EPIFUNNY 2021 AD AVERSA

Liceo Manzoni Caserta 640×300

AVERSA – Ad Aversa per l’Epifania 2021 una grandissima raccolta di cioccolata e giocattoli: quasi 1000 giocattoli e calze raccolte grazie alla “Mappa della solidarietà”, iniziativa patrocinata e sostenuta dal Comune di Aversa, con Caritas Diocesana, Libreria il Dono, NES – Nucleo Emergenza Sociale in testa insieme a ben 40 associazioni e gruppi (ELENCO COMPLETO ALLA FINE).

Mediaservice Caserta 640×300

Gli altri anni la Libreria Il Dono in sinergia con la Caritas era solita organizzare l’Epifunny, una serata in un locale della città con l’obiettivo di raccogliere doni, ma a causa della pandemia, ovviamente, ciò non è stato possibile quest’anno; tuttavia, quasi per un lieto contrappasso, ma grazie soprattutto a mille altre iniziative organizzate dalla “Mappa” (carrelli sospesi in tutte le attività commerciali della città, pasti caldi e pizze ogni giorno donati da tutti i commercianti, punti di raccolta per donazioni spontanee presso Dono e, come tutto l’anno in Caritas) questa più mesta Epifania 2021 è diventata forse quella dell’Epifunny più ricco e gioioso di sempre.
Oltre 100 i volontari impegnati nelle attività, delle seguenti associazioni, gruppi e enti:
Confesercenti
Libreria Il Dono
Unicef Caserta
Caritas Diocesana di Aversa
NES – Nucleo Emergenza Sociale del Comune di Aversa
Protezione Civile di Aversa
Croce Rossa Aversa
Migrazioni
Non Sei Sola
Tu Donna
ArteDonna
Libera Presidio di Aversa
Liburia Felix
Mamme Coraggio
Familiari Vittime della strada
Pro Loco di Aversa
Frignano c’è
Patatrac
Il Lucernaio
Maria Cristina di Savoia
Famiglia al centro
Insieme per Teverola
Officina Morano Compasuni
Democrazia e Territorio
Vincenziane S. Agostino 1
Vincenziane S. Agostino 2
Vincenziane S. Giuseppe Operaio
AGESCI AVERSA 1
AGESCI AVERSA 2
AGESCI AVERSA 3
MASCI AVERSA 1
MASCI AVERSA 2
ANDOS Aversa
La Casa del Donatore
Aversa Food
Alumni del Liceo Cirillo

Non solo Epifania, come già accennato: dal 10 dicembre la Mappa della Solidarietà è attiva con i propri carrelli sospesi in tantissime attività commerciali della città tra supermercati, alimentari, negozi di giocattoli e persino di abbigliamento.

Tante associazioni hanno contribuito con raccolte fondi e con mercatini solidali a sostenere le spese per l’acquisto di generi di prima necessità e regali. 

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

A Natale sono stati distribuiti più di 200 regali ad altrettanti bambini, oltre alla consueta distribuzione di pasti e generi alimentari in Caritas; negli altri giorni oltre 1000 pasti caldi donati a Caritas e altrettante pizze con l’iniziativa “La pizza Solidale”.

“Aversa si rivela la città della Solidarietà – ha detto Mariano Scuotri, consigliere Comunale alle Politiche Sociali – nonché la città dove è possibile mettere in atto concretamente un concetto che sembra solo teorico: donare è un cerchio. È il cerchio costituito da tutti questi volontari che, in queste feste così strane, hanno deciso di farsi un regalo, ovvero aiutare gli altri. I numeri di questa iniziativa mi rendono felice perché significa che laddove c’è una mano che chiede aiuto, c’è ne una che risponde: ma allo stesso tempo mi inquietano perché mi fanno capire quanto questa pandemia sta incidendo sulla vita di tantissime famiglie che magari un anno fa non avrebbero avuto bisogno di chiedere un supporto”.

