Riardo. Solidarietà della civica amministrazione per il parroco mai assente benché infermo


L’amministrazione comunale di Riardo, guidata dal sindaco Armando Fusco, si fa portavoce Continua a leggere

Carinaro, Elia Mauriello è volata via: il ricordo di Giuseppe Barbato

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Carinaro– Pubblichiamo la lettera con cui Giuseppe Barbato ( ex vice sindaco di Carinaro) ricorda Elia Mauriello.

Ist. Comprensivo Maddaloni 450×640
Mediaservice Caserta 640×300

LA LETTERA

Oggi abbiamo appreso dell’improvvisa dipartita della carissima Elia Mauriello di anni 49. La tua persona accompagnata dal tuo sorriso rallegrava chiunque ti incontrava.

Nel febbraio del 2009 mi chiese, quale assessore alle politiche sociali,di poter allestire una mostra di pirografia e artigianato nell’atrio del nostro comune; nel giugno dello stesso anno espose la stessa mostra nel chiostro di San Francesco ad Aversa.

L’associazione socio culturale “A Barbato” di Carinaro le sponsorizzò i volantini e il buffet d’apertura.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Nelle ricorrenze degli incontri della “festa del malato”  organizzate dalla Pro Loco “S.Eufemia” di Carinaro, la nostra Elia era presente, si divertiva, cantava, giocava con noi e tutti i convenuti.

Un’amica sincera, una persona buona-mite che amava stare con gli altri. Ricordo anche le sue partecipazioni all’ UALSI di Aversa con tutte le amiche e le volontarie con le quali si rapportava ben volentieri.

Oggi pomeriggio è molto stato triste apprendere della sua scomparsa. Ai germani Paolo, Rosanna e Alba, ai cognati, ai nipoti e ai familiari tutti la mia vicinanza e le sentite condoglianze.

Quest’anno  ci mancherai carissima Elia, ma siamo certi che dall’alto dei cieli, veglierai sui tuoi cari, i tuoi amici e su tutti noi che

Ti abbiamo conosciuto. Riposa in pace e grazie di tutto quello che ci hai donato con la tua semplicità e il tuo modo di essere. Con tanta tristezza nel cuore il Tuo amico Peppe Barbato

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Carinaro, Elia Mauriello è volata via: il ricordo di Giuseppe Barbato

La Casertana torna alla vittoria al ‘Pinto’

Liceo Manzoni Caserta 640×300

La Casertana torna alla vittoria allo stadio A. Pinto di Caserta.

Ist. Comprensivo Maddaloni 450×640
Mediaservice Caserta 640×300

Questo un breve resoconto di quanto accaduto nei 90 minuti: al minuto 17’ la Casertana passa in vantaggio, dalla destra Pacilli lavora un buon pallone e mette la sfera al centro dell’area dove Turchetta, quasi al primo pallone toccato, con un perfetto colpo di testa, fa goal al suo nuovo esordio al Pinto. La reazione siciliana è immediata, Zanchi fa partire un cross verso il dischetto del rigore dove Sarao e Dall’Oglio dialogano e appoggiano all’indietro per Piccolo che dal limite dell’area fa partire il fendente che si infila alla destra di Avella.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Al 26’ ancora Piccolo protagonista della finalizzazione catanese, dopo che Reginaldo soffia la palla a Del Grosso, ma il suo tentativo finisce abbondantemente alto. Al minuto 34’ fiammata rossoblù con una insistita azione nei pressi di Confente ma il batti e ribatti non produce quasi nulla, solo, il primo corner per i rossoblù. Al 40’ Casertana pericolosa in avanti ma l’invito di Izzillo non è controllato da Icardi, a tu per tu con Confente e la sfera si perde sul fondo. Come pure sul fondo finisce un tentativo immediatamente successivo di Cuppone che aveva conquistato un buon pallone al limite dell’area. I falchetti stringono i tempi in vista dell’intervallo occupando la metà campo avversaria ma la diga catanese regge bene e non concede ai falchetti di battere a rete.

