Covid-19, ASL Caserta. Su 2.806 tamponi processati il 23,6% è positivo (Caserta +58, Marcianise +31)

Nel primo pomeriggio ASL Caserta rende noti i dati aggiornati alle ore 12 di oggi, 6 novembre 2020, relativi ai casi di contagio da Covid-19 e riferiti ai 104 comuni della provincia di Caserta. 662 sono i Casi Positivi registrati nelle ultime 24 ore, con 2.806 tamponi processati, con una risultanza del 23,6%. 4 le persone decedute. I guariti del giorno sono 50 e in totale in provincia di Caserta sono 3.183 dall’inizio della pandemia.
Queste le zone dove si sono registrati i 662 Casi Positivi del giorno: Alife 2, Arienzo 7, Aversa 51, Bellona 1, Caianello 1, Caiazzo 2, Calvi Risorta 12, Cancello Ed Arnone 7, Capodrise 7, Capua 10, Carinaro 3, Carinola 6, Casagiove 18, Casal Di Principe 15, Casaluce 3, Casapesenna 3, Casapulla 4, Caserta 58, Castel Morrone 4, Castel Volturno 21, Cellole 11, Cervino 9, Cesa 11, Curti 7, Falciano Del Massico 1, Francolise 4, Frignano 15, Grazzanise 11, Gricignano d’Aversa 13, Liberi 1, Lusciano 11, Macerata Campania 9, Maddaloni 27, Marcianise 31, Mondragone 23, Orta di Atella 21, Parete 7, Pastorano 4, Piana di Monte Verna 1, Piedimonte Matese 1, Pietramelara 6, Pietravairano 2, Pignataro Maggiore 5, Portico Di Caserta 2, Raviscanina 1, Recale 6, Ruviano 1, San Cipriano d’Aversa 7, San Felice A Cancello 17, San Marcellino 10, San Marco Evangelista 4, San Nicola la Strada 16, San Prisco 13, San Tammaro 5, Santa Maria a Vico 16, Santa Maria Capua Vetere 8, Santa Maria la Fossa 2, Sant’Arpino 18, Sessa Aurunca 5, Succivo 3, Teano 5, Teverola 14, Trentola Ducenta 11, Vairano Patenora 12, Valle di Maddaloni 1, Villa di Briano 2, Villa Literno 15, Vitulazio 2.
Il riassunto

 
05/11/20
04/11/20
DIFF. GIORNO PRECEDENTE

CASI POSITIVI
14.064
13.402
+662

DECEDUTI
123
119
+4

GUARITI
3.183
3.133
+50

POSITIVI ATTUALI
10.758
10.150
+608

TAMPONI PROCESSATI
138.288
135.482
+2.806

 
Il report di oggi, 6 novembre 2020
Il report di ieri, 5 novembre 2020
The post Covid-19, ASL Caserta. Su 2.806 tamponi processati il 23,6% è positivo (Caserta +58, Marcianise +31) appeared first on Gazzetta di Caserta | Cronaca e notizie da Caserta e provincia.
(Fonte: Gazzetta di Caserta – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Covid-19, ASL Caserta. Su 2.806 tamponi processati il 23,6% è positivo (Caserta +58, Marcianise +31)

di TeleradioNews Contrassegnato da tag

Pugno duro a Lusciano dopo il quarto decesso

Ancora un decesso in questa terra casertana, dilaniata sempre più, prima dall’indecenza dei rifiuti tossici e ora dal virus e dall’impossibilità di gestire situazioni sempre più complesse.

Dati in crescita e ancora un decesso
Arriva infatti da Lusciano la comunicazione del primo cittadino, Nicola Esposito che con un messaggio straziante annuncia quanto accaduto: “dalla tabella dei dati dell’ ASL risulta un totale di 193 casi positivi nel territorio di Lusciano ma purtroppo ci è giunta la triste notizia di un altro nostro concittadino deceduto per COVID-19″.

Tutti i tentativi per salvare la vita dell’uomo sono stati vani.

