Maddaloni. Espugnato contro Bove : “Strisce blu sono una mazzata per le classi meno abbienti”

Maddaloni-Decidere di contrastare la sosta selvaggia istituendo le strisce blu è come voler sconfiggere la fame nel mondo aumentando il prezzo dello champagne”. È quanto ha dichiarato questa mattina il Segretario cittadino della Ugl Maddaloni Giuseppe Espugnato commentando le dichiarazioni rese alla stampa dal Vice Sindaco della cittadina sita in provincia di Caserta. “Le dichiarazioni soddisfatte con le quali si parla di obiettivo raggiunto ci preoccupano oltremodo e ci inducono a fare appello alla sensibilità del primo cittadino. E’ forse opportuno aprire un tavolo di confronto con le parti sociali quantomeno per modulare una misura che non può essere applicata a tappeto. Riteniamo che almeno le mamme donne lavoratrici, i residenti, gli anziani e coloro che prestano servizio negli esercizi commerciali e nelle imprese del comune debbano essere esentati dal pagamento del parcheggio unitamente a coloro che hanno un parente colpito dal Covid che abita o che alberga nelle strutture sanitarie presenti sul comune. Il momento di profonda crisi economica in cui versa il paese non lascia spazio all’istituzione di nuovi balzelli i quali andrebbero a gravare pesantemente sulle tasche dei cittadini

Mediaservice Caserta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Maddaloni. Espugnato contro Bove : “Strisce blu sono una mazzata per le classi meno abbienti”

Raccolta dei piccoli elettrodomestici. Il comune di Maddaloni organizza per sabato 6 febbraio

Maddaloni. Riduciamo insieme l’impatto ambientale riciclando. Questo lo slogan scelto dal comune di Maddaloni per le 2 giornate dedicate alla raccolta dei piccoli elettrodomestici. Le giornate dedicate saranno i giorni 6 e 27 febbraio dalle ore 8.00 alle ore 13.00 nell’area della fiera settimanale. Come è specificato nella locandina che segue sarà l’occasione per smaltire piccoli elettrodomestici come frullatori, fornetti, asciugacapelli e similari.

Manifesto Maddaloni – Giornata RAEE

Mediaservice Caserta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Raccolta dei piccoli elettrodomestici. Il comune di Maddaloni organizza per sabato 6 febbraio

L’ira dei sanitari dell’ospedale di Maddaloni: ci tocca pagare anche il parcheggio!

Maddaloni. Corre sui social e non solo l’ira dei dipendenti dell’ospedale di Maddaloni. Al danno si aggiunge la beffa, è proprio il loro caso. In prima linea, a rischiare la vita, denigrati spesso gratuitamente, ieri scoprono con amarezza che da lunedì per andare a “lavorare”, perchè sarebbe meglio dire per andare a combattere, devono anche pagare.
Da quando l’ospedale è diventato covid hospital, un anno fa ormai, i dipendenti non hanno più potuto parcheggiare all’interno. Il motivo non lo conosciamo. E già tempo fa, abbiamo scritto di questo problema: difficoltà nel trovare un parcheggio, considerando che molti arrivano da fuori; il problema dei parcheggiatori abusivi sempre in agguato; il problema più grosso di danno alle auto specie quando si ha il turno di notte. Atti vandalici si sono registrati e ci sono stati segnalati: finestrini rotti per tentativi di furto, specchietti spaccati, pneumatici forati.
Oggi l’amara sorpresa di dover anche pagare per rischiare non solo la vita ma anche la propria auto.
Sulla questione è intervenuto ieri anche il rappresentante sindacale dell’UGL Giuseppe Espugnato che, vicino ai lavoratori, chiede che i dipendenti dell’ospedale siano esonerati da pagamento per la sosta durante il loro orario di servizio.
Si potrebbe anche proporre, poichè i dipendenti sono davvero pochi ormai, di consentire loro di accedere nuovamente al parcheggio. Rispetto al passato parliamo di un personale più che dimezzato e quindi il problema non dovrebbe essere la capienza.
Auspichiamo nella sensibilità di chi può compiere queste scelte per agevolare il personale sanitario coinvolto. Un piccolo gesto che dovrebbe essere dovuto.
°andratuttobene??? Mah

Mediaservice Caserta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

L’ira dei sanitari dell’ospedale di Maddaloni: ci tocca pagare anche il parcheggio!