SECONDO TEMPO. La situazione degli uomini in campo non varia ad inizio ripresa ma varia la situazione punteggio. La Casertana si porta subito in avanti e conquista il suo secondo angolo della partita: la battuta dalla bandierina pesca in piena area l’incornata di capitan Carillo, complice una uscita a vuoto di Confente e la sfera finisce in rete. Per il centrale rossoblù – capocannoniere rossoblù insieme a Cuppone – si tratta del quarto gol in campionato, tutti sulla stessa falsariga nel trasformare in oro i calci piazzati in suo favore. Sulle ali dell’entusiasmo i falchetti giocano sul velluto, sciorinando belle giocate e portando ancora pericoli alla porta di Confente ed in questo frangente non si registra la reazione rossoazzurra così come avvenuto in occasione del gol di Turchetta. Al 20’ la Casertana affonda il colpo: Izzillo avanza palla al piede e appoggia sulla destra per l’accorrente Cuppone che deposita in rete e respinge l’assalto del suo capitano alla leadership di bomber principe rossoblù. Il Catania non ci sta, Raffaele opta per due sostituzioni e i rossoazzurri si riversano in area dove Konate ferma l’azione ospite con un tocco di mano: sul dischetto si porta Sarao ma Avella lo ipnotizza e sventa il calcio di rigore. Ma il risultato è destinato a cambiare ancora al 73’ quando Manneh scambia con Piccolo al limite dell’area e si porta davanti al portiere rossoblù e lo trafigge imparabilmente. Per il ghanese non è il primo exploit al Pinto e bissa il gol che aveva consentito il pareggio col Catanzaro. Guidi si copre inserendo Matese prima e Polito poi, in luogo dei due attaccanti Cuppone e Pacilli. Il forcing finale siciliano non produce effetti, se non qualche timida proteste per due atterramenti in rare che non inducono l’arbitro a concedere il secondo penalty di giornata

 
Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

La Casertana torna alla vittoria al ‘Pinto’

Casertana/Avella entusiasta in sala stampa

Liceo Manzoni Caserta 640×300

La Casertana con una grande prestazione riesce ad imporsi per 3-2 contro il Catania. Continua quindi la fase negativa della squadra siciliana nel impianto casertano. Parte alla grande il 2021 dei falchetti, sa sottolineare l’ottima prestazione dei nuovi acquisti Turchetta e Del Grosso.

Ist. Comprensivo Maddaloni 450×640
Mediaservice Caserta 640×300
ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Queste le parole di Michele Avella in sala stampa:” Abbiamo lavorato molto sul Catania in questa settimana per farci trovare pronti. Devo ringraziare innanzitutto la società che mi sta dando grande fiducia e ho tanta voglia di continuare a migliorarmi. Ad inizio stagione ero dispiaciuto di non giocare ma bisogna sempre avere fiducia e continuare a lavorare. L’arrivo di Del Grosso porta tanta esperienza”.

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Casertana/Avella entusiasta in sala stampa

Il Napoli vince alla Dacia Arena di Udine

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Udine – Il Napoli vince sul campo della Dacia Arena ad Udine, contro la squadra dell’ Udinese.
Fondamentale il goal allo scadere di Bakayoko ,che regala i tre punti alla squadra bianco azzurra.

Ist. Comprensivo Maddaloni 450×640
Mediaservice Caserta 640×300

Ma ecco quello che è successo allo stadio Friulano: formazioni, Gattuso lancia dal primo minuto per la prima volta in campionato Rrahmani e ripropone Petagna al centro dell’attacco. Gotti fa di necessità virtù per il gran numero di infortunati e schiera Lasagna come unico terminale con Pereyra a supporto. Il Napoli parte bene e sembra essersi scrollato di dosso la sconfitta contro lo Spezia. Lozano è pimpante e al primo affondo si guadagna un calcio di rigore concesso dopo ‘on field review’ e trasformato da Insigne. Dopo il vantaggio il Napoli ha due occasioni per raddoppiare ma in entrambe le circostanze Musso è bravo sia su Lozano che su Petagna. Con il Napoli in controllo ma con l’Udinese sempre pericolosa in ripartenza, Rrahmani commette un clamoroso errore appoggiando corto per Meret: si inserisce Lasagna che fa 1-1. Il Napoli accusa il colpo e va in difficoltà, ci prova Pereyra ma sbaglia mira, il tentativo di Larsen viene disinnescato dal portiere del Napoli con un piede.

