Ruviano. Elezioni comunali: il futuro (prossimo) sarà ‘in gonnella’?

Sembra decisamente convinta che il gentil sesso avrà un ruolo fondamentale

Continua a leggere

Caiazzo. Comune: incalza la minoranza che porta in Consiglio due problemi cruciali


Consiglio comunale: “Caiazzo bene comune” porta in aula le interrogazioni su centro per disabili mai ultimato ed edilizia scolastica che versa in condizioni preoccupanti.

Sono temi che dovrebbero avere la priorità e beneficiare delle risorse necessarie per giungere a una soluzione rapida e concertata, ma l’Amministrazione comunale è sorda e non si impegna su tali problemi irrisolti”.
Il Centro per disabili mai ultimato ed abbandonato a se stesso da anni e lo stato preoccupante dell’Edilizia Scolastica saranno i due argomenti al centro delle interpellanze del gruppo di Caiazzo Bene Comune che saranno discusse in Consiglio comunale, nella seduta di domani, lunedì 6 settembre.
Due temi spinosi ma di grande importanza per la comunità caiatina che vedono la minoranza impegnata da tempo per la loro risoluzione, senza trovare né ascolto né soluzioni da parte dell’Amministrazione comunale del sindaco Stefano Giaquinto, chiamato, però, a rispondere in aula su entrambe le vicende nella seduta in programma per domani, quando ad illustrare le interrogazioni saranno i consiglieri Marilena Mone, Mauro Carmine Della Rocca e Andrea Costantino.
“Riteniamo che tali questioni siano due priorità assolute che l’Amministrazione Comunale è chiamata ad affrontare con particolare impegno e urgenza, viste le necessità prossime future dei cittadini di Caiazzo ma anche gli auspicabili benefici economico-sociali che tali strutture potranno portare al nostro Comune.
Il Centro per disabili potrebbe rappresentare una grande opportunità in tema di servizi per la comunità e offrire altresì ampie possibilità occupazionali al nostro territorio, e invece versa da ormai diversi anni in uno stato di ignobile abbandono considerata la sua originaria destinazione d’uso: ad oggi offre ospitalità soltanto alle arnie che la Giunta ha deciso di collocarvi.
Qualche giorno fa, a seguito di richiesta presentata all’Ufficio Tecnico, abbiamo effettuato un sopralluogo all’interno dell’edificio. Ci siamo resi conto, ancora più di prima, che c’è bisogno di un intervento immediato da parte del Comune per salvaguardare l’integrità della struttura prima che sia troppo tardi per non considerarlo un grande fallimento in termini economici e sociali!”, spiegano i rappresentanti dell’opposizione.
“Riguardo all’Edilizia Scolastica, invece, crediamo che l’anno e mezzo che abbiamo trascorso in balìa dell’emergenza sanitaria, avrebbe dovuto indurre ad una maggiore attenzione al problema della scarsità di aule e della salubrità degli ambienti scolastici, ad esempio utilizzando i locali disponibili di Palazzo Egizi, già adibiti a edificio scolastico e, quindi, adeguati all’utilizzo e senza spreco di risorse economiche, o anche pensando all’istallazione di sistemi di ricambio e filtraggio dell’aria, per garantire una corretta salubrità agli utenti. Ci troviamo invece ad iniziare un nuovo anno scolastico nelle stesse condizioni dell’anno scorso!
Non solo, anche l’edificio scolastico “Elvira Giorno”, sede della scuola dell’Infanzia, continua ad essere chiuso e abbandonato a se stesso, per problemi strutturali insoluti da anni”, fanno rilevare da Caiazzo Bene Comune.
“Crediamo che questi siano tra i temi a cui l’Amministrazione dovrebbe dare assoluta priorità e che sia doveroso concentrare qui le necessarie risorse e il giusto impegno, in termini economici e politici, ma anche civici e morali, per giungere a una soluzione rapida e concertata, che riesca a risolvere problemi irrisolti”, concludono Mone, Della Rocca e Costantino.

(Comunicato Stampa – Elaborato – Archiviato in #TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Caiazzo. Comune: incalza la minoranza che porta in Consiglio due problemi cruciali

Ruviano. Elezioni comunali: il futuro (prossimo) sarà ‘in gonnella’?

