Allarme Covid. Intera famiglia risultata positiva

Allerta massima a Santa Maria a Valogno, frazione di Sesssa Aurunca,  dove un’ intera famiglia è risultata positiva al tampone.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Il timore è che i contagiati possano essere molto di piu’. Le persone che sono state in contatto con la famiglia in questione sono tutti in quarantena volontaria.

Nelle ultime 24 ore a Sessa Aurunca sono quasi 20 le persone contagiate dal virus.

Mediaservice Caserta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Allarme Covid. Intera famiglia risultata positiva

Caserta. Aveva solo 31 anni . Buon Viaggio Marco

Caserta. Aveva solo 31 anni Marco Acierno . Nella prima mattinata di oggi è venuto improvvisamente a mancare in seguito ad un malore.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

L’allarme è immediatamente scattato ma nonostante l’ arrivo dei soccorsi non c’ è stato niente da fare . Marco abitava in via Buccini era un musicista , in passato aveva collaborato anche con  Viola Valentino.

I funerali si terranno alle 10 di domani in Piazza Pitesti presso la chiesa del Buon Pastore.

Mediaservice Caserta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Caserta. Aveva solo 31 anni . Buon Viaggio Marco

ORDINE DEGLI ARCHITETTI PPC DI CASERTA, ARRIVA IL TESSERINO DIGITALE PER GLI ISCRITTI.

L’ordine degli Architetti PPC della provincia di Caserta consegnerà a tutti i suoi nuovi iscritti un badge digitale che sostituirà il tradizionale tesserino.

Ad annunciarlo il presidente Raffaele Cecoro che ha condiviso questa importante innovazione con il consiglio direttivo dell’Ordine che sarà tra i primi in Italia ad introdurre il tesserino digitalizzato per i suoi iscritti.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Il badge sarà gratuito per i nuovi associati all’ordine della provincia di Caserta, per gli architetti che vorranno sostituire il vecchio tesserino, invece, sarà previsto il versamento di una minima quota per sostenere unicamente le spese di realizzazione della nuova carta magnetica.

“Ognuno di noi avrà innovativi tesserini in formato digitale, dotati di chip di riconoscimento con codice univoco. Un badge a tutti gli effetti che sarà utile per le attività formative ma che in futuro avrà anche la possibilità di essere implementato con ulteriori funzioni tecnologiche.

Riteniamo che sia fondamentale per gli ordini professionali come il nostro, introdurre e perseguire una costante innovazione così da permettere ai propri iscritti di svolgere la professione in maniera adeguata e corrispondente alle moderne esigenze tecnologiche ed informatiche”, dichiara il presidente Cecoro.

Mediaservice Caserta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

ORDINE DEGLI ARCHITETTI PPC DI CASERTA, ARRIVA IL TESSERINO DIGITALE PER GLI ISCRITTI.

Oggi è la Giornata nazionale contro il bullismo e il cyberbullismo. Fenomeni che non accennano a diminuire”.

Oggi è la Giornata nazionale contro il bullismo e il cyberbullismo. Fenomeni che non accennano a diminuire”. – BelvedereNews

  • Home
  • News
  • Sociale
  • Oggi è la Giornata nazionale contro il bullismo e il cyberbullismo. Fenomeni che non accennano a diminuire”.

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Oggi è la Giornata nazionale contro il bullismo e il cyberbullismo. Fenomeni che non accennano a diminuire”.

Il webinar di Cambiamo Insieme è sugli incentivi Invitalia

COMUNICATO STAMPA
Il movimento politico “Cambiamo Insieme”, che fa riferimento al vicesindaco Luigi Bove e al consigliere comunale Salvatore De Rosa, lancia il suo ultimo (in ordine di tempo) “progetto social”: una diretta Facebook in cui si parlerà di incentivi Invitalia.
Ad illustrarne gli aspetti più salienti e di maggior interesse collettivo sarà il Dott. Pasquale Di Nuzzo, esperto di finanza agevolata.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273