Il rammarico nonostante i tentativi

“Da ieri, insieme con la famiglia, – spiega Esposito – visto che le sue condizioni erano peggiorate improvvisamente, stavamo lottando per trovare un posto in ospedale per provare a curarlo, ma l’ASL e gli ospedali sono oramai strapieni di lavoro e di ammalati anche gravi ed ogni tentativo oggi purtroppo è andato vano”.

4 le persone morte a Lusciano

“Questo porta il numero dei deceduti per COVID-19 – conclude il sindaco – nel territorio di Lusciano ad un totale di 4. Come Sindaco, cittadino, marito e padre di due figli ed allo stesso tempo anche io figlio, non tollero che una persona possa morire così, in un niente e senza avere la possibilità di essere curato. È inaccettabile!”

Ed ecco che ancora una volta si arriva ad enunciare le regole essenziali per cercare di arginare il contagio. Per chi non ci crede. Per chi non rispetta le regole. Per chi non capisce. “La vita val bene un dubbio”.

 

Le regole da seguire sempre
Lavare frequentemente le mani
Rispettare il distanziometro tra le persone
Rimanere a casa ed uscire solo se necessario
Evitare di far uscire le persone anziane
Evitare luoghi affollati

 
The post Pugno duro a Lusciano dopo il quarto decesso appeared first on Gazzetta di Caserta | Cronaca e notizie da Caserta e provincia.
(Fonte: Gazzetta di Caserta – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

https://www.teleradio-news.it/2020/11/06/pugno-duro-a-lusciano-dopo-il-quarto-decesso/

di TeleradioNews Contrassegnato da tag

Allarme bomba nei pressi della casa di De Luca

Giusto per comprendere in che situazione stiamo vivendo.
Tra la paura per covid 19, che a farci tremare sia il virus o la sanità disperata, poco importa, in questo momento.
Certo è, o almeno lo voglio sperare che al termine di tutta questa situazione di emergenza e quindi quando l’Italia tornerà ad essere “il bel Paese”, di tanti colori e non solo di quelli accesi dal contagio, sarà necessario pretendere, e mi rivolgo a tutti i cittadini italiani, non solo quelli campani, una sanità vera e non con tante lacune, tra personale, posti e interpretazioni varie.
Ma intanto vediamo quello che è accaduto questa mattina.
Intorno alle 8 a Salerno, nei pressi della abitazione del Presidente della Regione Campania  è stata rinvenuta una borsa sospetta  e immediatamente è scattato “l’allarme bomba”.
I carabinieri, giunti nel rione Carmine insieme agli agenti della Digos, hanno precauzionalmente richiesto l’intervento degli artificieri che hanno provveduto a far brillare la borsa.
L’allarme è rientrato nel giro di pochi minuti: l’oggetto sospetto, infatti, conteneva uno scaldino.
The post Allarme bomba nei pressi della casa di De Luca appeared first on Gazzetta di Caserta | Cronaca e notizie da Caserta e provincia.
(Fonte: Gazzetta di Caserta – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Allarme bomba nei pressi della casa di De Luca

di TeleradioNews Contrassegnato da tag

San Nicola la Strada, il Comune fa chiarezza sulle fatture per i consumi idrici del biennio 2016-2017