Sembra decisamente convinta che il gentil sesso avrà un ruolo fondamentale

Continua a leggere

Cancello ed Arnone. Tributi locali, cartelle ‘pazze’: finisce in Parlamento la vicenda


Francesco Di Pasquale, ex sindaco, responsabile politico locale di “Fratelli d’Italia” comunica Continua a leggere

Cancello ed Arnone. Tributi locali, cartelle ‘pazze’: finisce in Parlamento la vicenda


Francesco Di Pasquale, ex sindaco, responsabile politico locale di “Fratelli d’Italia” comunica Continua a leggere

Caserta. Elezioni comunali: Menditto (Amici di Caserta) sponsorizza l’uscente sindaco Marino Marino


L’avvocato Gian Piero Menditto, noto professionista casertano, Continua a leggere

Caserta. Elezioni comunali: Menditto (Amici di Caserta) sponsorizza l’uscente sindaco Marino Marino


L’avvocato Gian Piero Menditto, noto professionista casertano, Continua a leggere

GP di Zandvoort: il leone Verstappen non tradisce la marea orange accorsa per lui

https://i1.wp.com/www.teleradio-news.it/wp-content/uploads/2021/09/gp-di-zandvoort-il-leone-verstappen-non-tradisce-la-marea-orange-accorsa-per-lui.jpg?w=800&ssl=1

Olanda (Paesi Bassi) Zandvoort – Si è disputata un’altra tappa del mondiale di F1 a Zandvoort a poche centinaia di metri dal mare, in prima fila  i due rivali del mondiale, pole position per Max Verstappen, poi Lewis Hamilton staccati di soltanto 0,38 millesimi di secondo. Terzo Bottas sull’altra Mercedes, quarto Gasly sull’Alfa Tauri, Dietro le Ferrari che scattano dalla fila n. 3.

Pronti via alla curva n. 1, la curva Tarzan transitano le vetture dopo lo start, qualche scaramuccia dietro, tra le due Alpine, ma i primi cinque congelano le posizioni ossia, Verstappen (RedBull), Hamilton (Mercedes), Bottas (Mercedes), Gasly (Aplha Tauri), Leclerc (Ferrari), Sainz  (Ferrari).

Max Verstappen con l’apposito casco celebrativo con una bandiera olandese sotto il suo leone che si trova sulla parte alta del casco personalizzato, detta il ritmo assolutamente indiavolato, spinto dalla marea arancione con le tribune a festa che con ola e fumogeni non fanno mancare il loro apporto al pilota n. 33 idolo di casa.

Dopo 20 giri il valzer dei pit stop Bottas prende la testa della corsa ma è un fuoco di paglia dura poco subito infilato da Verstappen ed Hamilton che guadagna qualche decimo, proprio grazie al compagno di squadra, ma serve  a poco l’olandese ci tiene a rimanere avanti davanti ai suoi numerosi fans per noni deluderli e cosi sarà per tutto il gran premio.

Al giro 40, i primi due duellanti al mondiale, si fermano per medie contrassegnate dal colore giallo, prima l’anglo caraibico Hamilton poi al giro dopo ecco Max Verstappen, tre secondi e qualche decimo di distacco tra i due, ma il copione della gara non cambia, il primo degli inseguitori  Bottas, non riesce a sguirli, Gasly quarto, prende oltre un secondo al giro i primi due fanno un altro sport, soltanto Bottas con l’ altra freccia nera Mercedes, riesce in qualche giro a fare tempi discreti, ma la differenza resta abissale rispetto al resto del gruppo.

Hamilton spinge come un forsennato ma il suo distacco nella ultima tranche oscilla tra uno e due secondi, ma non c’è n’è l’ indiavolato Verstappen su Red Bull non ha alcuna intenzione di farsi comandare a casa sua, anzi il ritmo lo detta lui giro dopo giro, curva dopo curva affrontata con precisione chirurgica, quasi sartoriale.

Finisce con la vittoria dell’idolo di casa, preciso come una lama nel burro, completano il podio le due frecce nere Mercedes con l’otto volte Hamilton e Caltteri Bottas sull’altra Mercedes total black.

