Allerta meteo in Campania

Liceo Manzoni Caserta 640×300

La Protezione civile della Regione Campania ha prorogato l’avviso di allerta meteo con criticità idrogeologica di livello Giallo fino alle 9 di giovedì 7 gennaio. Si prevedono ancora precipitazioni sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, localmente intensi. Si raccomanda la massima attenzione nei territori già interessati da precipitazioni nei giorni scorsi, anche in assenza di piogge, per effetto della saturazione dei suoli. Il quadro meteo evidenzia anche per oggi e fino alle 9 di domani mattina venti temporaneamente forti, con possibili raffiche nei temporali.

Mediaservice Caserta 640×300
ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Mare localmente agitato, con possibili mareggiate lungo le coste esposte. Dalle 9 di domani mattina e per le successive 24 ore permarranno le raffiche nei temporali. La Protezione civile individua anche i possibili fenomeni di impatto al suolo legati al rischio di dissesto idrogeologico quali: ruscellamenti superficiali con possibili fenomeni di trasporto di materiale; possibili allagamenti di locali interrati e di quelli a pian terreno; scorrimento superficiale delle acque nelle sedi stradali, possibili fenomeni di rigurgito dei sistemi di smaltimento delle acque meteoriche con tracimazione e coinvolgimento delle aree depresse; innalzamento dei livelli idrometrici dei corsi d’acqua minori, con inondazioni delle aree limitrofe, anche per effetto di criticità locali (tombature, restringimenti); possibili cadute massi in più punti del territorio; occasionali fenomeni franosi legati a condizioni idrogeologiche particolarmente fragili, per effetto della saturazione dei suoli, anche in assenza di precipitazioni.

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Allerta meteo in Campania

Lotta contro la violenza sulle donne, Di Crescenzo, eroe casertano, ottiene un altro riconoscimento

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Nonostante gli eventi sono tutti fermi al palo e rimandati a data da definire, il coach della Boxing Maddaloni, Clemente Di Crescenzo, ottiene un altro riconoscimento importante da parte dell’associazione “Imma Stile Eventi”, capitanata da Imma Petrillo, delegata Us Acli Benevento.
Un riconoscimento che fa eco a quelli già ottenuti da Di Crescenzo a San Lorenzello, Cusano Mutri, Gioia Sannitica, Amorosi per il suo impegno riguardo la tematica succitata e per un evento in particolare accaduto a Maddaloni, quando il coach fu protagonista per aver difeso una signora di Montesarchio ed il suo figlioletto che in quella circostanza furono accerchiati da alcuni lavavetri che volevano aggredirla.
Di Crescenzo, mentre scorse settimane ha inaugurato a Caserta la panchina rossa, simbolo della lotta contro la violenza sulle donne.
Proprio nella città di Caserta, Clemente è operativo con il suo sportello antiviolenza in via Alois in collaborazione con “Spazio Donna”
“Ringrazio le amministrazioni comunali e le associazioni che hanno riconosciuto il mio impegno – afferma il maestro di Boxe – Spero che queste iniziative possano dare risalto a questa tematica che, purtroppo, prende piede sempre di più e che, con i vari lockdown, è aumentata in maniera esponenziale. La pandemia ha solo rimandato tanti impegni previsti, ma quando i tempi saranno migliori, torneremo a sensibilizzare le persone proseguendo con i nostri impegni”.

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Lotta contro la violenza sulle donne, Di Crescenzo, eroe casertano, ottiene un altro riconoscimento

“Dallo stadio alle politiche sociali, dall’eco-green alla ripresa economica, dalla causa dei Salesiani alle linee politiche”. I 4 volti che rappresenteranno le amministrative 2021. Un’intervista a tutto tondo.

“Dallo stadio alle politiche sociali, dall’eco-green alla ripresa economica, dalla causa dei Salesiani alle linee politiche”. I 4 volti che rappresenteranno le amministrative 2021. Un’intervista a tutto tondo. – BelvedereNews

  • Home
  • Attualità
  • “Dallo stadio alle politiche sociali, dall’eco-green alla ripresa economica, dalla causa dei Salesiani alle linee politiche”. I 4 volti che rappresenteranno le amministrative 2021. Un’intervista a tutto tondo.

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

“Dallo stadio alle politiche sociali, dall’eco-green alla ripresa economica, dalla causa dei Salesiani alle linee politiche”. I 4 volti che rappresenteranno le amministrative 2021. Un’intervista a tutto tondo.

