Napoli, De Magistris si candida a Presidente della Regione Calabria

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Ist. Comprensivo Maddaloni 450×640

Ecco quanto dichiarato dall’attuale Sindaco del Capoluogo partenopeo  “Mi candido a Presidente della Regione Calabria“. Cosi in una nota il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris ha sciolto le riserve e ha annunciato la sua candidatura alla presidenza della Regione Calabria.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Il primo cittadino di Napoli è da oggi ufficialmente candidato alla presidenza della Regione calabrese dove, al momento, si dovrebbe votare l’11 aprile.

De Magistris, nell’arco della giornata, sarà a Cosenza e Rende per una serie di incontri politici in vista dell’avvio della campagna elettorale

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)
https://www.teleradio-news.it/2021/01/19/napoli-de-magistris-si-candida-a-presidente-della-regione-calabria/

San Felice a Cancello: consigliera positiva al covid 19

Liceo Manzoni Caserta 640×300

San Felice a Cancello –  Riscontrata un’altra positività al covid 19 nel comune di San Felice a Cancello, si tratta di una consigliera comunale, Stefania Perrotta.

Ist. Comprensivo Maddaloni 450×640
ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

 È stata lei stessa ad annunciarlo dopo aver avuto l’esito del tampone a cui si è sottoposta “dopo essere venuta a contatto diretto con un positivo”. La  Perrotta sottolinea ,altresì,con altre dichiarazioni che “al momento non ho alcun sintomo, sto bene. La mia preoccupazione più grande era comunicare a coloro che mi avevano visto nei giorni precedenti” la sua positività per potersi sottoporre in tempi brevi al tampone e verificare se si sia stati contagiati o meno”.

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

San Felice a Cancello: consigliera positiva al covid 19

Affidamento del campo sportivo a Capodrise

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Nota stampa dei consiglieri di opposizione Argenziano Roberta, Cipullo Annamaria, Glorioso Giuseppe, Topo Filippo:

Ist. Comprensivo Maddaloni 450×640
ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

“La giunta comunale di Capodrise ha deliberato l’attivazione della procedura di affidamento in concessione, per 5 anni, della struttura sportiva “Sant’Andrea” attraverso la pubblicazione di un avviso per la manifestazione d’interesse, in scadenza il prossimo 12 febbraio. La decisione è giunta improvvisa –  nelle solite forme poco trasparenti a cui ci ha abituato questa Amministrazione-  e in aperta contraddizione con quanto affermato nel corso degli anni. È noto, infatti, che la problematica della struttura sportiva comunale ha rappresentato uno dei temi centrali della dialettica politico amministrativa del nostro comune, condizionata da propositi velleitari e megalomani contenuti in un project financing assolutamente fuori luogo e spropositato rispetto ai bisogni del territorio. Le posizioni dei gruppi di minoranza, finalizzate al ripristino delle funzionalità del campo sportivo, facendo ricorso a finanziamenti sostenibili dal bilancio comunale, oppure a fondi nazionali e/o europei, sono state puntualmente respinte, vilipese e persino dileggiate, per quasi 10 anni dalle amministrazioni Crescente.  Il rinsavimento restituisce grande valore alle posizioni espresse dai consiglieri di minoranza ma legittima perplessità e sospetti sulla bontà dell’operazione.  L’inconcludente querelle sul tema, ipotecato dal noto project financing, ha comportato l’abbandono totale della struttura e il conseguente aggravamento delle sue condizioni generali. È il caso di ricordare che tutti i progetti megagalattici proposti dalle amministrazioni Crescente hanno prodotto solo immobilismo e il mancato perseguimento di obiettivi più concreti e plausibili. Oggi, a pochi mesi dalla fine della consigliatura, ogni proposito amministrativo, pur vicino alle posizioni sempre espresse dai consiglieri di minoranza, assumono un significato palesemente propagandistico e sollevano dubbi e perplessità molto diffusi tra i cittadini. Sarebbe più corretto fermarsi e consegnare alla prossima Amministrazione i progetti più impegnativi per la nostra cittadina”

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Affidamento del campo sportivo a Capodrise

La direttrice della Reggia di Caserta “Abbiamo aspettetato tanto questo DPCM”o

Liceo Manzoni Caserta 640×300

CasertaAbbiamo aspettato tanto questo Dpcm”. Con queste parole Tiziana Maffei, direttrice della Reggia di Caserta, accoglie l’ufficialita’ della riapertura dei musei nei giorni feriali per le regioni in zona gialla contenuta nel decreto firmato oggi dal premier Giuseppe Conte.

