ALVIGNANO. Rimpasto in vista per l’Amministrazione Comunale. Presto nominati consiglieri Alberto Di Rienzo e Pietro Sgueglia primi tra i non eletti


© http://www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Forti del consenso elettorale riscosso a livello personale nel segreto dell’urna, Di Rienzo e Sgueglia chiedono di avere il meritato spazio in seno all’amministrazione comunale…
Sono pronti a fare la loro parte e ad impegnarsi per il bene del paese Alberto Di Rienzo e Pietro Sgueglia, primi dei non eletti della lista Uniti per Alvignano alle ultime elezioni comunali del maggio 2012. Nell’ambito del rimpasto di metà mandato che attende l’amministrazione del sindaco Angelo Di Costanzo, i due candidati che per pochissimi voti mancarono l’elezione tre anni fa, si dichiarano disponibili a fare il loro ingresso tra i banchi del Consiglio Comunale e a dare il proprio contributo nella gestione amministrativa della comunità alvignanese. Forti del consenso elettorale riscosso a livello personale nel segreto dell’urna, Di Rienzo e Sgueglia chiedono di avere il meritato spazio in seno all’amministrazione comunale, garantendo sin da ora la convinta adesione al gruppo di maggioranza ed il massimo appoggio agli assessori e al primo cittadino. Anche in ottica futura, specialmente riguardo alle prossime elezioni della primavera 2017, l’innesto di forze fresche nella squadra del sindaco Di Costanzo rappresenterebbe un’importante novità capace di garantire continuità e nuova linfa all’azione amministrativa, oltre a fornire energie e risorse ulteriori alla maggioranza che, per effetto del sistema elettorale in vigore nel 2012, si è ritrovata rimaneggiata e a ranghi ridotti rispetto al passato ma comunque chiamata a governare un paese di cinque mila anime con appena 6 consiglieri. Le dimissioni da consiglieri di due assessori che manterrebbero il ruolo in seno alla giunta, ed il conseguente ingresso di due nuovi componenti nel gruppo consiliare di Uniti per Alvignano servirebbe ad ampliare e rafforzare l’amministrazione così da consentire a Di Rienzo e Sgueglia di fornire un valido apporto alla risoluzione delle diverse problematiche che attanagliano la cittadina e, nello stesso tempo, anche a migliorare la cura e la gestione dell’ordinario. Ecco perché i due candidati ora chiedono spazio al sindaco Di Costanzo e agli assessori chiamati a fare un passo indietro, ma solo da consiglieri, per allargare la squadra amministrativa.
Enzo Perretta

(News elaborata – archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)
https://d5k6iufjynyu8.cloudfront.net/script/button.js© http://www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Original article: ALVIGNANO. Rimpasto in vista per l’Amministrazione Comunale. Presto nominati consiglieri Alberto Di Rienzo e Pietro Sgueglia primi tra i non eletti.

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)
https://www.teleradio-news.it/2015/03/08/alvignano-rimpasto-in-vista-per-lamministrazione-comunale-presto-nominati-consiglieri-alberto-di-rienzo-e-pietro-sgueglia-primi-tra-i-non-eletti/

di TeleradioNews

PIEDIMONTE MATESE. Scuole, parcheggio e Cimitero. Ripartono i lavori a tamburo battente. Domani riaprono tutte le scuole e iniziano i lavori nei due siti comunali.


© http://www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Tagliati gli alberi ed eliminati i pericoli nei pressi dei plessi scolastici. Domani si inizia con il Cimitero e martedì saranno collaudati i lavori del parcheggio in via De Benedictis… 
Settimana cruciale quella che inizia domani per la città di Piedimonte Matese. Infatti dopo i danni provocati dal maltempo negli ultimi giorni, quando un vento molto forte ha spazzato via tutto, alberi e cartelli stradali causando non pochi problemi al quotidiano vivere per la cittadina, domani iniziano a tamburo battente i lavori al Cimitero, per rimuovere tutti gli alberi pericolanti e ripristinare anche gli arredi sulle lapidi, mentre le scuole riaprono dopo che tutti i pericoli sono stati rimossi. E da martedì iniziano anche i collaudi al parcheggio in Piazza De Benedictis, propedeutici al completamento dello stesso, atteso da tempo immemore e per causa della burocrazia, finora l’opera pubblica era rimasta al palo. Insomma dopo la tempesta, si intravede la schiarita anche nelle opere pubbliche a Piedimonte Matese e si tende al ritorno alla normalità.

