Congratulazioni ad Antonio Crimaldi, promosso Generale di Brigata della guardia di Finanza

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Oggi è un giorno di festa per Maddaloni. Un cittadino illustre, acerrano di nascita e maddalonese di adozione, già con un cursus honorum di tutto rispetto, ha raggiunto un traguardo importante nella sua carriera in Guardia di Finanza. Amici e parenti delle due comunità vogliono congratularsi con lui, e noi, unendoci a loro, riportiamo il messaggio di auguri:

Ist. Comprensivo Maddaloni 450×640
ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

“Felicitazioni per la promozione al grado di Generale di Brigata della Guardia di Finanza per Antonio Crimaldi, molto noto in città. È stato studente del liceo scientifico, consigliere comunale a Maddaloni (sua città adottiva) consigliere comunale di Acerra (sua città natia), vice Sindaco, candidato Sindaco, assessore Provinciale di Napoli e candidato alle Regionali collegio provinciale di Napoli.
La sua carriera militare inizia con l’Esercito in qualità di AUC ,Sottotenente di complemento, breve il passaggio all’Accademia Militare di Modena e poi il definitivo ingresso alla Scuola Sottufficiali della Guardia di Finanza. Con la promozione al grado di Maresciallo Ordinario l’accesso all’Accademia della Guardia di Finanza in Bergamo come MAU. Promosso Sottotenente, ha iniziato la sua carriera con molteplici incarichi di prestigio . Molti gli attestati di stima e tantissimi messaggi attraverso i social per la meritata promozione. Si uniscono agli Auguri il presidente dell’Anfi Giuseppe Farina, i colleghi delle varie forze Armate e dell’Ordine , amici Parlamentari, Consiglieri Regionali e tantissime persone che in tutti questi anni hanno avuto modo di apprezzarne le qualità morali e professionali. Attestati di stima dal Presidente della Provincia Avvocato Giorgio Magliocca, di ex ed attuali consiglieri comunali di Acerra e Maddaloni. Felicitazioni da parte della famiglia, la moglie Lina di Lillo, i figli Anna e Giovanni con i nipotini Mattia , Marco e Antonio junior.”

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Congratulazioni ad Antonio Crimaldi, promosso Generale di Brigata della guardia di Finanza

Caserta.Via Ceccano al buio . La segnalazione dei residenti

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Caserta. Si sono subito dovuti ricredere i residenti di via Ceccano i quali solo ieri erano entusiasti del fatto che una squadra di addetti si era presentata sul posto per sostituire le luci dei lampioni comunali mal funzionanti.

Ist. Comprensivo Maddaloni 450×640
ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Ma e’ proprio da ieri che in quella strada nel tratto che va dal numero civico 23 al numero 31, più le stradine interne lato liceo, ragioneria, e birreria thaddeus sono completamente al buio.

Il nostro articolo- segnalazione speriamo possa servire affinché’ ’ chi di competenza provveda , in breve tempo, a ripristinare la normalità’. Il tutto anche per la sicurezza dei cittadini.

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Caserta.Via Ceccano al buio . La segnalazione dei residenti

Caiazzo. Raddoppia ‘Il Buco’ che ha inaugurato un nuovo locale nel centro storico

Dopo la prima esperienza nel centro storico di Caiazzo, nel lontano 2002 Continua a leggere

20 Gennaio 2021: una data felice da ricordare.

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Ieri, nel giorno di San Sebastiano, militare romano, martire per aver appoggiato, difeso e sostenuto la fede cristiana, sono accaduti tre eventi di grande rilievo: internazionale, nazionale e, quello a noi più vicino, provinciale.

Ist. Comprensivo Maddaloni 450×640

Biden si è insediato alla Casa Bianca, ha giurato fedeltà ed è ufficialmente il nuovo Presidente degli Stati Uniti d’America: un uomo dai forti valori cristiani e democratici, un uomo deciso a riportare serenità, pace e stabilità alla Nazione, ricucendo rapporti ed eliminando tensioni, abbattendo muri.
Un uomo che, finalmente, spazza via gli anni di Trump, tracciando un cammino lontano da arroganza, eccentricità ed egoismo.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Dopo due giorni difficili, ricchi di parole, contrasti, dubbi, paure, incertezze… sotto lo spettro allarmante di una crisi che aleggiava sulla testa di ognuno di noi, l’Italia torna a respirare con più serenità: il Governo Conte, ristabilita una maggioranza, può continuare il suo percorso, che, voglio ricordarlo, è stato minato da ostacoli di ogni genere, come mai prima. La pandemia ha causato battute di arresto, crisi di vario genere, grandi paure per il futuro…ma il nostro Presidente è un uomo saggio, onesto, con un unico forte obiettivo: risollevare il Paese, rilanciare l’economia e, attraverso i fondi europei stanziati, creare tutti i presupposti per una crescita più giusta ed equilibrata, che vede il Sud fortemente in primo piano.
Sono stati giorni difficili, lunghi come notti buie senza luna e stelle. Ma siamo tornati a sperare, a vedere la luce, forti del lavoro fin qui messo in campo e consapevoli di quanto ci sia ancora da fare.