Ist. Comprensivo Maddaloni 450×640

“Noi – racconta alla Dire – non vediamo l’ora di accogliere in piena sicurezza il pubblico perchè crediamo nel museo come opportunita’, in questo momento, di benessere psicofisico. La Reggia di Caserta e’ un massaggio al cuore, a volte è una spina nel fianco quando la vedo trascurata, ma sicuramente la bellezza fa bene in questo momento. Abbiamo bisogno anche di fiducia e di respirare un’aria positiva in luoghi come i musei”.

Maffei spiega anche di dover “affrontare il tema della chiusura del martedi’ perche’ l’apertura lunedi’-venerdi’ deve entrare in un processo condiviso anche con le parti sindacali per evitare la chiusura settimanale storica della Reggia che serve anche a sistemare, pulire, fare lavori di manutenzione”.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

L’ipotesi sarebbe quella di portare la chiusura settimanale “alla domenica”. Un altro punto interrogativo “che si e’ creato rispetto al Dpcm – evidenzia Maffei – riguarda il giorno festivo di San Sebastiano (patrono della citta’, ndr): mercoledi’ 20 speriamo di poter essere aperti”.

Prosegue il direttore della Reggia così – “Per noi diventa un’esigenza fare una riflessione di sostenibilita’ e riciclo su quello che consideriamo scarto, l’arancia che io vedevo marcire a terra, cosi’ come molte altre cose come il materiale che buttiamo a fine mostra. Poi ho incontrato Lella Palladino, ho visto e sentito quello che facevano come cooperativa, e mi e’ sembrato che potesse essere l’occasione per avviare una collaborazione: Casa Lorena e la cooperativa Eva hanno anche esperienza su una produzione di gastronomia secondo le norme” e quindi il progetto “e’ nato cosi’, da un’esigenza della Reggia e un incontro casuale, un ragionamento e un’affinita’ di idee etiche, di sviluppo territoriale sostenibile, di attenzione e sostegno a delle problematiche sociali”. Cosi’ Tiziana Maffei, direttrice della Reggia di Caserta, spiega alla Dire la nascita del progetto sperimentale di raccolta degli agrumi del Parco Reale e di produzione e commercializzazione di confetture che coinvolge donne occupate nel laboratorio ‘Le ghiottonerie di Casa Lorena’, centro antiviolenza realizzato all’interno di un bene confiscato alla criminalita’ organizzata a Casal di Principe.

“La riflessione piu’ generale che la Reggia di Caserta sta facendo – prosegue – e’ sulle proprie risorse come opportunita’ per sviluppare impresa – che sia poi impresa sociale, piccola impresa, startup – per assicurare un sostegno a quello che e’ il museo al servizio della societa’ e dello sviluppo sostenibile. A questo si aggiunge che quella della Reggia di Caserta e’ un’identita’ produttiva e noi stiamo impostando tutto il nostro lavoro sul concetto di Agenda 2030 e, piu’ che mai, di economia circolare”. Il progetto avviato con la cooperativa Eva e Casa Lorena “e’ una sperimentazione che poi si aprira’ su ragionamenti piu’ ampi perche’ – conclude Maffei – la Reggia di Caserta ha un tema di produzione di materia prima, non solo le arance, siamo un parco che produce, ad esempio, anche funghi”.

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

La direttrice della Reggia di Caserta “Abbiamo aspettetato tanto questo DPCM”o

S. Angelo d’Alife-Scuola chiusa per Covid

Liceo Manzoni Caserta 640×300

S. Angelo d’Alife  – La scuola elementare di Sant’Angelo D’Alife è stata chiusa fino al prossimo 25 gennaio a seguito dell’individuazione di un caso di Coronavirus in una delle classi, si tratta di una bambina.