Il commissario Ricciardi fucina di talenti

Domenico Cuomo: da Gianni detto Cardiotrap di Mare fuori,a Andrea Capece del terzo episodio di Il commissario Ricciardi 

Un nuovo talento della scuola Laborart Centro Artistico di Gragnano, si fa strada nel mondo del cinema e delle serie tv. Stiamo parlando di Domenico Cuomo, tra i protagonisti del terzo episodio di Il commissario Ricciardi, in onda lunedì 8 febbraio su Rai1.

Essere diretto da Alessandro D’Alatri – racconta Cuomo – è stata un’esperienza bellissima, poi adoro i film in costume. Lui dà piena libertà agli attori, spiega passo per passo il personaggio, lo stato d’animo e il risultato che deve venir fuori da ogni singola interpretazione. Mi sono trovato bene anche con Lino Guanciale e Antonio Milo, mi hanno trasmesso molto. Ho potuto rubare tanto e spero di averlo fatto al meglio. Il mio personaggio è Andrea Capece, un ragazzo che dimostra più della sua età, maturo, responsabile e coraggioso, che si fa carico della sua famiglia, proteggendola e sostenendola.

Classe 2004, Domenico Cuomo, vive a Gragnano e frequenta il quarto anno dell’istituto Tecnico Turistico. Studia recitazione dal 2015 alla scuola Laborart di Gragnano, dove ha potuto costruire le basi della sua formazione artistica. Il giovane attore, prima di approdare sul set di Il commissario Ricciardi ha esordito in Gomorra La serie 3, per poi recitare in L’amica geniale, Catch 22 di George Clooney e Mare fuori, diretto da Carmine Elia, di cui la seconda stagione è in fase di scrittura.

Sia artisticamente, sia umanamente – continua Domenico – lavorare nella serie “Mare fuori” è stata un’esperienza a tutto tondo, illuminante, gratificante sotto ogni punto di vista, anche perché ho conosciuto molti attori giovani, promettenti e bravissimi e poi ho avuto la fortuna di lavorare con Carmine Elia che è un grandissimo regista. Sul set si è creata una bella armonia. Eravamo una grande famiglia. Io ero l’attore più piccolo, quindi sono stato molto coccolato e trattato come un fratellino, e questo è stato molto bello per me. Siamo ancora in buoni rapporto e in contatto. Non c’è ancora ufficialità della seconda stagione, ma io lo spero, soprattutto per vedere l’evoluzione di Gianni detto Cardiotrap, il mio personaggio».

Per Domenico Cuomo si prospetta un anno ricco di nuovi progetti, che al momento restano top secret. Sicuramente di lui ne sentiremo ancora parlare, e presto.

(Fonte: Lo Speakers Corner – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)
https://www.teleradio-news.it/2021/02/05/il-commissario-ricciardi-fucina-di-talenti/

ORA GLI ACCATTONI DEL PARLAMENTO ELEMOSINANO UN MINISTERO DAL LORD DRAGHI

IN TERZA PAGINA

Draghi è un nuovo Monti? Risponde Rino Formica
Che idea stupida, il suffragio universale (Grasso)
La sinistra, Renzi e i regimi islamici (Gabutti)
L’uomo cui hanno trapiantato volto e mani (Cuppini)
Le pulci di Lorenzetto

IN QUARTA PAGINA

CALA IL SIPARIO SU ROCCO CASALINO


i

(Fonte: Cronache Agenzia Giornalistica – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

