Napoli. ‘Discarica’ al Parco Nazionale del Vesuvio: nuovo scoop di Luca Abete

PARCO NAZIONALE DEL VESUVIO, ANCORA UNA DISCARICA

13 OTTOBRE 2021
Luca Abete si trova a Terzigno (Napoli) in pieno Parco Nazionale del  
Vesuvio, zona in cui abbondano rifiuti di aziende tessili che  
producendo abusivamente smaltiscono in modo illecito.
Nonostante il Sindaco avesse promesso nel 2016 una soluzione  
imminente, *la situazione non sembra affatto risolta. *
Luca Abete è tornato dal Sindaco per chiedere spiegazioni.

Questo il commento al servizio sui social dell’inviato campano:
“Dopo la nostra ennesima denuncia, 5 anni fa furono installate  
(spendendo 1 milione di euro) decine di telecamere per monitorare le  
campagne e smascherare i criminali che smaltiscono rifiuti nel Parco  
Nazionale del Vesuvio!
Oggi la videosorveglianza non sorveglia e gli sversamenti (e gli  
incendi) continuano indisturbati!”

Qui il servizio integrale  
https://www.striscialanotizia.mediaset.it/video/parco-nazionale-del-vesuvio-ancora-una-discarica_75140.shtml

Napoli. ‘Discarica’ al Parco Nazionale del Vesuvio: nuovo scoop di Luca Abete

di TeleradioNews

Aversa, è morto il giovane 22enne lanciatosi dal quarto piano

Aversa-Un’altra triste vicenda e purtroppo anche questa volta riguardante un giovane si è verificata nella città di Aversa. Nella serata di ieri Luigi Palmieri ,di 22 anni, è morto precipitando dal balcone di casa. Tutti lo ricordano come un giovane pieno di vita e molto socievole. La sua breve esistenza ha avuto fine con un salto nel vuoto dal quarto piano della sua abitazione in via Montale, nei pressi di Viale Kennedy. Dalle prime indiscrezioni il ragazzo stava vivendo una condizione di forte stress emotivo. La notizia ha destato molto sgomento tra gli abitanti del centro normanno. Riguardo il triste gesto stanno indagando i carabinieri del Comando di Aversa. In particolare si indaga anche circa l’intenzione  del giovane di togliersi la vita,  comunicata a persone a lui vicine. Sul corpo del ragazzo sarà disposta l’autopsia.

Quaranta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Aversa, è morto il giovane 22enne lanciatosi dal quarto piano

di TeleradioNews

G. Alviti: ‘Le guardie giurate possono verificare il green pass’

Giuseppe Alviti Presidente nazionionale delle guardie giurate ha dato qualche chiarimento sul green pass e su cosa possono fare le guardie giurate ecco quanto da lui dichiarato:

Pubblicità elettorale

Pubblicità elettorale

“Nella verifica del Green Pass nei luoghi di lavoro, la guardia giurata può essere controllore ma anche controllato. Ma cosa deve fare all’atto del controllo? Può controllare l’identità?

Ecco quanto evidenziato dal sindacalista napoletano Giuseppe Alviti leader Associazione Guardie Particolari Giurate

Nell’ambito dei controlli del possesso del green pass da parte dei lavoratori sul luogo di lavoro, la questione dell’identificazione da parte del GPG potrebbe non verificarsi laddove i lavoratori (sul luogo di lavoro) debbano essere identificabili.
La Guardia giurata incaricata di effettuare la verifica sul possesso e sulla validità del green pass dei dipendenti dovrà provvedere al controllo mediante l’utilizzo dell’app VerificaC19 o di altro strumento in corso di implementazione, come ad esempio un sistema di controllo green pass abbinato al termoscanner o rilevatore delle presenze: in quest’ultimo caso la guardia giurata dovrà comportarsi alla stregua dell’utilizzo di qualsiasi altro strumento elettronico cd. a prova di operatore.

Cosa deve fare la Guardia Particolare giurata in caso di certificazione scaduta/falsa/manifestamente non corrispondente al soggetto portatore del titolo?

Nel caso in cui la GPG ravvisi la mancanza di valido green pass, deve invitare il soggetto ad uscire dai luoghi di lavoro e deve redigere relazione di servizio, in modo da consentire, da un lato, al datore di lavoro di intraprendere le conseguenti iniziative disciplinari e, dall’altro lato, la denuncia alla Prefettura per gli ulteriori eventuali accertamenti sanzionatori (che vanno da € 600,00 ad € 1500,00 per i lavoratori).

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

L’art 3 del DL 21 settembre 2012 n 127 prevede la possibilità di svolgere anche solo “controlli a campione”, ma chi stabilisce la “misura” del campione?

