I Vigili del Fuoco ricevono un defibrillatore

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Il comunicato:

Ist. Comprensivo Maddaloni 450×640
ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Caserta. In data odierna la direzione regionale dei Vigili del Fuoco della Campania ha consegnato al Comando provinciale dei Vigili del Fuoco di Caserta un nuovo defibrillatore semiautomatico di ultima generazione prodotto dalla società Tecno-gaz , leader nel settore dei prodotti medicali. A ricevere il nuovo defibrillatore è stato direttamente il Comandante provinciale Dott. Ing. Sergio Inzerillo ,da sempre molto attento alla sicurezza del personale in servizio presso il Comando, che ha sottolineato come questo strumento ci aiuterà ad affrontare le emergenze con maggiore tranquillità e responsabilità.

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)
https://www.teleradio-news.it/2021/01/13/i-vigili-del-fuoco-ricevono-un-defibrillatore/

Santa Maria Capua Vetere, Arresti per spaccio di droga

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Arresti per spaccio di droga, questo quanto accaduto nel casertano: le forze dell’ordine, coinvolte tra cui anche la Polizia di Stato ha dato esecuzione ad un ordinanza del Tribunale di S. Maria Capua Vetere, e successivamente ha arrestato e poi condotto in carcere due coniugi della città ‘del foro’ , ossia Santa Maria Capua Vetere (nella provincia di Caserta).

Ist. Comprensivo Maddaloni 450×640
ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

I fermati risultano essere Biagio Merola ed Anna Esposito, entrambi di anni 32, per i quali pende un’ accusa di aver messo su una redditizia attività di spaccio con consegna successiva della droga a domicilio.  Successivamente gli arresti hanno coinvolto anche un altro soggetto facente parte di questa ‘rete di spaccio’, infatti all’interno del carcere sarebbe anche finito il corriere di fiducia della coppia, un uomo di anni  28, ossia, Andrea Casavecchia.

Le misure cautelari sono state emesse dal Gip del tribunale di Santa Maria Capua Vetere previa richiesta della Procura sammaritana, che ha coordinato le indagini. L’attività illecita dei due coniugi era stata scoperta all’incirca un anno fa, tutto era partito nell’aprile 2020 da alcuni poliziotti del Commissariato di Santa Maria Capua Vetere, che in più occasioni hanno sequestrato a casa della coppia marijuana, crack e cocaina, nonché un impianto di videosorveglianza esterna a circuito chiuso che serviva per controllare eventuali “visite” delle forze dell’ordine. Alle indagini ha poi preso parte anche la Squadra Mobile di Caserta, che ha accertato che la droga veniva acquistata nel napoletano e rivenduta nel Casertano tramite il 28enne appunto il  Casavecchia, che la portava al domicilio dei clienti.

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)
https://www.teleradio-news.it/2021/01/13/santa-maria-capua-vetere-arresti-per-spaccio-di-droga/

Recupero delle gare rinviate alla Casertana

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Pochi minuti fa la Lega Pro ha fatto sapere le date di recupero che interessano la Casertana.

Ist. Comprensivo Maddaloni 450×640
ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Le sfide verranno giocate il 20 e il 27 gennaio. Una notizia non molto bella per i falchetti visto che dovranno giocare ,da domenica, 4 partite in due settimane e tutte lontano da Caserta.

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Recupero delle gare rinviate alla Casertana

Il Dj casertano aggredito dal padre sta meglio

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Il Dj accoltellato e finito presso l’ Ospedale di Caserta Sant’Anna e San Sebastiano Giuseppe Capriati, conosciuto come Joseph  Capriati, è in via di guarigione e avrebbe anche rilasciato qualche breve dichiarazione che qui di seguito si riporta

Ist. Comprensivo Maddaloni 450×640

”Fino a stamattina non avevo nemmeno la forza di parlare, ma dicono i medici che il peggio è passato ormai” scrive felice di tutti i messaggi che gli sono arrivati: “Ringrazio dal profondo del mio cuore tutti voi, i miei parenti, amici, conoscenti, e i tantissimi DJ e promoter che mi hanno dimostrato così tanto affetto in questi giorni. Sono  commosso. Non sono ancora riuscito a leggere e rispondere i messaggi ma lo farò tra qualche giorno quando starò meglio, chiedo un po’ di rispetto per me e la mia famiglia”.

Ripercorriamo una parte della carriera del DJ di Casertano.