Max Verstappen porta a cassa vittoria e leadership del mondiale.

Male le Ferrari giunta quianta con Leclerc e settima con Sainz, entrambe le vetture doppiate.

Tra sette giorni tappa italiana a Monza, nell’autodromo del parco Regionale di Monza con il tempio della velocità costruito tra i grandi alberi di Monza, si spera almeno in un piccolo riscatto della Rossa che in terra olandese ha preso paga anche dalla modesta Alpha TAURI.

Ordine di arrivo finale

1 Max Verstappen Red Bull Racing Leader 2 pit stop
2 Lewis Hamilton Mercedes +20.932 3
3 Valtteri Bottas Mercedes +56.460 2
4 Pierre Gasly AlphaTauri 1L 1
5 Charles Leclerc Ferrari 1L 1
6 Fernando Alonso Alpine 1L 1
7 Carlos Sainz Ferrari 1L 1
8 Sergio Perez Red Bull Racing 1L 2
9 Esteban Ocon Alpine 1L 1
10 Lando Norris McLaren 1L 1
11 Daniel Ricciardo McLaren 1L 1
12 Lance Stroll Aston Martin 2L 1
13 Sebastian Vettel Aston Martin 2L 2
14 Antonio Giovinazzi Alfa Romeo Racing 2L 2
15 Robert Kubica Alfa Romeo Racing 2L 1
16 Nicholas Latifi Williams 2L 1
17 George Russell Williams 2L 3
18 Mick Schumacher Haas F1 Team 3L 2

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Qualche scatto significativo del gran Premio a tinte arancioni

Una curiosità,, il mega tir che ha intrattenuto il pubblico con un dj che sparato musica techno ad alto volume a fine corsa

Il casco celebrativo con la bandiera tricolore olandese indossato da Max Verstappen per il suo gran premio di casa

Verstappen sventola la bandiera olandese

ZANDVOORT, NETHERLANDS – SEPTEMBER 04: Fans celebrate Max Verstappen of the Netherlands driving the (33) Red Bull Racing RB16B Honda during qualifying ahead of the F1 Grand Prix of The Netherlands at Circuit Zandvoort

Quaranta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

GP di Zandvoort: il leone Verstappen non tradisce la marea orange accorsa per lui

Ismea Aversa, amichevole di lusso: c’è la SuperLega con il Volley Cisterna

https://i2.wp.com/www.teleradio-news.it/wp-content/uploads/2021/09/ismea-aversa-amichevole-di-lusso-ce-la-superlega-con-il-volley-cisterna.jpg?resize=750%2C430&ssl=1

E’ finita l’attesa per la Ismea Aversa. Si inizia a parlare di gare amichevoli e soprattutto la società fa una grandissima sorpresa a tutti i tifosi normanni. Qualche giorno fa la dirigenza aveva annunciato che la prima ‘sfida’ ci sarebbe stata al PalaJacazzi contro Marcianise ma solamente perché si stava definendo un vero e proprio colpaccio. Sì, un vero e proprio capolavoro del presidente Sergio Di Meo che regala ai suoi giocatori e a tutti i supporter una ‘notte da ricordare’. Mercoledì 8 settembre, alle ore 18, ci sarà la super gara amichevole contro il Volley Cisterna, formazione militante in SuperLega. Tutto ciò è stato possibile anche grazie alla profonda amicizia esistente tra Di Meo e il numero uno del club laziale, Gianrio Falivene. “In questo fantastico mondo della pallavolo le amicizie valgono più di qualsiasi cosa – dice il presidente Di Meo – e sono veramente onorato di rinnovare anche in questa stagione un appuntamento che speriamo possa essere un ‘aperitivo’ di ogni stagione. Sarà una bellissima sfida, un esordio che ci regalerà emozioni. Abbracciamo nuovamente gli amici di Cisterna, viviamo insieme questa splendida avventura”.

