Dragoni. Risarcito da Comune dopo 6 anni dalla rinuncia a una cappella cimiteriale

Desiderava una cappella nel cimitero comunale di Dragoni ma in seguito, avendoci ripensato,

 chiese la restituzione dei 2.500 già versati al Comune.

Questo accadeva il 2009.

A distanza di cinque anni, visto che non aveva ottenuto risposta dal Municipio di Dragoni, il signor Giuseppe Sorrentino ha citato lo stesso Ente, atto notificato in data 23 maggio 2014, a mezzo del suo legale avvocato Miki Luca Prisco che conveniva il Comune di Dragoni innanzi all’ufficio del Giudice di Pace di Napoli per sentirlo condannare alla restituzione della somma di 2.500 euro, oltre interessi legali, anticipata dallo stesso per la cappella cimiteriale, mai realizzata.

Il Comune di Dragoni ha effettivamente constatato che  andava restituita la somma versata dal signor Sorrentino che il 29 aprile 2009 aveva comunicato di non aver più intenzione di realizzare la cappella per cui rinunciava alla prenotazione, a suo tempo effettuata, e chiedeva la restituzione dell’importo versato.

Nel 2014, quindi, l’Ente contattò il legale del Sorrentino, avvocato Prisco, per chiudere bonariamente la vertenza e, dopo una breve corrispondenza, si stabiliva di chiudere per un importo complessivo di 3.500 euro in quanto Sorrentino rinunciava agli interessi legali e quantizzava in mille euro le spese per sostenute per l’avvocato.

Lo stesso avvocato comunicava inoltre che il suo cliente era disponibile ad accettare la somma de quo in due tranche distribuite nell’anno 2014 e nei primi mesi del 2015.

Il Comune ha quindi impegnato la cifra di 2.000 euro per il 2014 e 1.500 euro per l’anno in corso ma al signor Sorrentino i 2.000 euro non furono versati ed ora il Comune, avendo realizzato che trattasi di spese obbligatorie e necessarie ad evitare gravi danni all’ente, in quanto relative a una costituzione in giudizio che ha tempi certi, prestabiliti ed inderogabili, ritiene possibile assumere impegno di spesa provvedendo quindi alla liquidazione dell’intero importo di 3. 500 euro, comprensivo di spese legali ed oneri, al signor Sorrentino, che ha accettato tale somma a saldo di ogni sua pretesa.

(News elaborata – archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)
https://www.teleradio-news.it/2015/03/05/dragoni-risarcito-da-comune-dopo-6-anni-dalla-rinuncia-a-una-cappella-cimiteriale/

di TeleradioNews

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.