L’Inter cala il poker agli stregoni del Benevento

Liceo Manzoni Caserta 640×300

MILANO – L’ Inter cala il poker allo stadio Meazza di Milano contro i giallo rossi del Benevento nell’anticipo di Serie A Tim.

Ist. Comprensivo Maddaloni 450×640

Partita si può dire a senso unico ecco quanto succede nel rettangolo verde con un breve resoconto del match giocato: la formazione di casa neroazzurra ci mette poco a sbloccarla, solo sette minuti dal fischio di inizio quando Improta commette fallo su Hakimi sulla fascia sinistra. Alla battuta si porta Eriksen, il danese crossa al centro trovando la sfortunata deviazione dello stesso Improta del Benevento, autogol che beffa Montipò.

Il gol del vantaggio conferma e rafforza il tema della gara: Inter in controllo e Benevento arroccato in difesa, pronto a ripartire con rapide verticalizzazioni. I giallorossi non riescono però a rendersi pericolosi dalle parti di Handanovic, recriminando per un contatto tra Lapadula e Rannocchia avvenuto comunque fuori area nulla di fatto. Più pericolosi i padroni di casa che sfiorano il raddoppio prima con Hakimi e poi successivamente Martinez. Un raddoppio che non arriva e all’intervallo l’Inter è avanti di una rete sul Benevento.

Nel secondo tempo  si rivela un incubo per per la Strega contro i nerazzurri. A salvare Montipò al terzo minuto è la traversa sul sinistro dai venti metri di Eriksen deviato da Glik. Tira un sospiro di sollievo il portiere di Novara ma al 12′ fortuna e precisioni si rivelano alleate di Martinez. L’argentino vince un rimpallo a limite d’area e calcia immediatamente in porta trovando l’angolino alla sinistro di Montipò. La speranza di rimanere aggrappati alla partita si fa di colpo più ardua per i sanniti. Speranza che svanisce definitivamente al 22′: pasticcio di Montipò, nel tentativo di servire Schiattarella il portiere confeziona un comodo assist per Lukaku che ringrazia e fa tre a zero. La gara si chiude di fatto qui, dopo la girandola di cambi l’Inter trova anche la quarta rete ancora con Lukaku, imbeccato alla perfezione da Sanchez, per il bomber dell’Inter doppietta e partita finita, risultato finale 4-0 per i neroazzurri.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Tabellino match

GOL:  p.t. 6′ Improta aut.; s.t. 56′ Lautaro Martinez, 66′ e 77′ Lukaku

INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar (74′ De Vrij), Ranocchia, Bastoni; Hakimi, Barella (61′ Vidal), Eriksen, Gagliardini (80′ Sensi), Perisic; Lautaro (74′ Sanchez), Lukaku (80′ Pinamonti). A disposizione: Padelli, Radu, de Vrij, Kolarov, Young, Darmian, Brozovic All. Stellini.

BENEVENTO (3-5-2): Montipò; Glik, Caldirola (59′ Pastina), Barba; De Paoli, Hetemaj, Viola (59′ Schiattarella), Ionita (68′ Tello), Improta (68′ Foulon); Caprari (76′ Insigne); Lapadula. A disposizione: Manfredini, Lucatelli, Abdallah, Dabo, Di Serio, Masella, Falque. All. Inzaghi.

ARBITRO: Pasqua

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

L’Inter cala il poker agli stregoni del Benevento

Serie A: Juventus corsara al Marassi contro la Sampdoria

Liceo Manzoni Caserta 640×300

La Juventus vince nella trasferta genoana al Marassi contro la Sampdoria per due reti a zero. I marcatori della partita sono stati Chiesa e Ramsey.