Nella ripresa il Napoli prova a gettare il cuore oltre l’ostacolo, gli strascichi del gol subito restano e la squadra di Gotti è sempre pericolosa quando riparte. Lasagna impegna Meret che respinge ancora di piede, Insigne va vicino al gol ma la sua conclusione finisce di poco a lato. Gattuso inserisce anche Llorente e Elmas ma il Napoli non riesce a trovare il varco giusto per segnare il secondo gol. L’Udinese gestisce la fase difensiva e sembra, a un certo punto, accontentarsi del pari. Ma i friulani devono fare in conti con le capacità atletiche di Bakayoko che va più in alto di tutti e al 90’ segna il gol che decide la partita.

Nella ripresa, Lasagna impegna Meret che respinge ancora di piede, Insigne va vicino al gol ma la sua conclusione finisce di poco a lato. Gattuso inserisce anche Llorente e Elmas ma il Napoli non riesce a trovare il varco giusto per segnare il secondo gol. L’Udinese gestisce la fase difensiva e sembra, a un certo punto, accontentarsi del pari. Ma i friulani devono fare in conti con le capacità atletiche di Bakayoko che va più in alto di tutti e al 90’ segna il gol che decide la partita. L’Udinese non ha né il tempo, né la forza per riequilibrare il match, vince il Napoli che allontana la crisi. Continuano le ombre sul futuro di Gotti sulla panchina bianconera.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

UDINESE (3-5-1-1): Musso; Becao, Bonifazi, Samir; Molina, De Paul, Arslan (27′ st Walace), Mandragora, Stryger Larsen (27′ st Zeegelaar); R. Pereyra; Lasagna (36′ st Nestorovski). A disposizione: Scuffet, Gasparini, Ouwejan, Makengo, Ter Avest, Palumbo, Rigo, De Maio. Allenatore: Gotti

NAPOLI (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Manolas (16′ pt Maksimovic), Rrahmani (1′ st Mario Rui), Hysaj; Fabian Ruiz (23′ st Elmas), Bakayoko; Lozano, Zielinski (47′ st Demme), L. Insigne; Petagna (23′ st Llorente). A disposizione: Contini, Ospina, Politano, Koulibaly, Ghoulam, Cioffi, Lobotka. Allenatore: Gattuso

ARBITRO: Pasqua di Tivoli.

MARCATORI: 15′ p.t. Insigne (N, su rig.), 27′ p.t. Lasagna (U), 45′ st Bakayoko (N)

NOTE: Ammoniti: Arslan, Samir, Zeegelaar (U): Di Lorenzo (N). Recupero: 2′ pt, 4′ st.

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Il Napoli vince alla Dacia Arena di Udine

Il Milan torna alla vittoria ed allunga in classifica

Liceo Manzoni Caserta 640×300

MILANO – Il Milan torna alla vittoria  allo stadio Meazza di Milano

Ist. Comprensivo Maddaloni 450×640
Mediaservice Caserta 640×300

Ecco quanto accaduto nella partita disputata a S. Siro

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

È subito il Milan a gestire ritmo e inerzia della partita. Un paio di tiri non spaventano Sirigu, poi è bravo Izzo a chiudere su un cross di Calabria dalla destra. Il Milan, piano piano, aumenta la pressione e trova il vantaggio al 25′: accelerazione di Theo, assist di Brahim e Leao segna ancora (il portoghese ha partecipato a tutte le ultime tre reti del Milan, con due gol e un assist). A quel punto la squadra di Pioli prende ancora più coraggio. Rincon riceve un giallo che gli farà saltare la prossima partita (contro lo Spezia). L’ex Rodriguez ci prova al 31′ col primo tiro assoluto del Toro nella partita (largo). Mentre Maresca, al 36′, decide al monitor Var per un rigore rossonero: fallo di Belotti su Diaz. Kessié dal dischetto non sbaglia, 2-0. E poi finale di tempo di emozioni: prima Rodriguez prende una clamorosa traversa su punizione, dunque Kessié manca solo contro Sirigu il 3-0 all’ultimo minuto. Intervallo.

