Castel Volturno, Misure covid inesistenti secondo un ex assessore

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Castel Volturno – Le misure per il covid 19 in sarebbero insufficienti ed in parte anche inutili è quanto afferma un ex assessore, Cesare Diana con queste affermazioni “Il sindaco è disinteressato alla salute dei cittadini. Nessuna misura di prevenzione anticovid è stata adottata a difesa dei dipendenti comunali. Il Piano di Sicurezza è stato approvato con il metodo del ‘Copia e Incolla’ e presenta numerose lacune nell’attuazione dei protocolli di sicurezza.” Questo quanto dichiarato da Cesare Diana, socio dell’associazione C’entro, che ha cosi continuato: “Caso grave riguarda i corpi speciali. I vuoti nell’ambito dei protocolli di sicurezza per questi corpi, come i Vigili Urbani, hanno prodotto non a caso la chiusura del comando, con 8 vigili positivi e 1 deceduto. Del resto nulla è specificato sull’uso delle auto, sulla disinfestazione delle stesse, sull’uso di mascherine idonee, sulle analisi e visite periodiche, quasi inesistenti. Eppure la delibera di giunta ‘imponeva’ ai dirigenti di continuare nell’erogazione dei servizi ai cittadini, a fronte della quale c’è una comunicazione ufficiale degli stessi sulla necessità di porre in sicurezza i luoghi di lavoro in cui operano i dipendenti.”

Ist. Comprensivo Maddaloni 450×640

“Di dominio pubblico – sottolinea Diana – c’è l’episodio della chiusura per covid dell’ufficio tecnico e dei tributi. Solo dopo tali episodi, tra cui l’ormai nota polemica delle mascherine mancati ai vigili Urbani, l’Amministrazione Petrella ha partorito ed approvato un piano di sicurezza ‘COPIA e INCOLLA’. Fatto sta che tutt’oggi il portiere è ancora senza gel, senza barriera protettiva, senza mascherina FFP2, senza termometro per il controllo della temperatura e alla mercé di tutto e tutti. Ogni giorno oltre a non essere rispettate le misure anticovid non sono rispettate nemmeno quelle minime previste dalla sicurezza sui posti di lavoro, perché alloggiato nell’androne del Comune e alle intemperie.”

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

“La situazione dell’ufficio tecnico – continua – è ancora più pietosa. Non è garantito alcun controllo all’ingresso, eppure vi sono 3 uffici, quello Tecnico, la Manutenzione e l’Ecologia. Anche qui non c’è gel, né barriera trasparente protettiva in casi di ricevimento dell’utenza, non vengono fornite mascherine idonee ed è inesistente il controllo della temperatura.”

 “I virologi affermano che stiamo per entrare nella terza fase e che potrebbero aumentare i contagi, ma a Castel Volturno sindaco e amministrazione non hanno alcun timore di perdere altre vite umane, sembra che l’unico interesse sia quello di incassare lo stipendio, a discapito di un’intera comunità che è stanca di vivere nell’assoluta indifferenza amministrativa. Ci auguriamo – conclude – che sindaco e amministratori, così puntuali nel riscuotere le mensilità non debbano utilizzare queste somme per difendersi in sede di giudizio da accuse contro la salute pubblica, perché purtroppo l’inerzia e l’inadempienza possono essere condotte agevolatrici del contagio.”

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Castel Volturno, Misure covid inesistenti secondo un ex assessore

Il Villaggio dei Ragazzi dona 400 giubbotti invernali ai senzatetto

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Il comunicato

Ist. Comprensivo Maddaloni 450×640
ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

La Fondazione Villaggio dei Ragazzi “don Salvatore d’Angelo” ha donato al Comitato di Maddaloni della Croce Rossa Italiana, presieduto da Marco De Simone, circa 400 giubbotti invernali. I “capispalla”, consegnati dall’ing. Claudio Petrone, sono stati subito distribuiti ai clochard dell’intero territorio casertano grazie anche all’aiuto dei volontari della Caritas Parrocchiale S.Aniello Abate di Maddaloni e dell’Associazione di volontariato internazionale “Angelo degli Ultimi”. “In continuità con il passato, il Villaggio – ha spiegato Felicio De Luca, Commissario Straordinario dell‘Ente maddalonese – è sempre più punto di riferimento di significative realtà del volontariato e dell’associazionismo del territorio. L’obiettivo è quello di promuovere e sostenere sempre più progetti di coesione sociale e solidarietà per aiutare tantissime persone che si trovano ai margini della società per il perdurare di una crisi economica che sembra non aver fine. Si avverte con forza la preoccupazione per la crescente povertà e per l’aumento delle disuguaglianze, motivo per cui siamo chiamati come “Villaggio” ad essere comunità resiliente”.

