Violento scontro a Caserta ovest

Caserta/Casagiove. Un brutto incidente si è verificato stasera sulla variante all’altezza all’uscita di Caserta ovest. L’incidente è avvenuto poco prima delle 20 sulla variante, all’altezza dell’uscita di Caserta ovest. Le auto coinvolte sono due: o no per la gita guidata da una ragazza è una Lancia Y con tre giovani. Ci sono stati dei feriti e sono dovute intervenire le ambulanze del 118 oltre che le forze dell’ordine. Si sono verificati anche rallentamenti sulla strada interessata a causa dell’incidente.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

La dinamica che ha generato lo scontro non è ancora stata chiarita.

Mediaservice Caserta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Violento scontro a Caserta ovest

Campania. Regi Lagni: controlli a tappeto dei Carabinieri forestali, ambientali ed agro-alimentari


Nel corso degli ultimi due mesi, sulla scorta dei positivi effetti Continua a leggere

Pontelatone. Crolli nell’area archeologica di ‘Trebula Balliensis’: lavori programmati lavori di somma urgenza.


Il Commissario Straordinario del Comune di Pontelatone ha trasmesso all’onorevole Margherita Del Sesto,

Continua a leggere

Vaccino Covid-19: Come gli ultraottantenni devono registrarsi

È importante, davvero importante, aiutare tutte le persone ultra ottantenni a registrarsi sulla piattaforma informatica della Regione Campania per l’adesione alla campagna di vaccinazione anti Covid-19.

Questo è il link: https://adesionevaccinazioni.soresa.it/

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Tutti noi dobbiamo raccogliere l’invito che il direttore generale dell’ASL Caserta, Ferdinando Russo ha rinnovato anche oggi affinché tutti i nostri anziani possano essere vaccinati.
Delle 48.000 persone che risiedono in provincia di Caserta che hanno il requisito anagrafico solo 12.000 hanno completato la registrazione.

È comprensibile che per un anziano non è affatto semplice effettuare l’accesso e l’iscrizione, così come non tutti hanno uno smartphone o una connessione, quindi è necessario creare una rete di solidarietà per tutelarli perché, come abbiamo sfortunatamente visto nei mesi scorsi, sono tra i più esposti al virus.

Il mio appello ai sindaci della provincia, che hanno da circa un anno con poche risorse finanziarie e di personale hanno fatto miracoli per le loro comunità, di attivare un monitoraggio costante e fare in modo, con i servizi sociali, di non lasciare solo nessuno.

Mediaservice Caserta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Vaccino Covid-19: Come gli ultraottantenni devono registrarsi

Caserta, elezioni amministrative: parte il tavolo di condivisione del Centro Destra ed i Movimenti Civici

Si è riunito questa mattina, nel pieno rispetto delle norme in vigore per il contrasto alla diffusione del contagio da COVID-19, sia in presenza che in video conferenza, presso la sede del Movimento di Città Futura un tavolo di condivisione del Centrodestra unito (Lega, Fratelli d’Italia, Forza Italia e UDC) con i movimenti civici. L’obiettivo è l’ampliamento del perimetro politico del centrodestra e la condivisione di un programma amministrativo per la Città di Caserta che metta al centro le vere esigenze dei cittadini. E’ giunto il tempo di costruire un campo largo che metta al centro idee e competenze in grado di far cambiare passo alla Città, dopo la cattiva gestione di questi anni targata Marino.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Erano presenti i rappresentanti di: Lega, Fratelli d’Italia, Forza Italia, UDC, Città Futura, Movimento Popolare, Rete Civica, Confederazione Movimento Identitario, Equità Territoriale Movimento 24 agosto, Caserta Nuova, Ricominciamo Caserta, Nazionalisti Italiani, Caserta Tu, Casertiamo, Autonomie e Partite Iva, Federazione Italia, Democrazia Cristiana, Caserta Kest’è, Caserta nel cuore.

