Università e DAD/ Uno studente scrive a Borrelli: “ la situazione che stiamo vivendo è avvilente”

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Napoli– Si parla moltissimo di scuola e DAD, ma molto poco delle difficoltà che stanno attraversando gli studenti universitari in questo periodo. Noi di Belvederenews ce ne siano occupati già quest’estate,intervistando uno studente del Dipartimento degli studi umanistici  dell’Università di Napoli “Federico II“. Ora pubblichiamo la lettera che uno studente della medesima Università ha scritto al consigliere Francesco EmilioBorrelli

Ist. Comprensivo Maddaloni 450×640
Mediaservice Caserta 640×300
ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Caro Consigliere Borrelli, sono uno studente iscritto a lingue alla Federico II. Poco importa il dipartimento a cui appartengo perché in questo momento potrei rappresentare qualsiasi studente universitario. Purtroppo la situazione che stiamo vivendo è avvilente. Nessuno ci menziona, nessuno ci da supporto, eppure dovremmo rappresentare la categoria del futuro. Qui si parla sempre e solo di scuola e di istruzione primaria e secondaria. Ma perché noi non veniamo mai presi in considerazione?
Abbiamo già denunciato le modalità assurde degli esami svolti a settembre con zero distanziamenti o sicurezza.
Adesso a distanza di mesi si è verificata la stessa cosa. A nulla è valso il rumore che abbiamo fatto.
Ecco qui la prova, uno studente che chiede aiuto ad un professore per poter svolgere un esame a distanza a causa covid (cosa che dovrebbe essere un diritto dato le circostanze), ed un professore che risponde così. O è bianco o e nero. Non ci si può venire incontro nemmeno in un momento simile. L’8 gennaio inizia la nostra sessione di esami invernale e non sappiamo nemmeno se dobbiamo recarci in presenza o se saranno online . Ma si rende conto? Appesi ad un filo così?
Le persone si lamentano della DAD ma la verità è che la DAD almeno per noi universitari funziona e pure bene. Il problema è un altro. Zero empatia, zero supporto. Zero aiuti. Paghiamo tasse a non finire per l’università più “prestigiosa “ di Napoli. Ecco qui la Federico II .”

La Mail
Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Università e DAD/ Uno studente scrive a Borrelli: “ la situazione che stiamo vivendo è avvilente”

Casertano, 4 i comuni con oltre 200 contagiati

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Caserta-Continua a calare il numero delle persone attualmente positive nel casertano, anche se ad un ritmo inferiore rispetto a qualche settimana fa: ad oggi sono poco meno di 4mila (3989) i positivi in provincia. Nelle ultime 24 ore, sono guarite 219 persone a fronte di 141 nuove positività, per un tasso di contagio dell’8% (1750 i tamponi effettuati ieri).

Ist. Comprensivo Maddaloni 450×640
Mediaservice Caserta 640×300

Altro dato che invece continua a mantenersi costante è quello delle vittime del Covid, sempre molto alto nelle ultime settimane: dieci i decessi nelle ultime 24 ore (115 dal 23 dicembre scorso), 482 da inizio pandemia.

Il calo dei positivi attuali si evidenzia nei numeri che riguardano i singoli comuni, dove la situazione va migliorando sensibilmente e anche l’assistenza da parte dei Covid-team dell’Asl di Caserta ai tanti positivi che sono in isolamento domiciliare si fa più efficiente e puntuale.

Sono solo quattro ormai i Comuni con oltre duecento contagiati attuali, ovvero Caserta (232), Aversa (212), Marcianise (204) e Maddaloni (244).

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

In altri cinque si registrano oltre cento positivi attuali: si tratta di Mondragone (173), Santa Maria Capua Vetere (122), San Felice a Cancello (144), Sessa Aurunca (138) e Orta di Atella (107), comune ex zona rossa.

Situazione sotto controllo invece a Rocca d’Evandro, piccolo comune dell’alto-Casertano alle prese con due focolai, il primo in una Rsa privata e il secondo legato ad una veglia funebre, che ha 68 positivi in totale.