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Il Villaggio dei Ragazzi dona 400 giubbotti invernali ai senzatetto

NAPOLI: CASERTANE BLOCCATE AL CHECK-IN, POI “LIBERATE” DA ALITALIA

Liceo Manzoni Caserta 640×300

       NAPOLI (Raffaele Raimondo) – Ben nove viaggiatrici, fra le quali alcune casertane, all’alba di oggi, 15 gennaio, presso l’aeroporto di Capodichino sono state bloccate durante le operazioni di check-in.

Ist. Comprensivo Maddaloni 450×640

       S’erano presentate ai banchi di consegna bagagli e autorizzazione all’imbarco per il volo AZ 0154 Napoli-Milano-Bruxelles. Decollo previsto per le ore 9,15 con scalo a Milano alle 10,35 e ripartenza alle 18 con atterraggio alle 19,35 al Brussels Airport Zaventem.

       L’incresciosa sorpresa, col conseguente e grave rischio di non poter partire, si è palesata per una ragione formale quanto concreta, benché paradossale. Le signorine in realtà si erano preoccupate di munirsi del certificato di esito negativo al tampone anti-Covid 19, però non avevano letto la parte del regolamento in cui si specifica che il referto dev’essere redatto in una delle tre lingue (inglese, francese, olandese) riconosciute nella città sede del Parlamento europeo e della Commissione.

       “Apriti cielo!” avranno pensato, sperato e detto le viaggiatrici in possesso dell’attestato scritto solo in italiano e immediatamente incollatesi agli smart alla disperata ricerca di contatti utili e soluzioni efficaci. Irremovibile, intanto, il personale addetto agli sportelli, sicché le viaggiatrici col diavolo nei capelli stazionavano, rapite dall’ansia, ai lati del corridoio delimitato a zig-zag dalle cinghie. L’idea di dover rinviare la partenza le atterriva.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

       Contattàti i Centri, per lo più privati, che avevano rilasciato il documento, le risposte tardavano ad arrivare, sia per l’orario non proprio d’ufficio, sia per l’oggettiva difficoltà di reperire presto gli stampati e i traduttori che avrebbero dovuto burocraticamente regolarizzare. Malgrado la pioggerellina che, in quei frangenti, cadeva su Napoli, ad un certo punto, mentre il tempo scorreva lesto più del solito, si è affacciato un raggio di sole, grazie all’arrivo di un funzionario dell’Alitalia che ha rifatto il tentativo, già esperito dai suoi colleghi che avevano contattato telefonicamente la sede centrale dell’Alitalia ma con esito negativo che aveva vieppiù destato la preoccupazione delle donne pronte ad imbarcarsi e tutte, per fortuna, non aggredite dal coronavirus.

       La sollecita iniziativa del funzionario per cercare di risolvere la questione è andata oltre, nel senso di chiedere alla sede della nostra storica compagnia di bandiera di compulsare l’autorità aeroportuale belga onde ottenere un’opportuna indicazione risolutiva. Trepida l’attesa di tutte, com’era ben comprensibile.

       Finalmente il nodo si è sciolto quando da Bruxelles è arrivato l’attesissimo via libera dettato dalla volontà di accettare il certificato in italiano. Sospiro di sollievo generale. Tutte felici e contente, le viaggiatrici hanno potuto così ottenere, negli ultimi minuti disponibili, di passare all’imbarco. Velocissimo controllo dei bagagli e a passo svelto verso gli ulteriori controlli di sicurezza. Trasparente, nel contempo, la soddisfazione del personale-Alitalia, che s’era davvero fatto in quattro, di aver risolto il piccolo-grande problema.

        Le norme ed il rispetto delle stesse sovente determinano situazioni di disagio enorme, specialmente in questa estenuante fase della pandemia. Tuttavia, tutto è bene quel che finisce bene!

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

NAPOLI: CASERTANE BLOCCATE AL CHECK-IN, POI “LIBERATE” DA ALITALIA

Comunali Smcv, Santillo incassa l’appoggio di Bolognese e il centrodestra inizia a dichiararsi ufficialmente

Comunali Smcv, Santillo incassa l’appoggio di Bolognese e il centrodestra inizia a dichiararsi ufficialmente – BelvedereNews

  • Home
  • Politica
  • Comunali Smcv, Santillo incassa l’appoggio di Bolognese e il centrodestra inizia a dichiararsi ufficialmente

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Comunali Smcv, Santillo incassa l’appoggio di Bolognese e il centrodestra inizia a dichiararsi ufficialmente

Mondragone/ grave lutto nella comunità per la scomparsa di Colomba Schiavone, madre dell’imprenditore Campoli. Ieri, l’ultimo saluto

Mondragone/ grave lutto nella comunità per la scomparsa di Colomba Schiavone, madre dell’imprenditore Campoli. Ieri, l’ultimo saluto – BelvedereNews

  • Home
  • Cronaca
  • Mondragone/ grave lutto nella comunità per la scomparsa di Colomba Schiavone, madre dell’imprenditore Campoli. Ieri, l’ultimo saluto

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Mondragone/ grave lutto nella comunità per la scomparsa di Colomba Schiavone, madre dell’imprenditore Campoli. Ieri, l’ultimo saluto