Mediaservice Caserta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Caserta, elezioni amministrative: parte il tavolo di condivisione del Centro Destra ed i Movimenti Civici

Suppa e Dubbiosi: una nuova voce in città

Di Ines Ranieri

Il dialogo è il perno portante del programma dell’associazione no profit Caserta nuova: la tua voce in città.

L’avvocatessa Giuliana Suppa e Salvo Dubbiosi, fondatori del progetto, che vanta numerosi iscritti, sottolineano la volontà di accorciare le distanze tra cittadino e istituzioni seguendo un approccio innovativo. L’obbiettivo di promozione sociale e culturale vuole essere raggiunto dai membri che si impegnano nel raccogliere testimonianze, ricordi, dichiarazioni dei cittadini invitati in prima persona ad esprimersi sul contesto sociale casertano. I loro bisogni sono accolti dal giovane team che desidera intervenire in maniera collaborativa ed incisiva sul territorio ponendo l’accento sul rilancio culturale e sociale ma soprattutto entrando in contatto con le istituzioni e gli enti di riferimento.
La semplicità del logo esplicita lo scopo: il cittadino è protagonista ed è rappresentato mentre esprime le sue idee accolte dall’intervistatrice: alle loro spalle il monumento ai caduti simbolo di forte impatto.

Noi di Belvederenews abbiamo posto qualche domanda alla volonterosa equipe:


Cosa significa oggi essere giovani nel contesto casertano?

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Sicuramente significa vivere con ottimismo la realtà cittadina ma allo stesso modo cercare con entusiasmo e razionalità di riabilitarla valorizzando il territorio.

Qual’è l’obiettivo dell’associazione Caserta Nuova: la tua voce in città?

Caserta possiede luoghi di riconoscimento sociale che rappresentano il nostro passato, presente e futuro e che vanno valorizzati attraverso azioni concrete. Vogliamo impegnarci in prima persona affinché le cose possano migliorare coinvolgendo i cittadini con le nostre inchieste e video servizi, cercando un dialogo con le istituzioni e azionandoci personalmente per “ripulire” i nostri luoghi del cuore.
Il nostro patrimonio storico artistico va tutelato, custodito e riqualificato non solo per noi ragazzi che abbiamo bisogno di riconoscerci in un territorio attento alle nostre esigenze, ma soprattutto per i nostri futuri figli che meritano un contesto migliore.

Come intendete realizzare questa mission?
l’uomo che fa la città, occorre che si offrano all’uomo le giuste condizioni per esprimersi al meglio e per sviluppare i suoi talenti. Ecco perché ho ritenuto che, a maggior ragione in questo periodo storico tanto travagliato, sia assolutamente imprescindibile prendersi cura con entusiasmo attivo di tutte le maggiori esigenze, ambientali, sociali e culturali, dei cittadini di Caserta tutta, frazioni e rioni compresi, affinché nessuno resti indietro.- conclude la presidentessa

Mediaservice Caserta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Suppa e Dubbiosi: una nuova voce in città