L’Amministrazione Comunale intende fare chiarezza in ordine alla questione relativa al pagamento delle fatture per i consumi idrici del biennio 2016-2017, tema già approfondito anche dalle Commissioni Consiliari “Finanze” e “Garanzia e Controllo”.
Innanzitutto, va precisato che in ordine alla rilevazione di eventuali consumi errati o alla fatturazione di importi anomali, l’ente comunale, nel rispetto delle attuali restrizioni Covid, ha attivato – con la collaborazione anche della società affidataria del servizio di supporto all’Ufficio Acquedotto, la SE.TRI. s.r.l. – una postazione dedicata ed i seguenti relativi recapiti telefonici nonché indirizzi di posta elettronica cui poter segnalare le anzidette difformità e per procedere alla rettificazione delle fatture errate, senza aggravio di oneri per i ritardati pagamenti:
Ufficio Acquedotto
tel. 0823/427223 – acquedotto@comune.sannicolalastrada.ce.it
lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.00
martedì e giovedì dalle ore 15.30 alle ore 17.30
SE.TRI. s.r.l.
Tel. 0823/524087 – info@se-tri.it
dal lunedì al venerdì dalle ore 9.30 alle ore 12.30 e dalle ore 14.30 alle ore 16.00
In merito, poi, alla presunta prescrizione, va detto che la legge di bilancio 2018 prevede la prescrizione di due anni per le bollette dell’acqua a partire dal 2020.
Prima della stessa legge, la prescrizione resta di cinque anni. Pertanto, l’Ufficio competente provvederà ad esaminare le istanze che perverranno e successivamente comunicherà al contribuente l’esito della verifica, senza escludere l’eventuale difesa in giudizio.
The post San Nicola la Strada, il Comune fa chiarezza sulle fatture per i consumi idrici del biennio 2016-2017 appeared first on Gazzetta di Caserta | Cronaca e notizie da Caserta e provincia.
(Fonte: Gazzetta di Caserta – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

San Nicola la Strada, il Comune fa chiarezza sulle fatture per i consumi idrici del biennio 2016-2017

di TeleradioNews Contrassegnato da tag

Rapina alla gioielleria Gabriella. Presi i 5 rumeni che assaltarono il negozio all’interno del Centro Apollo

Nella mattinata odierna, la Squadra Mobile di Caserta, coadiuvata dai colleghi delle Squadre Mobili di Roma, Torino e Modena, ha arrestato 5 cittadini rumeni, appartenenti ad un gruppo criminale esperto di furti in danno di gioiellerie all’interno di centri commerciali e responsabili della rapina realizzata il 17 giugno del 2019 alla gioielleria Gabriella, all’interno del Centro Commerciale Apollo di Casapulla.
Quel giorno, diversi soggetti camuffati raggiungevano una delle porte posteriori del centro Apollo che forzavano utilizzando arnesi atti allo scasso. Una volta all’interno, attraverso un collaudato modus operandi, raggiungevano la gioielleria Gabriella, sita al piano terra e, dopo aver forzato la saracinesca, razziavano gli oggetti preziosi ivi presenti, per poi fuggire utilizzando l’autostrada A/1, altezza svincolo Caserta Nord carreggiata sud che in quel tratto confina con il parcheggio posteriore del Centro Commerciale Apollo.
Nella fase preparatoria del colpo, parte del gruppo criminale si occupava di creare una barricata sulla strada che consente l’accesso al parcheggio posteriore dello stesso centro commerciale appiccando un incendio che si propagava anche su alcune autovetture lasciate in sosta su quella strada.
Sono in corso ulteriori approfondimenti investigativi al fine di accertare le responsabilità degli indagati nella consumazione di ulteriori furti, perpetrati all’interno di altri centri commerciali, con le medesime modalità, anche sull’intero territorio nazionale.
Sulla base delle risultanze investigative raccolte, la Procura della Repubblica di Santa Maria C.V. ha richiesto e ottenuto dall’Ufficio Gip la misura cautelare della custodia in carcere per quattro componenti della banda e degli arresti domiciliari per l’ulteriore complice, in ordine al delitto di furto pluriaggravato nonché di incendio doloso.
L’esecuzione delle ordinanze è stata operata dalla Squadra Mobile di Caserta, all’alba di questa mattina, in varie Regioni del territorio Nazionale, grazie al supporto reso dalle Squadre Mobili di Roma, Torino e Modena.
The post Rapina alla gioielleria Gabriella. Presi i 5 rumeni che assaltarono il negozio all’interno del Centro Apollo appeared first on Gazzetta di Caserta | Cronaca e notizie da Caserta e provincia.
(Fonte: Gazzetta di Caserta – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Rapina alla gioielleria Gabriella. Presi i 5 rumeni che assaltarono il negozio all’interno del Centro Apollo