(News elaborata – archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)
https://d5k6iufjynyu8.cloudfront.net/script/button.js© http://www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Original article: PIEDIMONTE MATESE. Scuole, parcheggio e Cimitero. Ripartono i lavori a tamburo battente. Domani riaprono tutte le scuole e iniziano i lavori nei due siti comunali..

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)
https://www.teleradio-news.it/2015/03/08/piedimonte-matese-scuole-parcheggio-e-cimitero-ripartono-i-lavori-a-tamburo-battente-domani-riaprono-tutte-le-scuole-e-iniziano-i-lavori-nei-due-siti-comunali/

di TeleradioNews

PIEDIMONTE MATESE. Anche l’Inps sarà allocata presso la sede della Comunità Montana. Scongiurata la chiusura dell’articolazione matesina


© http://www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Il sindaco del capoluogo matesino Vincenzo Cappello: “Una soluzione che ci rasserena, perchè l’Inps è un ufficio che serve principalmente le persone anziane. Ringrazio il presidente della Comunità Montana Fabrizio Pepe…”
Rimane congelata, per ora, l’ipotesi chiusura sede Inps a Piedimonte Matese. C’è la proposta di messa a disposizione dei locali da parte della Comunità Montana del Matese. Una ibernazione, quella dell’ufficio piedimontese, che scongiura l’ennesimo colpo al Matesino, già colpito dalla perdita di diverse sedi istituzionali, come quelle della sede distaccata del tribunale e di Equitalia. Provvedimenti che ancor più angosciano le popolazioni di quella parte dell’Alto Casertano se dovesse verificarsi, come era nelle previsioni, che la sede Inps pedemontana si spostasse a Caserta. La messa a disposizione dei locali di proprietà da parte della Comunità Montana del Matese, anche con il contributo fattivo dei diciassette comuni che la compongono, ha bloccato l’iter che prevedeva l’allontanamento dal centro del matesino dell’importante ufficio che ultimamente ha accorpato anche l’Inpdap, istituto che gestisce le pratiche dei dipendenti e dei pensionati statali e degli enti locali. E dunque saranno i comuni matesini ad avere ancora una volta l’onere di quell’ufficio. Bloccandone di fatto l’iter per il trasferimento e la conseguente definitiva chiusura. Procedura che era iniziata con una segnalazione, al sindaco di Piedimonte Matese, della esigenza di chiusura della sede, per la spending review. Una comunicazione che “mi aveva allarmato – ha riferito il primo cittadino di Piedimonte Matese, Vincenzo Cappello – perché l’allontanamento dell’Istituto da Piedimonte avrebbe sicuramente rappresentato un enorme danno non solo per la collettività della cittadina che rappresento, ma per tutta la popolazione dell’intero circondario. Che ritrova in quella sede il luogo più comodo per gestire le pratiche burocratiche. La situazione mi angosciava maggiormente – ha ancora riferito Cappello – perché gli utenti di quel servizio sono in gran parte pensionati e dunque ancor più bisognevoli di una sede poco distante dalle loro località di residenza”. La soluzione venuta fuori “ci rasserena perché, come per l’Agenzia delle entrate, anche per l’Inps, – ha ancora aggiunto Cappello -, sono stati ritrovati i locali nella sede della Comunità Montana del Matese. Ed ora che anche gli ispettori dell’Inps, a seguito del sopralluogo, hanno ritenuto quei vani idonei, ci sentiamo più tranquilli e soddisfatti. A tal proposito ringrazio il presidente della Comunità Montana Matesina, Fabrizio Pepe, che, come sempre, ha profuso tutte le sue energie per il conseguimento dell’importante obiettivo”. Nella sede Matesina saranno a disposizione degli utenti dieci unità lavorative.

(News elaborata – archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)
https://d5k6iufjynyu8.cloudfront.net/script/button.js© http://www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Original article: PIEDIMONTE MATESE. Anche l’Inps sarà allocata presso la sede della Comunità Montana. Scongiurata la chiusura dell’articolazione matesina.