Dal 31 dicembre alla fine della giornata del 6 gennaio, in tutto il territorio del Casertano sono stati effettuati 6050 vaccini. Un terzo della fase 1 del piano dell’Asl di Caserta, che coinvolge gli operatori sanitari della zona, è stata completato. Nei 5 hub (tra cui Marcianise) si sta accelerando per completare al più presto; rispetto alle 3-400 dosi quotidiane dei primi giorni, alll’Epifania sono state infatti somministrate 1206 dosi (il 5 gennaio il dato alla fine della giornata era 4844).

L’Azienda Sanitaria Locale di Caserta ha comunicato ieri che per l’esecuzione dei tamponi antigenici rapidi, nell’ambito dell’attività di screening prevista per la ripresa per l’attività didattica in presenza, saranno attivi dal 7 gennaio c.a. i seguenti Drive Through: 1) Scuola Specialisti Aeronautica Caserta Viale Doueth 2) Caserma Garibaldi Caserta Via Laviano 3) Caserma VVFF Caserta Via P.Borsellino 4) Via Brecciame /Via Roma Maddaloni 5) Teano Località Collina S. Antonio 6) Aversa Via S. Lucia 7) Mondragone c/o Distretto Sanitario 8) Piedimonte Matese c/o l’ex Istituto Salesiano

È possibile effettuare la prenotazione del tampone rapido antigenico inviando il predisposto modello di richiesta all’indirizzo di posta elettronica [email protected] con il relative numero telefonico. Successivamente si procederà a comunicare la sede e la fascia oraria di accesso alle strutture. Il modello si può scaricare dal sito http://www.aslcaserta.it

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Casertano, 4 i comuni con oltre 200 contagiati

Esclusiva. L’ASL di Caserta prima in Campania per numero di vaccini. Il VIDEO


Liceo Manzoni Caserta 640×300
Ist. Comprensivo Maddaloni 450×640
Mediaservice Caserta 640×300
L'intervista di Geo Nocchetti è andata in onda nell'edizione del Tg3 del 6 gennaio 2021. Riprese e montaggio di Franco Trifirò.
ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

La Befana ha portato buone notizie in provincia di Caserta. Come già vi è stato reso noto dalla nostra testata alcuni giorni addietro i vaccini sono arrivati a Maddaloni e l’ASL ha allestito nei locali di quello che era il pronto soccorso dell’ospedale di Maddaloni l’hub per la somministrazione dei vaccini.
La somministrazione della prima dose ( il richiamo è previsto dopo 21 giorni) sta procedendo senza intoppi, senza effetti collaterali ma soprattutto in maniera più che spedita, tanto che, ad oggi, come si legge dai dati riportati nei grafici che alleghiamo, l’ASL di Caserta è la prima in Campania per somministrazione di vaccini con ben 7.626 vaccini somministrati su un totale di 40.099 in tutta la regione Campania. Il merito è del grande lavoro di sinergia che sta compiendo il nostro territorio, coordinato dal direttore generale Ferdinando Russo, a capo di questa straordinaria operazione tesa a mettere al sicuro quanto prima tutti noi da questo terribile virus.
Dai grafici si vede anche che la stragrande maggioranza dei vaccinati finora appartiene alla categoria degli operatori sanitari. La fascia d’età più vaccinata è quella che va dai 50 ai 70 anni e c’è una sostanziale parità di genere ( di poco, prevale il genere maschile).

Intanto, ci preme ricordare che la campagna vaccinale è l’inizio della fine di questa pandemia, non la fine. Nel covid hospital si continua a lavorare senza sosta, i reparti sono tuttora pieni, perchè il virus è ancora tra noi, contagia e muta, trasformandosi in varianti più subdole. Per cui distanziamento, mascherine e rispetto delle ferree regole accompagneranno ancora per un pò le nostre giornate, affiancando la campagna vaccinale che procederà a step per le varie categorie. Per gli abbracci dobbiamo ancora attendere, ma l’ottima gestione di questa emergenza, tanto per le cure quanto per i vaccini, sta trasformando un sogno in un obiettivo concreto.

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Esclusiva. L’ASL di Caserta prima in Campania per numero di vaccini. Il VIDEO

Simone Cametti alla Shazar Gallery

L’artista romano Cametti presenta la sua mostra primitivo, una ricerco sulla luce e sul bianco 

NAPOLI –  La Shazar Gallery in via Pasquale Scura sabato 16 gennaio dalle ore 11 presenta primitivo, la nuova personale di Simone Cametti. L’esposizone è curata di Valentina Muzi è proseguirà fino al 13 marzo.