di TeleradioNews Contrassegnato da tag

Mozzarella di Bufala DOP e Pasta di Gragnano IGP, al via il grand tour d’Italia

Mozzarella di Bufala Campana DOP e Pasta di Gragnano IGP sono le protagoniste del “Grand Tour d’Italia”, un viaggio lungo la penisola, tra cultura ed enogastronomia, per capire come vengono utilizzate dagli chef queste due eccellenze simbolo del Made in Italy a tavola.
È la nuova web-serie a puntate, frutto dell’accordo di collaborazione siglato tra i Consorzi di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana Dop e della Pasta di Gragnano Igp.
Un videoracconto con gli chef di nove regioni italiane, attraversando l’Italia da Nord a Sud alla scoperta di luoghi, cucine e abbinamenti originali. Il risultato è un tour della bellezza, in cui i due tesori del Sud si contaminano con le tradizioni dei vari territori italiani, ammodernando piatti e ricette, grazie all’utilizzo della Bufala Dop e della Pasta di Gragnano Igp,. Un’occasione inoltre per ammirare paesaggi e luoghi di incantevole fascino dal punto di vista storico-artistico, ma anche turistico e paesaggistico. Le due eccellenze sono state cucinate a oltre 2mila metri di altitudine, al rifugio Boch sulle Dolomiti del Brenta, poi sono diventate un gelato a Firenze e tutto si concluderà con l’interpretazione del maestro Alfonso Iaccarino.
Le varie tappe, in continuo aggiornamento, si possono guardare on line all’indirizzo http://www.bufalacampanaepastadigragnano.it
Ecco i luoghi e gli chef coinvolti: Milano, Eugenio Roncoroni – Al Mercato; Vercelli, Costardi Bros. – Christian e Manuel Ristorante; Madonna di Campiglio, Chiara e Roberta Scalfi – Rifugio Boch; Bologna, Irina Steccanella – Irina Trattoria; Firenze, Simone Bonini – Gelateria Carapina; Acuto (Frosinone), Salvatore Tassa – Colline Ciociare; Lecce, Alessandra Civilla – Alex; Modica (Ragusa), Accursio Craparo – Accursio Ristorante; Sant’Agata sui due Golfi a Massa Lubrense (Napoli), Alfonso Iaccarino – Don Alfonso 1890.
A sx, Giuseppe Di Martino – a dx Domenico Raimondo
«Questo nuovo progetto – commenta Domenico Raimondo, presidente del Consorzio di Tutela Mozzarella di Bufala Campana Dop – testimonia ancora una volta che il cibo è cultura e che Mozzarella Dop e Pasta di Gragnano Igp sono elementi iconici per tutta l’Italia e ben oltre i confini nazionali. Una conferma importante in un momento difficile per tutti, che ci spinge a insistere ancora di più sulla strada delle sinergie istituzionali, anche per intercettare le nuove esigenze dei consumatori emerse dall’emergenza coronavirus».
«Il nostro è un Paese straordinariamente biodiverso – aggiunge Giuseppe Di Martino, presidente del Consorzio di Tutela della Pasta di Gragnano IGP – questo viaggio gastronomico guidato dalla Pasta di Gragnano IGP e dalla Mozzarella DOP racconta e valorizza l’Italia nelle sue specificità territoriali e geografiche. Un’operazione che assume un’ulteriore valenza in questo particolare periodo storico, operando su base collettiva a beneficio delle nostre eccellenze alimentari, del territorio e del consumatore».
Non è la prima collaborazione tra i due principali Consorzi per la Tutela di DOP e IGP agroalimentari del Centro Sud Italia. A febbraio scorso, le due realtà hanno infatti siglato un’alleanza che ha dato vita a un polo di tutela e valorizzazione che vale circa un miliardo di euro. In virtù di questa intesa, sono state già avviate collaborazioni nel settore della vigilanza, con controlli incrociati sui due prodotti, e della promozione.
The post Mozzarella di Bufala DOP e Pasta di Gragnano IGP, al via il grand tour d’Italia appeared first on Gazzetta di Caserta | Cronaca e notizie da Caserta e provincia.
(Fonte: Gazzetta di Caserta – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