SECONDO TEMPO

Nella ripresa subito un cambio per Giampaolo: Linetty per Gojak. E subito nuovo episodio Var con Maresca di nuovo al monitor. Prima è rigore assegnato al Toro per un contatto Tonali-Verdi in area, ma secondo l’arbitro è l’attaccante granata a calciare in pieno la gamba del milanista invece del pallone. E dopo la revisione l’arbitro decide di togliere il penalty. Resta però il colpo da ko per Tonali, che deve lasciare il campo a Dalot, con Calabria a centrocampo. Dunque dentro anche Calhanoglu (per Diaz, anche lui uscito con qualche problema) e Murru-Zaza per Rodriguez-Izzo, con Giampaolo a virare sul 4312. La mossa è indovinata: perché col nuovo assetto il Toro produce il massimo sforzo mettendo pressione alla difesa rossonera. Belotti ci prova di testa e Verdi su punizione, ma senza successo. Poi un giallo per simulazione a Leao, che lo costringerà a saltare il prossimo match col Cagliari, mentre Ibra torna in campo all’85’. L’ultima chance è ancora del Toro, e per Segre, il cui tiro deviato chiama veramente in causa Donnarumma per la prima volta in pieno recupero. Poi il fischio finale. Il Milan è ancora primo.

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Il Milan torna alla vittoria ed allunga in classifica

Aversa, si reca in Ospedale per il vaccino, le svaligiano la macchina

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Aversa – Si era recata all’ Ospedale Moscati di Aversa per accompagnare la figlia a fare il vaccino, al ritorno l’amara sorpresa per una donna che ha accompagnato nella serata di sabato la propria figlia per un vaccino al covid 19: la signora ha trovato la macchina parzialmente distrutta, con alcuni effetti personali mancanti tra cui la propria borsa, lasciata all’interno dell’abitacolo.

Ist. Comprensivo Maddaloni 450×640
Mediaservice Caserta 640×300

È stata sporta denuncia contro ignoti

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Il messaggio su Facebook 

“Spero chi ha sfondato la mia macchina alle 21 di stasera, e rubato la mia borsa che era sotto il sedile del passeggero posteriore, con tutti i documenti e gli effetti personali, fuori al nosocomio Moscati di Aversa ho accompagnato mia figlia a fare il vaccino, sono rimasta giusto 20 minuti, visto che il Covid non la beccato altrimenti avrebbe cambiato vita, prima o poi dovrà fare il vaccino, l’unico effetto collaterale che gli auguro e la paralisi delle mani, così ricorderà per tutta la vita che rubare è un reato. Un grazie va alle forze del disordine, in giro non se ne vedono manco se ti stanno ammazzando per strada, in quanto mi sono recata alla caserma dei carabinieri al Parco Coppola, ho dovuto fare la denuncia tramite citofono, ha solo voluto nome e cognome e voleva la fotocopia del documento di identità, gli ho risposto scusate mi sono dimenticata, prima di farmi derubare la borsa dovevo procurarmi la fotocopia del documento d’identità, poi signora torni domani mattina per terminare la denuncia, non ci dimentichiamo che viviamo sempre nella Repubblica delle banane, ad Aversa da mesi e diventata terra di nessuno, hanno messo a soqquadro una città con furti e scassi alle auto dei cittadini, e nessuno fa nulla, farabutti e scansafatiche.e ti ho trattato”

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Aversa, si reca in Ospedale per il vaccino, le svaligiano la macchina

Mondragone, le scuole restano chiuse. Rinviato l’inizio delle attività didattiche