Quaranta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Ismea Aversa, amichevole di lusso: c’è la SuperLega con il Volley Cisterna

L’AVV. DI STASIO NEL RICORDO DEL PRESIDENTE DEGLI AVVOCATI CALATINI

https://i2.wp.com/www.teleradio-news.it/wp-content/uploads/2021/09/lavv-di-stasio-nel-ricordo-del-presidente-degli-avvocati-calatini.jpg?resize=217%2C183&ssl=1

Maddaloni. Nel giorno dell’ultimo saluto all’avv. Donato Di Stasio, figura di alto livello culturale politico e professionale, riceviamo il ricordo dell’amico e collega avv. Antonio Caradonna, presidente degli Avvocati Calatini.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

“Purtroppo la scomparsa di Donato è una gravissima perdita per quanti come noi che l’abbiamo personalmente conosciuto, ma credo che lo sia anche per tutta la città di Maddaloni.

Lo spessore culturale e professionale di Donato, unito alla sua profonda umanità, hanno fatto di lui una persona sempre disponibile ed al fianco della classe professionale e dell’associazione da me presieduta, nelle battaglie fatte per la difesa dell’avvocatura e delle sue istituzioni. Forse non tutti sanno che, il successo della nostra comune battaglia per la riapertura dell’Ufficio del Giudice di Pace di Maddaloni, fu conseguito per l’opera da lui profusa, allorquando era componente della Giunta Comunale dell’epoca; eppure, ricordo, non volle che gli fossero attribuiti meriti od onori, affermando di aver fatto solo il suo dovere di cittadino ed amministratore, restituendo alla Città quello che le era stato ingiustamente tolto. Questo era Donato, una persona umile ed onesta, ed io credo che, se ne avesse avuto la possibilità, avrebbe combattuto insieme alla classe forense maddalonese anche le future battaglie per la difesa della professione e dei diritti dei cittadini maddalonesi a non essere privati di uno dei servizi essenziali, qual’è quello della giustizia”.

Quaranta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

L’AVV. DI STASIO NEL RICORDO DEL PRESIDENTE DEGLI AVVOCATI CALATINI

Aggressione nel pronto soccorso di Villa Betania

https://i0.wp.com/www.teleradio-news.it/wp-content/uploads/2021/09/aggressione-nel-pronto-soccorso-di-villa-betania.jpg?resize=700%2C430&ssl=1

Un aggressione imprevedibile e repentina questi i fatti: ha colpito una guardia giurata e tentato di prendergli la pistola, è dovuta interviene la Polizia nel pronto soccorso dell’ospedale per sedare gli animi sin troppo accesi ed esagitati.
Il fatto è accaduto a Villa Betania. Arrestato un uomo di 28 anni. Gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale, durante il servizio di controllo del territorio, su disposizione della Centrale Operativa sono intervenuti venerdì sera presso il pronto soccorso dell’Ospedale Villa Betania per un paziente troppo molesto.
I poliziotti, giunti sul posto, hanno visto un uomo che stava discutendo animatamente con una guardia giurata e che, alla loro vista, ha dato in escandescenze colpendo l’addetto alla sicurezza, tentando di asportargli la pistola dalla fondina ma, dopo una colluttazione con lo stesso, durante la quale ha aggredito anche gli operatori sanitari con morsi, calci e pugni per tentare di darsi alla fuga, ma è stato successivamente bloccato; inoltre, l’aggressore ha danneggiato una sedia e un’asta per la somministrazione delle flebo. L’uomo, 28enne di nazionalità ghanese, con altri precedenti di polizia, già noto alle forze dell’ordine è stato arrestato per tentata rapina, lesioni, resistenza a Pubblico Ufficiale e danneggiamento aggravato.
Sull’ argomento interviene ancora duramente il sindacalista napoletano Giuseppe Alviti leader associazione guardie particolari giurate “E’ ormai  da molto, troppo tempo che chiediamo di militarizzare i Pronto soccorso in Campania e in Italia con più guardie particolari giurate dotate di poteri autoritativi e certificativi al pari delle forze dell’ordine e farle affiancare da uomini dell’ esercito, sperando che s intervenga prima che scappi il morto ha concluso il noto sindacalista già Medaglia d argento al valore civile”.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Quaranta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Aggressione nel pronto soccorso di Villa Betania