https://www.teleradio-news.it/2020/11/05/mozzarella-di-bufala-dop-e-pasta-di-gragnano-igp-al-via-il-grand-tour-ditalia-2/

di TeleradioNews Contrassegnato da tag

Campania zona gialla e la reazione del presidente della Provincia Magliocca: “Avete perso un’altra occasione”

Campania è zona gialla!
Ormai è ben noto a tutti. L’Italia è divisa in zone. Ogni zona ha un suo colore, a seconda di una valutazione fatta dal ministero della Salute.
La Campania è stata classificata zona gialla. Non fuori pericolo ma, neanche con una tale diffusione di covid 19 da richiedere maggiori restrizioni.
Questo, ripeto, secondo la classificazione fatta dal ministero.
Ma questa scelta ha determinato varie reazioni.
In provincia di Caserta, immediata è arrivata la comunicazione di Giorgio Magliocca, presidente della Provincia.
“Le motivazioni per le quali la Regione Campania è stata inserita dal Governo nelle cosiddette “zone gialle”  – spiega Magliocca – si trovano nei verbali del comitato tecnico scientifico n. 122 e 123 rispettivamente del 31 ottobre e del 3 novembre e nel verbale della cabina di regia del 4 novembre”.

“Negli stessi si legge che,  – prosegue Magliocca -pur tenendo presente la crescita della curva dei contagi, fattore che preoccupa il Presidente della Regione Campania, va considerato, come riferito dallo stesso Vincenzo De Luca, che il sistema sanitario campano non soffre della situazione epidemiologica ed è pronto ad implementare i vari servizi”.
 
E qui arriva il punto cruciale, perchè come rileva lo stesso Magliocca “non è così, cari responsabili nazionali e regionali. Il sistema sanitario regionale è al collasso”.
E la situazione attuale in cui si trova la Campania attualmente è preoccupante.
“Ci sono persone che aspettano da settimane di fare un tampone perché mancano ambulanze,  – evidenzia il Presidente della Provincia – altre che aspettano settimane il risultato del test perché mancano laboratori che possano elaborare in tempi rapidi i risultati. Ci sono persone ammalate rinchiuse in casa, con febbre e problemi respiratori, che non ricevono assistenza perché mancano infermieri e medici. Ci sono state persone che sono morte perché mancano posti negli ospedali. Avete perso un’altra occasione”.

E ovviamente va bene, avere restrizioni più blande. “Ma prima di occuparvi di restrizioni  – bacchetta il governo Magliocca – ci saremmo aspettati una verifica reale e concreta della situazione sanitaria campana e magari lo stanziamento di fondi per implementare immediatamente il sistema sanitario e per aiutare le persone e le attività in difficoltà”.
 
E il problema principale è proprio questo l’assenza di controlli e verifiche reali sul territorio, oltre a la presa di coscienza di quelle che sono effettivamente le esigenze del territorio Campano.
Perchè, va benissimo l’impegno e la responsabilità di tutti ma senza i giusti strumenti, tutto cade nel vuoto. Anche la salute che, dovrebbe essere al primo posto. E invece …
 
The post Campania zona gialla e la reazione del presidente della Provincia Magliocca: “Avete perso un’altra occasione” appeared first on Gazzetta di Caserta | Cronaca e notizie da Caserta e provincia.
(Fonte: Gazzetta di Caserta – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Campania zona gialla e la reazione del presidente della Provincia Magliocca: “Avete perso un’altra occasione”

di TeleradioNews Contrassegnato da tag

Arrivato il risultato del tampone di don Primo Poggi: negativo!!! Il sacerdote è finalmente guarito