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Mondragone –  Rinviata di un’altra settimana la ripresa delle attività didattiche per la scuola primaria in considerazione dell’incremento nel numero dei contagi secondo quanto si apprende dal comunicato del sindaco Virgilio Pacifico in data 10/01/2021, che attesta quanto segue: ” Questa mattina ho avuto un incontro con il Comitato Tecnico Scientifico Covid- 19 unitamente al Direttore Sanitario del DS n° 23, al fine di condividere e valu- tare i dati aggiornati sull’andamento della curva epidemiologica del covid. Pertanto, constatato che il numero dei positivi ha avuto un incremento negli  ultimi giorni, si è convenuto di rinviare l’inizio delle attività scolastiche in presenza, previsto per il giorno 11/01/2021, di una settimana. Tale decisione scaturisce dalla necessità di consentire una maggiore prevenzione attraverso la somministrazione dei tamponi antigenici rapidi di ultima  generazione al personale scolastico e non, agli alunni ed ai genitori. Nella giornata di domani, sarà convocato un incontro operativo con i dirigenti  scolastici di Mondragone, per calendarizzare tali attività onde creare le condizioni di massima sicurezza per la riapertura delle scuole”.

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Mondragone, le scuole restano chiuse. Rinviato l’inizio delle attività didattiche

La vice presidente di Calatia Rosa eletta nel consiglio provinciale ACLI di Benevento

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Nella giornata di ieri, Immacolata Petrillo vice presidente dell’associazione Calatia Rosa, che si occupa della violenza contro le donne, anche con uno sportello antiviolenza è stata eletta nel consiglio provinciale US ACLI di Benevento.
Il XVI congresso provinciale dell’Unione Sportiva Acli di Benevento, presieduto dal vice presidente Antonio Meola, si è svolto al polo museale Musa ed ha avuto come  tema: “Associazioni in rete lo sport protagonista del cambiamento nel Sannio”.

Ist. Comprensivo Maddaloni 450×640
Mediaservice Caserta 640×300
ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Oltre gli 88 delegati accreditati, un folto  parterre di ospiti, dal sindaco Clemente Mastella, al deputato Pasquale Maglione, alla senatrice Danila De Lucia, al consigliere regionale Mino Mortaruolo al direttore della Cartias, don Nicola De Blasio. Hanno partecipato anche il presidente regionale dell’Us Acli Campania, Alfredo Cucciniello, il delegato Coni, Mario Collarile ed il presidente delle Acli Benevento, Danilo Parente.
Il presidente uscente, Alessandro Pepe, che al termine dei lavori è stato riconfermato nel suo ruolo, nel suo intervento, ha riassunto i quattro anni della prima esperienza alla presidenza dell’ente di promozione sportiva.
Pepe ha affermato che la politica deve radicalmente cambiare modo di condurre la città e gli eventi sportivi, sottolineando l’importanza di nominare un assessore ad hoc che possa dedicarsi all’intero settore, dagli impianti sportivi agli eventi.

Grande soddisfazione per la Petrillo, che amplia in questo modo il suo raggio d’azione e porta il suo contributo, che coniuga sport e sociale, nel consiglio provinciale delle ACLI di Benevento.

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

La vice presidente di Calatia Rosa eletta nel consiglio provinciale ACLI di Benevento

ESCLUSIVA: Il direttore di New Radio Network racconta gli esordi del dj Capriati nell’ emittente maddalonese

ESCLUSIVA: Il direttore di New Radio Network racconta gli esordi del dj Capriati nell’ emittente maddalonese – BelvedereNews

  • Home
  • Cronaca
  • ESCLUSIVA: Il direttore di New Radio Network racconta gli esordi del dj Capriati nell’ emittente maddalonese

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

ESCLUSIVA: Il direttore di New Radio Network racconta gli esordi del dj Capriati nell’ emittente maddalonese

Piedimonte Matese. ‘Segui la notizia…con l’evangelista Marco’: tema impegnativo per la settimana biblica


Nella Comunità Parrocchiale di Ave Gratia Plena Continua a leggere