FOTO

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

EPIFUNNY 2021 AD AVERSA

Frignano. Rapina fallita in gioielleria: arrestati due napoletani individuati dalla Benemerita


Nell’ambito di un’articolata attività di indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Napoli Nord, Continua a leggere

Caserta. Acqua non potabile dai rubinetti? Lo paventa il sindacato CISAS, che invoca controlli


Mentre in provincia di Caserta il servizio idrico è sotto controllo digitale Continua a leggere

Cancello Arnone. Strade allagate: Adisce il prefetto l’ex sinndaco D’ Pasquale, in difetto della Provincia


Con una nota indirizzata al prefetto Continua a leggere

Da Febbraio il nuovo sistema Scuola dell’ Amministrazione Marino

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Caserta.L’Amministrazione Comunale di Caserta ri-disegna e ri-programma la scuola per il dopo-Covid 19.
Nel corso della mattina di oggi, 5 gennaio 2020, il Sindaco Carlo Marino, insieme con l’Assessore Adele Vairo – Pubblica Istruzione- e con l’Assessore Alessandro Pontillo- Edilizia Scolastica- ha tenuto una conferenza stampa on line durante la quale ha annunciato che il Comune di Caserta ha ottenuto dalla Regione Campania un finanziamento di circa 24 milioni di euro destinati all’adeguamento sismico ed alla riqualificazione energetica delle scuole del capoluogo. Assente giustificato per preesistenti impegni alla conferenza stampa l’Assessore Emiliano Casale con delega alla Polizia Municipale la quale svolgera’ un ruolo centrale nel garantire una mobilita’ sostenibile con la ripresa delle attivita’ didattiche in presenza. In pratica ci saranno due pulman della CLP che da via G.M.Bosco avranno accesso nella zona ztl di Corso Giannone per condurre gli studenti nella scuola Pietro Giannone e De Amicis.

Mediaservice Caserta 640×300

L’ inizio dei lavori è previsto nei primi giorni del prossimo mese di febbraio e si va a collocare in un disegno generale di sviluppo sostenibile della citta’ che pone al centro della propria riqualificazione l’apertura dei cancelli delle scuole casertane.
” Il Covid-19 non ci ha fermati – ha dichiarato il Sindaco Marino-negli ultimi mesi abbiamo lavorato tantissimo per la messa in sicurezza delle scuole. Prima del 2016, anno del nostro insediamento, non era stato programmato alcun intervento nel piano triennale di edilizia scolastica. Questo stallo non ci ha fermato ed anzi, senza demoralizzarci, abbiamo fin da subito iniziato ad occuparci sia della manutenzione ordinaria che straordinaria delle scuole di Caserta”.
” Si tratta- ha dichiarato il Sindaco- di un lavoro di sinergia e di coordinamento che vede coinvolta l’amministrazione comunale nei settori dell’istruzione, dell’edilizia scolastica e dei trasporti”.
Il Sindaco durante la conferenza stampa è apparso molto determinato e prima di chiudere il suo intervento ha annunciato la nascita di un nuovo Polo Scolastico nell’ area ex Saint Gobain : ” Sarà il plesso piu’ moderno della Campania e uno dei piu’ moderni d’Italia – ha affermato- questo progetto sarà finanziato con 4,5 milioni di Euro dalla Regione Campania”.
Il finanziamento di 24 milioni di euro sara’ cosi’ ripartito : circa 7 milioni di euro saranno utilizzati per i lavori che avranno inizio a febbraio mentre per gli altri 17, 5 milioni il Comune sta approntando gare d’appalto.