Arrivano buone notizie per quanto riguarda la salute di don Primo Poggi, il sacerdote che per anni è stato il rettore del santuario di Santa Lucia a Caserta e tanto è amato un pò ovunque.
L’uomo, prima ancora che il prete che accoglie gli animali con affetto anche durante le sue celebrazioni e che riceve tantissimi fedeli durante il momento della confessione.
La buona notizia
Insomma, la buona notizia è che il tampone che gli è stato fatto lunedì scorso ha dato esito negativo.
Questo, significa che, don Primo è guarito da Covid 19.
Don Sergio Adimari, attuale rettore del Santuario di Santa Lucia, però spiega che “le condizioni di salute sono stazionarie, don Primo è molto stanco. Pertanto vi chiedo la cortesia di mantenere un certo distacco fisico”.
Notizie dal Santuario di Santa Lucia
Per quanto riguarda il Santuario don Sergio fa sapere che “in questi giorni farò sanificare e pulire tutta l’area dove si celebra la santa Messa e si amministra il sacramento della Confessione”.

Appena la salute lo permetterà, don Primo riprenderà anche a celebrare la santa Messa.

“Anche se per un pò di tempo don Primo si asterrà anche dalla Confessione,  – prosegue don Sergio – per permettersi di riprendere ed anche per salvaguardarlo da qualsiasi altro contagio, perché se don Primo è stato contagiato è stato perché qualcuno non ha rispettato le regole che ho segnalato e che i protocolli ci hanno imposto. Se volete comunicare con don Primo vi chiedo di farlo attraverso lo scritto, che verrà consegnato a lui”.

La celebrazione della santa Messa
“La santa Messa sarà celebrata da me, e da don Avelino, – conclude il rettore – così anche per l’amministrazione del sacramento della Confessione (martedì, mercoledì, giovedì e venerdì, con il calendario già noto). Appena tutto sarà pronto vi comunicherò l’apertura del santuario. Ringrazio il Signore e ciascuno di voi per le numerose preghiere”.

E così questa brutta vicenda che ha coinvolto in pieno don Primo, dopo la morte del vescovo della Diocesi di Caserta, monsignor Giovanni D’Alise, si conclude con un sospiro di sollievo per tutti.

Gli auguri del sindaco di Caserta
Arrivano gli auguri anche del sindaco di Caserta, Carlo Marino, che dalla sua pagina facebook annuncia “don Primo Poggi è guarito: una bellissima notizia che conforta le speranze di tutti noi. Auguri a lui, auguri a tutti i cittadini: con la responsabilità di tutti ne usciremo più forti”.

The post Arrivato il risultato del tampone di don Primo Poggi: negativo!!! Il sacerdote è finalmente guarito appeared first on Gazzetta di Caserta | Cronaca e notizie da Caserta e provincia.
(Fonte: Gazzetta di Caserta – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Arrivato il risultato del tampone di don Primo Poggi: negativo!!! Il sacerdote è finalmente guarito

di TeleradioNews Contrassegnato da tag

Droga dei Milone, colpo di scena. Il Tribunale del Riesame: Palma Ricci e Marco Corona Caiazzo sono liberi

Nel procedimento penale in merito al blitz dei Carabinieri di Marcianise del 20 ottobre scorso e all’arresto di 38 persone ree per la Pubblica Accusa di aver messo in piedi una fiorente attività di spaccio di sostanze stupefacenti del tipo hashish, cocaina e crack, tra Marcianise e i comuni dell’agro aversano, la 12^ Sezione Riesame del Tribunale di Napoli ha dichiarato Corona Caiazzo Marco classe 83 e Ricci Palma classe 85, entrambi liberi.
Per dovere di cronaca dobbiamo ricordare che solo il 29 ottobre scorso, il GIP del Tribunale di Napoli, dr. Luca Della Ragione, aveva disposto per la 35enne Palma Ricci, tra le 31 persone raggiunte da OCCC – Ordinanza di Custodia Cautelare in carcere, la misura degli arresti domiciliari. Palma Ricci e Marco Corona Caiazzo sono entrambe difesi dall’avvocato Giuseppe Foglia di Marcianise.
Spaccio di droga tra Marcianise e l’Atellano. Il GIP dispone gli arresti domiciliari per Ricci Palma