Il 2009 è l’anno del debutto di Joseph Capriati sull’etichetta di Adam Beyer “Drumcode Records” con la quale rilascia due EP, “Sidechains/Kontrol Room” e “Iron Pump/Black Line”. Da quel momento, Joseph diventa artista abituale negli eventi Drumcode. Sempre nel 2009 produce “Login EP” sull’etichetta discografica di Chris Liebing CLR. Joseph Capriati pubblica il suo primo album dal titolo Save My Soul nel luglio 2010 con Analytic Trail. Nell’album, Capriati esplora vari generi musicali quali breakbeat, drum & bass e downtempo. In occasione della celebrazione del 15º anniversario della “Drumcode Records” nel 2011, Joseph remixa il brano di Adam Beyer “A Walking Contradiction” che sarà parte della compilation 15 Years of Drumcode e partecipa a tutti gli eventi del tour europeo a seguire.

Dopo aver preso parte a diversi back-to-back set con Adam Beyer, nel marzo 2012, Joseph Capriati pubblica un EP dal titolo “Congenial Endeavor” in collaborazione con lo stesso Beyer e pubblicato con l’etichetta di sua proprietà. Durante l’estate del 2012 Capriati diventa dj resident del party Music On di Marco Carola presso il club Amnesia di Ibiza, dove suona per 6 eventi, inclusa la chiusura del club stesso. Sempre nell’anno2012, Joseph Capriati prende parte a numerosi eventi tra i quali Tomorrowland, Awakenings, Time Warp, Fabric (Regno Unito) e Berghain (Germania).

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Agli inizi del 2013, Joseph è protagonista di un lungo tour negli USA che lo vede esibirsi in numerose città tra cui: New York, Los Angeles, Washington DC, Miami, San Francisco. L’estate dello stesso anno lo vede impegnato negli eventi Kappa Futurfestival, Monegros Festival, Kazantip, Sonus Festival, Mysteryland diventando anche parte della line-up degli artisti del party Circoloco al club DC10 di Ibiza. Nel novembre   dell’anno 2013, Joseph Capriati pubblica il secondo album “Self Portrait” sempre su Drumcode. Un progetto descritto “beautifully melodic dancefloor body of work” dalla rivista DJ Mag. L’album, è integrato con un documentario dal titolo Autoritratto, le cui riprese sono state effettuate nella città natale di Caserta nel febbraio 2013. Il documentario racconta la storia di Capriati con uno sguardo anche alla vita personale e termina con una maratona di 12 ore al disco club Metropolis.

Joseph Capriati inizia il suo  2014 partecipando al “BPM Festival” per continuare al “Miami Music Week” in marzo. Dopo aver suonato al debutto del “Time Warp” in Argentina e al Mysteryland negli Stati Uniti, Joseph inaugura il suo brand-party chiamato “100% JC” al club “City Hall” di Barcellona durante il Sonar OFF Week in Giugno.

Nell’estate 2014, Joseph Capriati ritorna al club Amnesia di Ibiza per il terzo anno consecutivo; è anche protagonista del party “Music is Revolution” di Carl Cox al club “Space” e del party “Paradise” di Jamie Jones al club DC10.

Contestualmente, Joseph Capriati remixa la traccia “Kommen Zusammen” del dj/produttore Carl Cox che è parte della compilation “Space Ibiza’s 25th Anniversary”.

Nel febbraio 2015, Joseph mixa la compilation “Fabric 80”(Fabric Mix Series), includendovi propri brani ma anche una selezione di tracce di Adam Beyer, Joel Mull e Alan Fitzpatrick. 2015 è l’anno in cui Capriati pubblica diversi remix quali DIBIZA di Danny Tenaglia sull’etichetta Stereo Productions, “Fugitives” di Pan-Pot su etichetta Second State e “Slice” di Carl Cox e Joey Beltram su Bush Records.

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Il Dj casertano aggredito dal padre sta meglio

Centurano-Crollo di una palazzina a Centurano

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Centurano-Si è temuto il peggio, il crollo è avvenuto lungo  la  via D’Elena, una stradina di via Giulia a Centurano di Caserta, quando questa mattina è crollata parte di una palazzina per fortuna disabitata. Il crollo è avvenuto in mattinata, non ci sono vittime, anche se alcune auto sono rimaste danneggiate, sepolte dalle macerie.

Ist. Comprensivo Maddaloni 450×640
ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Secondo i Vigili del Fuoco intervenuti sul posto l’edificio praticamente abbandonato che era già abbastanza malandato, è crollato molto probabilmente a causa delle copiose piogge degli ultimi giorni.