La norma non prescrive un numero di controlli minimi a campione, che viene demandata alla discrezionalità dei datori di lavoro in considerazione dei rispettivi contesti aziendali (dimensioni, numero dei dipendenti), tuttavia ispirandosi al principio di efficacia ed in grado di assicurare circolarità dei controlli. Sul punto, le linee guida di recente emanate dal Governo prevedono, per i controlli dei dipendenti della P.A., una quota pari al 20%. Tuttavia il controllo randomico potrebbe non risultare del tutto efficace, dovendosi piuttosto prevedere una modalità di controllo generalizzato.
Sul punto, si precisa che il datore di lavoro può richiedere ai lavoratori, in casi di specifiche esigenze organizzative (es. numeri elevati di dipendenti, difficoltà organizzative), di comunicare con preavviso la carenza del requisiti del green pass. Non solo, si potrà provvedere all’integrazione del sistema di lettura e verifica del QR code del certificato verde nei sistemi di controllo agli accessi fisici, inclusi quelli di rilevazione delle presenze, o della temperatura (cd termoscanner). Inoltre per i datori di lavoro con più di 50 dipendenti è prevista l’interazione asincrona tra il Portale istituzionale INPS e la Piattaforma nazionale-DGC.

E in un luogo di lavoro ad alti afflussi aperto anche al pubblico, la gpg deve controllare sia i lavoratori sia il pubblico, oppure solo i lavoratori?

La norma si riferisce all’accesso dei lavoratori presso i luoghi di lavoro con portata omnicomprensiva, quindi anche i fornitori o coloro che svolgono servizi (appunto vigilanza, portierato e pulizia). Ove la GPG debba effettuare i controlli del green pass al pubblico, dovrà utilizzare l’applicativo VerificaC19 o altro strumento in corso di implementazione.

L’ATAC di Roma sta affiancando delle guardie giurate ai propri controllori sui bus della Capitale. Visto che la gpg controlla già gli accessi in molte situazioni, si può ipotizzare che possa arrivare a controllare la stessa regolarità dei titoli di viaggio, sostituendosi ai verificatori?

Potrebbe essere auspicabile, considerata la professionalità delle guardie giurate ed in particolare quella acquisita nell’ambito del trasporto pubblico. Considerata la delicatezza della materia, tuttavia, ritengo sarà necessario un intervento da parte del legislatore, eventualmente sul punto stimolato dalla organizzazioni rappresentative del comparto”.

Quaranta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

G. Alviti: ‘Le guardie giurate possono verificare il green pass’

di TeleradioNews

.Giornate FAI d’Autunno 16 – 17 Ottobre 2021

Anche quest’anno la Dirigente Scolastica dell’ITI-LS “Francesco Giordani “ di Caserta Dott. ssa Antonella Serpico ,con sempre maggiore tenacia e convinzione, avvicina i suoi studenti al tema della tutela, conservazione e valorizzazione del patrimonio artistico, storico, naturalistico e paesaggistico italiano. Le classi IV e V dell’indirizzo di – Chimica dei Materiali : articolazione Biotecnologie Ambientali – nell’ambito delle attività rientranti nei Percorsi per le Competenze Trasversali e l’Orientamento ,si recheranno sabato 16 Ottobre nel Comune di Riardo(CE) presso il -Parco delle Sorgenti Ferrarelle-. Per l’occasione gli studenti, coordinati dalle Prof. sse Piarosa Pettolino e Marisa Marchitto,con la collaborazione della Responsabile del Dipartimento Prof.ssa Teresa Caserta e della Funzione Strumentale Prof.ssa Mara D’Angelo,svolgeranno il ruolo di -Apprendisti Ciceroni- accompagnando i visitatori nell’Oasi della Ferrarelle e illustrando il progetto di riqualificazione e valorizzazione del Parco delle Sorgenti di Riardo avviato nel 2010 dall’Azienda Ferrarelle in partnership con il FAI. Tale progetto è volto al recupero e alla rifunzionalizzazione di un “pezzo di paesaggio italiano messo a disposizione della collettività “ con la creazione di un’azienda agricola che concorre alla conservazione della biodiversità e del paesaggio culturale, storico e agricolo dell’area e alla contestuale valorizzazione delle attività legate allo stabilimento idrominerale con politiche di sostenibilità ambientale.

Quaranta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

.Giornate FAI d’Autunno 16 – 17 Ottobre 2021

di TeleradioNews

VIDEO ESCLUSIVO. Incendio alla fabbrica SAPA

Pubblicità elettorale

Pubblicità elettorale

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Una fitta nube di fumo nero e velenoso sta ricoprendo dal pomeriggio di oggi i cieli di 4 province: Avellino, Benevento, Napoli e Caserta. Questa volta ad andare in fiamme è stato il deposito di una nota azienda, la SAPA SPA, con stabilimenti in zona ad Airola ed Arpaia. L’azienda si occupa di componentistica per auto.
Numerose sono le squadre dei vigili del fuoco sono in azione per il vasto incendio divampato nel capannone della logistica

L’ alta colonna di fumo nero ha spaventato e preoccupato non poco cittadini e automobilisti. Al momento non si registrano feriti ma la situazione è davvero preoccupante. Le cause non sono ancora note, e si potranno conoscere solo dopo aver domato il rogo, così come si potrà fare una prima stima dei danni specie quelli ambientali.

