INTERVISTA A GIUSEPPE AMBROSIO KARTISTA NAPOLETANO, AL KARTODROMO DI CASALUCE

CASALUCE – Abbiamo incontrato Giuseppe Ambrosio, kartista di Ottaviano che ci ha rilasciato una intervista che si va a riportare di seguito.

Da quanto tempo corri ?

Sono 7 anni  ma mi sono dovuto fermare per motivi economici, perchè il kart è molto dispendioso, guido un kart 125 categoria KZ nazionale,  cilindrata 125, con cambio a sei marce.

Quindi riprenderai a breve ?

Sì ho ripreso dopo l’interruzione da due anni, da quando ho un lavoro più stabile ossia un piccolo ingrosso di cosmetici (creme varie) una piccola  profumeria  tutta mia.

Quando c’è la prossima corsa?

Qui a Casaluce, ho vinto la Coppa Italia, la scorsa corsa è avvenuta ad ottobre scorso a Battipaglia.

Come ti regoli con la pendemia covid?

Guarda il covid non ha influito più di tanto perchè corriamo a porte chiuse, ha influito sul mio lavoro normale rallentandolo, ma le corse non hanno risentito della pandemia.

Qual’ è il tuo circuito di Formula uno preferito? Il tuo circuito di kart preferito?

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Il circuito di Formula 1 che preferisco è Silverstone, sono stato a Monza da piccolo quando avevo 12/13 anni ore ne ho 28, c’era Schumacher che correva per la Ferrari ma la corsa la vinse Hakkinen, il ferrarista arrivò terzo  o quarto. Il mio circuito di kart preferito è questo di Casaluce.

Prossima tappa quale sarà?

Sarno il 24 marzo, dopo Casaluce, ma ho un sogno  vorrei che mio padre mi seguisse in quanto non lo vedo da tanto corro col n. 34 dedicato a lui.

Sotto galleria fotografica del kartista di Ottaviano in azione

Mediaservice Caserta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

INTERVISTA A GIUSEPPE AMBROSIO KARTISTA NAPOLETANO, AL KARTODROMO DI CASALUCE

È ufficiale, Conte passa con il M5S

Giuseppe Conte non è più l’arbitro imparziale, infatti  ha accettato il ruolo di leader politico del Movimento Cinque Stelle, impegnandosi per rifondare un movimento che è giunto alla sua maturazione

Per il M5S si tratta sicuramente di un’ottima notizia, perché Giuseppe Conte è una figura molto istituzionale datata di una notevole preparazione giuridica

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Anche se, tra i commentatori, non manca chi sottolinea delle contraddizione- a cominciare dai decreti sicurezza- che hanno caratterizzato il suo ruolo in governi di diverso colore

La dichiarazione di Di Maio

“Sono anni che ci danno per morti, sbagliando.
Il MoVimento 5 Stelle non solo è vivo, il MoVimento è il presente e scriverà il futuro di questo Paese.
Oggi è una giornata molto importante, Giuseppe Conte ha raccolto il nostro invito a elaborare nei prossimi giorni un progetto rifondativo e di rilancio dell’azione del M5S.
Iniziamo a costruire le basi per guardare avanti con una nuova visione, sempre più a contatto con la realtà e vicina alle esigenze degli italiani.
Abbiamo dimostrato di saper crescere e maturare. Ve lo dico con convinzione: questa è la strada da seguire. Continueremo a lavorare per il bene dei cittadini, l’unica cosa che conta per tutti noi. L’unica priorità.
Il MoVimento è una grande famiglia, con valori e principi solidissimi, con persone perbene che si impegnano dalla mattina alla sera per migliorare l’Italia, senza secondi fini. E sono certo che Giuseppe Conte offrirà alla nostra causa un contributo determinante.
“È morto il Movimento, evviva il Movimento”.

Mediaservice Caserta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

È ufficiale, Conte passa con il M5S

Aversa, 32 persone organizzano una festa privata: scattano le sanzioni

AVERSA –. La polizia  ha fatto irruzione all’interno di un locale dove sono state rinvenute 32 che avevano organizzato una festa privata.

