AL TAVOLO DEL PD MAI CON I CINQUE STELLE

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Napoli: Il coordinatore cittadino di Azione, Marcello Tortora, ha partecipato ieri al
Tavolo di confronto sulle prossimi Elezioni Comunali di Napoli che si è svolto alla
Stazione Marittima; tra gli invitati, oltre ad Azione, erano presenti anche Italia Viva,
Articolo1, Socialisti, Centro democratico, Verdi, Più Europa, le liste civiche di
Demos, Moderati, Repubblicani democratici, Davvero, Fare democratico, PER, Noi
campani e Alleanza democratica.
Una partecipazione che era volta all’ascolto delle proposte, ma non lasciava intendere
alcuna idea di alleanza con chi sta agli antipodi dei valori del partito, come invece
sembra trasparire da alcune letture fatte nelle ultime ore.
«La nostra delegazione è stata fin troppo “educata” a non uscire dalla sala dopo aver
ascoltato alcune dichiarazioni, tra cui quelle di Clemente Mastella nelle ipotesi di
apertura a M5S – ha dichiarato Marcello Tortora, Coordinatore di Azione Napoli – per
noi l’unico dialogo possibile e quello nel perimetro “marcato” del riformismo
moderato; Azione nasce in antitesi totale al populismo ed il sovranismo, ecco perché
per noi è impossibile qualsiasi ragionamento in cui venga contemplata una forza
politica che riteniamo essere uno dei principali artefici del degrado politico attuale,
ovvero il M5S».
«Nessuna maledizione ci condanna a dover scegliere tra i disastri dei populisti e
quelli dei sovranisti» questo si legge nel manifesto firmato da Carlo Calenda leader di
Azione, un partito che richiama espressamente le radici culturali del liberalismo
sociale e del popolarismo di Sturzo.

Ist. Comprensivo Maddaloni 450×640
ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Azione Napoli
Coordinamento Napoli
Marcello Tortora
3357625027 [email protected]

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

AL TAVOLO DEL PD MAI CON I CINQUE STELLE

FURTO FURGONE E VENGONO PRESI

Liceo Manzoni Caserta 640×300
Ist. Comprensivo Maddaloni 450×640
ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

MADDALONI – E’ stato posto in essere un furto a Maddaloni, i carabinieri hanno intercettato a Maddaloni (CE) un furgone che era stato rubato alla sede Avis (associazione volontari italiani donatori sangue) di Casalnuovo, nel napoletano.

All’interno del mezzo, usato per il prelievo del sangue, c’erano due persone, che dopo un breve inseguimento dei carabinieri, hanno fermato la corsa in via Ficucella fuggendo per le campagne, e facendo perdere le proprie tracce. Nel furgone c’erano beni alimentari e liquori rubati dai due ladri. Due notti fa ignoti avevano cercato di rubare un altro furgone dell’Avis dalla sede di Sant’Anastasia (NA).

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

FURTO FURGONE E VENGONO PRESI

Le sale del Cinepolis al Campania al servizio delle vaccinazioni anti Covid 19.

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Al Centro Commerciale Campania le sale cinematografiche si trasformano in poli vaccinali.

Ist. Comprensivo Maddaloni 450×640
ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Uci Cinema, nella sua sede marcianisana sta collaborando a favore delle autorità sanitarie regionali e locali per aprire le porte del multisala, in modo che possano essere utilizzate come sedi nella campagna di vaccinazione.

Le strutture dei cinema sono spaziose, arieggiate e condizionate. Nonostante le multisale siano chiuse al momento, erano state riaperte al pubblico l’estate scorsa, con tutti gli sforzi necessari per implementare le misura di sicurezza, come il controllo dei flussi di accesso e di uscita per evitare assembramenti, il distanziamento sociale sia negli spazi comuni che negli auditorium, la presenza di dispenser di gel sanificante, ed infine anche la capacità elettrica necessaria per gestire la cura dei pazienti e fornire l’energia richiesta dai congelatori per il mantenimento dei vaccini.

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Le sale del Cinepolis al Campania al servizio delle vaccinazioni anti Covid 19.

Cartolibreria distrutta dalle fiamme

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Macerata Campania. Brutta sorpresa per i gestori della Cartolibreria Aquilone di Angela Sagliano sita in via Matteotti.  Ritornati dalla pausa pranzo, intorno alle ore 14,25 , si sono accorti che l’ esercizio commerciale era andato completamente a fuoco.

Ist. Comprensivo Maddaloni 450×640
ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Sono ancora incerte le cause dell’ incendio , in queste ore gli inquirenti stanno indagando sull’ accaduto.Non si è esclude che a causare le fiamme sia stato un corto circuito. Sul posto sono accorsi  i Vigili del Fuoco. Di fatto la libreria risulta praticamente distrutta.

