Caserta. Vicenda Cosentino: alla difesa bastano i ‘domiciliari’

Non si preannuncia alcun ricorso in Cassazione in caso di esito negativo per l’istanza di scarcerazione presentata dai legali dell’ex Sottosegretario.
Per l’’avvocato Nando Letizia “le motivazioni rafforzano l’ipotesi della concessione dei domiciliari che potrebbe essere concessa nei prossimi giorni“.

Subito dopo la pubblicazione delle motivazioni della Cassazione che ha annullato, con rinvio al Tribunale del Riesame, l’ordine di custodia cautelare a carico dell’ex coordinatore regionale del Pdl Nicola Cosentino, CasertaCE ha contattato, Nando Letizia, uno dei legali della difesa, al fine di comprendere quali risvolti ci saranno nelle prossime ore.

In effetti si attende adesso la decisione del giudice del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere,Guglielmo, in merito all’istanza di scarcerazione presentata dai legali dell’ex Sottosegretario.

ICosentino-Nicola-15x9-camorra+governo-306x180n caso di rigetto della richiesta di scarcerazione appare improbabile la presentazione di un’ulteriore istanza alla Cassazione, al fine di ottenere, appunto i domiciliari per Nicola Cosentino.

La difesa, secondo quanto ha sostenuto l’avvocato Letizia, sarebbe intenzionata, in caso di esito negativo pronunciato dal dott. Guglielmo di attendere la decisione del Riesame.

“Le motivazioni formulate dalla Cassazione – ha sottolineato Letizia – rappresentano un punto importante e positivo per l’ex Sottosegretario che in caso di pronuncia favorevole del dott. Guglielmo potrebbe essere scarcerato e sottoposto alla misura cautelare dei domiciliari anche nei prossimi giorni”.

(Max Ive – Fonte & Aggiornamenti: Caserta CE)

Caserta, rapporti Ospedale- camorra: blitz congiunto Finanza e DIA

 

Giovedì 4 e venerdì 5 luglio gli uomini della Fiamme gialle e della Direzione investigativa antimafia sono stati a lungo nell’ufficio personale e nel Ced dell nosocomio casertano.

Continua a leggere

Gricignano d’Aversa. Operaio muore a Foligno tornando dal lavoro

auto-15x7_incidente2Nessuno scampo per un sessantenne che, rientrando dal lavoro, perde il controllo della propria auto e va a schiantasi contro un muro.

Così sabato è morto Bonaventura De Luise, operaio originario di Gricignano d’Aversa, è morto a in un incidente stradale verificatosi nei pressi di Foligno.

La Seat Ibiza da lui guidata, forse per un malore oppure a causa di un colpo di sonno, è andata a scontrarsi con il muro di una casa.

A bordo dell’auto c’era anche un collega di Lauria, 53 anni, rimasto ferito nell’impatto.

De Luise aveva da poco terminato il proprio turno di lavoro in fabbrica.

Giovani casertani accoltellati in Emilia

coltello-killerIl grave episodio è avvenuto la scorsa notte in provincia di Reggio Emilia: Continua a leggere

Aversa: sosta senza ricevuta: illegittime le ‘multine’, pagano i funzionari

ausiliario_traffico1Scompaiono le ‘multine’ di 2 euro per i trasgressori del grattino. La Corte di Cassazione dice: attenzione il danno lo pagano i dirigenti. Continua a leggere

Caserta. ZTL, multe: sono tutte da annullare: non solo per difetto di pannelli luminosi!

I motivi e le foto che le rendono illegittime. Continua a leggere