Ist. Comprensivo Maddaloni 450×640
ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Attualmente, come richiesto dal protocollo standard, sono in corso le procedure di sanificazione dei luoghi e i bambini sono stati posti in quarantena.

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

S. Angelo d’Alife-Scuola chiusa per Covid

C. Volturno/impianto pericoloso, interrogazione in parlamento

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Nella provincia di Caserta precisamente in zona C. Volturno ci sarebbero ancora  impianti per lo smaltimento dei rifiuti  pericolosi

Ist. Comprensivo Maddaloni 450×640

Il casertano è sottoposto ad una pressione ambientale fortissima con una richiesta di nuovi impianti privati che trattano o che gestiscono rifiuti, che non è riscontrabile in nessuna provincia della Campania” dichiara la senatrice Vilma Moronese del MoVimento 5 Stelle e Presidente della commissione ambiente del Senato “coscienti di questo problema quando il consigliere comunale del M5S Guido Schiavulli ci ha informati della richiesta di un nuovo impianto per la gestione di rifiuti pericolosi nel Comune di Castel Volturno, ci siamo subito attivati per comprendere meglio di cosa si trattasse” il riferimento è alla richiesta da parte della ditta Waste Recovery srl, che verrà discussa nella conferenza dei servizi il 19 gennaio presso gli uffici della Regione Campania a Caserta.

“L’impianto che si vuole costruire andrebbe a gestire più di 86.000 tonnellate all’anno di rifiuti anche pericolosi, quantità molto rilevanti – spiega la Moronese – e a nostro giudizio il territorio che lo ospiterebbe appare come non idoneo per un insediamento industriale di questo tipo. Castel Volturno è nota a tutti come località turistica e per gli allevamenti di bufale, e siamo evidentemente in zona agricola ad alta intensità, così come la stessa Regione Campania l’ha inserita nei piani di sviluppo rurale”.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Nel testo dell’interrogazione sottoscritta da numerosi senatori, si fa riferimento al testo unico dell’ambiente, dove uno specifico articolo ordina alle Regioni di preferire le aree industriali per gli impianti di rifiuti.

Gli stessi senatori ,poi, fanno riferimento anche ai numerosi problemi ambientali che già affliggono il territorio come l’inquinamento del fiume Volturno, i Regi Lagni, l’Agnena, la presenza della discarica SO.GE.RI., l’abbandono e l’incendio dei rifiuti, che a loro giudizio “ne frenano e ne danneggiano l’enorme potenziale attrattivo sia per gli aspetti naturalistici che turistici”, problemi che dunque secondo i rappresentanti del M5S si andrebbero a sommare ad un uso del territorio aperto ad impianti che riceverebbero grossi quantitativi di rifiuti anche pericolosi.

Abbiamo studiato tutta la documentazione disponibile e abbiamo anche approfondito alcune questioni – continua la Moronese – perchè la ditta che proponeva la realizzazione di questo impianto sembrava nuova ed abbiamo visto che in realtà la società che ha avanzato la richiesta è la Naturambiente srl che ha cambiato nome in Waste Recovery srl. Aziende che fanno riferimento alla famiglia Ucciero già operante da molti anni nel settore dei rifiuti, nel cui passato figurano una serie di vicende giudiziarie in cui furono coinvolti. Oggi sia la Naturambiente che ha presentato la richiesta nel 2016, e sia la Waste Recovery che l’ha ripresentata più recentemente risultano entrambe con l’attività sospesa presso la camera di commercio”

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

C. Volturno/impianto pericoloso, interrogazione in parlamento

Piovono segnalazioni a Castel Volturno. Diana: “Cittadini munti d’estate e lasciati affogare d’inverno”

Piovono segnalazioni a Castel Volturno. Diana: “Cittadini munti d’estate e lasciati affogare d’inverno” – BelvedereNews

  • Home
  • Cronaca
  • Piovono segnalazioni a Castel Volturno. Diana: “Cittadini munti d’estate e lasciati affogare d’inverno”

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Piovono segnalazioni a Castel Volturno. Diana: “Cittadini munti d’estate e lasciati affogare d’inverno”

