Treni, linea Napoli-Roma interrotta, Santillo: “terminare lavori entro tempi programmati”

https://i0.wp.com/www.teleradio-news.it/wp-content/uploads/2021/08/treni-linea-napoli-roma-interrotta-santillo-terminare-lavori-entro-tempi-programmati.jpg?resize=719%2C394&ssl=1

Martedì 17 agosto 2021. “Prendiamo atto, con soddisfazione, che finalmente sono in corso i lavori di consolidamento straordinario e impermeabilizzazione della galleria del Massico sulla linea Napoli-Roma via Formia, insieme ai lavori di manutenzione straordinaria nella stazione di Villa Literno, in provincia di Caserta, nel periodo compreso dal 9 al 29 agosto. Questo, nonostante gli sforzi di trenitalia a garantire dei bus sostitutivi, sta comunque causando non pochi disagi ai pendolari, per spostamenti che riguardano prevalentemente i vacanzieri. Nondimeno, la sicurezza e la buona gestione delle infrastrutture ferroviarie sono fondamentali e vengono prima di ogni cosa. Possiamo quindi tollerare questa interruzione, ancorché disagevole per molti, affinché si abbia al più presto una rete più efficiente e sicura. Il nostro auspicio si traduce inevitabilmente in un invito a Trenitalia, affinché i lavori si concludano nei tempi programmati, senza ritardi che andrebbero a causare non poche criticità a partire da settembre, con la ripresa di tutti gli spostamenti ordinari”. Agostino Santillo, vicepresidente del gruppo M5S al Senato e componente della commissione Lavori pubblici e trasporti.

Quaranta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Treni, linea Napoli-Roma interrotta, Santillo: “terminare lavori entro tempi programmati”

Rischiano l’annegamento in spiaggia

https://i0.wp.com/www.teleradio-news.it/wp-content/uploads/2021/08/rischiano-lannegamento-in-spiaggia.jpg?resize=750%2C394&ssl=1

C’è appena stato un incidente acquatico tra il Lido verde ed il Don Paolo ad Ischitella… Sembra che il mare agitato sia la causa dell’annegameto di 2 persone..

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Le notizie sono frammentarie e confuse…sono giusti sul posto gli elicotteri del 118…seguiranno aggiornamenti

Quaranta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Rischiano l’annegamento in spiaggia

ASL di Caserta/ Sospesi 22 dipendenti non vaccinati

https://i0.wp.com/www.teleradio-news.it/wp-content/uploads/2021/08/asl-di-caserta-sospesi-22-dipendenti-non-vaccinati.jpg?resize=750%2C430&ssl=1

ASL  di Caserta- Dopo una verifica iniziata a fine luglio, il direttore generale dell’Asl di Caserta ha sospeso 22 dipendenti. Dalla verifica è emerso che ben 200 dipendenti non si erano vaccinati, ridottisi poi a 22 dopo i vari solleciti. Per chi non ha aderito alla campagna vaccinale è scattata la sospensione che resterà in vigore fino a che non avranno provveduto a vaccinarsi e comunque non oltre il 31 dicembre.

Quaranta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

ASL di Caserta/ Sospesi 22 dipendenti non vaccinati

“Aiutateci a ritrovarla”: ancora dispersa la cagnolina a bordo del camper rubato lo scorso luglio

https://i0.wp.com/www.teleradio-news.it/wp-content/uploads/2021/08/aiutateci-a-ritrovarla-ancora-dispersa-la-cagnolina-a-bordo-del-camper-rubato-lo-scorso-luglio.jpg?resize=750%2C430&ssl=1

È trascorso ormai più di un mese dallo scorso 11 luglio, quando sulla SS. Domitiana al km 22,600 una famiglia del Nord, in vacanza, si è vista sottrarre nel giro di pochi minuti il proprio camper dopo una sosta presso il Caseificio “La Reale”, nel territorio del Comune di Mondragone. A bordo del camper, una mobilvetta kea p60 del 2010 ritrovata poi completamente distrutta in aperta campagna lontano dalla strada – Zona Asi sulla SP ‘ Via Santa Maria a Cubito ‘ in direzione Giugliano (NA) – vi era la loro preziosa cagnolina: la dolcissima Birba. Risponde a questo nome una spinoncina nera di taglia media, dotata di collare con un cuoricino (su cui è inciso il suo nome), che risulta ancora dispersa dal giorno in cui il camper è stato rubato con lei al suo interno. Abbandonata in una zona compresa fra i Comuni di Mondragone e Giugliano, la famiglia non si è finora risparmiata nella disperata ricerca di colei che viene ad essere una figlia.

