Acerra. Operazione ‘interforze’: stanato e catturato latitante del clan Setola, dovrà scontare 30 anni


A seguito di serrate indagini condotte in totale sinergia operativa, intorno alle ore 16 di martedì 26 gennaio, in Acerra (Napoli), i Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Caserta e personale della Polizia di Stato (Squadra Mobile Questura di Caserta e Commissariato Santa Maria C.V.), coordinati dalla DDA della Procura della Repubblica di Napoli, hanno rintracciato ed arrestato il latitante Francesco Cirillo, alias ‘Pasqualino cosciafina’, resosi irreperibile dal 20 novembre 2020.

All’atto del rintraccio il latitante ha tentato di eludere la cattura arrampicandosi sulla facciata di un palazzo raggiungendo il terrazzo di un’altra abitazione, dove peròè stato raggiunto e bloccato.

L’uomo dovrà scontare 30 anni di reclusione per l’omicidio di Domenico Noviello, avvenuto il 16 maggio 2008 a Castel Volturno ad opera di un commando di killer guidati da Giuseppe Setola.

Il provvedimento eseguito in data odierna è stato emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Napoli, a seguito di pronunciamento della Corte Suprema di Cassazione.

(Comunicato Stampa – Elaborato – Archiviato in #TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Acerra. Operazione ‘interforze’: stanato e catturato latitante del clan Setola, dovrà scontare 30 anni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.