L’ultimo importante evento di ieri, infine, riguarda la nostra provincia.
I miei più sinceri e sentiti auguri al nuovo Vescovo di Caserta, Monsignor Pietro Lagnese, del quale ho ascoltato le parole in TV: avrei voluto essere presente, stringergli la mano, ma non mancherà occasione appena possibile.
Desidero ugualmente raccontare la mia emozione: ho visto un uomo buono, volto alla condivisione, alla carità, all’umiltà; un uomo che abbraccia totalmente i dettami di Papa Francesco, mettendo al centro gli ultimi, i sofferenti, gli “scartati”.
Caserta, ha rammentato, deriva da “Casa Hirta”, casa posta in alto, proprio come la casa di nostro Signore, nel regno dei cieli.
Puntare dunque ad un bene comune e superiore, che tenga conto della bellezza delle nostre terre, che possa rispettare il creato favorendo un’economia più green, sviluppando progetti ecosostenibili.
Sono state parole emozionanti e un sorriso si è aperto sul mio volto: davvero credo che questo 2021 possa essere un anno di rinascita e di nuova vita.

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

20 Gennaio 2021: una data felice da ricordare.

Rock, non shock

Trenitalia, Campania: da Napoli e da Caserta a Roma a tempo di rock con grande soddisfazione dei pendolari e dei dirigenti FS

NapoliCaserta era ancora notte. Il viaggio di tanti pendolari campani diretti a Roma quel freddo giovedì 21 gennaio  riservò una sorpresa, molto gradita…

Tanto gradita da valere un comunicato stampa diffuso dall’Associazione Pendolari Sannio-Terra di Lavoro ricco di apprezzamenti per la Regione Campania, committente del servizio e a Trenitalia.

Cosa era successo? Ad aspettarli in stazione non trovarono il solito treno, bensì un Rock, il treno a due piani progettato e costruito interamente in Italia, nello stabilimento pistoiese di Hitachi Rail, ex Ansaldo Breda, modello di ultimissima generazione e fiore all’occhiello della flotta regionale di Trenitalia e campione di comfortaffidabilitàsicurezza.

La corsa del Rock è partita alle 4.13 dalla stazione di Piazza Garibaldi e il treno è arrivato a Roma – dopo la sosta programmata a Caserta – poco prima dell’orario ufficiale delle 7.29 accolto dall’AD di Trenitalia Luigi Corradi, alla sua prima uscita pubblica, e dal direttore della Divisione  Regionale Sabrina De Filippis.

Nel viaggio inaugurale a bordo del Rock erano presenti, tra gli altri, i rappresentanti dell’Associazione Pendolari Sannio-Terra di Lavoro, accompagnati per l’occasione da Pietro Diamantini, responsabile Trenitalia della Campania.

I pendolari hanno molto apprezzato la novità e nel loro comunicato stampa lo dichiarano senza troppi giri di parole: … durante il viaggio, abbiamo potuto constatare personalmente il clima di soddisfazione che traspariva dagli sguardi e dai sorrisi di tutti i pendolari, tramutatosi in un caloroso “grazie” rivolto alla Dirigenza di Trenitalia che ci ha accolto al nostro arrivo a Roma Termini. 

Per i vertici dell’azienda di trasporto ferroviario del Gruppo FS, capeggiati proprio dall’amministratore delegato Luigi Corradi, fresco di nomina,  la presenza in stazione, ma ancor più la decisione di inserire il Rock su questa rotta,  rappresentano l’ultimo segnale, in ordine temporale, della costante attenzione rivolta alle persone che usano ogni giorno le corse regionali per spostarsi.

Con oltre 600 posti a sedere offerti, e una velocità massima di 160 km/h, il Rock è infatti costruito “a misura di pendolare”, garantendo comfort e servizi innovativi a bordo uniti a maggiore affidabilità nelle prestazioni, caratteristiche queste particolarmente apprezzate da chi, per ritmi lavorativi o di studio, si sposta tra casa, ufficio o scuola.

Dopo i 24 Jazz già consegnati, saranno 37 i nuovi treni che circoleranno in Campania grazie al Contratto di Servizio siglato a dicembre 2019 da Regione Campania e Trenitalia.