Dopo il recente aggiornamento del 9 agosto che informava circa il ritrovamento del camper, o per meglio dire dei suoi resti –  privo del motore, si suppone sia stato smontato nel luogo in cui è avvenuto il ritrovamento – un nuovo appello giunge via social: si spera di poter localizzare Birba portando avanti le ricerche con l’ausilio di un drone, nel pieno rispetto della privacy altrui e delle normative che regolano i mezzi aerei a pilotaggio remoto e gli aeromodelli. Si cerca un dronista che possa a questo scopo offrire la propria disponibilità. Data la vastità della zona e ignorando la direzione che abbia potuto prendere, la cagnolina potrebbe aggirarsi ovunque. Forse, proprio in aperta campagna. Per informazioni contattare il 3395253702.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

La cagnolina ha 11 anni e necessita di terapie renali, è microchippata, sterilizzata e pesa circa 13 Kg.

“Grazie a tutte le persone che faranno la loro piccola immensa parte” nel far sì che l’affettuosa Birba possa ritornare a casa da coloro che la amano.

Quaranta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)
https://www.teleradio-news.it/2021/08/17/aiutateci-a-ritrovarla-ancora-dispersa-la-cagnolina-a-bordo-del-camper-rubato-lo-scorso-luglio/

Scontro auto-moto, ancora un violento impatto sulla Statale Domitiana

https://i1.wp.com/www.teleradio-news.it/wp-content/uploads/2021/08/scontro-auto-moto-ancora-un-violento-impatto-sulla-statale-domitiana.jpg?resize=750%2C430&ssl=1

Mondragone. Si sono rivelate da subito gravi le condizioni del centauro rimasto coinvolto nell’ incidente stradale che nella giornata di ieri, sulla Statale Domitiana, ha visto scontrarsi un’autovettura ed una moto. A seguito dell’impatto molto violento, il motociclista si è ritrovato scaraventato al suolo. Allertati immediatamente i soccorsi, con l’arrivo sul posto di un’ambulanza il ferito è stato trasportato alla clinica Pineta Grande di Castel Volturno dove pare abbia riportato fratture ad entrambe le gambe. Successivamente è intervenuta anche la Polizia Locale di Mondragone per condurre i necessari rilievi subito dopo i quali i mezzi del soccorso stradale hanno provveduto a liberare la carreggiata.

Quaranta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Scontro auto-moto, ancora un violento impatto sulla Statale Domitiana

Casertana ufficialmente in serie d

https://i1.wp.com/www.teleradio-news.it/wp-content/uploads/2021/08/casertana-ufficialmente-in-serie-d.jpg?resize=375%2C250&ssl=1

Ora è ufficiale la Casertana parteciperà al prossimo campionato di serie d, il tar del Lazio ha accettato il ricorso dei falchetti, Che potranno dunque ripartire dalla d. Ovviamente con questa decisione ci sarà anche la permanenza di D’Agostino. Ora ci sono pochissimi giorni per costruire la squadra ma almeno adesso si sa in che categoria si giocherà’

Quaranta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Casertana ufficialmente in serie d

Antonio e’ morto, colpito da infarto, per difendere il mare .

https://i0.wp.com/www.teleradio-news.it/wp-content/uploads/2021/08/antonio-e-morto-colpito-da-infarto-per-difendere-il-mare.jpg?w=800&ssl=1

Pubblichiamo integralmente il post di di Vincenzo Carbone , fratello di Antonio Carbone maresciallo dei carabinieri morto in seguito ad un infarto.

Antonio stava discutendo vivacemente con un gruppo di bagnanti calabresi in vacanza a Paola dopo che uno di questi aveva lanciato a mare un mozzicone di sigaretta.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

La questione verbale ha assunto presto toni alti. Il cuore del Carabinieri non ha retto e Antonio e’ stato colto da un infarto fulminante.

“Ieri 16 Agosto 2021 è morto un uomo, è morto un calabrese, è morto un maresciallo dei carabinieri di 56 anni. Nell’esercizio delle “sue funzioni”, se così si può dire. Naturalizzato piemontese, in vacanza da appena un giorno, voleva solo difendere il mare di Paola dalla ignoranza violenta e barbara di un clan di bagnanti calabresi che invece lo stava distruggendo. Un gesto da poco, un gesto banale, chiedere con gentilezza di non buttare rifiuti in mare. Ma l’ignoranza violenta e la protervia minacciosa hanno avuto la meglio. Alla fine di un violentissimo assalto verbale da parte del clan, a cui lui non ha potuto opporre alcuna resistenza, il suo cuore non ha retto. Soccorso immediatamente da altri turisti, quando sono arrivato ho potuto solo assistere alla incredulità e allo sconforto di chi c’era. Morto sulla spiaggia.