Nel corso della giornata l’intera costruzione però sarà abbattuta del tutto per evitare ulteriori rischi ed il crollo improvviso anche della porzione di parete restante, la stradina è abbastanza stretta ed è difficile fare veicolare macchine e pedoni.

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Centurano-Crollo di una palazzina a Centurano

Marcianise, assaltato il ‘polo della qualità’

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Marcianise – È stato assaltato , da una banda di rapinatori, il ‘Polo della qualità’ di Marcianise.

Ist. Comprensivo Maddaloni 450×640

La cd “Banda del buco” ha usato un’autovettura come ariete per sfondare la vetrina del negozio, al cui interno c’erano anche dei dipendenti ed alcuni clienti.

Nel corso di un’ irruzione è stato sequestrato inoltre il guardiano della struttura, che è stato poi liberato dai banditi a colpo concluso.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Un colpo in stile movie-action quello messo a segno,come hanno accertato i poliziotti del Commissariato di Marcianise intervenuti sul posto.

Una parte dei rapinatori sarebbe arrivata a bordo di un furgone, preoccupandosi di sequestrare il guardiano del complesso, che è stato poi anche minacciato, pare, con una pistola  beretta.

Gli altri banditi erano invece in auto e si sono lanciati verso la vetrina della gioielleria, mandandola in frantumi; sono quindi scesi con il volto coperto e le spranghe nelle mani, brandendole contro clienti e addetti e hanno razziato soldi e gioielli

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Marcianise, assaltato il ‘polo della qualità’

Saldi, flop a Caserta, si salva il centro commerciale campania

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Caserta- L’avvio dei saldi a Caserta e provincia ha avuto una doppia faccia. Il centro di Caserta, complice anche il freddo e il maltempo, era semi-deserto, mentre è andata leggermente meglio ad Aversa, l’altro grande polo della provincia, dove nelle strade dello shopping, si è rivista una leggera affluenza.

Ist. Comprensivo Maddaloni 450×640

Boom invece nei centri commerciali, soprattutto in quello di Marcianise che raccoglie utenza da tutta la provincia. anche se la tendenza generale dei saldi non è stata ottimale

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Per saldi si intendono le vendite di fine stagione con prezzi scontati di capi di abbigliamento ed accessori. Solitamente avvengono in due periodi dell’anno: a inizio gennaio dopo le feste natalizie per l’abbigliamento invernale ed i primi di luglio per quello estivo. La possibilità di comprare capi di abbigliamento che pochi giorni prima potevano costare anche il doppio crea il giorno di apertura dei saldi code davanti ad alcuni negozi (principalmente quelli con le marche più ricercate). In Italia la prima normativa di riferimento era la legge 80 del 1980 che imponeva precise indicazioni nei confronti dei commercianti che volevano effettuare tali tipi di vendita promozionale. Adesso sono il decreto legislativo 114 del 1998, il decreto legislativo 24 del 2002 ed il decreto legislativo 206 del 2005 chiamato anche Codice del consumo a regolamentare la materia. Fra le norme più importanti ci sono:

  1. l’obbligo di esporre il prezzo prima e dopo lo sconto e lo sconto indicato in percentuale.
  2. la divisione netta delle merci a saldo da quelle non scontate
  3. la possibilità di cambio in garanzia dei capi difettosi
Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Saldi, flop a Caserta, si salva il centro commerciale campania

Le Acli di Caserta leggono “Fratelli tutti”

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Le Acli di Caserta propongono tre appuntamenti di lettura commentata dell’enciclica di Papa Francesco “Fratelli tutti”.

Ist. Comprensivo Maddaloni 450×640

Il percorso di approfondimento e riflessione è curato da Don Nicola Lombardi, direttore dell’Istituto Superiore di Scienze Religiose “San Pietro” di Caserta e Parroco di Casolla, Mezzano, Piedimonte e Staturano.

Il primo appuntamento è per sabato 16 gennaio 2021 alle ore 10:00. Per partecipare sarà sufficiente connettersi mediante la piattaforma ZOOM con il seguente link: https://zoom.us/j/93210761735.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Dopo una breve presentazione dell’Enciclica, con la lettura di alcuni paragrafi, Don Nicola Lombardi svolgerà alcune considerazioni e rilievi. I partecipanti potranno anche proporre brevi considerazioni e porre interrogativi.