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)
https://www.teleradio-news.it/2015/03/08/piedimonte-matese-anche-linps-sara-allocata-presso-la-sede-della-comunita-montana-scongiurata-la-chiusura-dellarticolazione-matesina/

di TeleradioNews

PIEDIMONTE MATESE. Marcellino Iannotta, Ferdinando Catarcio, Antonio Ferrante e Alfredo De Rosa chiedono al sindaco Vincenzo Cappello di non far entrare le donne in Giunta


© http://www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

I quattro consiglieri comunali di maggioranza, hanno espressamente manifestato al primo cittadino la volontà di apportare le modifiche previste nello Statuto Comunale dalla prossima legislatura. Il capogruppo di maggioranza Fabrizio Pepe sta mediando tra le parti…
Diktat di una cospicua parte della maggioranza al sindaco Vincenzo Cappello sulla modifica lo statuto comunale che martedì arriverà all’esame del Consiglio. Ad alzare la voce dopo settimane di silenzio e dopo aver subito passivamente anche l’azzeramento della giunta che, per taluni di loro, ha significato la revoca dell’assessorato e delle rispettive deleghe gestite fino ad oggi, sono i consiglieri comunali Marcellino Iannotta (sopra a sx), Ferdinando Catarcio (sotto a dx), Antonio Ferrante (sotto a sx) e Alfredo De Rosa (sopra a dx) che chiedono espressamente che l’apertura dell’esecutivo a figure esterne rappresentanti del gentil sesso, avvenga solo a partire dalla prossima consiliatura, ovvero dopo le elezioni amministrative che si terranno, salvo sorprese, nella primavera 2017. Una posizione chiara e netta illustrata nella riunione del gruppo di Piedimonte Democratica svoltasi giovedì sera dai diretti interessati, fatta eccezione per Ferrante assente ma di cui è nota la posizione contraria al ricorso ad assessorati esterni in questa fase se non dopo che i relativi nomi siano stati concordati all’interno della maggioranza e non certamente decisi autonomamente dal primo cittadino. Sia Iannotta che Catarcio e De Rosa hanno chiaramente dichiarato di non voler approvare la modifica allo Statuto se la stessa dovesse essere applicata immediatamente dal sindaco con la nomina di due rappresentanti in gonnella della società civile che significherebbe la loro automatica esclusione dalla nuova giunta che Cappello si appresta a varare già nei prossimi giorni. La loro richiesta è di rinviare a fine consiliatura l’approvazione del cambio della carta comunale o, in alternativa, potrebbero votarla già nell’assise di dopodomani ma a patto che il sindaco dichiari e si impegni pubblicamente a non sfruttare la facoltà di designare due esterni in questa seconda metà del mandato, così da posticipare l’effettiva applicazione della nuova norma statutaria solo nella prossima amministrazione che verrà fuori dalle prossime elezioni comunali. In caso contrario, di fronte al persistere dell’intenzione di Cappello di procedere subito con la nomina di due donne in giunta, loro sono pronti a non votare a favore della modifica nel consiglio di martedì, così da far mancare i numeri alla maggioranza. Su tale posizione anche Ferrante che, dopo essersi dimesso tre settimane fa per l’assenza di dialogo e confronto con il sindaco, ora certamente non ci sta ad avallare ogni decisione dello stesso capo dell’amministrazione tanto da essere pronto anche lui a mettersi di traverso ai progetti di Cappello se prima non ci sarà piena condivisione degli stessi all’interno del gruppo di Piedimonte Democratica. In tale ottica, va letta anche la sua assenza alla riunione di giovedì chiusasi in un clima di tensione e tra reciproche minacce di dimissioni tra i consiglieri dissidenti Iannotta e Catarcio da un lato e del primo cittadino dall’altro, con a mediare fino all’ultimo il capogruppo Fabrizio Pepe che, da unico vero leader politico di Piedimonte Democratica, sta lavorando non poco per recuperare almeno la posizione di De Rosa e per arginare un’emorragia interna in termini di consiglieri comunque necessari per garantire stabilità all’amministrazione nell’ultimo scorcio di mandato, soprattutto in virtù della volontà di Cappello di escludere pezzi importanti della propria maggioranza come Iannotta e Catarcio dal nuovo esecutivo.