Si è trattato di un piccolo gesto, ma nei fatti rivoluzionario, chiedere a un gruppetto di calabresi di non distruggere la bellezza della Calabria. Una valanga può nascere da un piccolo fiocco di neve, una rivoluzione può nascere da un piccolo gesto, come scrive papa Francesco: “Prendersi cura dell’ambiente significa avere un atteggiamento di ecologia umana. […] Non si può separare l’uomo dal resto; c’è una relazione che incide in maniera reciproca, sia dell’ambiente sulla persona, sia della persona nel modo in cui si tratta l’ambiente; ed anche l’effetto rimbalzo contro l’uomo, quando l’ambiente viene maltrattato.”
Assistiamo tutti gli anni ai roghi che distruggono i nostri boschi, e sono calabresi quelli che appiccano gli incendi. Vediamo tutti gli anni il sudiciume del nostro mare, e sono calabresi quelli che inquinano. Fino a quando dovremo assistere, inermi, a questo scempio? Fino a quando si potrà violentare impunemente la nostra terra e distruggere la nostra casa?
La violentissima reazione verbale rende evidente la nullità e il vuoto assoluto di alcuni calabresi, non più preoccupati neanche dei possibili guadagni. Solo gratuita violenza senza scopo e senza senso.
Grazie Antonio per averci fatto vedere un uomo all’opera, un uomo che si prende cura della casa comune, un uomo che con gentilezza chiede ai calabresi di non distruggere la Calabria.
E’ morto un carabiniere nell’esercizio delle sue funzioni di essere umano, si chiamava Antonio Carbone, mio fratello.”

Quaranta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Antonio e’ morto, colpito da infarto, per difendere il mare .

LE FOTO. Scoperta discarica abusiva in strada, Giuseppe Golino: “Marcianise non deve morire”

https://i0.wp.com/www.teleradio-news.it/wp-content/uploads/2021/08/le-foto-scoperta-discarica-abusiva-in-strada-giuseppe-golino-marcianise-non-deve-morire.jpg?resize=750%2C430&ssl=1

Marcianise: Una nuova discarica a cielo aperto di plastica, calcinacci e pneumatici incendiati. È quanto scoperto in via Grosseto a Marcianise dal consigliere comunale e coordinatore di ‘Avanti Marcianise’ Giuseppe Golino che continua, con forza e perseveranza, la sua battaglia contro gli sversamenti abusivi.

Le immagini che arrivano da via Grosseto sono inequivocabili con abbondanti cumuli di rifiuti lasciati tra la vegetazione. Ciò testimonia il mancato senso civico di alcuni cittadini e soprattutto la necessità di operazioni di raccolta e smaltimento rifiuti più efficaci e di un’azione di controllo più incisiva da parte del Comune. “Marcianise non deve morire. Salviamo la nostra terra, salviamo la nostra città; facciamolo insieme”, è l’appello di Giuseppe Golino che poi spiega: “Quella di via Grosseto è una bomba ecologica pronta ad esplodere, che però deve avere le ore contate”. Per questo motivo il consigliere comunale ha inviato, all’indirizzo pec del Comune di Marcianise, una richiesta di intervento urgente rivolta al sindaco Antonello Velardi e all’assessore all’Ambiente Giuseppe Riccio.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

“Ho chiesto di disporre con ordinanza le operazioni necessarie alla rimozione e allo smaltimento dei rifiuti presenti nell’area pubblica sita in via Grosseto. In particolare nella suddetta strada sono presenti rifiuti abbondanti in grado di determinare una situazione di grave pericolo per l’incolumità pubblica e la sicurezza urbana”, fa sapere Golino che, dopo aver scoperto la discarica a cielo aperto, ha provato, invano, a segnalarla al numero verde indicato sul sito ufficiale del Comune: “Non perseguite questa strada – avverte infuriato – tanto non risponde nient’altro che una voce registrata che dice: ‘l’utente non è al momento disponibile, la preghiamo di lasciare un messaggio dopo il segnale acustico’”.

“Se vogliamo che le cose cambino, iniziamo a cambiare prima noi. Non voltiamo lo sguardo dall’altra parte, facciamolo per noi e per i nostri figli”, conclude il consigliere comunale Giuseppe Golino.