Recupero crediti. Interviene l’assessore

Comunicato Stampa dell’ assessore  ai Tributi

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Maddaloni. L’ assessore comunale con delega ai Tributi e alla Programmazione Economica Luigi Bove nonché vice sindaco interviene sulle operazioni di recupero crediti di tributi , in corso a Maddaloni e afferma “senza alcuna volontà di voler intraprendere della polemica politica con chicchessia, voglio precisare che tali attività di recupero crediti di tributi avvengono in migliaia di Comuni italiani senza suscitare, anche in questo preciso momento storico, alcun tipo di contesa di carattere politico”.
L’ assessore entra nei dettagli e spiega “è in corso una precisa azione di recupero crediti di tributi che comporta due iniziali considerazioni: la prima è che l’ azione di recupero crediti è disciplinata e resa obbligatoria dal legislatore nazionale e quindi dalle Leggi di Bilancio approvate negli anni dal Parlamento e ultima in ordine di tempo, la Legge di Bilancio 2021 (legge n 178 del 30 Dicembre 2020). Altresì vi è da considerare anche un’ altra ragione: la mancata azione di recupero crediti di tributi provoca l’ intervento della Magistratura contabile con azioni patrimoniali e non solo nei confronti degli amministratori comunali omissivi e dei funzionari e dipendenti eventualmente inadempienti. Ma come sfondo principale di questo ragionamento vi è il fatto che se non si intraprendono azioni di recupero dei crediti derivanti da tributi non riscossi gli atti relativi agli stessi vengono prescritti causando un danno enorme , in questo caso per il Comune, e danneggiando in malo modo i cittadini/ contribuenti onesti che hanno sempre provveduto a pagare il tributo”.
Luigi Bove afferma “pertanto oltre alle prescrizioni normative e agli adempimenti contabili che le leggi prevedono, vi è una chiara volontà politica dell’ Amministrazione Comunale attuale di creare, finalmente e dopo decenni e decenni di complicità politica tesa a non contrastare l’ evasione e l’ elusione fiscale, nella Città di Maddaloni, una giustizia fiscale e sociale. E tale volontà non nasce in queste settimane bensi dal programma elettorale del Sindaco De Filippo sottoscritto nel 2018 e approvato , tramite il voto democratico, dal 60% degli elettori maddalonesi”.
Bove spiega “è in corso un’azione di recupero crediti, da parte della Società concessionaria Sogert, riguardante tributi non riscossi e vale a dire: Ici 2008/2009/2010 e Tarsu 2010. Gli atti di intimazione sono stati preparati dalla società prima della pandemia e non notificati nel periodo Marzo – Ottobre 2020 proprio in virtù dell’ emergenza sanitaria in atto ( rispettando la volontà dell’ Amministrazione tra le altre cose). Poi anche e soprattutto al fine di evitare la prescrizione degli atti precedentemente emessi ( la prescrizione era prevista al 31/12/2020) le intimazione sono state regolarmente notificate. Tuttavia prima del pignoramento il contribuente ha ricevuto l’ atto che permette allo stesso di saldare il debito secondo varie modalità che prevedono il rateizzo oppure il pagamento in un’ unica soluzione o la presentazione del ricorso qualora avesse elementi validi. L’ ultimo sollecito di pagamento ( da non confondere con l’atto di intimazione e quindi pignoramento che era sospeso) è stato inviato al contribuente ad Agosto 2020. Ad oggi abbiamo quindi, sui tributi Ici 2008,2009,2010 e Tarsu 2010, un totale di 1 milione e 500 mila euro di pignoramenti e nel giro di poche settimane sono stati incassati circa 100 mila euro”. Bove poi spiega a questo punto la vicenda della sospensione intercorsa “ricordo a me stesso che le fonti del diritto prevedono che un Decreto Legge ha forza di legge e quindi entra in vigore immediatamente dopo la sua pubblicazione in Gazzetta Ufficiale e quindi anche in questo caso vale il Decreto Legge n 3 del 2021 che non inibisce l’ emissione e la notifica dei pignoramenti ma ha stabilito all’articolo 152 che “nel periodo intercorrente tra la data in vigore del decreto e fino al 31 Gennaio 2021 ( poi prorogato al 28 febbraio) sono sospesi gli obblighi di accantonamento derivanti da pignoramenti presso terzi aventi ad oggetto le somme dovute a titolo di stipendio, salario o altre indennità derivanti dal rapporto di lavoro .Pertanto, e fino al 28 Febbraio 2021, è il soggetto terzo debitore a dover rispettare la volontà del legislatore e non dare esecutività al pignoramento”. L’ Assessore ai Tributi inoltre afferma “oltre alla questione di cui sopra, su indirizzo politico dell’ Amministrazione Comunale e rispettando le normative vigenti è in atto anche un’ azione di recupero crediti tributi non riscossi e riguardante Tares 2013, Idrico 2013, Tosap 2014/2015 e Icp 2014/2015 e abbiamo , ad oggi, un totale di 400 mila euro di richiesta di rateizzi avanzata dai contribuenti ed in poche settimana sono stati già incassati 97 mila euro e si prevedono altri 310 mila euro di richiesta di rateizzi”. Bove conclude affrontando politicamente la questione “tale politica di recupero crediti di tributi non riscossi sarà portata avanti dall’ Amministrazione Comunale ,guidata dal Sindaco Andrea De Filippo, in maniera graduale ma determinata, pur tenendo conto delle difficoltà del momento e tenendo in debita considerazione che per decenni, a Maddaloni, in pochi hanno deciso di voler danneggiare il contribuente onesto che ha sempre pagato i tributi e favorendo gli evasori, gli elusori. Consideriamo inoltre altamente strumentale ma soprattutto moralmente deprecabile oltre che inattuabile la proposta secondo la quale bisognerebbe restituire i soldi dei pignoramenti. Noi stiamo solo lavorando a favore della gente che paga i tributi e le tasse. E’ una questione di giustizia sociale e stiamo al fianco dei contribuenti che fanno sacrifici enormi per rispettare le leggi. Noi stiamo sostenendo la giustizia sociale e fiscale”.

