Napoli. Telefoni rubati, sbloccati e venduti in negozio: nuovo scoop di Luca Abete (Striscia)


Un altro negozio nel quale si vendevano normalmente telefoni, anche molto costosi, rubati e sbloccati, Continua a leggere

Grazzanise. Lavoro insicuro e ‘nero’: imprenditore stangato’ e deferito per irregolarità sanitarie


Nel corso di un servizio volto a contrastare il fenomeno del “lavoro sommerso”, 

Continua a leggere

Il Napoli a Granada in piena emergenza

Sarà un Napoli decimato quello che domani affronterà la gara di andata dei sedicesimi di Europa League.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

La squadra azzurra sarà impegnata sul campo del Granada( 8 posto in liga), con mezza squadra indisponibile tra Covid e infortuni.

Tornerà tra i titolari Fabian Ruiz, nonostante la lunga assenza dovuta al Covid-19, insomma si prospetta una gara abbastanza complicata.

Mediaservice Caserta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Il Napoli a Granada in piena emergenza

CASERTA, L’EX CANAPIFICIO ANCORA SENZA SEDE

Il centro sociale di Caserta l’ex canapificio a poche centinaia di metri alla stazione è ancora senza una sede.

Ma riproviamo a fare un breve excursus di quello che è accaduto: era il 12 marzo 2019 quando la struttura che ospitava a Caserta le attività del fu posta sotto sequestro per criticità strutturali. Da quasi due anni, attivisti e rappresentanti dell’associazione sono in attesa che il Comune di Caserta fornisca loro una nuova sede, la cosiddetta “casa del sociale”, ed intanto hanno continuato a svolgere in strada o appoggiandosi presso sedi di altre associazioni, importanti attività, dalla gestione del progetto di accoglienza per migranti SPRAR agli sportelli per il reddito e per le famiglie, e nell’ultimo anno di pandemia il supporto per l’accesso ai bonus, l’aiuto psicologico o quello più materiale per cibo, spesa a domicilio, consegna farmaci e bombole di ossigeno.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

In attesa che venga riqualificato il capannone sotto sequestro di viale Ellittico che ospitava il centro sociale, il Comune di Caserta ha deciso intanto di ristrutturare il palazzo Ex-Omni a viale Beneduce, che ospitava gli uffici del rettorato, con un stanziamento regionale di 700mila euro, che diventerà sede dell’Ex Canapificio. L’iter però non è ancora ultimato. Mimma D’Amico, storica responsabile del Centro sociale, ha rilasciato queste dichiarazioni-“la delibera del Comune è già pronta, ma manca una parte fondamentale, cioè l’affidamento, come è stato già deciso, all’Ex-Canapificio. , ‘ ‘ à a, ‘è ‘ ? Chiediamo risposte chiare a questa amministrazione, i cittadini di Caserta non possono più aspettare di avere un luogo dove i loro bisogni e le loro istanze vengano ascoltati”. In questi mesi di emergenza sanitaria, la quale ha cercato di creare una rete con altre associazioni ossia, l’Ex Canapificio, facente parte della rete Caserta Solidale, cui partecipano anche il Comitato Villa Giaquinto, l’Arci, Città Viva, la Caritas, Nero e non solo, la Coop Zetesis e tanti volontari, ha attivato un call center per aiutare le tante persone bisognose

Mediaservice Caserta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

CASERTA, L’EX CANAPIFICIO ANCORA SENZA SEDE

Aversa, Alfonso Oliva scrive al sindaco Golia

Aversa– Il commissario cittadino di Fratelli d’Italia, nonché consigliere comunale Alfonso Oliva, ascoltate e accolte alcune richieste dei cittadini, scrive al sindaco A. Golia

“Come commissario cittadino di fratelli d’Italia, avendo ascoltato ed accolto le istanze di centinaia di cittadini residenti, ho chiesto al Sindaco della Città di Aversa, Al Comandante dei V.V.U.U ed al Prefetto un intervento urgente

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Visto
-le reiterate risse, gli assembramenti, addirittura senza mascherine, che avvengono regolarmente tutti i weekend a partire dal venerdì sera e fino alla domenica su piazza Paul Harris;
-che, purtroppo, tale piazza viene anche utilizzata come se fosse un circuito automobilistico; -i ripetuti interventi delle forze dell’ordine operanti sul territorio cittadino
-che i residenti hanno più volte protestato anche a mezzo di una petizione protocollata alla Vs
attenzione in data 28/09/2020 n.prot.0030991 rimasta, purtroppo, inevasa e che si allega alla presente

CHIEDE
un intervento urgente, secondo le vs rispettive competenze, al fine di compiere tutti gli atti
conseguenziali necessari ad interdire al pubblico ed al traffico veicolare, ad esclusione dei residenti, piazza Paul Harris nei giorni di venerdì, sabato e domenica a partire dalle 18 e fino alle 24,00 al fine di tutelare la salute dei residenti e di tutta la cittadinanza anche, e soprattuto, alla luce della pandemia.
Aversa, data del protocollo
Il Consigliere Comunale Avv.Alfonso Oliva