Pare che tra 32 inviatati ci siano medici, avvocati e noti imprenditori, per i quali sono  scattate le sanzioni previste dalla vigente normativa anti COVID

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Il controllo interforze, coordinato dal dirigente del commissariato di Aversa, Vincenzo Gallozzi, ha mobilitato 8 pattuglie che hanno istituito 6 posti di controllo che hanno portato all’identificazione di  45 persone di cui 5 pregiudicati. Quindici i veicoli controllati con il sequestro di una modica quantità di cocaina e la contestazione di 6 violazioni al codice della strada.

Quindici, invece,  gli esercizi pubblici controllati di cui 3 sanzionati.

Mediaservice Caserta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Aversa, 32 persone organizzano una festa privata: scattano le sanzioni

Il teatro potrebbe tornare in città

Maddaloni. Lo storico teatro Alambra di Maddaloni potrebbe tornare ad essere un teatro. Ciò che tanti maddalonesi chiedono da tempo a gran voce, da rappresentanti politici ad associazioni, dai singoli cittadini a tanti artisti ed operatori del mondo dello spettacolo. Non potrebbe essere arrivato il momento di acquisire definitivamente lo stabile che ha un glorioso passato teatrale ultracentenario per realizzare finalmente un sogno caro a tutta la città? Tante le modalità con cui si potrebbe procedere, compresa l’ipotesi di un project financing. Tante sono le strade da percorrere per giungere all’obiettivo e tante le proposte e le sollecitazioni che provengono, appunto, sia da alcune parti politiche che da tante realtà della società civile. Quasi come una congiunzione astrale favorevole, pare che si stiano finalmente creando le condizioni giuste per ridare a Maddaloni un teatro, un luogo di cultura e un fiore all’occhiello a questa città che da tanti anni soffre per questo vuoto mai colmato. Indiscrezioni a riguardo affermano anche la disponibilità dei proprietari ad aprire una trattativa. Staremo a vedere. Seguiremo la vicenda e vi terremo aggiornati sugli sviluppi. Intanto incrociamo le dita.

Mediaservice Caserta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Il teatro potrebbe tornare in città

LIBRERIA “MALÍA” : LA RIVOLUZIONE CULTURALE DELLE DONNE CASERTANE

Caserta. Si e’ tenuta oggi, domenica 28 febbraio 2021, l’inaugurazione della Libreria ” MALIA”  in via Gemito.

Un vero e proprio evento no stop che si concludera’ questa sera alle ore 19.00 e al quale, con il rispetto delle norme anticovid, stanno partecipando cittadini ed esponenti prestigiosi dell’ambiente culturale e letterario casertano. Tra questi l’Assessore alla Cultura del Comune di Caserta Lucia Monaco,  il Maestro Tony Tammaro, gli Autori  Ignazio Senatori, Elena Coccio, Maria Carmela Polisi.

Tra i presenti anche la Prof.ssa Giovanna Paolino, Componente della Commissione Pari Opportunita’ del Comune di Caserta.

La Libreria Malia  ha come pilastro la Casa Editrice Spring, autentica eccellenza casertana,  nata nel 1999,  che ha pubblicato circa trecento titoli. Manuali, racconti, romanzi, storia, tradizioni, poesia: la Spring ha incrociato le storie di tanti autori e ha accompagnato le giornate di molti lettori.

Nel 2017 la Spring cambia gestione e raccoglie la sfida della modernità, per un rinnovamento che tenga insieme modernità e tradizione, nuove tendenze e vecchi piaceri.
Nuove idee, nuovo progetto, stesso bagaglio di esperienze.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Nel 2021 lancia una nuova sfida, Malìa, una libreria indipendente dedicata alle donne, un’officina di idee, luogo di incontro e confronto sulle tematiche di genere e autodeterminazione delle donne da zero a cent’anni, accomunate dall’amore per la lettura, la scrittura, l’arte, la conoscenza, la bellezza e convinte che la rivoluzione è donna.

A volere fortemente questo progetto donne coraggiose e determinate che,in piena pandemia, hanno osato aprire le porte della Cultura con lo slogan ” Paura non abbiamo”, ovvero Eliana Riva, Maria Russo e Antonella D’Andrea.

La nostra casa editrice- spiegano- ha scelto di non ricevere alcun contributo dagli autori dei libri che pubblichiamo: ma questa linea di marketing ha imposto, altresi’, una selezione radicale dei testi da pubblicare, opere della cui validita’ culturale siamo fortemente convinte“. 

