Lutto nel mondo della F1, muore Antonia Terzi

Lutto nel mondo della Formula  Uno, se ne va Antonia Terzi, ingegnere italiana, che era arrivata nell’olimpo della Formula Uno, una breve esperienza ma significativa in Ferrari, con coloro che hanno portato in alto il color rosso del Cavallino rampante ossia Michael Schumacher, Jean Todt e Ross Brawn.

Dopo l’esperienza in rosso l’approdo nella Williams, ci lascia una delle prime donne ingegnere ad arrivare in F1 in un ambiente motoristico (per non dire proprio la prima donna in F. Uno, come ingegnere) prettamente maschile, dove le donne sono quasi inesistenti ( se non con qualche eccezione e/o breve comparsata) per non dire poco o nulla considerate, la Terzi, seppe farsi valere e rispettare nel paddock del circus della F1.

Un eccezione in rosa, preparata e competente che ci lascia  improvvisamente sbigottiti, a causa  di un incidente in macchina rivelatosi tragicamente fatale per lei, avvenuto in Gran Bretagna (The UK, United Kingdom).

Il mondo della F1 è in lutto, dopo la tragica notizia della scomparsa dell’ingegnere, tra l’altro come detto italianissima, deceduta all’età di 50 anni, aveva inventato e creato il particolare muso cd a tricheco sulla Williams guidata dal colombiano Juan Pablo Montoya.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Qualche scatto che ritraeva l’ingegnere al impegnata al lavoro in pista di sotto:

Quaranta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)
https://www.teleradio-news.it/2021/11/03/lutto-nel-mondo-della-f1-muore-antonia-terzi/

di TeleradioNews

ALIFE. Prosegue la rassegna teatrale “Teatro d’Amatore”. Domenica prossima vanno in scena i salernitani “‘ Sceppacentrella” con una commedia davvero esilarante di Eduardo Scarpetta

Questa compagnia mosse i primi passi nel 1997 partendo da un piccolo gruppo di amici. Nel tempo, l’originalità dell’espressione artistica fu notata dalla critica e, nel 2004, il gruppo assunse il nome mutuato dalla famosa commedia “Miseria e Nobiltà” di Eduardo Scarpetta.
Domenica 18 gennaio 2015 sarà in scena uno tra i più divertenti testi teatrali del grande Eduardo Scarpetta “Metteteve a fa l’ammore cu me”. L’evento si terrà, come da consuetudine ormai, presso l’Auditorium dell’IPIA “Bosco” di Alife alle ore 20.00. L’Associazione Alifana Arteatro, infatti, grazie alla volontà e al costante impegno dei soci è riuscita ad organizzare un evento tra i più importanti e attesi di tutto il territorio matesino: la 4° edizione della Rassegna Teatrale “TEATRO D’AMATORE”. La compagnia teatrale che reciterà in scena è di Salerno e si chiama “‘E Sceppacentrella”. Questa compagnia che mosse i primi passi nel 1997 partendo da un piccolo gruppo di amici. Nel tempo, l’originalità dell’espressione artistica fu notata dalla critica e, nel 2004, il gruppo assunse il nome mutuato dalla famosa commedia “Miseria e Nobiltà” di E. Scarpetta. Oggi, l’Associazione Culturale “PlanumMontis” costituisce la naturale evoluzione della compagnia teatrale, che dal 2010 cura la promozione della rassegna-evento salernitana Teatrando al Quadriportico, famosa kermesse di teatro comico amatoriale che ogni anno scandisce l’estate salernitana. La commedia “Metteteve a fa l’ammore cu me” è una commedia scritta nel 1880 da Eduardo Scarpetta (1853-1925) e portata sulla scena anche dal grande Totò agli esordi della sua carriera. Don Gennaro, vedovo benestante, ma ancora arzillo è innamorato della cameriera Rosa, la quale però non si concede perché vuole a tutti i costi prima farsi sposare. Don Gennaro ha in casa una figlia e una nipote non proprio giovanissime ed è impaziente di maritarle, prima di potersi poi dedicare alla sua amata Rosa. Il promesso sposo della nipote Emilia è Felice Sciosciammocca, impacciato e dalla parlata tutta particolare, il quale è però innamorato di Giulietta (la figlia) ed è pure da lei corrisposto. La ragazza è invece promessa ad Alberto innamorato e corrisposto da Emilia. All’insaputa del povero Gennaro si sviluppa una serie di equivoci in un crescendo di comicità esilarante. La commedia mette in rilievo la comicità del testo accentuando le caratterizzazioni dei personaggi fin quasi al paradosso incrementando così la vis comica della trama e mantenendo l’intreccio delle azioni svolte fino ad un apice che sfiora l’assurdo e che, come sempre nelle commedie del drammaturgo napoletano, si scioglie in un liberatorio e gioioso lieto fine.

https://www.teleradio-news.it/2015/01/16/alife-prosegue-la-rassegna-teatrale-teatro-damatore-domenica-prossima-vanno-in-scena-i-salernitani-sceppacentrella-con-una-commedia-davvero-esilarante-di-eduardo-scarpetta/

di TeleradioNews

Allerta meteo Scuole chiuse a Caserta.

Di Linda Rea

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

È stata emessa dal Comune di Caserta un’ordinanza che prevede la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado, nei giorni 4 e 5 novembre, per allerta meteo.
Sono già noti i danni, riportati a diversi edifici, dovuti al maltempo, negli scorsi anni, che hanno causato non pochi disagi agli alunni, soprattutto a coloro che frequentavano l’istituto comprensivo “De amicis- Da Vinci”, oggi Istituto comprensivo “Giannone- De Amicis”, che per diversi mesi hanno dovuto seguire le lezioni in turni pomeridiani presso il plesso “Da Vinci”, in attesa del dissequestro dell’edificio per procedere con i lavori di riparazione dei tetti.
Meglio prevenire che curare, anche perché negli orari scolastici potrebbe risultare utile avere una barca per andare a prendere i propri figli a scuola

Quaranta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)
https://www.teleradio-news.it/2021/11/03/allerta-meteo-scuole-chiuse-a-caserta/

di TeleradioNews

Nubifragio in Campania: la Protezione Civile proroga l’allerta meteo di altre 24 ore

Il violento nubifragio, abbattutosi in queste ore nella provincia di Caserta, ha costretto la protezione civile a prororogare di ulteriori 24 ore l’allerta meteo. Ingenti sono stati i danni provocati dal maltempo. Nell’Agro Aversano, dove le piogge sono cadute abbondanti, le vie cittadine si sono allagate di almeno 30 cm d’acqua. Mentre a Caserta un albero è crollato, distruggendo un automobile parcheggiata nella vicinanze. A Sessa Aurunca un treno è stato fermato, perché i binari verso Napoli erano divenuti completamente inagibili. Ad aver creato disagi sono state soprattutto le raffiche di vento fino a 70 Km/h, sebbene l’intensità dovrebbe calare già a partire dalla giornata di domani. Ulteriori disagi sono derivati anche dal traffico intenso che si è paralizzato nelle aree maggiormente interessate dagli allagamenti. Nelle prossime ore sono previsti ulteriori episodi temporaleschi e pioggie copiose, specialmente tra il basso Lazio e la Campania, con accumuli che potrebbero localmente superare anche i 100/150 mm. d’acqua in breve tempo.

Quaranta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)
https://www.teleradio-news.it/2021/11/03/nubifragio-in-campania-la-protezione-civile-proroga-lallerta-meteo-di-altre-24-ore/

di TeleradioNews