Napoli. ‘Bombe’ di Capodanno illegali vendute dal correre per ‘arrotondare’: ennesimo scoop di Luca Abete


Continua la campagna di Luca Abete, istrionico inviato campano di “Striscia la Notizia”,

Continua a leggere

Regioni divise sulla riapertura delle scuole

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Regioni divise sulla riapertura delle scuole, sul tema è intervenuta ovviamente anche la ministra Lucia Azzolina

Mediaservice Caserta 640×300

Le Regioni riflettano bene sulle conseguenze per studenti e famiglie”,

Anche la senatrice del M5s Bianca Laura Granato è critica sulla decisione di alcune regioni di far slittare l’apertura delle scuole, accusandole di “aspettare passivamente sulla riva del fiume” l’aumento dei contagi per rinviare l’apertura

L’operazione portata avanti dai presidenti di regione è stata quella di dire sì a soldi in più, sì all’attivazione dei tracciamenti e a poteri straordinari per poi aspettare passivamente sulla riva del fiume l’impennata dei contagi per chiedere di rinviare nuovamente l’apertura

Secondo Lucia Ciampi (deputata PD) le decisioni delle regioni vanno accettate perché i Presidenti hanno una conoscenza territoriale più approfondita

le Regioni, che hanno una conoscenza territoriale approfondita e competenza in materia, siano gli enti preposti per valutare al meglio le misure da adottare”

Una considerazione simile a quella di Lucia Ciampi è stata espressa da Agostino Miozzo (coordinatore del CTS)

la responsabilità dei governatori è quella di decidere se il territorio è pronto o no ad accogliere i ragazzi all’interno delle scuole

Su una linea differente Gabriele Toccafondi (capogruppo Italia viva) che
giudica sconcertante la rincorsa di ministri, commissari e presidenti a non voler riaprire le scuole.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

In ogni caso,in Alto Adige dal 7 gennaio, gli studenti delle scuole superiori torneranno in presenza fino al 75% e con un minimo del 50%.

In Calabria le scuole andranno in presenza al 50%,

altrimenti i nostri ragazzi possono studiare a distanza”, ha annunciato il presidente facente funzioni Nino Spirlì.

In Campania ci sarà un ritorno graduale dall’11 gennaio (dal 25 le superiori)

In Friuli Venezia Giulia il governatore Massimiliano Fedriga ha firmato un’ordinanza che prevede il rinvio dell’apertura delle scuole superiori dopo il 31 gennaio

Slittamento all’11 gennaio anche per il Lazio

In Liguria Toti non riaprirà per ora le scuole, data l’incertezza  su cosa succederà da lunedì.

Anche la Lombardia, il Piemonte e la Puglia preferiscono attendere e conoscere le misure nazionali per il ritorno a scuola.

La Regione Marche manterrà la Dad al 100% per le le scuole superiori fino al 31 gennaio.

In Sardegna la riapertura del 7 gennaio è stata posticipata al 15 gennaio

La Toscana e la Valle D’Aosta invece, confermano il  ritorno in classe il 7 gennaio al 50%.

In Veneto Dad dal 7 al 31 gennaio. 

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Regioni divise sulla riapertura delle scuole

Marcianise, Jabil si cerca di scongiurare 130 licenziamenti

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Marcianise  – La querelle sulla Jabil, lo stabilimento che si trova a Marcianise, va avanti da parecchio. Si stanno cercando di evitare i tagli di alcuni esuberi all’interno della multinazionale che ha una sede nel casertano, appunto a Marcianise.

Mediaservice Caserta 640×300

Nonostante i continui sacrifici fatti da tutti i dipendenti nel corso dei mesi, oggi ci si ritrova al punto di partenza. Nell’ultimo incontro tra le parti purtroppo sono stati riconfermati gli esuberi e la ricollocazione come unica alternativa ai licenziamenti.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Ecco quanto emerso ed una parte del comunicato emesso da alcune sigle sindacali.

“Non è tanto il progetto reimpiego a preoccupare i lavoratori Jabil bensì le scarse garanzie presentate dalle aziende interessate alla ricollocazione – sottolineano in una nota i sindacati FimFiomUilm Failms – Le aziende che si proponevano per la ricollocazione devono essere monitorate per verificarne la fattibilità, la concretezza e la qualità dei progetti di reindustrializzazione. Ulteriore preoccupazione è la mancata presentazione da parte della Jabil di un piano industriale cosa che rende sempre più incerta anche la possibilità di garantire il lavoro ai i 350 dipendenti che dovrebbero restare. Il 31 marzo con la data ultima dello stop ai licenziamenti, si prospetta la riapertura dello scenario dei licenziamenti che non sono stati smentititi dalla multinazionale e che, con il continuo calo di commesse, rischiano di essere maggiori dei 130 più volte annunciati”.

