acque della cittadina litoranea

https://i0.wp.com/www.teleradio-news.it/wp-content/uploads/2021/08/mondragone-rischiava-di-annegare-nelle-acque-della-cittadina-litoranea.jpg?resize=750%2C430&ssl=1

Mondragone. Destano preoccupazione le condizioni del 12enne marcianisano la cui prognosi resta ancora riservata, dopo il ricovero nel reparto di terapia intensiva all’ospedale Santobono di Napoli. Rischiava di annegare il giovanissimo tuffatosi in mare da una spiaggia libera del lungomare Camillo Federico, nella cittadina litoranea, dove si trovava in vacanza con la sua famiglia.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Sopraffatto dalle correnti che avevano iniziato a trascinarlo a largo, provvidenziale si è rivelato l’intervento di alcuni bagnanti, che dalla riva lo avevano sentito gridare aiuto mentre era visibilmente in difficoltà: a quel punto, in una corsa contro il tempo, lo hanno raggiunto e tratto in salvo. Non si è tuttavia, potuto impedire che nel frattempo ingerisse molta acqua. Gli stessi, hanno poi provveduto ad allertare immediatamente i soccorsi.

Quaranta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Mondragone, rischiava di annegare nelle acque della cittadina litoranea

Tragedia trovato morto in località turistica

https://i0.wp.com/www.teleradio-news.it/wp-content/uploads/2021/08/tragedia-trovato-morto-in-localita-turistica.jpg?resize=750%2C430&ssl=1

E’ stato trovato morto in una località turistica a Baia domizia, un uomo all’interno di un Bungalow, all’interno del quale stava cercando di effettuare il suo soggiorno vacanziero, inutili i soccorsi giunti sul posto che non hanno fatto altro che constatarne il decesso.

Quaranta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Tragedia trovato morto in località turistica

Delitto Katia Tondi, il marito ora è nel carcere a Terni –

Archivio Notizie Precedenti

Agenzia Stampa Mediapress – Quotidiano on line diretto da Ferdinando Terlizzi – Testata giornalistica registrata al Tribunale di Santa Maria Capua Vetere – (CE) con il num. 430/93 – Sede Legale: Corso Aldo Moro, 276 81055 Santa Maria Capua Vetere – (CE) – Telefono 388 429 38 28

Concessionaria esclusiva per la pubblicità Aziende & Media Service Srls.
Numero Rea CCIA Caserta: 334060 – C.F. e P.I. 04527430617- Codice Univoco: usal8pv – Pec: aziendemediaservicesrls@legalmail.it- Info: ferdinandoterlizzi37@gmail.com- 342.0463707/388.4293828- Sede legale Corso Aldo Moro, 276 – 81055 Santa Maria Capua Vetere- Uffici Operativi -Via Barberini, 11 Scala A Piano 2° int. 9 – 00187 Roma-

Sito Web Realizzato da SimplyWeb

(Fonte: Cronache Agenzia Giornalistica – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Delitto Katia Tondi, il marito ora è nel carcere a Terni –

I Vigili del Fuoco salvano 7 scouts dispersi sul Matese

https://i0.wp.com/www.teleradio-news.it/wp-content/uploads/2021/08/i-vigili-del-fuoco-salvano-7-scouts-dispersi-sul-matese.jpg?resize=750%2C430&ssl=1

Caserta 19 Agosto 2021
Ieri pomeriggio verso le ore 15:34 una squadra dei Vigili del Fuoco di Caserta proveniente dal distaccamento di Piedimonte Matese è intervenuta in una zona montuosa, nel comune di Gioia Sannitica, in seguito ad una chiamata di soccorso di un Capo Scout che non vedendo rientrare il suo gruppo, composto da 7 giovani scout ha allertato i soccorsi. Immediatamente giunti sul posto i vigili del Fuoco subito hanno cominciato le ricerche dei 7 scout provenienti da Foggia che avevano perso l’orientamento mentre effettuavano un’escursione su un sentiero CAI, rimanendo bloccati nel fitto bosco. Per riuscire a localizzarli è stato necessario far intervenire anche un elicottero proveniente dal nucleo elicotteri Vigili del Fuoco di Pontecagnano. Una volta localizzati i ragazzi, tutti di 21 anni ed in buone condizioni, sono stati recuperati dall’elicottero e trasportati in un campo vicino dove li attendeva il loro Capo Scout per rientrare nella struttura che li ospitava “Giovani di Don Bosco” sita in Piedimonte Matese.

Quaranta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

I Vigili del Fuoco salvano 7 scouts dispersi sul Matese