L’appuntamento è per venerdì prossimo, 12 febbraio 2021 alle ore 19:00, e per seguirlo basta collegarsi alla pagina Facebook Cambiamo Insieme- Patto per Maddaloni. Durante la diretta ci sarà la possibilità di porre delle domande direttamente all’esperto, per chiarire dubbi o curiosità.
Da una nota ufficiale del coordinamento di “Cambiamo Insieme” si legge- “questo progetto nasce dalla volontà di essere d’aiuto a chi, nonostante il momento difficile che tutti stiamo vivendo, ha voglia di mettersi in gioco e ripartire!
Abbiamo scelto di parlare di contributi a fondo perduto per l’imprenditoria giovanile (e non solo), perché riteniamo possa essere un tema utile ai nostri concittadini, soprattutto a quelli più giovani, che desiderano avviare un progetto di lavoro ma spesso non sanno come reperire i fondi necessari.
La diretta sarà coordinata da alcuni membri del nostro gruppo e a spiegare il tema sarà il nostro ospite, il Dott. Pasquale Di Nuzzo, esperto di incentivi Invitalia, al quale vanno i ringraziamenti per aver accettato l’invito.
Potete seguire la diretta Facebook venerdì 12 febbraio alle ore 19:00 sulla nostra pagina Cambiamo Insieme- Patto per Maddaloni, vi aspettiamo numerosi.

Mediaservice Caserta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Il webinar di Cambiamo Insieme è sugli incentivi Invitalia

Rinviata la gara del volley Marcianise

Marcianise-Rinviata la gara che avrebbe dovuto vedere opposte il volley Marcianise contro la squadra di volley di Fiumicino.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Nelle ultime ore nella squadra casertana sono state riscontrate alcune positività.  Era stata la stessa società a chiedere il rinvio della gara, ora tutta la rosa dei giocatori devi fare ulteriori tamponi, per fortuna nessuno degli atleti sembra riscontrare sintomi gravi.

Mediaservice Caserta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Rinviata la gara del volley Marcianise

Guidi:”Dovremo tornare da Terni senza rimpianti”

Servirà la miglior prestazione possibile in casa Casertana se si vuole provare a fermare di nuovo la capolista Ternana. Chissà che la sconfitta del Bari contro la Viterbese non giochi un brutto scherzo alla capolista.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Queste le parole in conferenza stampa di mister Guidi:” Sappiamo che abbiamo una serie di sfide con squadre che si giocheranno la serie b nei playoff, dobbiamo però pensare a partita dopo partita. La Ternana sta facendo un campionato straordinario e per noi affrontarla è bellissimo. Sappiamo dj dover gare una gara perfetta per portare punti a casa, vogliamo che negli spogliatoi non dovremo avere rammarico dopo la gara. La spinta dei tifosi fuori posto stadio può farmi solo piacere.

Mediaservice Caserta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Guidi:”Dovremo tornare da Terni senza rimpianti”

Sequestrata una discarica abusiva sulle sponde del Volturno

CAPUA – Nell’ambito dell’ordinaria attività di controllo economico del territorio e di contrasto ai fenomeni illeciti, i finanzieri della Compagnia di Capua hanno individuato in una località prossima alle sponde del fiume Volturno un’area di circa 2.500 mq dove erano stati sversati illegalmente oltre 200 metri cubi di rifiuti pericolosi (scarti di lavorazioni edili, legno, plastica, metalli ferrosi, pneumatici fuori uso, guaine bituminose, bidoni contenenti vernici, bombole e pezzi di autoveicoli fuori uso).
Il materiale depositato, con il passare del tempo e l’esposizione agli agenti atmosferici, avrebbe potuto provocare gravi danni all’ecosistema, con conseguente pericolo di inquinamento irreversibile del suolo e delle acque circostanti.
L’area è stata sequestrata ed affidata in custodia giudiziaria al responsabile del Settore Pianificazione e Programmazione Ambientale e Territoriale del Comune di Capua (CE), in attesa delle operazioni di bonifica.
Il soggetto ritenuto responsabile dell’illecito sversamento è stato denunciato a piede libero alla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere.
L’operazione di servizio testimonia l’impegno che i Reparti del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Caserta, in stretta sinergia con le altre Forze di Polizia e tutte le Amministrazioni competenti, assicurano quotidianamente per prevenire e reprimere il diffuso fenomeno dell’abbandono dei rifiuti e dei connessi roghi dolosi che mettono in grave pericolo l’ambiente e la salute di tutta la collettività.