Mediaservice Caserta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Aversa, Alfonso Oliva scrive al sindaco Golia

La Casertana infligge 3 goal al Catanzaro

Non c’è che dire la Casertana del 2020 e ormai un ricordo, dal 2021 la squadra ha totalmente cambiato marcia ed ora senza troppe paure si può dire tranquillamente di voler puntare al 4 posto.
Un motivo in più per crederci risiede nel fatto che i falchetti hanno già affrontato le sfide più difficili Ovviamente questo non vuol dire vittoria assicurata, ma è ovvio che dopo una serie di gare complicate ora vengono quelle un po’ più agevoli che davvero possono essere l’occasione per una  svolta.
Ieri pomeriggio si è vista una Casertana dai due volti, nel primo tempo i falchetti hanno sofferto la squadra di casa senza però mai snaturarsi troppo, mentre nelle ripresa ,dopo il vantaggio, la gara è stata gestita in maniera perfetta. Domenica ci sarà un altra grande battaglia con un Avellino in forma e che vorrà mantenere il suo vantaggio sul Bari

Mediaservice Caserta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

La Casertana infligge 3 goal al Catanzaro

Blitz dei carabinieri a Vairano Patenora: Gli spacciatori gestivano il loro business su WhatsApp.

I carabinieri della Stazione di Vairano Scalo (CE), in Vairano Patenora (CE), nel corso di un servizio di controllo del territorio volto a contrastare il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, hanno proceduto all’arresto in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio, di  R.R. cl.1977, già sottoposto alla detenzione domiciliare per altri reati, e della sua convivente R.A., cl. 1980, entrambi residenti a Vairano Patenora.

Nella circostanza i militari dell’Arma hanno sorpreso la donna nei pressi della villa comunale sita in via Cadorna di Vairano Patenora fraz. Scalo, mentre cedeva 9 dosi di crack per un peso complessivo di gr.3,20 ad una acquirente che le corrispondeva la somma in denaro contante pari a 140 euro. La successiva perquisizione domiciliare, effettuata a carico della spacciatrice, effettuata presso l’abitazione occupata unitamente al convivente, ha consentito di rinvenire, sul tavolo della cucina, un bilancino di precisione e materiale in cellophane necessario per il confezionamento delle dosi, oltre a gr. 0,30 di crack, occultati in un mobile del salotto.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Gli immediati sviluppi investigativi hanno consentito di ricostruire le fasi della cessione dello stupefacente, che erano state concordate dall’acquirente mediante una chat WhatsApp intrattenuta proprio con R.R. che, dall’abitazione, dirigeva l’operazione.

Quanto rinvenuto è stato sottoposto a sequestro.

R.R. è stato accompagnato presso la  casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere, mentre R.A. è stata accompagnata ai domiciliari, a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.

Mediaservice Caserta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Blitz dei carabinieri a Vairano Patenora: Gli spacciatori gestivano il loro business su WhatsApp.

Nuova raccolta di PLASTIC FREE a Maddaloni

Maddaloni. Non si ferma all’onda blu dei volontari di Plastic Free che stanno operando ormai a pieno ritmo sul territorio di Maddaloni che ricordiamo è il primo comune italiano ad aver conseguito il riconoscimento di comune Plastic Free. Il nuovo incontro si svolgerà sabato 20 febbraio.l’appuntamento è alle ore 9:30 sul piazzale antistante il bar Del monaco sulla statale. Dalì si partirà per recarsi nell’estrema periferia orientale di maddaloni, in località Colle Puoti.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Una strada che porta alla zona di Maddaloni caratterizzata da terreni agricoli e che ha bisogno di un intervento di bonifica vero e proprio.per partecipare basta iscriversi all’evento su Facebook oppure presentarsi alle 9:30 puntuali per entrare a far parte della grande famiglia di Plastic Free. Vi aspettiamo numerosi. Una passeggiata ecologica che farà respirare meglio l’ambiente e tutti noi!

Mediaservice Caserta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Nuova raccolta di PLASTIC FREE a Maddaloni

Aria di scissione nel movimento 5 stelle:15 senatori sono stati espulsi dopo il NO al Governo Draghi.

Di Fabio Palla

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Dopo la fiducia accordata ieri al senato,il governo Draghi si appresta a riceverla nella giornata di oggi anche alla Camera .Schiacciante è stata la maggioranza ottenuta a palazzo Madama dal nuovo esecutivo che, con
262 voti favorevoli e 40 contrari, non riesce tuttavia a battere il record detenuto da Monti (281 voti favorevoli) che resiste dal 2011.A votare la sfiducia al nuovo Governo, oltre a Fratelli d’Italia, anche una piccola parte del movimento 5 stelle.