Mediaservice Caserta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Recupero crediti. Interviene l’assessore

VANDALIZZATO IL NUOVO MURALES DI MARADONA A CASERTA

Era stato realizzato pochi giorni fa un murales dedicato a Diego Armando Maradona nella frazione di Falciano di Caserta, nell’area policlinico, tempo alcuni giorni il nuovo disegno dedicato a quello che era soprannominato ‘el pibe de oro’ è stato subito vandalizzato e sporcato con alcune strisce sopra lo stesso murales.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Nonostante una certa ostilità del tifo casertano a quello partenopeo l’episodio ha destato un certo scalpore, non si comprende il motivo di tale gesto, del vandalizzare un disegno ad un atleta che è stato certo discusso ma che comunque ha scritto pagine importanti nella storia del calcio.

Mediaservice Caserta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

VANDALIZZATO IL NUOVO MURALES DI MARADONA A CASERTA

Pimonte punta alla completa conversione tecnologica

Pimonte-“Il successo della piattaforma per pratiche edilizie dimostra che siamo sulla strada giusta, presto completamente integrati SPID, PAGO PA e APPIO”

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

“La conversione tecnologica è al centro del lavoro dell’Amministrazione di Pimonte”, afferma il sindaco Michele Palummo, che a un mese dal lancio della piattaforma on-line per la presentazione delle pratiche edilizie ne traccia un bilancio. “Il primo gennaio, in concomitanza con il nuovo anno, è stata attivata la piattaforma telematica che consente la presentazione delle pratiche edilizie on-line. Ad un mese dal lancio, grazie al profondo impegno della consigliera con delega all’innovazione tecnologica, Anna Somma, possiamo affermare che la piattaforma sta avendo il successo sperato. Sono molti i professionisti e le imprese già iscritti alla piattaforma, che non sta riscontrando alcun problema di sorta e sta dando una forte accelerazione a quella famosa burocrazia troppo spesso ha rallentato l’Italia. Le procedure telematiche snelliscono questi processi saltando inutili andirivieni dagli uffici in quanto i tecnici del Comune, che ringrazio particolarmente, sono sempre disposizione dell’utenza per qualsiasi chiarimento, accompagnandoli in ogni fase, ove necessario. Una sinergia che sta funzionando al meglio e che lascia ben sperare per il futuro, quando sarà completata la configurazione per la totale integrazione con il sistema informativo comunale dei servizi, ormai divenuti essenziali, come Pago PA (attiva da giugno 2020), APPIO e SPID. Un’azione che ci consentirà di accedere al Fondo per l’Innovazione tecnologica e la digitalizzazione stanziato con il decreto rilancio. Di pari passo stanno avanzando i lavori per la fibra ottica, così da dare a tutta Pimonte una connessione degna dell’era digitale che stiamo vivendo.
Colmare il più possibile il divario tecnologico tra grandi città e piccoli paesi è l’obiettivo che ci siamo posti e che stiamo portando avanti con numerosi interventi. Una scommessa che vogliamo vincere.”