 
Blitz all’alba. Sgominata banda di spacciatori tra Marcianise e l’Atellano. 38 in manette I NOMI E IL VIDEO

 
The post Droga dei Milone, colpo di scena. Il Tribunale del Riesame: Palma Ricci e Marco Corona Caiazzo sono liberi appeared first on Gazzetta di Caserta | Cronaca e notizie da Caserta e provincia.
(Fonte: Gazzetta di Caserta – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Droga dei Milone, colpo di scena. Il Tribunale del Riesame: Palma Ricci e Marco Corona Caiazzo sono liberi

di TeleradioNews Contrassegnato da tag

Rapina alla gioielleria Gabriella. Presi i 5 rumeni che assaltarono il negozio all’interno del Centro Apollo

Nella mattinata odierna, la Squadra Mobile di Caserta, coadiuvata dai colleghi delle Squadre Mobili di Roma, Torino e Modena, ha arrestato 5 cittadini rumeni, appartenenti ad un gruppo criminale esperto di furti in danno di gioiellerie all’interno di centri commerciali e responsabili della rapina realizzata il 17 giugno del 2019 alla gioielleria Gabriella, all’interno del Centro Commerciale Apollo di Casapulla.
Quel giorno, diversi soggetti camuffati raggiungevano una delle porte posteriori del centro Apollo che forzavano utilizzando arnesi atti allo scasso. Una volta all’interno, attraverso un collaudato modus operandi, raggiungevano la gioielleria Gabriella, sita al piano terra e, dopo aver forzato la saracinesca, razziavano gli oggetti preziosi ivi presenti, per poi fuggire utilizzando l’autostrada A/1, altezza svincolo Caserta Nord carreggiata sud che in quel tratto confina con il parcheggio posteriore del Centro Commerciale Apollo.
Nella fase preparatoria del colpo, parte del gruppo criminale si occupava di creare una barricata sulla strada che consente l’accesso al parcheggio posteriore dello stesso centro commerciale appiccando un incendio che si propagava anche su alcune autovetture lasciate in sosta su quella strada.
Sono in corso ulteriori approfondimenti investigativi al fine di accertare le responsabilità degli indagati nella consumazione di ulteriori furti, perpetrati all’interno di altri centri commerciali, con le medesime modalità, anche sull’intero territorio nazionale.
Sulla base delle risultanze investigative raccolte, la Procura della Repubblica di Santa Maria C.V. ha richiesto e ottenuto dall’Ufficio Gip la misura cautelare della custodia in carcere per quattro componenti della banda e degli arresti domiciliari per l’ulteriore complice, in ordine al delitto di furto pluriaggravato nonché di incendio doloso.
L’esecuzione delle ordinanze è stata operata dalla Squadra Mobile di Caserta, all’alba di questa mattina, in varie Regioni del territorio Nazionale, grazie al supporto reso dalle Squadre Mobili di Roma, Torino e Modena.
The post Rapina alla gioielleria Gabriella. Presi i 5 rumeni che assaltarono il negozio all’interno del Centro Apollo appeared first on Gazzetta di Caserta | Cronaca e notizie da Caserta e provincia.
(Fonte: Gazzetta di Caserta – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Rapina alla gioielleria Gabriella. Presi i 5 rumeni che assaltarono il negozio all’interno del Centro Apollo