Quaranta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)
https://www.teleradio-news.it/2021/10/13/video-esclusivo-incendio-alla-fabbrica-sapa/

di TeleradioNews

ESCLUSIVA. Il foto racconto. Famiglie e alunni del De Nicola insieme per una scuola Plastic Free

Maddaloni (CE). Una scuola Plastic Free in un mondo Plastic Free è quella che desiderano gli alunni del complesso dell’ex storico istituto “De Nicola” che oggi accoglie plessi afferenti ai 3 ordini di scuola Infanzia, Primaria e Secondaria di I grado di plessi dell’I.C. “Maddaloni 2 – Valle di Maddaloni”.

Pubblicità elettorale

Pubblicità elettorale

Genitori e alunni di varie fasce di età, insieme alla Dirigente Rosa Suppa, stamattina hanno partecipato all’incontro organizzato dall’insegnante LUCIA GRIMALDI,  per  parlare di ambiente, di raccolta differenziata. I referenti di Plastic Free erano presenti tutti: Vicky Fusco referente di maddaloni, Salvatore Campolattano referente provinciale e Renato Venezia referente regionale, dopo aver spiegato finalità e compiti dell’associazione, hanno risposto alle tante domande, dissipando dubbi a grandi e piccini. Gli alunni, dal canto loro, informatissimi ed attenti, hanno partecipato esponendo i loro piccoli capolavori e raccontando storie e filastrocche sul tema.

“Il miglior insegnamento è sempre l’esempio” ha dichiarato la preside Suppa, proseguendo ” io giro con i guanti in borsa, differenzio i rifiuti a casa mia e in ogni occasione utile a sensibilizzare per l’ambiente cerco di essere presente in modo attivo, anche al di fuori della scuola”. E infatti lei con i suoi alunni e le mamme presenti ha partecipato alla raccolta di stamane, in modo pratico.

Presente anche l’assessore alla Pubblica Istruzione Imma Calabrò, che si è congratulata con la scuola e con l’associazione per questa ottima iniziativa, altamente formativa e svoltasi in totale sicurezza all’aria aperta, ed ha anticipato che per il 17 novembre ci sarà un coinvolgimento di tutte le scuole di Maddaloni per una grande giornata Plastic Free, visto che, tra le altre cose, circa un anno fa, Maddaloni ha firmato anche come primo comune Plastic Free.

“Plastic Free nasce a Maddaloni” ha ricordato con orgoglio il referente della Campania Renato Venezia, aggiungendo ” giusto un anno fa questa scuola è stata la prima ad aderire a Plastic Free ma, causa covid, si potettero svolgere solo iniziative a distanza. Oggi finalmente iniziamo a concretizzare quanto ci siamo detti in questi mesi dietro a un monitor”

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Le mamme, poi, armate di guanti e buste, hanno collaborato attivamente alla raccolta nelle aiuole circostanti la scuola. I più entusiasti erano gli alunni delle scuole medie, che hanno raccolto bottini preziosi e significativi, utili a comprendere quanto poco basti per vivere in un mondo più pulito e plastic free.

Questa è stata la prima di una serie di iniziative che si svolgeranno per arrivare al 17 novembre, giornata nazionale sul tema organizzata dall’associazione ed espressamente dedicata alle scuola.

Le foto che seguono, esprimono, più di ogni parola, la serietà con cui hanno partecipato adulti e bambini e la soddisfazione di aver dedicato 2 preziose ore per la loro scuola come cittadini attivi e consapevoli e non semplici alunni.

Quaranta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

ESCLUSIVA. Il foto racconto. Famiglie e alunni del De Nicola insieme per una scuola Plastic Free

di TeleradioNews

Morte Diallo Thiana, udienza rinviata all’8 giugno 2022. A.I.F.V.S ODV parte civile, il presidente Alberto Pallotti: “Noi personificazione della tutela della vita nei processi

Morte Diallo Thiana, udienza rinviata all’8 giugno 2022. A.I.F.V.S ODV parte civile, il presidente Alberto Pallotti: “Noi personificazione della tutela della vita nei processi – BelvedereNews

  • Home
  • Cronaca
  • Morte Diallo Thiana, udienza rinviata all’8 giugno 2022. A.I.F.V.S ODV parte civile, il presidente Alberto Pallotti: “Noi personificazione della tutela della vita nei processi