Enzo Perretta

(News elaborata – archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)
https://d5k6iufjynyu8.cloudfront.net/script/button.js© http://www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Original article: PIEDIMONTE MATESE. Marcellino Iannotta, Ferdinando Catarcio, Antonio Ferrante e Alfredo De Rosa chiedono al sindaco Vincenzo Cappello di non far entrare le donne in Giunta.

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)
https://www.teleradio-news.it/2015/03/08/piedimonte-matese-marcellino-iannotta-ferdinando-catarcio-antonio-ferrante-e-alfredo-de-rosa-chiedono-al-sindaco-vincenzo-cappello-di-non-far-entrare-le-donne-in-giunta/

di TeleradioNews

PIEDIMONTE MATESE. Tripudio in città! Si è concluso il “TerzoRally del Matese” con la vittoria dell’equipaggio matesino Girardi-Esposito.


© http://www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

L’equipaggio della Matese Motorsport conquista finalmente, dopo tante sfortune nelle edizioni precedenti il gradino più alto del podio nella competizione nazionale. Sugli scudi Enrico Girardi e Gianluca Esposito… LA CLASSIFICA FINALE
“Volli, e volli sempre, e fortissimamente volli” è stato il grido di battaglia di Enrico Girardi e Gianluca Esposito (Mitsubishi EVO IX R4) in questa terza edizione, la prima da nazionale, del Rally del Matese, che ha visto l’equipaggio della Matese Motorsport issarsi finalmente sul gradino più alto del podio. La sfortuna aveva sempre perseguitato Girardi nella gara di casa, impedendogli di lottare sino al termine per la vittoria nelle due edizioni precedenti ed anche quest’anno sembrava averlo preso di mira quando, dopo l’arrivo della prova più lunga, era finito contro un muretto basso ed aveva spaccato un cerchio. Fortuna, invece, ha voluto che cedendo il cerchio non si sia danneggiato nulla della sospensione e, dopo un veloce controllo all’assistenza successiva, Girardi abbia potuto continuare con il ritmo da rullo compressore che sin dall’avvio della giornata di domenica aveva imposto alla gara. Hanno provato a resistergli Pagnozzi-Liburdi (Abarth Grande Punto S2000), vincitori di entrambe le prove di sabato, ma già al primo passaggio su Ailano era chiaro che Girardi era scatenato e ci sarebbe stato poco da fare. A mettere la parola fine alla gara del beneventano la rottura della cinghia che ne causava il ritiro, lasciando così a Gianfico-Mongillo (Mitsubishi EVO IX R4) la piazza d’onore. Il pilota napoletano non è mai entrato in lotta per la vittoria, rallentato da noie di elettronica che ne hanno condizionato la prestazione. Una volta accusato un distacco notevole dal leader, Gianfico ha solo pensato ad amministrare e portare a termine una gara che lo ha visto due volte vincitore. L’esperienza lo ha portato sul secondo gradino del podio, il massimo ottenibile in questa occasione. Terzi chiudono i siciliani, di Lampedusa, Tripolino-Cannuscio (Mitsubishi EVO IX R4), protagonisti di una gara tutta disputata in recupero dopo un inizio incerto. Ottavi dopo le prime due P.S., i due hanno trovato il ritmo giusto e a recuperare sugli avversari. Il gradino più basso del podio, che sembrava saldamente nelle mani di Bagnoli-Roma (Renault Clio RS R3C), lo conquistano nella quinta speciale, dove Bagnoli accusa un ritardo notevole che lo porta ad essere scavalcato dai due lampedusani. Il pilota della Clio finisce comunque quarto assoluto, dopo una gara all’altezza delle aspettative ed arrembante come sempre. Ormai i due fratelli Bagnoli non ci sorprendono più! Alfonso De Pierro, navigato da Fiore Iscaro (Mitsubishi EVO IX N4), sono stati protagonisti delle fasi iniziali, poi una botta in Prova Speciale li ha rallentati sino alla quinta piazza assoluta ma vincitori del Gruppo N. Da sottolineare infine le prestazioni di Cante-Pariselli ottavi con la piccola Peugeot 106 N2 e dei siciliani, di Messina, Denaro-Camoirano che sulla Suzuki Swift R1B chiudono alle loro spalle. Superato a pieni voti il passaggio da Rally Ronde a Nazionale, il Rally del Matese promette un percorso ancora più interessante e tecnico per il prossimo anno, quando dovrebbe arrivare anche la validità per il Trofeo Rally Nazionale.
Nella foto di Leonardo D’Angelo la vettura dei vincitori. 
CLASSIFICA FINALE CLIKKA SULL’IMMAGINE PER INGRANDIRLA…

