Caiazzo. Caldaie: lunedì 26 al Comune un incaricato dei ‘controllori’ spiegherà tutto agli interessati: ‘ad usum delphini’?

https://pixel.wp.com/b.gif?host=teleradionews.wordpress.com&blog=13070229&post=288909&subd=teleradionews&ref=&feed=1
caldaia.15x9_montaggio-1caiazzo-11x15-caldaie-avviso-1Il sindaco Tommaso Sgueglia rende ricorda Continua a leggere

di TeleradioNews

Muore Massimo , noto imprenditore e consigliere comunale

E’ di pochi minuti fa la triste notizia , Massimo Ponticorvo noto imprenditore Alvignanese, proprietario dell’ omonimo caseificio e’ morto.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Massimo aveva solo 58 anni ed era consigliere comunale al comune di Alvignano. Ha perso la battaglia che stava combattendo da tempo come un brutto male . Lascia la moglie e tre figli oltre che un vuoto incolmabile in tutto il paese.

Alla sua famiglia le condoglianze più sentite dell’ intera redazione di Belvederenews.

Quaranta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)
https://www.teleradio-news.it/2021/11/17/muore-massimo-noto-imprenditore-e-consigliere-comunale/

di TeleradioNews

“Lockdown per i non vaccinati? De Luca: sarebbe il minimo”

Campania. De Luca, durante un’intervista, alla domanda dei giornalisti di cosa ne pensasse della proposta dei governatori del nord di un eventuale lockdown per i non vaccinati, ha risposto così:

“il lockdown per i non vaccinati sarebbe il minimo. Cominciamo a capire qual è la ricaduta negativa degli atteggiamenti di irresponsabilità che abbiamo conosciuto in queste settimane.

L’irresponsabilità di chi finge per scambiare per libertà democratica quella che nei paesi civili altro non è che irresponsabilità.
Mi auguro ovviamente che di fronte a questa quarta ondata si capisca che il dovere di tutelare la salute dei cittadini appartiene a tutti quanti.
Mi pare del tutto evidente che chi non si vaccina non può avere gli stessi diritti di chi si è vaccinato e ha dato prova di senso di responsabilità.
Noi intanto siamo già partiti con la terzadose a tutti i nostri concittadini che hanno fatto le altre somministrazioni da almeno sei mesi. Le priorità assolute sono il personale sanitario e il personale scolastico. Nelle ultime settimane abbiamo registrato un’impennata di contagi proprio nella fascia di età sotto i 15 anni.
Dobbiamo correre perché quando si parla di covid i tempi sono fondamentali per fermare i contagi.”

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

De Luca si mostra quindi favorevole, nel caso in cui non si riuscisse a fermare questa nuova rapida crescita di contagi, al lockdown.

È subito polemica e scontro tra vaccinati e non, perché se è vero che a risentirne sarebbe come sempre l’economia e l’istruzione, è altrettanto vero che il vaccino resta ancora una libera scelta e ci si accusa a vicenda di chi possa essere la colpa, nei commenti social, nei supermercati, in giro per strada e ovunque ci si trovi, l’argomento di discussione più frequente è sempre lo stesso.

I vaccinati, accusano i novax, pensano di aver acquisito super poteri e non prestano più attenzione alle precauzioni anti covid, mentre chi non si vaccina rimane molto più attento, e i novax, rispondono i vaccinati, stanno interferendo con una possibile immunità di gregge e non si vedra mai una fine…

Entro un paio di settimane dovremmo vedere quale decisione si sarà raggiunta.

Quaranta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)
https://www.teleradio-news.it/2021/11/17/lockdown-per-i-non-vaccinati-de-luca-sarebbe-il-minimo/

di TeleradioNews

CONFINDUSTRIA CASERTA E L’ISTITUTO TECNICO ECONOMICO “LEONARDO DA VINCI” DI SANTA MARIA CAPUA VETERE SIGLANO UN PROTOCOLLO D’INTESA.

CONFINDUSTRIA CASERTA E L’ISTITUTO TECNICO ECONOMICO “LEONARDO DA VINCI” DI SANTA MARIA CAPUA VETERE SIGLANO UN PROTOCOLLO D’INTESA. – BelvedereNews

  • Home
  • Cronaca
  • CONFINDUSTRIA CASERTA E L’ISTITUTO TECNICO ECONOMICO “LEONARDO DA VINCI” DI SANTA MARIA CAPUA VETERE SIGLANO UN PROTOCOLLO D’INTESA.