Mediaservice Caserta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)
https://www.teleradio-news.it/2021/02/07/sequestrata-una-discarica-abusiva-sulle-sponde-del-volturno/

Gaeta resiste ancora: a 160 dall’assedio si prepara a issare la bandiera borbonica

Gaeta resiste ancora: a 160 dall’assedio si prepara a issare la bandiera borbonica

Un popolo in movimento stavolta purtroppo solo in maniera telematica causa Covid 19

Ci saranno anche i CDS, come oramai da tempo accade, accanto agli organizzatori dell’evento più importante per quel che riguardano le manifestazioni borboniche delle Due Sicilie,  Sabato 13 febbraio dalle ore 14.45, in ricordo dell’ultimo giorno di esistenza del Regno delle due Sicilie esattamente 160 anni fa, a Gaeta sarà celebrato il “Giorno della memoria spontaneo” per le vittime del sud italico a causa  dell’Unità d’Italia.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Nel 2020, poco prima delle chiusure causate dal Covid-19, il Movimento Neoborbonico, la Fondazione il Giglio ed altre associazioni di Napoli e del Sud tra le quali i Comitati Due Sicilie, riuscirono a riempire le sale conferenze, i luoghi dell’assedio e le chiese per tutto il “weekend della memoria” con oltre un migliaio di persone. Il Covid-19 però ha fermato gli eventi in loco (come in molte parti del mondo), ma non lo spirito di chi vuole ricordare la fine del grande Regno delle due Sicilie, la sua storia e l’inizio dell’oblio.

Adattandosi al triste periodo che stiamo vivendo e con la speranza di tornare a “commuoversi insieme”, i neoborbonici hanno deciso di organizzare un evento online alle 14.45 su tutti i canali social su cui sono presenti e sulla pagina Facebook ufficiale: Movimento Neoborbonico.

Si comincerà con i saluti di Alessandro Romano e Daniele Iadicicco (delegati a Gaeta) che effettueranno l’alzabandiera sulla fortezza della città (evento imperdibile e suggestivo). A seguire i saluti dei vari gruppi e tra gli altri i Comitati Due Sicilie (Fiore Marro) che proprio a Gaeta, in occasione della manifestazione commemorativa del 2017 ricordarono con un incontro con i propri soci, un momento di forte presenza, il   loro decimo anno di fondazione; con loro anche  Fondazione Francesco II delle Due Sicilie (don Luciano Rotolo) anche nel nome di don Massimo Cuofano, i Lazzari (Davide Brandi). Successivamente gli interventi di Gennaro De Crescenzo, di Gigi Di Fiore che presenterà il libro “Pandemia 1836”, di Maria Carmela Spadaro della Fondazione Il Giglio (“L’assedio”) e di Pino Aprile con il nuovo libro “Contro l’oblio. Giorno della Memoria”. Il tutto chiaramente con i tempi “virtuali” molto più ristretti e veloci, per non stressare troppo le persone sedute dietro ad un PC. Il punto centrale dell’evento è legato proprio a questo: quando questo Paese deciderà di avere un giorno della memoria per le vittime meridionali dell’Unità d’Italia, forse ci sarà il primo passo per unirlo realmente.

Da sottolineare la nota di presentazione dell’evento da parte di Gennaro De Crescenzo:

