Grave lutto Maddaloni sotto choc

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Lutto nel Maddalonese più precisamente  nella Valle di Suessola. Nella notte un bambino di 8 anni, ossia Antonio Cioffi di Arienzo è morto in seguito ad un malore e dopo una corsa disperata all’ospedale ‘Sant’Anna e San Sebastiano’ di Caserta. Stando alle informazioni diffuse in queste sembrerebbe che il bambino soffrisse di una malattia congenita. Al momento la salma si trova all’obitorio dell’ospedale per degli accertamenti.

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Grave lutto Maddaloni sotto choc

CASERTA, CIOFFI ESORDISCE IN SERIE A ENTRANDO AL POSTO DI INSIGNE

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Il 18enne Antonio Cioffi , originario di Talanico e residente a Santa Maria a Vico , ha esordito in serie A con la maglia del Napoli numero 58.

Ist. Comprensivo Maddaloni 450×640

È entrato al 79’ al posto del capitano Lorenzo Insigne sul risultato di 5 a 0 . Per lui 11 minuti  nella posizione del 10 della Nazionale .

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Cioffi si è mosso bene sul fronte sinistro dell’attacco , toccando diverse volte la palla .

Stavolta la convocazione a livello mediatico era passata più in sordina è finalmente è arrivato l’esordio tanto voluto .

Nella sia frazione sono stato sparati fuochi d’artificio alla fine del match .

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

CASERTA, CIOFFI ESORDISCE IN SERIE A ENTRANDO AL POSTO DI INSIGNE

Apertura museo campano di Capua e anfiteatro sammaritano

Liceo Manzoni Caserta 640×300

La direttrice regionale Musei della Campania, Marta Ragozzino, è lieta di annunciare insieme a tutto lo staff la prossima riapertura dei musei e dei luoghi della cultura della rete campana, chiusi al pubblico dal 6 di novembre.

Ist. Comprensivo Maddaloni 450×640

“Finalmente, dopo più di due mesi, anche se solamente dal lunedì al venerdì, si potranno riaprire le porte dei nostri musei, simbolo della vita culturale del paese, grazie a tutte le precauzioni e misure di sicurezza già sperimentate dopo il primo lockdown” dichiara la direttrice. “Aspettavamo questo giorno con impazienza”, aggiunge, “perché siamo convinti che i musei e i siti archeologici abbiano un valore sociale prezioso, siano presidi civili fondamentali per le nostre comunità, e non vediamo l’ora di presentare le piccole e grandi sorprese che abbiamo preparato dietro alle porte chiuse in questi mesi”.

Secondo quanto comunicato dalla Direzione generale Musei, il prossimo DPCM consentirà l’apertura dei musei dal 18 gennaio nelle regioni a “basso rischio” (gialle o bianche), dal lunedì al venerdì, prevedendo invece ovunque la chiusura nel weekend. Un servizio offerto ai residenti, che potranno ritornare a vivere in sicurezza musei e siti archeologici, che in questi mesi hanno continuato ad essere vicini a tutti i visitatori con contenuti culturali digitali e visite virtuali.

Tutte le info e gli aggiornamenti su orari e giorni di apertura saranno disponibili sul sito web istituzionale (polomusealecampania.beniculturali.it), sul sito MiBACT (beniculturali.it) e sui canali social dei musei.

Lunedì 18 gennaio, alle 10:30, l’Anfiteatro Campano di Santa Maria Capua Vetere accoglierà il pubblico del circuito archeologico dell’antica Capua per la presentazione “sul campo” del progetto Horticultura, che nell’Antica Capua è dedicato alla riscoperta delle coltivazioni lungo la via Appia e alla dieta dei gladiatori.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Insieme alla Direzione Regionale Musei della Campania, ad accogliere il pubblico saranno il Comune di Santa Maria Capua Vetere, l’Istituto comprensivo “Alessio Simmaco Mazzocchi”, la Soprintendenza Archeologia belle arti e paesaggio per le province di Caserta e Benevento, Terra Felix, Legambiente Geofilos Atella e l’Archeoclub sammaritano.