L’Enciclica “Fratelli Tutti” è un testo fondamentale per i laici cristiani impegnati nel sociale e nella politica. I concetti chiave, ovvero quelli della fraternità e della solidarietà sociale, sono molto cari alle Acli. Le parole scritte dal Sommo Padre sono un fonte d’ispirazione e nuova pagina di dottrina sociale della Chiesa. L’amicizia sociale è un fondamento universale per la rinascita della società che sia solidale e generativa, per una prospettiva inclusiva che non tralasci nessuno.

12 gennaio 2021

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Le Acli di Caserta leggono “Fratelli tutti”

Caserta, chiusura per dischi Sgueglia

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Caserta- La titolare, la signora Luisa, dopo 46 anni ha deciso di cedere il passo e di riposarsi.

Ist. Comprensivo Maddaloni 450×640

Sgueglia dischi ha rappresentato per generazioni un punto di ritrovo ed un punto d’incontro, della musica a Caserta.

Tanti artisti di fama nazionale ed internazionale hanno fatto visita ad un negozio che si può considerare un vero e proprio tempio della musica.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Queste le dichiarazioni della titolare stessa, Luisa Sgueglia “Abbiamo tenuto duro – spiega Luisa, titolare della storica bottega, ma è giunto il momento di deporre le armi e arrendersi all’evidenza: per il commercio al dettaglio non c’è più alcuna speranza. Questo corso è la nostra casa, ne calpestiamo le pietre da una vita ma dei fasti del passato, della leggerezza e della prosperità che si respiravano negli Anni Novanta, qui, non è rimasto nulla.

È inutile chiudere gli occhi o girare la testa dall’altra parte: le chiusure sono all’ordine del giorno e altre ne verranno ancora.”

L’intero sistema è malato e le cause, prosegue Luisa, non possono certo essere ricondotte semplicemente alle mancanze dell’amministrazione. La disfatta di artigiani e commercianti è il frutto di una politica nazionale e sovranazionale da anni interessata solo a tutelare i poteri forti, le multinazionali, a scapito dei più piccoli. Siamo strozzati dalle tasse, l’Iva è alle stelle, lo Stato non ci aiuta, al contrario”.

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Caserta, chiusura per dischi Sgueglia

(Ultim’ora)Renzi e la crisi di governo, il commento di C. Calenda

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Dopo una mattina di tentativi di ricucire e spiragli riaperti a stento (e poi smentiti) con Italia viva, Giuseppe Conte è salito al Quirinale per “un incontro interlocutorio” con Sergio Mattarella.

Ist. Comprensivo Maddaloni 450×640

Il capo dello Stato ha ribadito al premier la sua posizione: serve agire in fretta per uscire da questa fase di stallo.

Confermando di fatto il suo “sgomento”, trapelato sui quotidiani nelle scorse ore, per una crisi arrivata in piena emergenza sanitaria.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Dal canto suo Conte, dopo essere sceso dal Colle, ha deciso di parlare davanti a Palazzo Chigi, neanche un’ora e mezza prima della conferenza stampa convocata da Matteo Renzi: “Io fino all’ultima ora lavorerò per rafforzare la coalizione. L’interesse dei cittadini viene prima di tutto. La crisi? Spero che non si arrivi a tanto. Non sarebbe compresa dai cittadini”.

Il premier ha anche lanciato un invito: “Troviamoci intorno a un tavolo se c’è volontà“, ha detto, spiegando di stare “lavorando ad un patto di legislatura e serve uno spirito costruttivo. Se c’è disponibilità di confrontarsi in modo leale sono convinto si possa trovare il senso di una maggiore e nuova coesione”.

E dunque l’inquilino di Palazzo Chigi spera di andare avanti con questa maggioranza, visto che sembra aver chiuso all’appoggio dei responsabili in caso di dimissioni delle ministre d’Italia viva: “Io ho sempre detto che ci vuole una maggioranza solida per portare avanti l’azione del governo, non si può prendere un voto qua e là

Proprio poche ore fa, però, Renzi ha ritirato i propri ministri, lasciando tutti sgomenti.
“Se apri una crisi spiegando per mezz’ora che il Presidente del Consiglio è completamente inadeguato e poi dici “non abbiamo pregiudiziali su Conte PDC” o sei molto confuso o sei molto squinternato. E in questo momento entrambe le cose sono inaccettabili. Altrettanto inaccettabili le scene orchestrate da Casalino per Conte in piazza, che dimostrano l’inadeguatezza di un personaggio che Renzi e Zingaretti hanno accettato come PDC contro ogni logica. Lo spettacolo di questa crisi è indecoroso” Ha commentato” C. Calenda

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

(Ultim’ora)Renzi e la crisi di governo, il commento di C. Calenda