(Fonte: Lo Speakers Corner – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Rock, non shock

La Juventus si aggiudica il primo trofeo stagionale, battuto il Napoli

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Si è giocata la finale di Super coppa italiana in terra emiliana presso il Mapei Stadium.

Ist. Comprensivo Maddaloni 450×640

L’atteggiamento in avvio dei bianconeri è stato totalmente diverso da quello di San Siro: baricentro molto alto, aggressività verso i portatori di palla avversari e un buon ritmo nei fraseggi. Il Napoli è stato costretto ad attendere nella propria metà campo, ma lo ha fatto difendendosi con ordine e senza mai rischi, anche perché la manovra bianconera non ha trovato quasi mai sbocco verso CR7 e Kulusevski.

Col passare dei minuti gli uomini di Gattuso hanno trovato coraggio e la prima grande occasione è stata proprio dei partenopei: la difesa della Juve si è fatta sorprendere dall’inserimento di Demme, il tedesco è andato sul fondo e ha pescato Lozano con un cross perfetto, la zuccata in tuffo del messicano ha trovato però la risposta di uno strepitoso Szczesny.

Nel finale di frazione la Juve ha ripreso in mano il pallino del gioco, ma ha costruito solo un bel destro a giro di Ronaldo che ha sfiorato l’incrocio.

Un primo tempo molto equilibrato e poco spettacolare si chiude sullo 0-0.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

A inizio ripresa Pirlo è costretto a inserire Bernardeschi per l’infortunio di Chiesa e proprio il neo entrato va a un passo dal vantaggio dopo pochi secondi dal fischio di Valeri, ma il suo destro schiacciato da zero metri è bloccato sulla linea da Ospina. Un goal divorato, più che un miracolo del colombiano. Le squadre appaiono meno compatte rispetto ai primi 45′ e qualche spazio si apre, con la Juve che continua a farsi preferire per pressing e possesso palla. Un paio di svarioni difensivi degli azzurri hanno fatto da premessa al gol, che è arrivato  sugli sviluppi di corner: una deviazione fortuita di Bakayoko h messo Ronaldo nelle condizioni di battere Ospina col sinistro da pochi passi e la Juve va  in vantaggio. Per provare a invertire l’inerzia Gattuso ha mandato in campo Mertens al posto di un evanescente Petagna ed è proprio il belga, all’80’, a guadagnarsi il rigore del potenziale 1-1, per un evidente fallo di McKennie segnalato dal Var.

Insigne, però,ha “tradito” dal dischetto e ha colpito clamorosamente a lato. Negli ultimi cinque minuti Ringhio Gattuso ha tentato il tutto per tutto, inserendo Llorente e Politano.

Saltano tutti gli schemi e nel finale Pirlo deve ringraziare ancora un superlativo Szczesny, che salva il risultato con un riflesso incredibile di piede al termine di un’azione rocambolesca.

Dal corner che ne deriva parte il contropiede bianconero che ha messo Morata in condizione di chiudere il match: sul goal dello spagnolo arriva anche il triplice fischio e la Juve ha alzato al cielo la prima coppa del 2021.

Juventus-Napoli 2-0

Juventus (4-4-2): Szczesny; Cuadrado, Bonucci, Chiellini, Danilo; McKennie, Arthur, Bentancur (39′ st Rabiot), Chiesa (1′ st Bernardeschi); Kulusevski (39′ st Morata), Ronaldo.
Allenatore: Pirlo
Napoli (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Koulibaly, Manolas, Mario Rui (39′ st Politano); Bakayoko (23′ st Elmas), Demme (39′ st Llorente); Lozano, Zielinski, Insigne; Petagna (27′ st Mertens).
Allenatore: Gattuso
Arbitro: Valeri
Marcatori: 19′ st Ronaldo (J), 45’+5 st Morata (J)
Ammoniti: Ronaldo (J), Zielinski (N)
Espulsi:

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

La Juventus si aggiudica il primo trofeo stagionale, battuto il Napoli

La Casertana e le sfide interessanti in chiave playoff

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Domenica prossima parte il girone di ritorno, come tutti sappiamo nel girone c con l’esclusione del Trapani, ogni squadra deve avere un turno di riposo L, domenica toccherà alla Casertana, un turno che permetterà ai falchetti di studiare al meglio il suo prossimo avversario e cioè la Juve Stabia.

Ist. Comprensivo Maddaloni 450×640
ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Sarà infatti proprio la formazione stabiese ad aprire la giornata di campionato, contro ci sarà un Monopoli in cerca di punti salvezza.