La giornata di riapertura proseguirà al Museo archeologico dell’antica Capua per scoprire i contenitori in cui venivano conservati e serviti i gustosi cibi e le inebrianti bevande: lo faremo ammirando il corredo di una splendida tomba a cassa di tufo con testate dipinte, sui cui sono raffigurati il rientro dalla battaglia di un guerriero campano e una figura femminile ammantata con simboli legati all’abbondanza. Al suo interno potremo scrutare un gran numero di contenitori di produzione locale a figure rosse e a vernice nera, tra cui spicca una grande anfora con scena figurata della liberazione di Andromeda, deposta insieme a piatti da pesce, coppe, un grande contenitore per contenere acqua.

Con HortiCultura, un percorso agrodidattico per nonni e nipoti nei principali beni culturali della Campania: da Pompei alla Reggia di Caserta, dall’antica Capua ad Atella.

Il progetto, presentato da Terra felix e accolto dalla Direzione Regionale Musei della Campania, è stato selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile.
Il Fondo nasce da un’intesa tra le Fondazioni di origine bancaria rappresentate da Acri, il Forum Nazionale del Terzo Settore e il Governo. Sostiene interventi finalizzati a rimuovere gli ostacoli di natura economica, sociale e culturale che impediscono la piena fruizione dei processi educativi da parte dei minori. Per attuare i programmi del Fondo, a giugno 2016 è nata l’impresa sociale Con i Bambini, organizzazione senza scopo di lucro interamente partecipata dalla Fondazione CON IL SUD. http://www.conibambini.org.

Incontri settimanali e campi estivi consentiranno ai giovanissimi destinatari sia di “musealizzare” aree della scuola, sul tema del cibo sano e della dieta mediterranea; sia di rendere, con la didattica della terra, ancora più interessante l’offerta didattica del sito archeologico di Santa Maria Capua Vetere.
Il Museo archeologico dell’antica Capua, l’Anfiteatro e il Museo dei gladiatori saranno aperti dal lunedì al venerdì. Chiusura nel fine settimana.
Biglietto gratuito Lunedì 18 gennaio 2021
Martedì 19 gennaio 2021 i visitatori saranno accolti dagli stagisti del corso per “Operatore dei servizi di custodia e accoglienza museale”.

Info:
Biglietteria Anfiteatro campano 0823/1831093 o [email protected]
Le Nuvole 0812395653 o [email protected]
Museo archeologico dell’antica Capua, via Roberto D’Angiò, 44 – Santa Maria Capua Vetere
tel. +39 0823 844206 – [email protected]
http://www.polomusealecampania.beniculturali.it | Facebook: Antica Capua Circuito Archeologico | Twitter: @museosmcv | instagram: drmcam.museoanticacapua/

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Apertura museo campano di Capua e anfiteatro sammaritano

Mercato Ortofrutticolo Aversa, A.I.F.V.S. Onlus al fianco di Asso diritti: “Presenti in questa battaglia per la dignità”

Mercato Ortofrutticolo Aversa, A.I.F.V.S. Onlus al fianco di Asso diritti: “Presenti in questa battaglia per la dignità” – BelvedereNews

  • Home
  • Attualità
  • Mercato Ortofrutticolo Aversa, A.I.F.V.S. Onlus al fianco di Asso diritti: “Presenti in questa battaglia per la dignità”

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)
https://www.teleradio-news.it/2021/01/18/mercato-ortofrutticolo-aversa-a-i-f-v-s-onlus-al-fianco-di-asso-diritti-presenti-in-questa-battaglia-per-la-dignita/

Normanna Aversa Academy inarrestabile, terza vittoria di fila: 3-1 alla Franco Tigano Palmi. E ora il derby con Ottaviano

Normanna Aversa Academy inarrestabile, terza vittoria di fila: 3-1 alla Franco Tigano Palmi. E ora il derby con Ottaviano – BelvedereNews

  • Home
  • News
  • Sport
  • Pallavolo
  • Normanna Aversa Academy inarrestabile, terza vittoria di fila: 3-1 alla Franco Tigano Palmi. E ora il derby con Ottaviano

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Normanna Aversa Academy inarrestabile, terza vittoria di fila: 3-1 alla Franco Tigano Palmi. E ora il derby con Ottaviano

(Esclusiva) Feste clandestine in alcune zone della Campania

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Dall’attivo in redazione di materiale in forma anonima deduciamo che in alcune zone della Campania si tengono feste clandestine.

