Amministrative 2021. Centro-destra confusionario . “Caserta nel Cuore “al capolinea

Caserta. Le dimissioni della consigliera comunale Emilianna Credentino dal gruppo Consiliare zinziano” Caserta nel Cuore” appare come un vero e proprio titolo di coda per una lista civica arrivata al capolinea.

Caserta nel Cuore, alle elezioni amministrative del 2016 con circa 3750 consensi risulto’ essere  fra liste piu’ votate nella citta’ capoluogo al punto che , nonostante la sconfitta dell’ allora candidato Sindaco del centro- destra Riccardo Ventre, espresse ben 3 consiglieri comunali , Nicola Garofano, Alessio Dello Stritto e appunto Emilianna Credentino.

Da allora pero’ Caserta nel Cuore  ha continuato a perdere “pezzi” e nonostante il buon lavoro fatto fra i banchi dell’ opposizione ,i tre consiglieri eletti ,non sono riusciti a frenare la “fuga” degli altri candidati che mese dopo mese hanno praticamente svuotato la lista.

La goccia che ha fatto traboccare il vaso pero’ sembra essere stata la scelta di Gianpiero Zinzi di candidarsi alle elezioni Regionali del 2020 con il simbolo della Lega di Matteo Salvini che, sarà anche un Partito in crescita a livello Nazionale , ma nel Sud Italia, per ovvi motivi, stenta a riscontare simpatie.

Sarebbe stato principalmente questo il motivo per il quale Emilianna Credentino avrebbe deciso di lasciare il movimento civico zinziano. Ma non è tutto, secondo rumors infatti , la giovane e bella consigliera comunale non sarebbe l’ unica ad aver fatto questa scelta, con ogni probabilità infatti la seguirà l’ altro giovane eletto della lista Alessio Dello Stritto che nelle prossime ore potrebbe anch’egli dare il benservito alla lista zinziana.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Se a tutto questo aggiungiamo che anche il meno giovane, ma sempre attivo Nicola Garofano , capogruppo consiliare di ” Caserta nel Cuore” potrebbe abbandonare la barca , allora non è difficile trarre le conclusioni e prevedere la definitiva fine della lista civica. Della serie: è stato bello finché è durato.

Tutto cio’ rappresenta l’ennesima batosta per un centro- destra allo sbaraglio che viaggia sostanzialmente su quattro varianti ( giusto per restare in tema covid 19). Quella di Enzo Bove, consigliere comunale uscente e candidato Sindaco del movimento Città Futura alle amministrative -2016 , il quale sta cercando di riunire un gruppo  di liste civiche che, pero’,non sembrano avere i numeri ne tantomeno essere attrezzate per presentarsi in modo competitivo alle prossime elezioni amministrative .

Poi c’è la variante Ciro Guerriero ,candidato sindaco di Caserta Kest’è, che molto probabilmente , nonostante i suoi nobili principi politici,  riuscirà a presentare una sola lista a sostegno della sua candidatura a Primo Cittadino. Discorso a parte merita  la variante dell’ ex Sindaco di Caserta Pio Del Gaudio al quale bisogna riconoscere un brillante e apprezzabile tentativo di rinnovamento . Esso infatti , accompagnato dallo slogan” Pio Del Gaudio Sindaco di Tutti” e’ a capo di ben 6 liste civiche per di piu’ formate da volti nuovi al panorama politico casertano . Una vera e propria scommessa quella di Del Gaudio che potrebbe segnare una vera e propria ” rivoluzione”.

Caos totale invece sembra esserci nei tre partiti principali di centro-destra dove la Lega, in seguito agli ultimi, soddisfacenti, risultati raggiunti alle elezioni regionali del 2020 reclama la parola definitiva sul nome del candidato Sindaco di coalizione, nome che invece Fratelli D’ Italia, rappresentato a Caserta dall’ onorevole Giovanna Petrenga avrebbe già individuato in Pietro Falco ,figlio del compianto ex Sindaco Gigi Falco. Paradossalmente invece gli unici a non esprimersi a riguardo sono i dirigenti cittadini di Forza Italia che pero’, a differenza di Lega e Fratelli D’ Italia che hanno seri problemi a comporre le liste da presentare alla prossima competizione elettorale ,  stanno lavorando per presentare nel minor tempo possibile una lista competitiva. Come è noto , e questo non è un particolare, Nel Partito di Berlusconi , nei mesi scorsi ha aderito Maddalena Corvino la quale alle Amministrative del 2016 risulto’ essere la consigliera comunale eletta con piu’ consensi in città.

Un quadro sconcertante quello sopraindicato che, se dovesse restare cosi’ come appare, favorirebbe nella corsa alla poltrona piu’ ambita di Palazzo Castropignano Carlo Marino anche perchè, secondo fondate indiscrezioni, sembra che molti ” dissidenti” del centro- destra sarebbero pronti a sostenere la ricandidatura dell’ attuale Primo Cittadino.

Mediaservice Caserta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Amministrative 2021. Centro-destra confusionario . “Caserta nel Cuore “al capolinea

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.