Ist. Comprensivo Maddaloni 450×640

Ecco un breve resoconto del match: a livello tattico i blù cerchiati hanno abbassato Ekdal, all’interno e tra i centrali in fase difensiva e provando qualche contropiede, o ripartenza scontrandosi con costanza sul ritrovato muro bianconero difensivo, ossia Chiellini-Bonucci. La squadra di Pirlo dal proprio canto ha accettato il palleggio in mezzo al campo, provando a sorprendere l’avversario con cambi di gioco repentini per Chiesa e, soprattutto, McKennie. I tagli dalla destra dello statunitense verso il centro dell’area hanno spesso aperto varchi in cui Cuadrado si è infilato e in cui lo stesso Chiesa e Morata si sono infilati con costanza. A far saltare il banco però è stato un pallone recuperato alto dal centrocampo bianconero, al 20′ rifinito alla perfezione da Ronaldo e Morata con il giusto premio per l’inserimento tra i difensori centrali di Chiesa per lo 0-1 per i bianconeri in tenuta arancio per la trasferta. Vantaggio della Juventus che non ha cambiato di una virgola il copione del match con Cristiano Ronaldo vicino al raddoppio in un paio di occasioni, ma sempre ben controllato da Yoshida.

SECONDO TEMPO

Qualcosa in più la Sampdoria ha provato a farlo nella ripresa in due momenti distinti. Appena dopo l’intervallo, infatti, la squadra di Ranieri ha provato ad accelerare trovando con Quagliarella un paio di situazioni interessanti in area di rigore, sventate da Chiellini prima e Szczesny poi. Un fuoco destinato a rimanere tale pur spostando la contesa del palleggio e del gioco nella metà campo della Juventus, abile a difendere spazi e corsie laterali senza nemmeno faticare troppo. I cambi conservativi di Pirlo nell’ultimo quarto d’ora hanno evitato grattacapi a Szczesny nel finale.  Alla fine del match, per essere più precisi, al 91′ il gol Ramsey,  dopo una gran  sgroppata di Cuadrado sulla fascia, palla in mezzo per il  solissimo Ramsey che batte Audero

Sampdoria Juve 0-2: risultato e tabellino

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

MARCATORI: 19′ Chiesa, 91′ Ramsey.

SAMPDORIA (4-3-3): Audero; Bereszynski, Yoshida, Colley, Augello; Ekdal, Silva (62′ Damsgaard), Thorsby; Candreva (81′ Jankto), Quagliarella (68′ Ramirez), Keita (68′ Torregrossa). A disposizione: Letica, Verre, Askildsen, Regini, La Gumina, Tonelli, Ferrari, Leris, Damsgaard. Allenatore: Ranieri.

JUVENTUS (4-4-2): Szczesny; Cuadrado, Bonucci, Chiellini, Danilo; Chiesa (83′ Ramsey), Arthur (83′ Alex Sandro), Bentancur (75′ Rabiot), McKennie; Cristiano Ronaldo, Morata (78′ Bernardeschi). A disposizione: Buffon, Pinsoglio, de Ligt, Demiral, Dragusin, Frabotta, Bernardeschi, Fagioli. Allenatore: Pirlo.

ARBITRO: Fabbri di Ravenna. Assistenti: Alassio di Imperia e Tolfo di Pordenone.

Quarto ufficiale: Maresca di Napoli. VAR: Valeri di Roma 2. AVAR: Tegoni di Milano.

Ammoniti: Thorsby (S), Ekdal (S), La Gumina (S), Bentancur (J), Damsgaard (J), Bernardeschi (J).

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Serie A: Juventus corsara al Marassi contro la Sampdoria

Revocata la ‘zona rossa’ a Presenzano ma la chiusura scuole è prorogata

Liceo Manzoni Caserta 640×300

PRESENZANO (CE) – Il Sindaco della città di Presenzano, comune della provincia di Caserta di 1.801 abitanti in Campania, ha revocato l’ordinanza per quanto concerne la red zone, il piccolo comune infatti era in zona rossa. Questo in breve quanto accaduto: il primo cittadino, Andrea Maccarelli, ha revocato come già precisato la zona rossa in quanto sembra vi sia stata una diminuzione dei contagi.