Pubblici esercizi, pressing di Confcommercio e Fipe sul Governo: ‘Ripresa economica possibile solo se c’è coesione politica e sociale’

Pubblici esercizi, pressing di Confcommercio e Fipe sul Governo: ‘Ripresa economica possibile solo se c’è coesione politica e sociale’ – BelvedereNews

  • Home
  • News
  • Lavoro
  • Pubblici esercizi, pressing di Confcommercio e Fipe sul Governo: ‘Ripresa economica possibile solo se c’è coesione politica e sociale’

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Pubblici esercizi, pressing di Confcommercio e Fipe sul Governo: ‘Ripresa economica possibile solo se c’è coesione politica e sociale’

Esclusiva: Donna anziana trovata morta in casa. La figlia minaccia di far saltare il palazzo

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Maddaloni. Le urla hanno allertato i vicini. Un dramma ieri sera nel palazzo di via Altomari.

Ist. Comprensivo Maddaloni 450×640
ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Al quarto piano viveva una donna anziana con la figlia con problemi psichici. La donna, secondo le prime ricostruzioni fatte dai vicini, pare fosse morta da 4 giorni. La figlia solo ieri sera ha dato l’allarme con urla, minacce di far saltare in aria il palazzo con il gas e di dar fuoco a tutto. Sono intervenuti i vigili del fuoco sul posto, il 118 e le forze dell’ordine.

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Esclusiva: Donna anziana trovata morta in casa. La figlia minaccia di far saltare il palazzo

OSPEDALE CASERTA, SI CONCLUDE L’ITER VACCINAZIONI COVID

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Si concluderà domani la prima fase della campagna di vaccinazione anti-Covid per dipendenti e fornitori dell’azienda ospedaliera di Caserta; ad oggi sono 1625 le persone vaccinate, ma entro domani, con la somministrazione delle dosi a coloro che erano impossibilitati nei giorni scorsi (qualcuno era influenzato), saranno quasi 1700.

Ist. Comprensivo Maddaloni 450×640
ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Intanto già oggi sarà somministrata la seconda dose del vaccino, il cosiddetto “richiamo”, alla metà dei cento operatori sanitari vaccinati il 27 dicembre, nel corso della prima giornata dedicata ai vaccini in tutta Europa. Dal canto suo l’Asl di Caserta ha somministrato nei cinque ospedali individuati come centro di vaccinazione 15.282 dosi, per cui nel Casertano sono state ad ora vaccinate quasi 17mila persone.

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)
https://www.teleradio-news.it/2021/01/19/ospedale-caserta-si-conclude-liter-vaccinazioni-covid/

TROVATO UOMO MORTO ALL’ INGRESSO DELLA STAZIONE FERROVIARIA

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Macabra riscoperta nel beneventano ecco quanto accaduto:  sarebbe morto alcuni giorni fa l’uomo ritrovato senza vita questa mattina all’ingresso di un sottopasso della stazione ferroviaria nell’area industriale di Ponte Valentino. Sono queste le prime risultanze dell’indagine in corso da stamani da parte della Polizia Ferroviaria, coordinata dal Comandante Cosimo Vosa, che ha ascoltato, nel pomeriggio, i familiari dell’uomo. La macabra scoperta del cadavere era stata fatta da due giovani che si trovavano nella zona: la stazione ferroviaria non è frequentata da persone poichè da anni non si effettua più alcun servizio passeggeri, come testimoniato dall’erba incolta che infesta la stretta strada e i marciapiedi di accesso. I ragazzi, dopo il ritrovamento, hanno immediatamente lanciato l’allarme. Ritrovata anche un’autovettura, una Peugeot, intestata alla convivente dell’uomo, nei pressi della stazione ferroviaria. Nessun biglietto è stato invece rinvenuto all’interno dell’auto e nemmeno all’interno della stazione che spiegare le eventuali motivazioni che avrebbero portato al gesto estremo.

Ist. Comprensivo Maddaloni 450×640
ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273
Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)
https://www.teleradio-news.it/2021/01/19/trovato-uomo-morto-all-ingresso-della-stazione-ferroviaria/