Ma Malia-cioe’, l’incantesimo della donna  e non  a caso della cultura- e’ una libreria che si pone  nell’amorfo panorama culturale casertano come  luogo di incontro su tematiche di genere e autodeterminazione ” delle donne da zero a cento anni”.

La libreria non e’ solo un punto vendita dei libri  della Spring e  di altre case editrici ma e’ anche un accogliente salotto culturale nel quale avviare letture o discussioni e dibattiti.

Insomma, in questo momento grigio di pandemia , la libreria Malia si colloca come una autentica roccaforte culturale nella quale i libri diventano beni di prima necessita’, pane dell’anima e nutrimento spirituale.

Mediaservice Caserta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

LIBRERIA “MALÍA” : LA RIVOLUZIONE CULTURALE DELLE DONNE CASERTANE

Uomo in Viale Cappiello perde i sensi e si accascia al suolo

Caserta.Momenti di paura in Viale Cappiello alle ore 14 di oggi , domenica 28 febbraio. Un uomo mentre passeggiava in compagnia di un suo amico si è Improvvisamente accasciato al suolo.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Immediatamente si sono precipitati per soccorrerlo prima i passanti e subito dopo i commercianti del posto. Dopo pochi minuti sono arrivati anche una pattuglia dei Carabinieri e una del Pronto Soccorso.

L ‘ uomo dopo un po’ ha ripreso conoscenza anche se ancora in stato confusionale . Sembra si sia trattato di un semplice malore .

Mediaservice Caserta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Uomo in Viale Cappiello perde i sensi e si accascia al suolo

Aversa (M5S), Romano: “ è il presidente Palmiero il vero leader dell’opposizione”

Aversa-Il M5S di Aversa nel registrare la nuova posizione che ha assunto il Presidente del Consiglio comunale di Aversa Carmine Palmiero, che durante l’intervista, su un canale social, ha dichiarato che la città di Aversa è in totale stato di abbandono e degrado, di leader dell’opposizione, lo invita a dimettersi e a rivestire il ruolo che si è ormai ritagliato, quello di futuro candidato sindaco in alternativa all’attuale.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Non è possibile avere un Presidente del consiglio comunale che ingessa la funzione delle Commissioni Consiliari, nonché l’intera struttura democratica di una comunità, non convocando Consigli Comunali e ostacolando dibattiti e confronti nelle aule deputate.
Inoltre, ci risulta che abbia dato la sua stanza, mettendo a disposizione le proprie chiavi, a consiglieri comunali di opposizione per permettere di svolgere riunioni. La cosa mi sembra veramente fuori luogo, chiederò chiarimenti e comunicherò alla dirigenza comunale Affari Generali, quanto detto. Noi, non votandolo Presidente del Consiglio, avevamo visto giusto, questo è il peggior Presidente che la città di Aversa abbia mai potuto avere.

Il consigliere comunale Roberto Romano M5S Aversa

Mediaservice Caserta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Aversa (M5S), Romano: “ è il presidente Palmiero il vero leader dell’opposizione”

Casertana deve ripartire subito

Seconda sconfitta di fila per la Casertana, la squadra rossoblù ha perso per 2-1 il derby contro la Turris. Una sconfitta molto amara sia per una prestazione non proprio positiva ,ma anche per i risultati che erano arrivati nel pomeriggio. Per i falchetti ,però, c’è l’occasione subito di rialzarsi, mercoledì infatti ci sarà il turno infrasettimanale e al “Pinto” arriverà la Virtus Francavilla, una sfida che sembra un vero e proprio spareggio playoff

Mediaservice Caserta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Casertana deve ripartire subito

Speranza Per Caserta protocolla la sfiducia al Presidente del Consiglio Comunale Michele De Florio

E’ stata protocollata a palazzo Castropignano la mozione di sfiducia per il Presidente del Consiglio Comunale, Michele De Florio, promossa dal gruppo consiliare di Speranza per Caserta. La colpa più grave, tra le altre, imputate al rappresentante del PD è che dopo ben ventuno mesi dal deposito, ancora non sia stata messa all’ordine del giorno la proposta di delibera con cui viene chiesto di classificare come area “F2 – verde pubblico inedificabile” i 33 ettari dell’ex Macrico.  Alle firme dei consiglieri Naim ed Apperti, però, si è aggiunta soltanto quella del consigliere indipendente Antonello Fabrocile, numero insufficiente, ai sensi del regolamento delle attività consiliari, per portarla in Aula per la discussione.