Ist. Comprensivo Maddaloni 450×640
ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Queste le dichiarazioni del primo cittadino “La situazione sembra rimettersi sul binario della normalità – fa sapere Maccarelli – Sono state settimane difficili, dove ognuno di noi ha dovuto fare ulteriori sacrifici. Ma è venuto fuori il forte senso di identità di questo popolo ma ne stiamo uscendo con grande senso di responsabilità”.

Il comune della provincia di  Caserta, pertanto torna ad essere ‘zona gialla’, come peraltro la maggior parte dei comuni della Campania, lo stesso sindaco però ha annunciato che nella prossima ordinanza è intenzionato a prorogare la chiusura di tutte le scuole della città di ogni ordine e grado, sino al 14 febbraio.

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Revocata la ‘zona rossa’ a Presenzano ma la chiusura scuole è prorogata

Caiazzo. Comune, bilancio ‘falsato’: IMU sui fondi rurali prevista indebitamente, esulta la minoranza


IMU sui terreni agricoli: il Ministero dell’Economia dà ragione ai consiglieri di “Caiazzo Bene Comune” e bacchetta l’amministrazione Giaquinto: Continua a leggere

Il cardinale Sepe torna a casa, guarito dal covid

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Il Cardinale Napoletano Crescenzio Sepe, originario di Carinaro, è stato dimesso dall’Ospedale Cotugno di Napoli all’interno del quale era ricoverato a seguito della riscontrata positività al covid e sarebbe tornato in quella che è la propria dimora di Capodimonte, per essere più precisi la dimora diocesana di Capodimonte.

Ist. Comprensivo Maddaloni 450×640
ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

La curia arcivescovile napoletana fa anche sapere che il cardinale dovrà osservare un periodo di riposo e di convalescenza pertanto non potrà partecipare a quelle che sono le prossime celebrazioni eucaristiche in primis quella di domenica prossima.

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Il cardinale Sepe torna a casa, guarito dal covid

Allerta meteo Campania, piogge e raffiche di vento

Liceo Manzoni Caserta 640×300

E’ stato diramata un’ allerta meteo da parte della protezione civile eccola di seguito: la Protezione civile della Regione Campania, ha emanato un avviso di allerta meteo per piogge, temporali e raffiche di vento valevole a partire dalla mezzanotte su tutta la Campania. Il livello di criticità è Arancione sulla zona 3 (Penisola sorrentino-amalfitana, Monti di Sarno e Monti Picentini​) dove i temporali potranno essere anche forti dando luogo ad un dissesto idrogeologico diffuso e Gialla sul resto del territorio con rischio idrogeologico localizzato. Su tutte le zone si verificheranno precipitazioni anche a carattere di rovescio o temporale anche intenso. L’allerta resta in vigore fino alle 23.59 di domani, domenica 31 gennaio.

Ist. Comprensivo Maddaloni 450×640
ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Tra i fenomeni di impatto al suolo su tutte le zone si segnalano: ruscellamenti superficiali con possibili fenomeni di trasporto di materiale; possibili allagamenti di locali interrati e di quelli a pian terreno; scorrimento superficiale delle acque nelle sedi stradali, possibili fenomeni di rigurgito dei sistemi di smaltimento delle acque meteoriche con tracimazione e coinvolgimento delle aree depresse; innalzamento dei livelli idrometrici dei corsi d’acqua, con inondazioni delle aree limitrofe, anche per effetto di criticità locali (tombature, restringimenti, ecc); possibili cadute massi in più punti del territorio; occasionali fenomeni franosi legati a condizioni idrogeologiche particolarmente fragili, per effetto della saturazione dei suoli. Per la zona 3, dove il rischio è innalzato al livello Arancione, oltre ai fenomeni già previsti per le aree Gialle, si segnala anche la possibilità di: instabilità di versante, localmente anche profonda; frane superficiali e colate rapide di detriti o fango e possibili voragini per fenomeni di erosione

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Allerta meteo Campania, piogge e raffiche di vento