Per il sito di Marcianise secondo i sindacati “occorre una missione produttiva indicata e sostenuta dalla Corporate americana che si attesti su un vero progetto industriale, di più ampio respiro, finalizzato alla saturazione di tutti i lavoratori presenti”. Per questi motivi Fim, Fiom, Uilm e Failms hanno chiesto incontri specifici di approfondimento sia con il Ministero dello Sviluppo Economico che con la Regione Campania“
Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Marcianise, Jabil si cerca di scongiurare 130 licenziamenti

Bollettino covid 7 decessi

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Cerchiamo di fare una sorta di resoconto per quel che concerne il covid 19. Aumenta sensibilmente nel numero di contagiati odierni alla luce del bollettino dell’Unità di Crisi della Regione Campania. Degli oltre seimila tamponi effettuati, 747 sono risultati positivi, per una percentuale del 11%. Sono trentuno i decessi, di cui 7 nelle ultime 48 ore e i restanti sono relativi ai giorni passati ma registrati ieri.

Mediaservice Caserta 640×300
ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Questo il bollettino diramato oggi:

Positivi del giorno: 747

di cui:

Asintomatici: 669

Sintomatici: 78
Tamponi del giorno: 6.743

Totale positivi: 193.165

Totale tamponi: 2.072.185

​Deceduti: 31 

Totale deceduti: 2.942

 

Guariti: 1.044

Totale guariti: 112.726

7 deceduti nelle ultime 48 ore e 24 deceduti in precedenza ma registrati​ ieri​

​Report posti letto su base regionale:

 

Posti letto di terapia intensiva disponibili: 656

Posti letto di terapia intensiva occupati: 96

Posti letto di degenza disponibili: 3.160 (**)

Posti letto di degenza occupati: 1.377

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Bollettino covid 7 decessi

In arrivo un nuovo DPCM, i possibili scenari

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Che sia nuovo Dpcm o decreto ad hoc (come appare sempre più probabile col passare delle ore: alle 21 è fissato un Cdm), il provvedimento che arriverà entro il 7 gennaio porterà con sé nuove restrizioni anti Covid. O meglio, un prolungamento di quelle vissute durante le feste. Magari con qualche ritocco.

Mediaservice Caserta 640×300

Conte e il Governo lavorano a una serie di limitazioni così da rimandare di una settimana, al 15 di questo mese, la nuova strategia. Serve tempo per capire quale sia stato il reale impatto del periodo Natale-Capodanno-Epifania sui contagi e agire di conseguenza.
Oggi, intanto, potrebbe essere la giornata decisiva per capire definitivamente cosa cambia dal 7 gennaio. Gli scenari, tuttavia, si sono delineati già dopo la convulsa giornata di ieri, caratterizzata da una girandola di incontri tra esecutivo, regioni e Cts, terminati solo a notte fonda. Ecco quindi quali potrebbero essere le principali misure in arrivo: dalla scuola agli spostamenti, mentre per il coprifuoco sembra svanire l’ipotesi di un prolungamento alle 20.

Scuola

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

È uno dei punti più dibattuti in maggioranza. Conte sta con l’Azzolina e vuole una riapertura delle scuole dal 7 gennaio con al massimo il 50% della didattica a distanza alle superiori. Ma diversi governatori premono perché si attenda il monitoraggio Iss dell’8 gennaio prima di prendere una decisione sugli istituti superiori. Il nodo si risolverà solo nelle prossime ore.

Bar e Ristoranti
Il governo valuta l’ipotesi di un provvedimento ponte in vigore dal 7 al 15 gennaio. Nel week-end del 9 e 10 in tutta Italia sarebbero vigenti le misure previste per la zona rossa o arancione: tra queste si annovera la chiusura di bar e ristoranti anche a pranzo. Via libera all’asporto

Spostamenti tra regioni

Dal 7 gennaio fino al 15, data di scadenza dell’ultimo dpcm, sembra profilarsi anche una stretta sui trasferimenti interregionali: a riguardo viene consentito lo spostamento tra le regioni soltanto a fronte di ragioni legate allo stato di necessità.

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

In arrivo un nuovo DPCM, i possibili scenari

Il sindaco de Filippo fa la sua segnalazione e lancia una sfida

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Maddaloni. Decine e decine le segnalazioni che giungono alla casa comunale, alla nostra testata, che appaiono sui social: spesso riguardano la presenza di ingombranti in strada, in ogni dove. Spuntano come funghi, molte volte con la complicità del buio, e deturpano interi quartieri. Ma chi li sversa? Vengono da fuori? Raramente, secondo il primo cittadino. Sono i residenti stessi? E perchè? Quale è lo scopo? Disfarsene? C’è un numero dedicato. Rovinare l’immagine di Maddaloni. Ci riescono, eccome se ci riescono.