Mediaservice Caserta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Pimonte punta alla completa conversione tecnologica

Fotogallery. L’onda blu ripulisce la via dei podisti

Maddaloni. Appena pochi giorni dopo la firma del protocollo tra l’associazione nazionale Plastic Free ed il Comune Maddaloni che, di fatto, lo ha reso il primo comune italiano ad aderire a questa nobile iniziativa è stata già organizzata la prima raccolta nella città di Maddaloni. La prima di quest’anno e la prima dopo il riconoscimento in blu. Per la prima raccolta del 2021 e prima iniziativa ufficiale sotto l’egida del gagliardetto Plastic Free la scelta è ricaduta sulla  nota via dei podisti, all’anagrafe via de Curtis, dove, alla presenza delle istituzioni, il sindaco Andrea De Filippo, il vice sindaco, l’assessore all’ambiente, il funzionario dell’ufficio ambiente ed i responsabili dell’ecologia è stata completata la pulizia di tutta la strada.
Con i ragazzi dell’associazione hanno collaborato le guardie ambientali volontarie, coordinate da Ciro Materazzo, che hanno contribuito a rallentare le auto, che di solito sfrecciano ad alte velocità in quella strada.
Molti giovani presenti ma, è doveroso sottolineare, che pochi erano i maddalonesi. Molti volontari dell’associazione sono accorsi dei comuni limitrofi e anche dal napoletano per partecipare alla raccolta. I  sacchi riempiti, all’incirca 70,  in tre ore di intenso lavoro, contenenti plastica, vetro, e purtroppo anche tanta indifferenziata  sono stati prontamente rimossi dagli operatori ecologici che hanno effettuato un’azione straordinaria per raccogliere le buste

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

IMG_0107

Mediaservice Caserta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Fotogallery. L’onda blu ripulisce la via dei podisti

Voto Smcv, l’ingegnere Merola sposa il progetto della Santillo

SANTA MARIA CAPUA VETERE – Continua a crescere l’entusiasmo intorno al progetto del centrodestra della consigliera provinciale di Fratelli d’Italia Gabriella Santillo e continuano a scendere in campo stimati professionisti sammaritani. Oggi si schiera in prima linea, annunciando la sua candidatura nella coalizione del centrodestra, l’ingegnere Simmaco Merola. 

Merola è un volto molto noto in Città, sia per la sua attività professionale sia per la sua presenza sul territorio, infatti, è presidente di varie associazioni di volontariato come l’Endas e la Fiordaliso, da sempre attive e produttive.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

“Ho sempre svolto attività di volontariato per il rione Sant’Andrea e per la Città –  dichiara l’ingegnere – ma seguendo la consigliera provinciale Santillo ed avendone apprezzato nel tempo la coerenza, la serietà e il coraggio di fare scelte – a volte scomode ma sempre all’insegna del bene per il territorio – oggi mi sembra naturale e doveroso scendere in campo in prima persona per dare forza all’unico progetto credibile che da mesi vede l’impegno degli esponenti di Fratelli d’Italia.”

“Questa amministrazione – continua Simmaco Merola – ha fallito sotto tutti i punti di vista. Aveva promesso di rendere la Città orizzontale limitando le disparità fra il centro e le periferie. E ci avevamo creduto illudendoci che le periferie potessero essere rivalutate ma dopo cinque lunghi anni abbiamo, invece, una Città divenuta un’unica grande periferia. Inoltre aggiungo, da tecnico del mio settore, che uno dei fallimenti più importanti per me risiede nel PUC e nel fatto che Santa Maria sia stata totalmente bloccata senza prevedere uno sviluppo economico della stessa”.

Mediaservice Caserta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Voto Smcv, l’ingegnere Merola sposa il progetto della Santillo