“Dobbiamo pensare – commenta la capogruppo di Speranza Norma Naim – che nonostante le tante lamentele che abbiamo sentito e letto riguardo l’operato del Presidente, alla fine il giudizio di tutti gli altri colleghi consiglieri sia comunque positivo, oppure hanno preferito non esporsi. Per noi di Speranza questo problema non esiste: fin da sempre, abbiamo fatto seguire gli atti ed i fatti alle parole”.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

“Ci siamo francamente stufati – aggiunge il consigliere Apperti – di vedere il regolamento delle attività consiliari continuamente calpestato, e con esso le nostre prerogative e la nostra dignità di rappresentanti dei cittadini. Mai un Consiglio Comunale in questa consiliatura è iniziato in orario, spesso è terminato in anticipo per mancanza del numero legale, per avere una banale riconvocazione dello stesso ordine del giorno ci sono volute settimane se non mesi, ed è capitato di discutere pratiche depositate anche un anno prima, che ovviamente avevano perso di attualità e di interesse. Una condotta sciatta, posta in essere da una amministrazione sciatta, perché meravigliarsi se la città è sciatta?”.

“La rabbia è troppa – chiude la candidata sindaca di Speranza, Rosi Di Costanzo -, e non vediamo l’ora che finisca questo stillicidio. Chiunque, da esterno, abbia assistito ad un consiglio comunale casertano, è rimasto basito ed allibito. La vicenda della proposta di delibera sul Macrico, poi, è da Guinness dei Primati. Abbiamo, già negli scorsi mesi e di nuovo in questi giorni, notiziato il sig. Prefetto a riguardo, ma nel frattempo chiediamo ai cittadini casertani di aiutarci, alle prossime comunali, a spazzare via i protagonisti di questa pessima gestione della cosa pubblica”.

Mediaservice Caserta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Speranza Per Caserta protocolla la sfiducia al Presidente del Consiglio Comunale Michele De Florio

Rivolta per il marito assassino già scarcerato.

Archivio Notizie Precedenti

Agenzia Stampa Mediapress – Quotidiano on line diretto da Ferdinando Terlizzi – Testata giornalistica registrata al Tribunale di Santa Maria Capua Vetere – (CE) con il num. 430/93 – Sede Legale: Corso Aldo Moro, 276 81055 Santa Maria Capua Vetere – (CE) – Telefono 388 429 38 28

Concessionaria esclusiva per la pubblicità Aziende & Media Service Srls.
Numero Rea CCIA Caserta: 334060 – C.F. e P.I. 04527430617- Codice Univoco: usal8pv – Pec: aziendemediaservicesrls@legalmail.it- Info: ferdinandoterlizzi37@gmail.com- 342.0463707/388.4293828- Sede legale Corso Aldo Moro, 276 – 81055 Santa Maria Capua Vetere- Uffici Operativi -Via Barberini, 11 Scala A Piano 2° int. 9 – 00187 Roma-

Sito Web Realizzato da SimplyWeb

(Fonte: Cronache Agenzia Giornalistica – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Rivolta per il marito assassino già scarcerato.

Aggiornamento elicottero caduto : il nome della donna deceduta e del pilota ricoverato all’ ospedale.

E’ stata una vera e propria tragedia quella verificatasi nella serata di ieri sul Monte Maggiore fra i comuni di Pontelatone e Formicola. I Vigili del Fuoco di Caserta e quelli del distaccamento di Teano sono intervenuti , in seguito ad una chiamata di emergenza di un Pilota di un che sorvolava la zona.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Arrivati sul posto gli uomini del 118 hanno trovato i rottami del mezzo con ancora i passeggeri incastrati all’ interno . A nulla sono servite le operazioni di soccorso almeno per una donna di 50 anni che ha immediatamente perso la vita.

La vittima si chiamava Rosa Sapio, aveva 50 anni ed era originaria di Marigliano mentre il  Pilota è un noto costruttore edile di Sparanise che in queste ore si trova ricoverato all’ Ospedale S.Anna e S.Sebastiano di Caserta. Secondo le prime ricostruzioni dei fatti sembra che i due stessero facendo un normale giro turistico.

Mediaservice Caserta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Aggiornamento elicottero caduto : il nome della donna deceduta e del pilota ricoverato all’ ospedale.