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)
https://www.teleradio-news.it/2021/10/13/morte-diallo-thiana-udienza-rinviata-all8-giugno-2022-a-i-f-v-s-odv-parte-civile-il-presidente-alberto-pallotti-noi-personificazione-della-tutela-della-vita-nei-processi/

di TeleradioNews

Zannini: “Zinzi 2 mesi fa stava sotto casa di Luserta a chiedere i voti e adesso fa la parte del nemico dei cavaioli? Siamo seri per favore “

Zannini: “Zinzi 2 mesi fa stava sotto casa di Luserta a chiedere i voti e adesso fa la parte del nemico dei cavaioli? Siamo seri per favore “ – BelvedereNews

  • Home
  • Politica
  • Zannini: “Zinzi 2 mesi fa stava sotto casa di Luserta a chiedere i voti e adesso fa la parte del nemico dei cavaioli? Siamo seri per favore “

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)
https://www.teleradio-news.it/2021/10/13/zannini-zinzi-2-mesi-fa-stava-sotto-casa-di-luserta-a-chiedere-i-voti-e-adesso-fa-la-parte-del-nemico-dei-cavaioli-siamo-seri-per-favore/

di TeleradioNews

Aumenti Gpl domestico. Allarme della Ugl Caserta: A rischio bisogni primari

L’attenzione che abbiamo posto sull’aumento dei prezzi, energetici e non, ci ha portato a monitorare la crescita dei costi delle famiglie in provincia di Caserta”. E’ quanto si evince da uno studio trasmesso questa mattina agli organi di stampa dal segretario territoriale della Ugl Caserta Ferdinando Palumbo e dal Segretario dei pensionati Vincenzo Del Gaudio. “Nel valutare l’impatto economico sulle fasce deboli” si legge nella nota “ci siamo imbattuti nell’aumento dell bombole del gas che sono ancora utilizzate in tanti piccoli comuni e frazioni per cucinare, lavarsi e soprattutto riscaldarsi. Sono luoghi dove gli affitti costano meno ed è legittimo pensare che lì vivano i meno abbienti.  Abbiamo riscontrato aumenti che sfiorano il 20% e la preoccupazione è che il trend sia in crescita e che possano essere messi a repentaglio i bisogni primari”. È un problema quello della metanizzazione di alcune aree del mezzogiorno, fanno sapere dal sindacato di piazza Ruggiero, che fu attenzionato nel 2016 dal ministro Calenda e che non ha mai trovato soluzione.” A partire dai pensionati al minimo, per finire ai meno abbienti” concludono i sindacalisti “c’è un’area di disagio che va monitorata, ed è pertanto opportuno dar vita ad osservatori sociali capaci di comprendere l’estensione del problema ed intervenire prontamente”.

Quaranta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)
https://www.teleradio-news.it/2021/10/13/aumenti-gpl-domestico-allarme-della-ugl-caserta-a-rischio-bisogni-primari/

di TeleradioNews

A Casal di Principe torna VIII edizione della Run Lab

Mercoledì 13 ott.2021 Comunicato di: Peppe Sacco

Pubblicità elettorale

Pubblicità elettorale

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Caserta. La cittadina di Casal di Principe, dopo il forzato stop di un anno, il prossimo 17 ottobre ripresenta la gara podistica sulla distanza di 10Km. La Run Lab società organizzatrice Presieduta dall’Avvocato Agostino D’Alterio da appuntamento nella “Piazza Villa” Questa ottava edizione di sport con “la Corsa su Strada” Vive già ricche novità che uniscono ”territorio, frazioni, istituzioni, forze produttive e associazioni con un unico intento quello di garantire la capacità di promuovere e rendere visibile l’evento a vantaggio della Città. In tema di Sport cambiano alcune notizie che si leggono nella locandina affissa in Gestione Gare Podistiche. Oltre alla norma di procedura da adottare prima durante e dopo la manifestazione, il percorso di gara si svilupperà prettamente per le vie di Casal di Principe due saranno i giri che somma la distanza dei 10 chilometri. La partenza e fissata per le ore 8.30 sarà data davanti al sacrato della chiesa edificata prima dell’anno mille “Maria SS Preziosi” massimo numero di partecipanti 500 unità. Nelle curiosità si annota: darà il via alla competizione il primo cittadino il dott. Renato Franco Natale. La cronaca della passata edizione (2019) ricorda la bella vittoria del ucraino Marek Adam con il tempo finale di 33’07, tra le donne l’affermazione della napoletana Ela Stabile con 40’34”. Anche questa edizione gode del Patrocinio dell’Ente Comune di Casal di Principe, con l’egida del CONI e dell’ACSI. Presenta l’evento Martina Amodio.

Quaranta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

A Casal di Principe torna VIII edizione della Run Lab

di TeleradioNews