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Cartolibreria distrutta dalle fiamme

AZIONE: AL TAVOLO CON IL PD “SI DIALOGA DA RIFORMISTI. MAI CON I M5S

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Napoli: Il coordinatore cittadino di Azione, Marcello Tortora, ha partecipato ieri al Tavolo di confronto sulle prossimi Elezioni Comunali di Napoli che si è svolto alla Stazione Marittima; tra gli invitati, oltre ad Azione, erano presenti anche Italia Viva, Articolo1, Socialisti, Centro democratico, Verdi, Più Europa, le liste civiche di Demos, Moderati, Repubblicani democratici, Davvero, Fare democratico, PER, Noi campani e Alleanza democratica.

Ist. Comprensivo Maddaloni 450×640
ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Una partecipazione che era volta all’ascolto delle proposte, ma non lasciava intendere alcuna idea di alleanza con chi sta agli antipodi dei valori del partito, come invece sembra trasparire da alcune letture fatte nelle ultime ore. «La nostra delegazione è stata fin troppo “educata” a non uscire dalla sala dopo aver ascoltato alcune dichiarazioni, tra cui quelle di Clemente Mastella nelle ipotesi di apertura a M5S – ha dichiarato Marcello Tortora, Coordinatore di Azione Napoli – per noi l’unico dialogo possibile e quello nel perimetro “marcato” del riformismo moderato; Azione nasce in antitesi totale al populismo ed il sovranismo, ecco perché per noi è impossibile qualsiasi ragionamento in cui venga contemplata una forza politica che riteniamo essere uno dei principali artefici del degrado politico attuale, ovvero il M5S».

«Nessuna maledizione ci condanna a dover scegliere tra i disastri dei populisti e quelli dei sovranisti» questo si legge nel manifesto firmato da Carlo Calenda leader di Azione, un partito che richiama espressamente le radici culturali del liberalismo sociale e del popolarismo di Sturzo.

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

AZIONE: AL TAVOLO CON IL PD “SI DIALOGA DA RIFORMISTI. MAI CON I M5S

Impianto rifiuti Castel Volturno. Diana: “La solita mandrakata”

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Il comunicato

Ist. Comprensivo Maddaloni 450×640
ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

“Un Sindaco che non risponde ai suoi cittadini e non cerca di chiarire i numerosi dubbi sull’operato della sua amministrazione, o non è all’altezza della situazione o ha da nascondere qualcosa. Infatti, archiviata la conferenza di servizi del 19 gennaio sull’allargamento dell’impianto rifiuti a Castel Volturno, è calato il silenzio come a voler tacere sull’ennesima “mandrakata’”. 

Queste le parole di Cesare Diana, socio dell’associazione C’entro e volontario Caritas, che precisa: “La città si sente tradita. I cittadini sono basiti dal comportamento omertoso e double face del Sindaco, che da un lato si è detto contrario all’impianto e dall’altro ha dilatato i tempi per cercare di farlo realizzare. Noi castellani siamo stanchi di un primo cittadino che è primo solo quando c’è da riscuotere lo stipendio. Visto i tanti danni ci auguriamo che torni presto al suo vero lavoro, perché il nostro futuro non è un gioco, sulla nostra pelle non accettiamo scommesse.”

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Impianto rifiuti Castel Volturno. Diana: “La solita mandrakata”

Incidente alla rotonda

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Maddaloni. Poco fa alla rotonda di via De Curtis, nei pressi del palazzetto dello sport 2 auto si sono scontrate.

Ist. Comprensivo Maddaloni 450×640
ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Fortunatamente nessun ferito, ma l’impatto è stato pesante, tanto che, una delle auto è completamente distrutta. Sul posto la locale polizia municipale per accertare le responsabilità Si attende intanto il soccorso stradale per la rimozione del veicolo che, avendo rotto il semiasse, deve essere rimosso con il carroattrezzi.

Anche questa rotonda è uno dei luoghi in cui si verificano tanti incidenti.