Il sindaco De Filippo smentisce:nessun coprifuoco, nessuna zona rossa

Liceo Manzoni Caserta 640×300

In questi ultimi giorni si erano diffuse diverse voci relativamente ad un eventuale coprifuoco nella città di Maddaloni alle ore 21:00 e ad una richiesta di trasformare in zona rossa determinate zone della città. A seguito di tante sollecitazioni da parte dei nostri lettori abbiamo contattato direttamente il primo cittadino Andrea De Filippo il quale ci ha informati che giovedì è stata fatta una riunione con i capigruppo per discutere della situazione epidemiologica e sanitaria in città. In questa riunione è stata avanzata da qualcuno una proposta di coprifuoco ma che al momento non è stata validata anche perché ritenuta superflua Visto che in quell’orario, e le strade cittadine sono poco frequentate.
Per quanto riguarda invece l’ipotesi di zona rossa, questa non ha alcun fondamento. In pratica è solo una voce che si è sparsa sui social. Da lunedì in città riapriranno regolarmente anche gli istituti superiori. Si confida sempre sul buon senso delle persone e sul rispetto delle regole che ormai conosciamo tutti bene. Quello che sarà sicuramente richiesto al Prefetto  lunedì sarà di intensificare i controlli in città durante tutto l’arco della giornata.

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Il sindaco De Filippo smentisce:nessun coprifuoco, nessuna zona rossa

Casertana. Guidi:” Non dobbiamo sbagliare atteggiamento”

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Domani la Casertana sarà impegnata nella sua 4 gara in trasferta e affronterà il Foggia in un vero e proprio spareggio playoff.

Ist. Comprensivo Maddaloni 450×640
ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Queste le parole di Guidi:” Nel girone di andata la gara con il Foggia è stata sicuramente la gara dove abbiamo giocato peggio. La squadra pugliese e molto brava a far giocare male gli altri e quindi dovremo cercare di giocare bene a calcio per portare punti a casa. Giocare dopo poco tempo ovviamente metterà  i ragazzi a dura prova, apparte Longo siamo gli stessi di mercoledì. Sul mercato abbiamo cercato di non stravolgere la squadra, se poi da qui alla fine troveremo qualche giocatore funzionale al nostro gioco proveremo a prenderlo, ma già così come siamo sono soddisfatto del mercato”

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Casertana. Guidi:” Non dobbiamo sbagliare atteggiamento”

La Casertana cade a Foggia

Liceo Manzoni Caserta 640×300

La Casertana in trasferta a Foggia perde per uno a zero ecco quanto accaduto allo stadio Zaccarelli.

Ist. Comprensivo Maddaloni 450×640

Primo Tempo

Al minuto 7′ ci prova con un pallonetto Hadziosmanoniv ma non riesce ad andare a segno. Il Foggia sblocca la partita al minuto 15′ con un colpo di testa di D’Andrea che con batte il portiere della Casertana che aveva calcolato male il tempo dell’uscita tra i pali. Al minuto 38′ ci prova Cuppone con un tiro da lontano che però non riesce ad andare a segno finisce così il primo tempo

Secondo tempo

Al minuto 4′ è ancora D’Andrea per il Foggia in contropiede a cercare di andare a segno con tiro che però viene parato dal portiere rossoblù Avella.  La Casertana cerca di buttarsi in avanti al minuto 27′ Cuppone per i falchi rossoblù,  in area da buona posizione viene fermato ed intercettato poco prima della battuta a rete.  Al 53′ Marchionni richiama in panchina l’autore del gol del vantaggio D’Andrea, che viene sostituito da Garofalo: rossoneri che passano al 3-5-2 con Curcio che va ad affiancare Dell’Agnello in avanti. Cambia anche la Casertana con Rosso e Polito che rilevano Hadziosmanovic e Matese. Con il passare del tempo i rossoblù prendono sempre più fiducia, con il Foggia che indietreggia. Al 73′ vibranti proteste degli ospiti per un contatto in area tra Cuppone ed un difensore rossonero, il direttore di gara lascia proseguire. Guidi tenta l’ultima mossa disperata con l’ingresso di Longo per Varesanovic con l’intento di raddrizzare le sorti della partita, ma nemmeno l’assedio finale produce gli effetti sperati