di TeleradioNews Contrassegnato da tag

Mozzarella di Bufala DOP e Pasta di Gragnano IGP, al via il grand tour d’Italia

Mozzarella di Bufala Campana DOP e Pasta di Gragnano IGP sono le protagoniste del “Grand Tour d’Italia”, un viaggio lungo la penisola, tra cultura ed enogastronomia, per capire come vengono utilizzate dagli chef queste due eccellenze simbolo del Made in Italy a tavola.
È la nuova web-serie a puntate, frutto dell’accordo di collaborazione siglato tra i Consorzi di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana Dop e della Pasta di Gragnano Igp.
Un videoracconto con gli chef di nove regioni italiane, attraversando l’Italia da Nord a Sud alla scoperta di luoghi, cucine e abbinamenti originali. Il risultato è un tour della bellezza, in cui i due tesori del Sud si contaminano con le tradizioni dei vari territori italiani, ammodernando piatti e ricette, grazie all’utilizzo della Bufala Dop e della Pasta di Gragnano Igp,. Un’occasione inoltre per ammirare paesaggi e luoghi di incantevole fascino dal punto di vista storico-artistico, ma anche turistico e paesaggistico. Le due eccellenze sono state cucinate a oltre 2mila metri di altitudine, al rifugio Boch sulle Dolomiti del Brenta, poi sono diventate un gelato a Firenze e tutto si concluderà con l’interpretazione del maestro Alfonso Iaccarino.
Le varie tappe, in continuo aggiornamento, si possono guardare on line all’indirizzo http://www.bufalacampanaepastadigragnano.it
Ecco i luoghi e gli chef coinvolti: Milano, Eugenio Roncoroni – Al Mercato; Vercelli, Costardi Bros. – Christian e Manuel Ristorante; Madonna di Campiglio, Chiara e Roberta Scalfi – Rifugio Boch; Bologna, Irina Steccanella – Irina Trattoria; Firenze, Simone Bonini – Gelateria Carapina; Acuto (Frosinone), Salvatore Tassa – Colline Ciociare; Lecce, Alessandra Civilla – Alex; Modica (Ragusa), Accursio Craparo – Accursio Ristorante; Sant’Agata sui due Golfi a Massa Lubrense (Napoli), Alfonso Iaccarino – Don Alfonso 1890.
A sx, Giuseppe Di Martino – a dx Domenico Raimondo
«Questo nuovo progetto – commenta Domenico Raimondo, presidente del Consorzio di Tutela Mozzarella di Bufala Campana Dop – testimonia ancora una volta che il cibo è cultura e che Mozzarella Dop e Pasta di Gragnano Igp sono elementi iconici per tutta l’Italia e ben oltre i confini nazionali. Una conferma importante in un momento difficile per tutti, che ci spinge a insistere ancora di più sulla strada delle sinergie istituzionali, anche per intercettare le nuove esigenze dei consumatori emerse dall’emergenza coronavirus».
«Il nostro è un Paese straordinariamente biodiverso – aggiunge Giuseppe Di Martino, presidente del Consorzio di Tutela della Pasta di Gragnano IGP – questo viaggio gastronomico guidato dalla Pasta di Gragnano IGP e dalla Mozzarella DOP racconta e valorizza l’Italia nelle sue specificità territoriali e geografiche. Un’operazione che assume un’ulteriore valenza in questo particolare periodo storico, operando su base collettiva a beneficio delle nostre eccellenze alimentari, del territorio e del consumatore».
Non è la prima collaborazione tra i due principali Consorzi per la Tutela di DOP e IGP agroalimentari del Centro Sud Italia. A febbraio scorso, le due realtà hanno infatti siglato un’alleanza che ha dato vita a un polo di tutela e valorizzazione che vale circa un miliardo di euro. In virtù di questa intesa, sono state già avviate collaborazioni nel settore della vigilanza, con controlli incrociati sui due prodotti, e della promozione.
The post Mozzarella di Bufala DOP e Pasta di Gragnano IGP, al via il grand tour d’Italia appeared first on Gazzetta di Caserta | Cronaca e notizie da Caserta e provincia.
(Fonte: Gazzetta di Caserta – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Mozzarella di Bufala DOP e Pasta di Gragnano IGP, al via il grand tour d’Italia

di TeleradioNews Contrassegnato da tag