(News elaborata – archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)
https://d5k6iufjynyu8.cloudfront.net/script/button.js© http://www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Original article: PIEDIMONTE MATESE. Tripudio in città! Si è concluso il “TerzoRally del Matese” con la vittoria dell’equipaggio matesino Girardi-Esposito..

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)
https://www.teleradio-news.it/2015/03/08/piedimonte-matese-tripudio-in-citta-si-e-concluso-il-terzorally-del-matese-con-la-vittoria-dellequipaggio-matesino-girardi-esposito/

di TeleradioNews

TORA E PICCILLI. “Da donna a donna!” Gli auguri del sindaco Natascia Valentino e delle sue collaboratrici, assessore Pasqualina Lepore in testa alle donne del paese


© http://www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Bellissima iniziativa della prima cittadina unitamente all’assessore Lepore, “vicesindaca” e le colleghe Barbara Valente, Simona Fracasso e Maria Grazia Fabiano tutte amministratrici di maggioranza, nei confronti del gentil sesso in occasione della festa della donna…
Maggioranza amministrativa nel segno delle donne, il Sindaco Natascia Valentino (nella foto) del comune di Tora e Piccilli, con un manifesto ha onorato le concittadine. L’Assessore Pasqualina Lepore attuale Vice Sindaco, insieme alle colleghe Barbara Valente, Simona Fracasso e Maria Grazia Fabiano ed il Sindaco Valentino, nella ricorrenza della festa della donna, si sono distinte nell’inviare un messaggio augurale a tutte le donne dell’intera collettività. Utilizzando delle sentite frasi, la prima cittadina Natascia Valentino, unitamente al suo gruppo di donne, sempre pronte a dar sostegno alla categoria, hanno festeggiato l’evento con un messaggio, evitando cosi uno spreco di denaro pubblico che certamente sarebbe servito per feste e festicciole. L’augurio, giunto a tutte le donne del Comune di Tora e Piccilli citava: “La festa della donna è una festività internazionale nata per non dimenticare le conquiste sociali, politiche ed economiche delle donne, ma anche le violenze e le discriminazioni di cui le donne sono fatte oggetto in molte parti del mondo per riuscire ad affermare e riscattare, libertà, dignità ed emancipazione. Attraverso i rituali che ne hanno accompagnato le celebrazioni, nel corso degli anni, è possibile cogliere il mutamento di priorità, è possibile ridefinire il difficile equilibrio tra uguaglianza e differenza, il complesso rapporto tra donne e lavoro. L’8 marzo è un occasione in più di visibilità, delle esigenze, delle aspettative, delle priorità femminili del nostro mondo. Cogliendo questa opportunità l’amministrazione comunale conferma la propria vicinanza alle Donne, augurando a tutte la realizzazione delle proprie aspettative”. Il team di donne che compone la stragrande maggioranza amministrativa del Sindaco Natascia Valentino, quotidianamente afferma con tenacia e voglia di fare, le capacità che ogni donna possiede, senza per questo cadere nei preconcetti di chi ancora ritiene il genere femminile non all’altezza dell’uomo. 
Anna Izzo

(News elaborata – archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)
https://d5k6iufjynyu8.cloudfront.net/script/button.js© http://www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Original article: TORA E PICCILLI. “Da donna a donna!” Gli auguri del sindaco Natascia Valentino e delle sue collaboratrici, assessore Pasqualina Lepore in testa alle donne del paese.

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)
https://www.teleradio-news.it/2015/03/08/tora-e-piccilli-da-donna-a-donna-gli-auguri-del-sindaco-natascia-valentino-e-delle-sue-collaboratrici-assessore-pasqualina-lepore-in-testa-alle-donne-del-paese/

di TeleradioNews