A Carlo Marino ha fatto eco l’ Assessore Pontillo il quale dopo aver sottolineato come le passate amministrazioni comunali niente avevano realizzato per la sicurezza e la riqualificazione delle scuole di Caserta, ha ribadito che tale problematica e’ stata gestita e affrontata da questa consiliatura . Nel 2016, quando ha avuto inizio l’ amministrazione comunale da noi rappresentata , non solo era evidente l’assenza di progetti cantierabili di edilizia scolastica, ma il patrimonio che ci veniva consegnato era fatiscente e, fino ad allora, era stato gestito semplicemente con un minimo di manutenzione ordinaria. ” Puntiamo – ha dichiarato Alessandro Pontillo- ad una Scuola viva per l’ intero anno dove i nostri giovani potranno praticare sport , musica e tanto altro ancora.
L’Assessore ha poi analiticamente esposto la ripartizione dei finanziamenti in relazione agli istituti casertani che indichiamo nel prospetto qui di seguito allegato: obiettivo dell’amministrazione comunale e’ l’adeguamento sismico e la riqualificazione energetica del patrimonio scolastico.

” Si tratta- ha chiosato l’Assessore Adele Vairo- di una importante evoluzione nel sistema Scuola nel settore casertano. Tutti gli interventi sono stati condivisi, e lo saranno in futuro, dai tre Assessori – Istruzione, Edilizia Scolastica e Viabilita’- e poi con le Dirigenze Scolastiche del capoluogo di provincia , che a loro volta provvedono a trasmettere le iniziative intraprese agli organi collegiali. Insomma, e’ una cabina di regia condivisa che ci ha imposto un serrato lavoro anche durante l’emergenza Covid . Ringrazio il Sindaco per aver concepito un nuovo modello di scuola legato ai vari settori complementari dell’amministrazione comunale”. L’inizio dei lavori è in programma già a febbraio ma “non ci sarà interferenza tra i lavori e l’attività didattica che si spera proseguirà in presenza” precisa Adele Vairo. Vairo. L’inizio dei lavori nelle classi dovrebbe iniziare a giugno e, in questo periodo, il Comune provvederà’ a trasferire gli alunni delle scuole coinvolte dai lavori in plessi a cio’ destinati , Il piano del Comune prevede da un lato “l’inizio dei lavori nelle classi solo da giugno” dall’altro la possibilità di collocare gli studenti delle scuole interessate dai lavori nell’ ex asilo di via Barducci e nel piano terreno della Leonardo da Vinci, strutture, queste, recentemente recuperate dall’Amministrazione Comunale

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Adele Vairo ha ricordato che sono ben 5mila le istanze di iscrizione alla Scuola dell’Infanzia inoltrate all’Ufficio della P.I. del Comune di Caserta per l’anno scolastico 2021/22.L’Assessora, inoltre, ha annunciato che sara’ riattivato il servizio mensa e che saranno rimborsati i ticket dei servizi mensa dello scorso anno. Sono state, altrsi”, distribuite, le cedole librarie della scuola primaria a tutti i bambini frequentanti.

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Da Febbraio il nuovo sistema Scuola dell’ Amministrazione Marino

Casertana-Catania sarà arbitrata da Perenzoni

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Sarà Daniele Perenzoni di Rovereto ad arbitrare la sfida tra Casertana e Catania in programma domenica prossima al “Pinto.

Mediaservice Caserta 640×300
ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

È già  la seconda volta che in questa stagione i falchetti incontrano Perenzoni,l’ ultima volta fu in occasione della prima vittoria stagione della Casertana in trasferta sul campo della Virtus Francavilla.

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Casertana-Catania sarà arbitrata da Perenzoni

A.T.E. INVITO AD UN MINICORSO ON LINE

Archivio Notizie Precedenti

Agenzia Stampa Mediapress – Quotidiano on line diretto da Ferdinando Terlizzi – Testata giornalistica registrata al Tribunale di Santa Maria Capua Vetere – (CE) con il num. 430/93 – Sede Legale: Corso Aldo Moro, 276 81055 Santa Maria Capua Vetere – (CE) – Telefono 388 429 38 28

Sito Web Realizzato da SimplyWeb

(Fonte: Cronache Agenzia Giornalistica – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

A.T.E. INVITO AD UN MINICORSO ON LINE

DE LUCA FIRMA L’ORDINANZA NUMERO 1 CON LA QUALE REGOLAMENTA LA RIPRESA DELLE LEZIONI

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ha firmato l’ordinanza numero 1 con la quale regolamenta la ripresa delle lezioni .

