Eccellenze caiatine sugli scudi in RAI: maestri anche di comunicazione Rosanna e Manuel

caiazzo-15x10-geo-frame-22caiazzo-15x10-geo-frame-21Entusiasti i telespettatori ma entusiasta lo stesso portavoce dei “magnifici sette” artigiani del Gusto Continua a leggere

Fico (M5S) : ‘Perchè la Rai, nonostante il canone, riceve un contributo aggiuntivo?’

fico-roberto-scritta-canone-rai-1Ho presentato un’interrogazione alla Presidenza del Consiglio dei Ministri e contestualmente un quesito alla Rai per capire perché la Rai, nonostante sia finanziata per 1,7 miliardi di euro con il canone pagato ogni anno dai cittadini, riceva dal Governo un contributo aggiuntivo.

Continua a leggere

Lotto, estrazione: la Rai sbaglia i numeri, ​milionaria per un minuto ora vuole 50mila euro

super-enalotto-1Milionaria per un minuto, poi rigettata in un vortice di ansia e agitazione. Continua a leggere

Marrazzo su Rai 2 racconta ‘l’umanità e la diversità senza tabù’

marrazzo-piero-2013Piero Marrazzo presenta ‘Razza Umana’ su Rai 2: “Racconto l’umanità e la diversità senza tabù”. Continua a leggere

Rai-Mediaset, ‘guerra del bailo’: Carlucci non ha diffamato D’Urso

Dopo lo stop, per plagio, imposto nel 2011 dal tribunale civile di Roma al programma Baila di Canale 5, troppo somigliante a Ballando con le stelle di Rai 1, la querelle è approdata anche in sede penale.

Barbara D’Urso, conduttrice di Baila, aveva querelato per diffamazione Milly Carlucci, che di Ballando con le stelle è anche autrice, per alcuni giudizi espressi sul programma di Rti.

Il pm Maria Cordova ha chiesto l’archiviazione del procedimento, ma Barbara D’Urso ha fatto opposizione ed oggi si è tenuta un’udienza davanti al gip Tiziana Coccoluto al termine della quale il magistrato si è riservato di decidere sull’archiviazione del procedimento.

L’azione penale della D’Urso aveva preso le mosse da alcune espressioni usate dalla Carlucci il 27 settembre 2011 nel corso del programma La vita in diretta di Mara Venier.

In particolare, equiparò Baila alle «borse false e alle patacche di orologi».

Parole, ha ribadito oggi la Carlucci, usate per sintetizzare «i termini di plagio e contraffazione» usati dal giudice civile.

Giudizi che, per il pm Cordova, rientrano nell’esercizio di critica.

Da qui la richiesta di archiviazione.

«La mia intenzione – ha dichiarato Milly Carlucci prima dell’udienza – non era di offendere Barbara.

Ci conosciamo da tanto tempo, non mi aspettavo questa sua iniziativa.

Il plagio rappresentato da Baila era emerso già da diversi gradi di giudizio ed io non ho fatto altro, riferendomi agli autori di quel programma, che usare termini alternativi».

(Fonte & Aggiornamenti: http://www.leggo.it/articolo.php?id=224603&sez=SPETTACOLI – via ‘BALLANDO’ E ‘BAILA’, GUERRA IN TRIBUNALE. LA CARLUCCI NON HA DIFFAMATO LA D’URSO | LEGGO – SPETTACOLI TELEVISIONE)