Tra le gare invece più attese delle domenica c’è ci certo il derby tra la Turris e l’Avellino. Tante anche le sfide in chiave playoff come Palermo-Teramo e Catanzaro-Potenza

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

La Casertana e le sfide interessanti in chiave playoff

Piedimonte Matese/ Muore l’ex primario Luigi De Risi

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Piedimonte Matese-È morto Luigi De Risi, di 70 anni, ex primario di Cardiologia nell’ospedale di Piedimonte Matese ed ex sindaco di Carinola.

Ist. Comprensivo Maddaloni 450×640
ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Era ricoverato nel nosocomio matesino da qualche giorno, dove è avvenuto il decesso. Domani si dovrebbero tenere i funerali

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Piedimonte Matese/ Muore l’ex primario Luigi De Risi

Festa di compleanno in casa. Fra gli invitati un positivo al covid

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Teano. E’ accaduto sabato 16 gennaio, un gruppo di ragazzi ha organizzato una festa di compleanno in casa con piu’ di trenta invitati.

Ist. Comprensivo Maddaloni 450×640
ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Dopo il party pero’ è stato rilevato che uno dei partecipanti era positivo al covid-19. Subito è scattato l’ allarme e gli invitati si sono sottoposti al tampone. Si rischia seriamente un pericoloso focolaio.

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Festa di compleanno in casa. Fra gli invitati un positivo al covid

La segnalazione. Tombino pericoloso a Maddaloni

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Le strade di Maddaloni non godono proprio di buona salute. Per vari motivi problemi si registrano un po’ in tutti quartieri. In alcuni punti le perdite, in altre l’asfalto logoro, nelle strade del centro il basolato sconnesso.
Questa criticità che ci è stata segnalata si trova in via Marconi, nel II tratto.
Un tombino, come si vede dalla foto, è “sprofondato” o meglio non è più allo stesso livello del basolato circostante.
A percorrere quella strada senza guardare a terra si rischia una brutta caduta.
Pare che qualcuno ci abbia già rimesso qualche pneumatico intanto. E subito dopo la buca da giorni persiste, sullo stesso tratto, una perdita d’acqua. Insomma non una strada ma un percorso ad ostacoli.

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

La segnalazione. Tombino pericoloso a Maddaloni

Ztl a Santa Maria C.V. , i negozianti dicono ‘no’

Liceo Manzoni Caserta 640×300

L’appello di Confcommercio al Comune: ‘Faccia un passo indietro sulla pedonalizzazione’
Il comunicato:

Ist. Comprensivo Maddaloni 450×640
ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

La maggioranza dei commercianti del centro storico di Santa Maria Capua Vetere si dice contraria all’introduzione della zona a traffico limitato. In particolare preoccupa la pedonalizzazione, seppure parziale, di corso Garibaldi. E’ quanto è emerso dal questionario somministrato da Confcommercio Caserta ai negozianti della città del Foro. Temono un calo drastico degli incassi in un periodo già fortemente compromesso dall’emergenza Covid e chiamano in causa una precedente sperimentazione ‘che – sostengono – si dichiarò fallimentare su tutti i fronti’. Il provvedimento Ztl era stato annunciato dall’amministrazione comunale a dicembre ma non entrerà in vigore prima di qualche mese. Il Comune ha garantito infatti che prenderà visione delle osservazioni presentate dai commercianti, dalle associazioni e dai cittadini prima di procedere. L’appello di Confcommercio è quello di rivedere il piano della viabilità alla luce del parere negativo espresso dalla maggioranza degli esercenti. Il dispositivo, che prevede la pedonalizzazione del tratto compreso tra il Duomo e la villa comunale e che investirebbe in particolare via Mazzocchi, corso Garibaldi e corso De Carolis, era stato inserito anche nel nuovo Puc (Piano urbanistico comunale) in attesa di approvazione. Tra le ragioni del no, addotte dai negozianti, ci sono anche carenze di tipo strutturale. ‘Questa ztl sarebbe zoppa in partenza – spiegano – perché non supportata dai servizi fondamentali, quali i parcheggi, e caratterizzata da una pavimentazione a gobba d’asino che mal si presta alle passeggiate a piedi. L’unico risultato della chiusura della strada ai veicoli sarebbe quello di procurare ulteriori disagi alla popolazione, scoraggiandola a raggiungere il centro, e ai negozianti costretti a fare i conti con il rischio reale di una desertificazione del Corso e delle sue attività. Stiamo cercando con grande sacrificio di risalire la china dopo i danni drammatici della pandemia, non ci sembra proprio il momento di sperimentare, né di modificare le abitudini di una comunità’. Confcommercio Caserta facendosi portavoce delle istanze della categoria e tenendo fede ai contenuti del questionario, auspica pertanto che l’amministrazione comunale faccia un passo indietro nell’interesse della collettività

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Ztl a Santa Maria C.V. , i negozianti dicono ‘no’