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

CONFINDUSTRIA CASERTA E L’ISTITUTO TECNICO ECONOMICO “LEONARDO DA VINCI” DI SANTA MARIA CAPUA VETERE SIGLANO UN PROTOCOLLO D’INTESA.

di TeleradioNews

Il depuratore di foce Sarno

Impianto di depurazione di foce Sarno, un’opera strategica per il rilancio del litorale torrese e il disinquinamento del Golfo di Napoli

TORRE DEL GRECO (NA) – I lavori per il collettamento dei reflui del comune vesuviano all’impianto di depurazione di Foce Sarno Proseguono a ritmo serrato.

Si tratta di un’opera di cui Gori è soggetto attuatore, finanziata dalla Regione Campania per 35 milioni di euro, che garantirà il definitivo superamento di alcune problematiche igienico-sanitarie e contribuirà in maniera significativa al disinquinamento dell’intero golfo di Napoli.

I passi in avanti compiuti da Gori nella realizzazione di questo grande intervento sono stati oggetto di un sopralluogo cui hanno preso parte, tra gli altri, l’Amministratore Delegato di Gori, Vittorio Cuciniello, i Consiglieri regionali Loredana Raia e Mario Casillo, e il Dirigente dell’UOD Impianti e Reti del ciclo integrato delle acque della Regione Campania, Rosario Manzi.

Nel pieno rispetto dei vincoli imposti dal territorio, Gori ha elaborato una soluzione progettuale sicura e innovativa che garantisce la riduzione dei tempi di realizzazione dell’opera e degli impatti ambientali e sociali connessi.

Il progetto prevede la realizzazione di due condotte sottomarine che collegano l’impianto di San Giuseppe alle Paludi all’impianto di Villa Inglese, e la realizzazione di un collettore di collegamento tra Villa Inglese e la galleria consortile di Torre Annunziata, con recapito finale al depuratore di Foce Sarno. È prevista, inoltre, la riconversione degli attuali impianti di depurazione di San Giuseppe alle Paludi e Villa Inglese in stazione di sollevamento.

Questo intervento, che sarà ultimato nel 2023, è frutto di una virtuosa collaborazione istituzionale con la Regione Campania, l’Ente Idrico Campano e le Amministrazioni Comunali di Torre del Greco e Torre Annunziata – sottolinea il Vicepresidente di Gori, Luigi MennellaIl nostro obiettivo è contribuire, attraverso un operato congiunto, al recupero della risorsa mare. A tal fine stiamo portando avanti anche un articolato programma di opere che, attraverso il potenziamento del servizio fognario in numerosi comuni serviti, consentiranno il progressivo risanamento del bacino idrografico del fiume Sarno.

Un intervento importante, che contribuirà ad un’autentica riqualificazione del territorio cittadino – così Sindaco di Torre del Greco, Giovanni PalombaIl collettamento dei reflui all’impianto di Foce Sarno, infatti, consentirà una migliore qualità delle nostre acque territoriali. Contestualmente, immaginiamo una totale rivalutazione delle precedenti aree dove avevano sede gli impianti di depurazione, alla quale lavoreremo attraverso progetti utili per la collettività. Per questo motivo ringraziamo l’intera dirigenza di Gori, i tecnici e quanti sono al lavoro per la realizzazione di questa imponente opera.

Stiamo seguendo con grande attenzione lo sviluppo di questi lavori, che interessano anche alcune aree del comune di Torre Annunziata e che ci auguriamo proseguano sempre nel rispetto delle esigenze del nostro territorio e dei nostri concittadini – dichiara il Sindaco di Torre Annunziata, Vincenzo Ascione – Siamo consapevoli che si tratta di interventi molto attesi e speriamo di poter godere presto dei benefici che questa grande opera porterà all’intero golfo di Napoli.

Oggi è una giornata significativa per l’Ente Idrico Campano e non solo per il sopralluogo effettuato sul fronte dei lavori per il collettamento dei reflui di Torre del Greco. Questo pomeriggio, infatti, il Comitato Esecutivo dell’EIC ratificherà i progetti definitivi per il miglioramento ed il completamento del sistema fognario-depurativo in 13 comuni del distretto Sarnese Vesuviano. La sinergia tra Ente Idrico, Regione Campania e Gori funziona e sta continuando a produrre risultati concreti per il risanamento ambientale della nostra regione, conclude il Presidente dell’Ente Idrico Campano, Luca Mascolo.

 

(Fonte: Lo Speakers Corner – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)
https://www.teleradio-news.it/2021/11/17/il-depuratore-di-foce-sarno/

di TeleradioNews