Mediaservice Caserta 640×300

Salvo ulteriori provvedimenti con riferimento al territorio della regione Campania in conseguenza dell’evoluzione epidemiologico ,nei giorni 7 e 8 gennaio 2021, restano sospese le attività didattiche in presenza dei servizi educativi e della scuola dell’infanzia (sistema integrato di educazione e di istruzione 0-6 anni), della prima e della seconda classe della scuola primaria e delle pluriclassi della scuola primaria che comprendano la prima e/o la seconda;


Con decorrenza dal 7 gennaio 2021 e fino al 17 gennaio 2021, restano sospese le attività didattiche in presenza delle classi della scuola primaria diverse dalla prima e dalla seconda;

Con decorrenza dal 7 gennaio 2021 e fino al 24 gennaio 2021, restano sospese le attività didattiche in presenza della scuola secondaria di primo e secondo grado, dei laboratori scolastici e le attività in presenza di formazione, anche diversa da quella scolastica. Resta consentito lo svolgimento della formazione in presenza presso gli istituti penitenziari, con le forme e modalità individuate dagli uffici competenti dell’ Amministrazione penitenziaria nel rispetto delle misure di sicurezza sanitaria, nonché della formazione professionale, con le forme e modalità a tutt’oggi vigenti;

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Restano comunque consentite in presenza le attività destinate agli alunni con bisogni educativi speciali e/o con disabilità previa valutazione, da parte dell’Istituto scolastico, delle specifiche condizioni di contesto e in ogni caso garantendo il collegamento online con gli alunni della classe che fruiscano della didattica a distanza;

Deve essere comunque assicurata, su richiesta, la fruizione dell’attività didattica a distanza agli alunni con situazioni di fragilità del sistema immunitario, proprie ovvero di persone conviventi.

È demandato alle AA.SS.LL. territorialmente competenti il monitoraggio dell’andamento dei contagi e la comunicazione ai Sindaci dei dati di rispettivo interesse. E’ consentito ai Sindaci, sulla base di situazioni di peculiare criticità accertate con riferimento ai territori di competenza, l’adozione di provvedimenti di sospensione delle attività in presenza o di altre misure eventualmente necessarie. Resta demandata ai dirigenti scolastici la verifica delle ulteriori condizioni, anche relative al personale in servizio, per l’ esercizio in sicurezza dell’attività didattica in presenza.

Per quanto non previsto dalla presente Ordinanza, restano applicabili le disposizioni di cui al DPCM 3 dicembre 2020 nonché le disposizioni degli ulteriori provvedimenti, statali e regionali, vigenti alla data del presente provvedimento.

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

DE LUCA FIRMA L’ORDINANZA NUMERO 1 CON LA QUALE REGOLAMENTA LA RIPRESA DELLE LEZIONI

Caserta, rinvenuto senza vita nella sua abitazione

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Caserta – Si è risolta in una tragica scoperta quella di fronte alla quale si è ritrovata nella serata di ieri, una figlia, che non riusciva a mettersi in contatto col proprio padre. In mancanza di sue notizie; raggiunta intorno alle ore 20.00 la zona del complesso residenziale “Parco Cerasole” ha  rinvenuto, in seguito all’ ingresso in casa del genitore, il corpo esanime dell’uomo di 65 anni, per il quale nulla hanno potuto fare i soccorsi poi giunti sul posto.