“Nessuna “vendetta”, nessuna “divisione”, “nessun rancore” (sono elementi che non fanno parte della nostra tradizione da oltre 2000 anni). Solo il diritto di ricordare tutta la storia, anche quella che portò al Sud massacri, fucilazioni, arresti, deportazioni con un’emigrazione ed una questione meridionale mai conosciute prima e tuttora in corso nel silenzio degli storici “ufficiali” e dei politici locali e nazionali. E alcuni di essi sono anche contrari a dibattiti o riflessioni, alcuni offendono quella memoria, alcuni propongono “l’oblio” dopo 160 anni di mistificazioni e cancellazioni di verità ormai rivelate e sempre più diffuse… e qualcuno, prima o poi, ci spiegherà se è più “divisivo” il giorno della memoria o un Paese che non assicura pari diritti a tutti i suoi abitanti da oltre un secolo e mezzo. – Queste le parole del presidente dei Neoborbonici Gennaro De Crescenzo, che continua: “La fortezza d’inverno, il mare agitato, il freddo, i colori, il vento… Doveva essere più o meno così Gaeta esattamente 160 anni fa, come in questo video, durante un assedio durato 100 giorni sotto le bombe sabaude. E, nella fortezza, re Francesco II di Borbone e la regina Maria Sofia con migliaia di soldati e di civili a resistere eroicamente e a cadere eroicamente per difendere il loro e il nostro Regno. “Gaeta resiste ancora” e in qualche modo cercheremo di raggiungerla e di celebrare ancora una volta insieme il nostro Giorno della Memoria, sabato 13 febbraio”.

Mediaservice Caserta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Gaeta resiste ancora: a 160 dall’assedio si prepara a issare la bandiera borbonica

Speranza per Caserta: Sicurezza in città: una sconosciuta

Caserta. Dopo l’ assalto alle vetrine di un noto negozio di calzature in città avvenuto nei giorni scorsi,a scendere in campo è stato il gruppo consiliare di Speranza per Caserta che evidenzia lo scarso stato di sicurezza.

Le immagini parlano da sole-si legge nella nota scritta-Quattro minorenni, di notte, hanno concluso la loro serata sfasciando le vetrine dei negozi e finendo in caserma dai Carabinieri.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Quello che vediamo nelle immagini qualcuno l’ha chiamata conclusione di una serata di Movida”. Questa non è movida, questa è solo inciviltà e, soprattutto, degrado culturale e sociale. Caserta ha bisogno di altro per i nostri giovani, ha bisogno di vivibilità, quella vera, quella dove un genitore può stare tranquillo a casa e sapere che il proprio figlio non sta bevendo come se non ci fosse un domani, ma sta relazionandosi nella giusta maniera con i suoi coetanei.

La movida deve essere un momento di socializzazione e di decoro. Il nostro programma propone oggi un concetto più moderno e sostenibile, quello di Movida Europea. Una movida che offre divertimenti e svago ma in una cornice più ampia, fatta di esempi di buone pratiche che hanno il compito di forgiare i giovani con senso di responsabilità e fiera appartenenza alla comunità.

Mediaservice Caserta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Speranza per Caserta: Sicurezza in città: una sconosciuta

Genoa-Napoli: per gli azzurri questa sarà ricordata come la stagione delle occasioni perse.

Genoa-Napoli: per gli azzurri questa sarà ricordata come la stagione delle occasioni perse.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Certo è dura e molto difficile vincere senza Osimhen, Mertens, Fabian Ruiz e Koulibaly, molto più facile però perdere se hai in campo Manolas, Maksimovic e Mario Rui tutti assieme