Quaranta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

LE FOTO. Scoperta discarica abusiva in strada, Giuseppe Golino: “Marcianise non deve morire”

Carinaro, vaccini in tour venerdì 20 agosto dalle 9:30

https://i1.wp.com/www.teleradio-news.it/wp-content/uploads/2021/08/carinaro-vaccini-in-tour-venerdi-20-agosto-dalle-930.jpg?w=800&ssl=1

Carinaro, venerdì  20 Agosto dalle 9:30 alle 19:00, antistante la casa comunale, p.zza Municipio 1, sarà possibile vaccinarsi contro il covid-19 a bordo di un ambulatorio mobile attrezzato . Porta con te la tessera sanitaria. Non è necessaria la prenotazione. #PerunComuneCovidFree

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Quaranta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Carinaro, vaccini in tour venerdì 20 agosto dalle 9:30

Il Napoli rinforza la difesa, preso esperto difensore Juan Jesus

https://www.teleradio-news.it/wp-content/uploads/2021/08/il-napoli-rinforza-la-difesa-preso-esperto-difensore-juan-jesus.webp

Anche il Napoli a cominciato a muoversi in chiave mercato, secondo le ultime notizie sembrerebbe fatta per un difensore. Il calciatore in questione è Juan Jesus, esperto difensore che milita ormai da tempo in serie a.  Il calciatore ex Roma e Inter arriva a parametro 0

Quaranta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Il Napoli rinforza la difesa, preso esperto difensore Juan Jesus

Nella Luce di Capodimonte

https://i1.wp.com/www.teleradio-news.it/wp-content/uploads/2021/08/nella-luce-di-capodimonte.jpg?resize=300%2C246&ssl=1

Grande successo di pubblico nel weekend di Ferragosto al Museo e Real Bosco di Capodimonte: oltre duemila i visitatori

NAPOLI – Nel lungo weekend di Ferragosto al Museo e Real Bosco di Capodimonte ha contato oltre 2mila e 300 visitatori più che soddisfatti per le cinque mostre in corso:

  • Raffaello a Capodimonte: l’officina dell’artista,
  • Napoli Napoli. Di lava, porcellana e musica,
  • Santiago Calatrava. Nella luce di Napoli,
  • Diego Cibelli. L’Arte del Danzare assieme
  • Paolo La Motta. Capodimonte incontra la Sanità 

Inoltre le collezioni del Museo, tra le maggiori d’Europa.

Molto apprezzate le attività dell’associazione MusiCapodimonte: la lezione-concerto al pianoforte del Maestro Rosario Ruggiero nella Sala degli Arazzi e le performance della compagnia Arcoscenico con la Dama di Corte nelle sale ad illustrare la storia della Reggia e di chi l’ha abitata.

Visitatori più che raddoppiati nella settimana di Ferragosto dopo l’introduzione del green pass lo scorso 6 agosto, rispetto alla prima settimana del mese, segno che il pubblico apprezza l’ulteriore misura governativa per effettuare la visita ai luoghi d’arte in totale sicurezza.

Moltissimi anche i turisti e i residenti che, dopo la visita al museo, hanno scelto il Real Bosco per trovare sollievo dalla calura estiva tra i viali del Giardino Tardo-Barocco o all’ombra degli alberi secolari del Giardino cino-inglese, tra il Canforo secolare o le Magnolie.

Oltretutto, il direttore Sylvain Bellenger ha deciso, d’accordo con Santiago Calatrava, di prorogare fino al 24 ottobre 2021 la mostra Santiago Calatrava. Nella luce di Napoli con disegni, maquette architettoniche e sculture, anche per consentire a chi ancora non l’ha vista di poter ammirare la Chiesa di San Gennaro ridecorata dall’architetto con un intetvento globale, omaggio alla “luce di Napoli “ e all’artigianato artistico locale.

Il grande artista spagnolo naturalizzato svizzero si è servito dell’eccellenza delle maestranze locali: il maestro Perotti da Vietri sul Mare per le vetrate artistiche, Annamaria Alois per i preziosi paramenti d’altare in seta e i maestri artigiani dell’Istituto a indirizzo raro Caselli – Real Fabbrica di Capodimonte, situato nel Real Bosco proprio davanti alla Chiesa, con cui ha realizzato i vasi e i candelabri in porcellana per gli altari, l’uovo sospeso al soffitto sull’altare maggiore, il fonte battesimale e le installazione per le nicchie e il soffitto.

Restaurato anche l’antico organo e le campane, tornate a risuonare dopo decenni di silenzio.

Resterà aperto fino al 24 ottobre anche l’antico Cellaio, accanto alla Chiesa, in cui sono esposte tutte le opere in ceramica di Calatrava.

Per maggiori informazioni: https://capodimonte.cultura.gov.it/mostra/santiago-calatrava-nella-luce-dinapoli- chiesa-di-san-gennaro/

(Fonte: Lo Speakers Corner – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Nella Luce di Capodimonte