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Incidente alla rotonda

Servizi sociali e finto perbenismo, l’ira di Di Crescenzo: I miei precedenti non creano imbarazzo in campagna elettorale. Altrove il mio lavoro è apprezzato

Servizi sociali e finto perbenismo, l’ira di Di Crescenzo: I miei precedenti non creano imbarazzo in campagna elettorale. Altrove il mio lavoro è apprezzato – BelvedereNews

  • Home
  • Attualità
  • Servizi sociali e finto perbenismo, l’ira di Di Crescenzo: I miei precedenti non creano imbarazzo in campagna elettorale. Altrove il mio lavoro è apprezzato

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Servizi sociali e finto perbenismo, l’ira di Di Crescenzo: I miei precedenti non creano imbarazzo in campagna elettorale. Altrove il mio lavoro è apprezzato

Il rione IACP ringrazia il consigliere Campolattano per aver accolta la loro richiesta

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Maddaloni. Da diversi mesi i residenti del rione IACP di via Serao chiedevano il taglio e la sistemazione del verde della villetta interna alle case popolari. Doverosi ma soprattutto sentiti sono da parte loro i ringraziamenti al consigliere comunale e provinciale Angelo Campolattano. Grazie al suo interessamento la la “giungla” di alberi ed erbacce varie che sommergeva la villetta di Italia ’90 è sparita. Ora gli anziani ed i bambini del quartiere potranno ritornare, anche in vista della prossima primavera, a sfruttare gli spazi aperti vicini alle loro abitazioni per trascorrere qualche ora di relax.

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Il rione IACP ringrazia il consigliere Campolattano per aver accolta la loro richiesta

Esclusiva. Maddaloni primo comune italiano PLASTIC FREE. Le foto dell’accordo

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Oggi è un giorno importante per la città di Maddaloni. Questa mattina, infatti, è stato siglato ufficialmente l’accordo tra il comune di Maddaloni e l’ associazione PLASTIC FREE, che, molto attiva su tutto il territorio nazionale, si occupa della salvaguardi dell’ambiente e di informare sulle conseguenze nocive causate dall’uso della plastica.

Ist. Comprensivo Maddaloni 450×640

Maddaloni, città in cui non solo già sono state realizzate  diverse iniziative di raccolta, ma è pronto anche il progetto per le scuole, altro settore in cui PLASTIC FREE sta iniziando ad operare. Nel mese di ottobre con la preside Rosa Suppa dell’I.C. ” Maddaloni 2 – Valle di Maddaloni” è partita la collaborazione come prima scuola sul territorio.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Doppio primato quindi per la città calatina, che, con questo partner, si appresta a programmare iniziative virtuose per la tutela dell’ambiente. Interventi nelle scuole, raccolte in punti nevralgici, passeggiate ecologiche, eventi tematici, tutti volti a rispettare l’ambiente, tutelarlo ed educare le nuove generazione in un ottica di cittadinanza attiva e di sostenibilità ambientale.

All’incontro erano presenti il sindaco Andrea De Filippo, l’assessore all’ambiente Salvatore Liccardo, il referente Plastic Free cittadino Salvatore Campolattano e quello regionale Renato Venezia, il responsabile delle Guardie Ambientali Volontarie Ciro Materazzo ed il responsabile dell’ufficio tecnico per il settore ambiente Arturo Cerreto.

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Esclusiva. Maddaloni primo comune italiano PLASTIC FREE. Le foto dell’accordo

Possibili scenari dopo le dimissioni del Premier Conte

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Sono state fatte e date le dimissioni del premier del Governo  Giuseppe Conte ecco quello che può accadere a seguito della formalizzazione delle predette dimissioni

Dopo quanto avvenuto ecco  il Presidente della Repubblica riceve le dimissioni del presidente del Consiglio può decidere, dopo consultazioni dei gruppi parlamentari, di conferire un mandato esplorativo a un personaggio istituzionale (nel 2018 Mattarella lo conferì ai presidenti di Camera e Senato), o dare il mandato pieno o esplorativo al presidente del Consiglio uscente (che accetterebbe con riserva), oppure direttamente avviare proprie consultazioni al Quirinale: con i presidenti delle Camere, i rappresentanti dei gruppi parlamentari di Camera e Senato e il presidente emerito della Repubblica Giorgio Napolitano.

Le consultazioni gli servono per constatare la situazione e, di conseguenza, assumere decisioni sulla nomina di un nuovo presidente del Consiglio o, eventualmente, sul conferimento di un altro mandato esplorativo. L’ultima ratio, in caso di impossibilità accertata di formare un nuovo esecutivo, è che decida di sciogliere le Camere per andare a elezioni.

GLI AFFARI CORRENTI – Con le dimissioni, e fino al giuramento di un nuovo esecutivo nelle mani del Capo dello Stato, il governo uscente rimane in carica per lo svolgimento degli affari correnti. Tra questi rientra l’eventuale emanazione di decreti legge in casi di necessità e urgenza.

IL PARLAMENTO – In mancanza del rapporto fiduciario, con la crisi di governo si ferma tutta l’attività parlamentare, eccetto che per gli atti urgenti come la conversione dei decreti legge in scadenza. L’attività ordinaria delle Camere riprende solo dopo che il nuovo esecutivo avrà incassato la fiducia da entrambe le Camere.

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Possibili scenari dopo le dimissioni del Premier Conte