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Caserta, rinvenuto senza vita nella sua abitazione

GRAZZANISE: AL TE DEUM MINISTRANTI MIGLIORI DEI MINISTRI, PRESENTE IL SINDACO

Liceo Manzoni Caserta 640×300

GRAZZANISE (Raffaele Raimondo) – Al TE DEUM laudamus per il 2020, il sempre commovente ed antico canto di ringraziamento di ogni anno che si chiude, i ministranti migliori di certi ministri (stando alle “stranezze”, si fa per dire, di alcuni Dicasteri e dei politici, di maggioranza o di opposizione, che cocciutamente mirano ad una crisi di Governo, mettendo così in forte discussione la stabilità necessaria in questo inaudito periodo iperemergenziale).

Mediaservice Caserta 640×300

Presenti al sacro rito – mirabilmente officiato dal parroco don Giovanni Corcione nella chiesa di San Giovanni Battista, protettore di Grazzanise – il sindaco Enrico Petrella, il presidente del Consiglio comunale Enzo Saverio Zito, la Giunta municipale (tranne il vicesindaco-assessore Gabriella Parente in parallela partecipazione alla contestuale cerimonia nella chiesa di San Martino, protettore esclusivo della frazione Brezza celebre per l’ottimo pane), il comandante della locale stazione dei Carabinieri Luigi De Santis, il Corpo di Polizia locale, i rappresentanti della Protezione civile coordinata da Agostino Zampone e della sede territoriale della Croce Rossa Italiana guidata da Rossana Cantiello, il Direttivo al completo del Centro Polivalente Anziani e stranamente assente la minoranza consiliare che fa capo al brezzano Martino Conte; i ministranti hanno dato prova ancora una volta di sensibile ed attiva collaborazione, imprimendo alla liturgia un soffio di adolescenziale innocenza, mentre la Schola cantorum diretta dal M° Giuseppe Tessitore ha incantato i fedeli in chiesa con brani ormai classici della tradizione natalizia. All’ambone Giuseppina Raimondo, per le letture propedeutiche al brano del Vangelo. Attente a controllare il rispetto delle regole anti-Covid 19 le volontarie parrocchiali; viceversa disattento alla sicurezza pubblica qualche fedele che puntualmente ha parcheggiato l’auto davanti al sagrato, potenzialmente ostruendo eventuali e necessarie vie di fuga. Dopo l’omelia pronunciata dal parroco con la sua consueta dolcezza e prima della consacrazione del Pane e del Vino in Corpo e Sangue di Gesù, al celebrante un ministrante ha reso l’onore del turibolo per poi rivolgerlo alla comunità dei fedeli forzosamente ristretta rispetto alla moltitudine degli anni precedenti.

Ma chi sono i ministranti? In realtà i bambini e i ragazzi che in passato chiamavamo “chierichetti”. Allora sentiamo proprio dalla loro voce una breve eppure esaustiva autopresentazione: « Il gruppo ministranti nasce nel lontano 2016; quattro ragazzi legati alle loro radici e alla loro fede si riuniscono per formare un insieme unito e compatto, degno di svolgere l’impegnativo e meraviglioso servizio all’altare. Negli anni a seguire i “4”, spinti ed incoraggiati dal loro parroco don Giovanni, diffondono fra i giovani grazzanisani il servizio alla mensa, fino ad arrivare ad un numero di ben 11 ragazzi e ragazze.

Nel 2017, spronati e guidati dal medesimo reverendo, iniziano un vero e proprio “corso di formazione” guidato da due catechiste della parrocchia: Mena e Lucia Petrella. Durante questo corso, acquisiscono maggiori conoscenze sul significato di “servire il Signore” alla sua Mensa, svolgendo con sempre con maggiore attenzione, accortezza ed interesse il servizio all’altare.

Nel 2018 il giovane gruppo di ministranti decide ancora una volta di ingrandirsi pubblicizzando con manifesti e volantini emblematicamente intitolati “L’essere un ministrante”. Col passare del tempo, acquistano nuove consapevolezze e responsabilità attraverso un nuovo “corso di formazione” condotto dal loro responsabile Pasquale Raimondo mediante il quale apprendono altre competenze, comprendendo più in profondità il senso delle funzioni loro assegnate.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Il sogno più grande di ogni singolo ministrante è, in realtà, quello di pensare, offrire esempi concreti ed agire affinché il gruppo diventi progressivamente più nutrito e responsabile, attirando i coetanei grazzanisani verso la meravigliosa gioia di “servire Dio” nel corso delle cerimonie sacre e non solo.