ORA GLI ACCATTONI DEL PARLAMENTO ELEMOSINANO UN MINISTERO DAL LORD DRAGHI

San Nicola la Strada: immigrato spacciava droga alla rotonda

San Nicola la Strada – E’ stato preso ed arrestato alla rotonda di San Nicola la Strada, in provincia di Caserta, dai Carabinieri della sezione di Caserta, uno spacciatore di droga nel tardo pomeriggio di ieri.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

L’uomo acciuffato si tratta di un’ immigrato, un gambiano di 24 anni, che a quanto pare non era neanche nuovo a tale tipo di attività, alla vista della volante delle forze dell’ordine avrebbe anche tentato la fuga di corsa, cercando di scavalcare il cancello dell’area ex Pavesi, ma il suo tentativo di scappare non sarebbe andato a buon fine, in quanto è stato acciuffato e poi successivamente arrestato.

La rotonda di San Nicola la Strada, continua ad esser teatro di frequenti fenomeni di spaccio di droga.

Mediaservice Caserta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

San Nicola la Strada: immigrato spacciava droga alla rotonda

Sport a scuola. Boerio: “Sicurezza sanitaria e ristori alle associazioni”

Riceviamo e pubblichiamo:
Sant’Arpino. La decisione dell’amministrazione comunale santarpinese di concedere in uso le palestre scolastiche alle società sportive che svolgono campionati agonistici, sta preoccupando l’intera comunità per la mancata previsione da parte dell’ente di un’idonea sanificazione dei luoghi ad ogni cambio di squadra.

Sul caso la consigliera Iolanda Boerio ha dichiarato: “Lo sport è importantissimo per la crescita e la formazione dei giovani, e va garantito tutelando la salute in modo efficace e concreto. Purtroppo, non bastano le chiacchiere! Siamo in attesa di un nuovo dpcm che darà nuove disposizioni in merito, tuttavia il sindaco si è anticipato come se non fosse interessato alla salute dei suoi cittadini, ma solo ad accaparrarsi il favore di una fetta di elettorato. Stesso disinteresse anche nei confronti deI consiglio di istituto che ha dato il diniego.”

“Noi tutti – precisa Boerio – ci aspettiamo da Dell’Aversana che assicuri alle società sportive e ai tanti giovani che si alterneranno nella struttura, di sanificare adeguatamente i luoghi ad ogni cambio di squadra.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Tutela che si aspettano anche i genitori degli alunni dei plessi scolastici, che frequentano di mattina la scuola.”

“I santarpinesi – conclude – sono preoccupati perché l’amministrazione fino ad ora, in materia di sicurezza scolastica, non ha fatto quanto era stato promesso.

Il sindaco deve capire che non ci accontentiamo dei proclami, deve certificare misure adeguate e ristori per le associazioni. Quello che conta non sono le chiacchiere in politichese, ma i fatti”.

Mediaservice Caserta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Sport a scuola. Boerio: “Sicurezza sanitaria e ristori alle associazioni”

Il Sindaco di Teano preoccupato chiude le scuole fino al 20 febbraio

  • Firmata un’ordinanza con nuove misure restrittive: sospeso anche il mercato settimanale e chiusa la piazzetta Sperandeo
ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Il picco di contagi da coronavirus, registrato nel territorio di Teano, ha costretto l’amministrazione comunale del sindaco Dino D’Andrea a ricorrere alle ‘misure drastiche’. E’ quanto emerge da un’ordinanza firmata dal vice sindaco Francesco Magellano, al quale in quest’ultima settimana è toccata la guida del Comune dopo la riscontrata positività al Covid-19 del primo cittadino, che ha disposto la chiusura di tutte le scuole dall’8 al 20 febbraio per procedere con le operazioni di sanificazione. Le attività didattiche dunque potranno svolgersi esclusivamente in Dad (didattica a distanza).

Mediaservice Caserta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Il Sindaco di Teano preoccupato chiude le scuole fino al 20 febbraio