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Non  succede praticamente più nulla nonostante qualche cambio nel finale

FOGGIA (3-4-1-2): Fumagalli; Gavazzi, Germinio Galeotafiore; Kalombo, Vitale (71’ Morrone), Salvi, Di Jenno (82’ Agostinone); Curcio (71’ Balde); Dell’Agnello, D’Andrea (53’ Garofalo). A disp. Jorio, Di Masi, Raggio Garibaldi, Moreschini, Pompa, Cardamone, Tomassini, Turi. All. Marco Marchionni

CASERTANA (4-3-3): Avella; Hadziosmanovic (60’ Rosso), Buschiazzo, Carillo, Del Grosso; Matese (60’ Polito), Santoro, Varesanovic (85’ Longo); Icardi; Cuppone, Turchetta. A disp. Dekic, Zivkovic, Castaldo, De Vivo, De Lucia, Rillo. All. Federico Guidi

ARBITRO:  Federico Fontani di Siena (Khaled Bahri di Sassari e Simone Piazzini di Prato; IV Ufficiale Matteo Centi di Viterbo)

RETI: 15’ D’ Andrea

 
Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

La Casertana cade a Foggia

Caserta, scoperta casa del sesso

Liceo Manzoni Caserta 640×300

E’ stata scoperta una casa del sesso nel pieno centro di Caserta, il tutto in via Cappuccini, l’abitazione era stata affittata ad alcune studentesse che poi invece avrebbero utilizzato l’abitazione per ricevere clienti ed adibirla a vera e propria casa di appuntamenti sessuali.

Ist. Comprensivo Maddaloni 450×640
ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Nei giorni scorsi i carabinieri, dopo aver ricevuto una segnalazione, hanno avviato un servizio di osservazione appostandosi nei pressi dello stabile dove si diceva esercitassero due giovani ed avvenenti signorine. Hanno notato uno strano via vai di persone avendo conferma dei loro sospetti, così sono intervenuti scoprendo il giro di prostituzione e sequestrando l’appartamento.

Nel mirino delle indagini è finito anche l’uomo  di anni 40 che avrebbe affittato l’appartamento alle ‘studentesse’ universitarie che poi hanno adibito l’immobile ad altro uso completamente diverso da un semplice affitto pattuito inizialmente solo per abitazione per frequentare l’università

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Caserta, scoperta casa del sesso

ATTIVATA LA PIATTAFORMA PER LA VACCINAZIONE COVID PER GLI OVER 80

Liceo Manzoni Caserta 640×300

È stata ATTIVATA la piattaforma informatica per l’adesione alla campagna di vaccinazione anti Covid-19 riservata alla popolazione campana oltre gli 80 anni di età.
Se hai in famiglia un over 80, potrai collegarti al sito web: adesionevaccinazioni.soresa.it

Ist. Comprensivo Maddaloni 450×640
ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

È necessario inserire il Codice Fiscale e il numero di Tessera Sanitaria del vaccinando.
Gli anziani non sono obbligati a usare la piattaforma telematica (anche se è più veloce) ma potranno anche chiedere o far chiedere l’iscrizione ai loro medici di famiglia.
Al momento dell’adesione, è necessario fornire l’indirizzo email e un recapito cellulare, che saranno utilizzati in fase di convocazione .

La piattaforma richiede la verifica del numero di cellulare fornito tramite un codice inviato via SMS.
Una volta Registrata l’adesione, sarà inviata una email di conferma all’indirizzo indicato. Sarà poi cura del centro vaccinale procedere con la successiva convocazione.​

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

ATTIVATA LA PIATTAFORMA PER LA VACCINAZIONE COVID PER GLI OVER 80