Dei 92 senatori pentastellati, 69 hanno votato SI mentre 15 hanno
votato NO, oltre ad 8 assenti, 2 dei quali ingiustificati.Dura è stata la reazione del capo politico del movimento 5 stelle Vito Grimi che ha annunciato su Facebook l’espulsione dal movimento dei 15 grillini dissenzienti. Si tratta dei senatori Abate,Angrisani, Corrado, Crucioli, Giannuzzi, Granato, Lamura, Lannutti,
Lezzi, Mantero,Mininno,Morra, Ortis e dei campani Moronese e Di Cicco; colpevoli di non aver seguito la decisione presa dopo la consultazione sulla piattaforma Rousseau. “Ho detto No, perché la mia coscienza
non mi ha concesso di dare fiducia ad un governo che ribalta la volontà espressa dagli elettori nel 2018”,
spiega il casertano Di Micco sul suo profilo Facebook. Parole alle quali si sono accodati gli altri colleghi frondisti che hanno esternato sui social tutte loro perplessità sulla nascita del nuovo governo.Il movimento
5 stelle si avvia così ad una scissione interna che potrebbe portare alla formazione di un gruppo autonomo al senato;mentre proprio in queste ore si discute,tra gli attivisti,della possibilità di sostituire la figura del
capo politico con quella di un organo collegiale incaricato di dirigere il futuro politico del movimento.

Mediaservice Caserta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Aria di scissione nel movimento 5 stelle:15 senatori sono stati espulsi dopo il NO al Governo Draghi.

AGGIORNAMENTI COVID NEL CASERTANO

Cerchiamo di fare una sorta di mappa dei contagi del covid 19, a Caserta e non solo ma anche in tutta quella che è la sua provincia. Ci sarebbe anche un aumento di nelle ultime 48 ore  anche a   seguito dei vari  aggiornamenti dell’ASL di Caserta.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Aumentano dunque  i  vari contagi nel casertano, con 180 positivi e 2 morti, nel corso delle ultime 24 ore si sono registrati 180 nuovi casi su 2438 tamponi processati. I positivi sono residenti ad Alife (2), Aversa (4), Bellona (4), CaiazzoCalvi Risorta (2), Capua (2), Casagiove (4), Casapesenna, Casapulla (8), Caserta (13), Castel Volturno (14), Cellole (2), CesaCurti (5), FrancoliseFrignanoGiano VetustoGricignano d’AversaLusciano (8), MaddaloniMarcianise (3), Mignano Monte LungoMondragone (4), Orta di Atella (4), Piedimonte MatesePietramelara (7), PietravairanoPignataro Maggiore (3), Portico di Caserta (4), Riardo (2), San Cipriano d’Aversa (2), San Felice a Cancello (11), San MarcellinoSan Nicola la Strada (10), San Potito SanniticoSan Prisco (4), Santa Maria Capua Vetere (15), Sant’ArpinoSessa Aurunca (7), SparaniseTeano (2), TeverolaTrentola Ducenta (2), Vairano PatenoraValle di Maddaloni (4), Villa di Briano (2), Villa LiternoVitulazio (4).

Mediaservice Caserta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

AGGIORNAMENTI COVID NEL CASERTANO

Caserta. Certificati anagrafici all’ edicola. Firmata la convenzione

Abilitare le edicole presenti sul territorio cittadino al rilascio di certificati anagrafici. E’ l’obiettivo della convenzione firmata tra il Comune di Caserta ed il Sindacato Nazionale Autonomo Giornalai (Snag). 

L’atto è stato siglato da Carlo Marino, dal segretario generale Salvatore Massi, in qualità di dirigente pro tempore dei Servizi Demografici, da Massimiliano Aglione, vicepresidente SNAG Campania e presidente della struttura provinciale SNAG Caserta.

L’accordo avvia ufficialmente l’iter amministrativo che darà la possibilità alle edicole cittadine aderenti di poter rilasciare certificati anagrafici, consentendo così ai cittadini di recarsi necessariamente presso gli uffici comunali.

L’iniziativa rientra nei nei processi di digitalizzazione e di dematerializzazione avviati dal Comune  in un’ottica orientata al miglioramento del rapporto tra i cittadini e la Pubblica Amministrazione. Già nei mesi scorsi è stata avviata l’erogazione di innovativi servizi online attraverso la piattaforma https://servizionline.comune.caserta.it,  un’infrastruttura tecnologica e organizzativa in grado di fornire servizi digitalizzati di pubblica utilità attraverso autenticazione SPID.

Il Comune di Caserta è, inoltre,  entrato a far parte dell’ANPR, Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente, la banca dati nazionale unica nella quale confluiranno progressivamente tutti i Comuni italiani. istituita presso il Ministero dell’Interno per procedere verso la digitalizzazione globale della Pubblica Amministrazione. Si tratta di un sistema integrato che consente ai Comuni di consultare ed estrarre dati, monitorare attività, evitare duplicazioni di comunicazione tra pubbliche Amministrazioni e semplificare le operazioni di immigrazione, emigrazione, censimenti.

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Caserta. Certificati anagrafici all’ edicola. Firmata la convenzione