Ist. Comprensivo Maddaloni 450×640

Si parla di feste organizzate non solo in noti locali (che organizzano feste senza farsi una grande pubblicità), ma anche in capannoni dismessi del casertano.

Tanti i pranzi organizzati ieri, domenica 17 gennaio anche sul litorale domitio ( noto come Domitiana).

Le distanze e il divieto di assembramenti in questi locali sono una pura illusione. Gruppi interi di amici si riuniscono per scatenarsi nei balli più in voga non curanti dei rischi legati alla diffusione del virus che ormai ci perseguita da un anno.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

La zona gialla non prevede tutto questo ,ma ben altro! La prudenza dovrebbe essere la prima regola per la propria salute e per quella dei nostri cari, invece sembra che per certi soggetti l’assurda priorità sia il divertimento a tutti i costi.

Il fenomeno probabilmente era già latente o almeno sporadico nelle sue manifestazioni, ma sembra che, da quando la Campania è stata dichiarata zona gialla, abbia raggiunto dimensioni davvero estese e tutto questo potrebbe comportare un aumento esponenziale della curva dei contagi!

FOTO DA UN VIDEO GIUNTO IN REDAZIONE 

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

(Esclusiva) Feste clandestine in alcune zone della Campania

Campania,Procida è la Capitale della cultura 2022

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Ist. Comprensivo Maddaloni 450×640

Esprimiamo la nostra gioia e la grande soddisfazione per la scelta di Procida come Capitale italiana della Cultura 2022. L’isola di Procida è uno dei luoghi più suggestivi e caratteristici della Campania per le bellezze ambientali, per la sua storia e le sue storie, per i suoi borghi e le sue spiagge. È un luogo assolutamente affascinante che sottolinea le molte bellezze della nostra terra. Ha vinto un progetto bellissimo, di valorizzazione dell’isola e della Campania, a cui Regione e Comune hanno creduto. È un’occasione straordinaria di proiezione della nostra Regione sul piano internazionale sulla scia del grande successo delle Universiadi 2019. Presenteremo nei prossimi giorni i contenuti del progetto”  Queste le parole del Presidente della regione Campania Vincenzo De Luca alla notizia della proclamazione di Procida come Capitale della cultura 2022

L’isola e il suo progetto hanno sbaragliato le finaliste: Ancona, Bari, Cerveteri, L’Aquila, Pieve di Soligo, Taranto, Trapani, Verbania e Volterra.

La notizia della proclamazione è stata trasmessa in diretta sui canali del Mibact (Ministero per i beni e le attività e per il turismo). Quando il Ministro Franceschini ha annunciato il nome della Capitale italiana della cultura 2022, il comitato organizzatore è esploso in un urlo di gioia

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Viva Procida che ci accompagnerà nell’anno della rinascita – ha detto Franceschini – Il progetto culturale presenta elementi di attrattività di livello eccellente. La motivazione parla da sola”.

Siamo onorati, grazie per questa opportunità storica che senz’altro coglieremo lavorando sodo per rendere orgogliosa l’Italia di questa bella scelta” ha commentato il sindaco di Procida (Napoli),  ha dichiarato Dino Ambrosino, poco dopo la proclamazione.

VIDEO PROCLAMAZIONE

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Campania,Procida è la Capitale della cultura 2022

Le donne fanno tris

Sci, le donne sempre prime Semire Daudi (Aremogna), Carlotta Caloro e  Sofia De Nunzio (sc Napoli), in gigante, slalom e Ski cross https://wp.me/p60RNT-8iu

CASTEL DI SANGRO (AQ) – Nel week end appena trascorso sulle piste abbruzzesi si sono svolte quatro gare riservate agli atleti dagli 11 ai 16 anni del Comitato Campano.

Sabato 16 gennaio erano in programma due slalom per le diverse categorie e Semire Daudi dello sci club Aremogna (ragazzi), Carlotta  Caloro  (allievi) e Sofia de Nunzio (cuccioli 1) dello sci club Napoli, hanno vinto nelle rispettive categorie.

Le tre campionesse hanno riconfermato la prima posizione anche nelle gare di domenica 17, un Gigante per le prime due e una prova di Skicross per la più piccola.

Nello slalom hanno vinto anche Jacopo Mander dello sci club Napoli (cuccioli 1), Gaia Porzio e Marco Mancini del Vesuvio (cuccioli 2) e, rispettivamente nella categoria allievi e ragazzi, Alessandro Quaranta e Lucio Materazzo del SAI.