La mostra è il primo intervento del progetto più ampio Bivacchi, quei rifugi abbandonati e “incastonati in un’atmosfera silenziosa, incorniciati da una natura incontaminata” che l’artista ha individuato quali luoghi da attivare.

L’azione messa in atto da Cametti (e riportata in mostra) ha voluto dare nuova vita, o meglio nuova luce a questi siti – ormai dismessi- entrando in relazione in primis con il luogo e poi con il sentiero, tracciandone uno nuovo.

Negli spazi della Shazar Gallery fotografie, video e una installazione di 4 metri definiscono il rapporto instaurato tra l’artista romano vincitore del Premio Terna, il rifugio Delle Serre – 1500 slm tra Abruzzo e Lazio  e la natura esplorata.

La ricerca di Simone Cametti sulla luce, sul bianco e sulla perdita di punti di riferimento si esplica in un complesso procedimento artistico che parte da interventi diretti sul luogo abbandonato, come la sua illuminazione data dall’installazione, la definizione di un nuovo percorso tra i boschi, una passeggiata solitaria notturna, o l’arrampicarsi sulla cima di una montagna durante una tempesta di neve.

Subito dopo l’accensione dello spazio Cametti ha deciso di invitare due artisti per una breve residenza nel rifugio, ovvero le giovani Chiara Fantaccione e Francesca Cornacchini. Quest’ultime hanno vissuto e ridefinito lo spazio producendo opere che dialogheranno con quelle di Cametti in mostra.

primitivo sarà visitabile dal martedì al sabato dalle 14.30 alle 19.30.

La prenotazione obbligatoria è possibile su tutti i canali ufficiali della Shazar Gallery.

Lo stesso giorno, sabato 8 gennaio, e negli stessi orari alla galleria Tiziana Di Caro in piazzetta Nilo, Napoli, si terrà il vernissage della mostra personale Come disegnare un’isola di Teresa Gargiulo.

Questo slideshow richiede JavaScript.

(Fonte: Lo Speakers Corner – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Simone Cametti alla Shazar Gallery

La Casertana cerca di migliorare il trand positivo al Pinto contro il Catania

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Già di suo Casertana-Catania è una sfida molto sentina da entrambe le tifoserie, se poi ci mettiamo anche  la situazione negativa in classifica dei falchetti, si capisce come la sfida di domani sarà molto delicata. I precedenti sono abbastanza positivi per i falchetti in casa contro la squadra siciliana, 7 pareggi e 5 vittorie rosso blu.
L’Ultimo precedente tra queste due squadre a Caserta risale ormai al 2018, l’anno in cui la Casertana sognava di vincere il campionato, la sfida terminò con il risultato di 1-1 con i gol di Curiale e il pareggio quasi a tempo scaduto di Floro Flores.

Ist. Comprensivo Maddaloni 450×640
Mediaservice Caserta 640×300
ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Ovviamente non ci sono i precedenti dello scorso campionato vista la pausa forzata dovuta alla pandemia.

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

La Casertana cerca di migliorare il trand positivo al Pinto contro il Catania

DJ CASERTANO ACCOLTELLATO E IN FIN DI VITA

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Caserta – Tragico episodio avvenuto a Caserta, il deejay e produttore a livello internazionale, anche abbastanza conosciuto, Joseph Capriati, di 33 anni, è stato accoltellato dal padre ed è finito all’ospedale di Caserta in pericolo di vita. Il papà del deejay, un 61enne, è stato invece arrestato per tentato omicidio e condotto in carcere dalla Polizia (squadra Volante della Questura di Caserta diretta da Luigi Ricciardi).

Ist. Comprensivo Maddaloni 450×640
Mediaservice Caserta 640×300
ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Il dj Joseph Capriati solitamente vive in Spagna ma da quando è scoppiata la pandemia, anche a causa del blocco del lavoro, era tornato nella casa paterna nel capoluogo campano di Caserta. Dalla ricostruzione dei fatti si capisce che il litigio tra gli appartenenti alla famiglia sia iniziato da futili motivi e come, successivamente, fosse degenerato per l’alterarsi dei toni, fin quando l’uomo nella colluttazione impugnava un coltello da cucina e trafiggeva il figlio, il dj 33enne, incensurato, che, nell’immediatezza dei fatti, veniva trasportato d’urgenza presso l’ospedale di Caserta per le cure del caso.