Mediaservice Caserta 640×300

E così da via Pintime a via Feudo, passando per il cuore storico della città, divani, specchi, materassi, elettrodomestici. Davvero di tutto di più, da far invidia ai mercati delle pulci più attrezzati.

Stamattina, sotto la pioggia incessante, si sta provvedendo all’ennesima rimozione. Il sindaco in testa ha partecipato alle operazioni. Nelle strade più larghe, come via Feudo e via De Carlucci si stanno utilizzando gli scarrabili.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Le strette viuzze del centro storico saranno più difficili da percorrere con questi mezzi, per cui si stanno studiando soluzioni alternative.

E il sindaco Andrea De Filippo, dopo averci segnalato che le strade sono sgombre, lancia una sfida ai suoi concittadini: oggi è 5 gennaio 2021… quanto durerà? Quo usque tandem? dicevano i latini.

La città è dei cittadini, e il sindaco chiede rispetto delle regole e collaborazione per individuare e punire gli “zozzoni”. E chissà che il 2021, tra le altre cose, non ci libererà anche dalle installazioni di rifiuti.

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Il sindaco de Filippo fa la sua segnalazione e lancia una sfida

Mondragone, medico si sottopone al vaccino anti-Covid

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Mondragone – Diverse sono state le persone di Mondragone impiegate nei presidi ospedalieri del Casertano ad essere state vaccinate nei giorni scorsi. La prima a ricevere il vaccino è stata la trentenne operatrice sanitaria Maria Riccardi, tecnico di perfusione nel reparto di Emodinamica, afferente a quello di Cardiologia presso l’ospedale Moscati di Aversa.  Fa parte del personale medico impegnato negli ultimi due mesi a fronteggiare la dura lotta all’epidemia presso la Clinica Padre Pio, annoverata fra quelle Covid dalla Regione Campania, il dottore Francesco Supino, consulente oltretutto del Centro Ginolfi di Viale Margherita, a cui è stato somministrato questa mattina il vaccino anti-Covid all’ospedale San Rocco di Sessa Aurunca.

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Mondragone, medico si sottopone al vaccino anti-Covid

Vicedomini è l’uomo dell’anno

Pascal Vicedomini con Capri Hollywood si conferma trait d’union tra l’isola di sogno e la fabbrica dei sogni, il Cinema 

CAPRI (NA) – L’agenzia di comunicazione e stampa Capri Press per il 2020 ha eletto personaggio dell’anno Pascal Vicedomini.

Il giornalista e producer artistico anche quest’anno, in piena emergenza sanitaria dovuta alla pandemia da Covid-19, ha portato il nome dell’Isola azzurra alla ribalta internazionale e su tutti i media con la 25esima edizione di Capri Hollywood.

Il longevo Festival cinematografico caprese si tiene infatti da fine dicembrea a inizio gennaio sin dal 1995, e grazie a Vicedomini l’isola si trasforma in un vero e proprio set da Oscar.

La motivazione del riconoscimento assegnato a Pascal Vicedomini ha voluto sottolineare la sua attività e la sua capacità di aver coinvolto ancora una volta nella kermesse tutto lo star system internazionale e i grandi nomi del cinema italiano.

I protagonisti hanno partecipato a Capri Hollywood non in presenza, naturalmente, ma attraverso la piattaforma digitale My Movies, e centinaia di dirette sui vari social.

Ricco il parterre degli ospiti: da Paul Haggis a Francesco De Gregori, da Gabriele Salvatores a Fiorello, da Gianfranco Rosi a Salvatore Esposito.

In ultimo,ma non ultima, la stella del cinema internazionale che ha brillato più degli altri, la grande Sophia Loren, Miglior attrice per la sua interpretazione nel film La vita davanti a sé diretto dal figlio Edoardo Ponti.

Da sottolineare che al producer Pascal Vicedomini va riconosciuto il merito di aver ottenuto nella XXV edizione di Capri Hollywood il massimo delle visualizzazioni, sebbene fosse la prima versione in digitale della sua lunga storia.

Le proiezioni di film e corti saranno visibili fino al 2 gennaio sulla piattaforma My Movies. Queste opere concorreranno ai Golden Globe ed agli Oscar.

Con l’edizione ‘20 | ’21 della rassegna cinematografica Capri Hollywood in digitale Pascal Vicedomini ha rinsaldato il legame tra l’isola dei sogni e la fabbrica dei sogni, ovvero il Cinema.

(Fonte: Lo Speakers Corner – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Vicedomini è l’uomo dell’anno