I giovani ministranti – costantemente attenti ad ogni singolo particolare nel servizio all’altare, essendo seguiti e continuamente preparati dal loro cerimoniere liturgico Tiziano Izzo e dal responsabile Pasquale Raimondo – rendono più ricca, col loro visibile impegno e con evidente serietà, ogni celebrazione ricevendo molti complimenti ed elogi da parte del parroco e dell’arcivescovo di Capua, S.E. mons. Salvatore Visco. Attualmente il collegio dei ministranti della parrocchia San Giovanni Battista in Grazzanise, che ha redatto questo testo, è formato da Tiziano Izzo, Pasquale Raimondo, Alfredo D’Abrosca, Domenico Gravante ed Arnaldo Nobile». Emergono a chiare lettere i valori fondanti dell’autentica fede giovanile e della formazione iniziale e in itinere, proprio quelli che talora mancano ad alcuni improvvisati amministratori del “bene comune”, essendo davvero lontani e perfino  ignorati dai più i tempi della Camilluccia e di Frattocchie, come la vera rappresentatività del popolo, la disciplina di partito e la gradualità dell’ascesi nei tradizionali “sistemi di potere” in molti comparti della scala di governo del res publica.

Bene. A integrazione di questo resoconto, v’è da dire che, conclusa la liturgia eucaristica, il sindaco Petrella, invitato espressamente da don Corcione, ha voluto rievocare in breve fatti e fenomeni dell’ultimo trimestre dell’anno 2020, ovviamente sottolineando come alla comunità locale sia rivolto il massimo sostegno possibile dell’Amministrazione comunale, del personale sanitario e dei volontari della C.R.I. e del Nuc di Protezione civile, per fronteggiare problemi, drammi e tragedie della pandemia da coronavirus, rivolgendo infine fervidi augùri all’intera cittadinanza (del capoluogo e delle due frazioni di Brezza e Borgo Appio) per il nuovo anno 2021. Il momento culminante si è snodato, subito dopo, a recitare  una significativa preghiera collettiva di affettuosa gratitudine, diretta dal parroco, a nome di tutti ed in particolare dei 53 nuovi nati nel corso dell’anno che volgeva mestamente al termine, nonché dei 79 defunti del 2020 e delle 34 coppie unitesi in matrimonio religioso e civile (numeri senz’altro significativi, ma nullità al cospetto della caterva dei dati statistici riguardanti in Comune che meriterebbero di essere aggregati e studiati per meglio rispondere alle esigenze dell’attualità e dell’immediato futuro della comunità civica). Indi l’emozionante canto corale del TE DEUM laudamus.

Questi primi giorni del 2021 sono trascorsi in paese sotto la pressione, del resto riscontrabile in qualunque area del pianeta, delle regole comportamentali da continuare rigorosamente a rispettare per la massima tutela della salute. Con la festa dell’Epifania di domani, 6 gennaio – mentre il Comune ha pensato di offrire, fra le varie provvidenze consentite dalle norme vigenti, anche un gradevole dono agli anziani frequentanti il Centro Polivalente di Piazza Roma –, si concluderà una singolare, e speriamo irripetibile, fase natalizia e tutti, fra il prevedibile e l’ignoto, riprenderanno poi a rimboccarsi le maniche per una Grazzanise migliore.

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

GRAZZANISE: AL TE DEUM MINISTRANTI MIGLIORI DEI MINISTRI, PRESENTE IL SINDACO

Riardo. ‘Soulshine Gospel’: il noto coro festeggia 11 anni, anzi 10 perché uno lo ha ‘rubato’ il Covid

Ha compiuto ben 10 anni il celebre e apprezzato coro

Continua a leggere