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

DJ CASERTANO ACCOLTELLATO E IN FIN DI VITA

TRUMPUSCONI

Archivio Notizie Precedenti

Agenzia Stampa Mediapress – Quotidiano on line diretto da Ferdinando Terlizzi – Testata giornalistica registrata al Tribunale di Santa Maria Capua Vetere – (CE) con il num. 430/93 – Sede Legale: Corso Aldo Moro, 276 81055 Santa Maria Capua Vetere – (CE) – Telefono 388 429 38 28

Sito Web Realizzato da SimplyWeb

(Fonte: Cronache Agenzia Giornalistica – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

TRUMPUSCONI

Il pensiero dell’on. Del Monaco sulla strage di Viareggio

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Strage di Viareggio: sentenza ingiusta. Per chi non c’è più, per chi resta.

Ist. Comprensivo Maddaloni 450×640
Mediaservice Caserta 640×300

Impossibile dimenticare quel giorno, impossibile dimenticare quelle immagini e la disperazione delle famiglie delle vittime.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Gli incidenti accadono, per errore umano, per errore meccanico…purtroppo.
Non è ammissibile, però, una sentenza della cassazione che, dopo anni di attese, sembra non tenere conto di tutti i reati commessi in quella strage: si parla, infatti, esclusivamente di disastro colposo.

E i morti? I colpevoli devono rispondere anche di omicidio colposo (e non solo)!
Penso a loro…alle vite spezzate da un istante all’altro, alle voci, ai respiri, agli sguardi, ai sorrisi… Non potevano immaginare che sarebbero stati gli ultimi.
Quanti sogni, quanti progetti!

Penso alle loro famiglie, al dolore senza fine di chi resta e non ha risposte.
La morte va rispettata.
La vita va rispettata.
Questa sentenza è ingiusta, vergognosa…e non conosce rispetto.

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Il pensiero dell’on. Del Monaco sulla strage di Viareggio

Confesercenti Caserta: è Ivan Fiorillo il nuovo Presidente cittadino

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Presso la sede Provinciale di Confesercenti ,alla presenza del presidente provinciale Salvatore Petrella e del direttore provinciale Gennaro Ricciardi si è svolta nei giorni scorsi – nel pieno rispetto delle normative anti Covid – la riunione degli associati di Caserta città capoluogo.
Gli associati nel corso della riunione hanno eletto Ivan Fiorillo nuovo presidente cittadino. Durante il corso della riunione sono intervenuti, tra gli altri l’avv. Giuseppe Altieri, Michele della Rocca , Nicola Ferraro, Pasquale Marzio, Beniamino Fusco, Nicola Carchia, Giuseppe Ianniello, Gianluca Busino, Micheal Setaro ed altri operatori.
Il neo eletto, ristoratore casertano, ha dichiarato che il suo impegno principale è farsi portavoce delle istanze degli associati ed in particolare di quelli del capoluogo.

Ist. Comprensivo Maddaloni 450×640
Mediaservice Caserta 640×300
ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Ha preannunciato una serie di incontri per discutere delle problematiche attinenti il commercio in città nel settore dei pubblici esercizi e dell’abbigliamento senza tralasciare le altre forme di commercio. Inoltre intende rivolgere la sua attenzione agli esercenti che svolgono la loro attività soprattutto nelle frazioni.
Si è discusso anche delle questioni attinenti la Ztl e l’occupazione suolo pubblico, e non sono mancate riflessioni su Tari, Tarsu e altre problematiche riguardanti le varie categorie rappresentate .
Su questi argomenti costituirà dei tavoli mono tematici i cui risultati verranno rappresentati alle Istituzioni

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Confesercenti Caserta: è Ivan Fiorillo il nuovo Presidente cittadino

San Giorgio a Cremano. Falso oculista scovato da Luca Abete (Striscia la Notizia)


Luca Abete ha ritrovato  una “vecchia conoscenza” di Striscia Continua a leggere