Aver assistito, prima del match di Marassi, alla gara della Roma a Torino, è sembrata come una premonizione, che si sarebbe ripetuta poi in Liguria: i giallorossi giocavano, ottimo fraseggio, bel gioco, azioni quasi gol, mentre gli altri vincevano, due tiri due reti, tanto che personalmente, mentre poi seguivo la gara del Napoli, ho espresso a chi guardava la gara in mia compagnia ( uno dei miei figli), “vedrai che si ripeterà la partita della Roma”, e così è stato per l’appunto, il Napoli ha giocato e il Genoa ha vinto, segnando le due uniche volte che si è trovato davanti alla porta di Ospina, mentre gli azzurri che hanno sciorinato anche buon calcio e preso con Petagna anche una traversa nel primo tempo, e con Insigne l’ennesimo palo nella ripresa, hanno alla fine perso la gara, stavolta davvero in maniera immeritata.
Certo è dura e molto difficile vincere senza Osimhen, Mertens, Fabian Ruiz e Koulibaly, molto più facile però perdere sei hai in campo Manolas, Maksimovic e Mario Rui tutti assieme, sembra quasi scontato, per quel che concerne poi il serbo è diventata oramai prassi la sua cavolata micidiale, in ogni gara cui partecipa, come il Napoli abbia speso tanti soldi per un calciatore così scarso davvero resta un mistero. Ero convinto che dopo avere visto Prunier e Saber, vestire indegnamente la casacca del Napoli, di peggio non poteva esserci, eppure Maksimovic, Mario Rui e Manolas hanno smentito clamorosamente questa mia previsione, li hanno superati in maniera esponenziale, metterli in campo poi come ho già detto tutti e tre assieme in una gara specifica, come è successo ieri sera ci vuole davvero un fegato forte o una incapacità tutta particolare, cosa che l’attuale tecnico dei partenopei sta esprimendo in maniera abbastanza larga.
Peccato che si è buttata una nuova occasione per avanzare in zona Champions, ma questa oramai è una cosa cui bisogna fare l’abitudine, non è la prima volta che si “perde il treno”, è già accaduto in occasioni come quelle di Napoli-Torino o Napoli-Spezia e peggio ancora in Verona-Napoli, ora tutte queste cose lasciano intendere che qualcosa non funziona e non solo per incapacità del calciatori ma anche e soprattutto per una gestione tecnica bislacca e abbastanza incompetente, si vocifera che lo scopo è farsi cacciare, personalmente credo che ci stiamo avviando velocemente a questo obiettivo e sarebbe anche ora, visto il record negativo di sconfitte finora toccato.
La cosa peggiore in assoluto che sta accadendo attorno al club di De Laurentis è che comincia a riscontrarsi nei tifosi del Napoli, oramai, una totale disaffezione verso ciò che accade alla squadra, almeno fino a qualche tempo fa c’erano le fazioni, quelli contro Gattuso e quelli a favore, ma questi calciatori, questo tecnico sono stati capaci invece di mettere insieme un poco tutto l’ambiente, che non si arrabbia neanche più, si stanno semplicemente allontanando e abituando a seguire altre cose oltre al calcio, che è stato da sempre il comune denominatore del popolo azzurro, tutto ciò è un vero, enorme peccato. Ma come si dice: chi è causa del suo male pianga se stesso.
La cronaca della gara: una doppietta di Goran Pandev permette al Genoa di finire il primo tempo in vantaggio sul Napoli. La squadra di Ballardini ha punito gli azzurri nelle sue due uniche occasioni che ha avuto, ma a risaltare è innanzitutto la gravità degli errori dei difensori di Gattuso. All’11′ Pandev porta avanti i grifoni. L’ex di turno sblocca il match dopo un errore grossolano di Maksimovic, l’ennesimo della stagione, il macedone non ha esultato per rispetto verso il suo vecchio club. Petagna al 24′ colpisce la traversa su un cross dalla sinistra di Mario Rui. Al 28′ la doppietta di Pandev che porta il Genoa sul 2-0, la punta raccoglie un pallone di Zaijc e batte Ospina sul primo palo. Il gol arriva dopo che i rossoblu hanno manovrato il gioco per un minuto prima di trovare lo spazio giusto; l’opposizione del Napoli è parsa poca cosa. Al 76′ l’ennesimo palo di Insigne su assist di Lozano, molto bello il tocco di destro del capitano azzurro ma la palla sbatte sui palo. Il Napoli è andato in rete al 79′ con Politano che accorcia le distanze: il laterale offensivo, che ha giocato da sottopunta, dopo l’entrata di Insigne, ha accorciato le distanze con un tiro di sinistro dopo un’azione confusa in area del Genoa. Ottava rete stagionale per l’ex Inter e Sassuolo. Al 94’ la partita si chiude con l’ennesimo rigore negato al Napoli, per un evidente fallo di Scamacca su Mario Rui. La Var per gli azzurri quest’anno, si sa, non funziona.

Mediaservice Caserta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Genoa-Napoli: per gli azzurri questa sarà ricordata come la stagione delle occasioni perse.