Sempre domenica, si è gareggiato su piste diverse: ragazzi e allievi al Pallottieri in gigante per conquistare  il Trofeo intitolato a Calisto del Castello, messo in palio dallo sci club Aremogna, mentre i cuccioli sulla pista Valleverde  per lo spettacolare skicross con piccoli salti e curve paraboliche.

Lo sci club Napoli, che ha organizzato la gara, ha trasmesso una diretta Facebook per consentire ai genitori – che per le norme anti-covid non potevano essere al traguardo – di tifare per i piccoli atleti assistendo alla gara da casa.

Le altre vittorie di giornata sono state per Giovanni Rosiello del Sai tra i nati nel 2010 e nella classe 2009 Giada d’Antonio del Vesuvio e Nicola Spada dello Ski Race 3000.

Il Trofeo del Castello è stato vinto da Luigi Attanasio dello sci club Settecolli che, seppure più piccolo, si conferma il più forte facendo registrare il miglior tempo assoluto. Il primo negli allievi è stato Francesco Marasco del SAI Napoli.

La premiazione si è svolta, sotto una fitta nevicata, ai piedi della nuova telecabina, che ha accolto tutti gli atleti dello sci club Aremogna che hanno vinto il premio come migliore società.

(Fonte: Lo Speakers Corner – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Le donne fanno tris

Focolaio covid 40 contagiati

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Amorosi (BN) – E’ scoppiato un   focolaio covid nella provincia di Benevento, più precisamente ad Amorosi presso la casa di riposo ‘Prata Residence’ al cui interno ci sono numerosi ospiti e residenti in tutto l’Hinterland beneventano, tra i contagiati e/o positivi sono 40 le persone che hanno contratto il coronavirus,  ci sarebbero anche degli operatori sanitari (OSS), che stando a spesso a contatto con i vari soggetti che transitano all’interno della struttura e che a giorni alterni prestano servizio presto la struttura nella quale ci sono parecchi anziani.

Ist. Comprensivo Maddaloni 450×640
ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Sulla vicenda si è espresso anche il primo cittadino, il Sindaco della città di Amorosi Carmine Cacchillo, cosi   “Si tratta di soggetti asintomatici, ma  nonostante ciò, insieme ai responsabili della struttura e alla ASL di Benevento che ringraziamo, abbiamo adottato tutte le misure necessarie per garantire la massima sicurezza all’intera cittadinanza. In quest’ottica vi informeremo costantemente sull’evolversi della situazione. Nel frattempo raccomandiamo atteggiamenti prudenti indossando sempre la mascherina, evitando assembramenti e inutili allarmismi. È il momento della responsabilità di ciascun amorosino“.

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Focolaio covid 40 contagiati

IN EDICOLA/EDITORIALE Ma mi faccia…

Archivio Notizie Precedenti

Agenzia Stampa Mediapress – Quotidiano on line diretto da Ferdinando Terlizzi – Testata giornalistica registrata al Tribunale di Santa Maria Capua Vetere – (CE) con il num. 430/93 – Sede Legale: Corso Aldo Moro, 276 81055 Santa Maria Capua Vetere – (CE) – Telefono 388 429 38 28

Sito Web Realizzato da SimplyWeb

(Fonte: Cronache Agenzia Giornalistica – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

IN EDICOLA/EDITORIALE Ma mi faccia…

Si attendono ancora notizie per la donna che si è lanciata dal balcone a Piedimonte Matese

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Donna si lancia dal balcone di casa: è in fin di vita
PIEDIMONTE MATESE – Ancora non sembrano migliorare le condizioni di una donna 45enne di Piedimonte Matese che si è gettata nel vuoto.
La donna, affetta da disturbi mentali, pochi giorno fa, nel primo mattino, alla vista del personale del 118 ha deciso di lanciarsi nel vuoto schiantandosi con violenza sull’asfalto. La donna è stata immediatamente trasportata presso l’ospedale Piedimonte Matese ed è ora in prognosi riservata. Le sue condizioni sono critiche a causa del violento trauma cranico e delle fratture agli arti superiori.

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Si attendono ancora notizie per la donna che si è lanciata dal balcone a Piedimonte Matese