Querelle Piazza, Apperti e Naim. Di Costanzo: “Iannucci costa il doppio” – Miccolo: “Assessore coniglio da tastiera”

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy al link qui sotto. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Accetto Cookie Policy

(Fonte: Gazzetta di Caserta – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Querelle Piazza, Apperti e Naim. Di Costanzo: “Iannucci costa il doppio” – Miccolo: “Assessore coniglio da tastiera”

Auguri al colonnello Claudio Milone

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Complimenti e auguri al neo Colonnello del Corpo di Commissariato dell Esercito Claudio Milone in servizio alla Scucom di Maddaloni . Il casertano Claudio Milone ha iniziato la sua carriera Militare nel 1991 frequentando il corso per Tenenti commissari. Ha prestato servizio a Roma e successivamente alla Brigata Garibaldi di Caserta partecipando anche a missioni all’estero. Coniugato con la signora Rachele, padre di Carlotta e Camilla. Attualmente ricopre anche l’incarico di responsabile della pubblica informazione della Scuola di Commissariato dell Esercito di Maddaloni continuando una tradizione familiare il padre Vincenzo Milone è stato il corrispondente di Tuttosport per la provincia di Caserta.

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Auguri al colonnello Claudio Milone

Reddito di Cittadinanza: la Legge di Bilancio per il 2021 non scongiura il rischio di uno stop alle domande.

Reddito di Cittadinanza: la Legge di Bilancio per il 2021 non scongiura il rischio di uno stop alle domande. – BelvedereNews

  • Home
  • News
  • Sociale
  • Reddito di Cittadinanza: la Legge di Bilancio per il 2021 non scongiura il rischio di uno stop alle domande.

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Reddito di Cittadinanza: la Legge di Bilancio per il 2021 non scongiura il rischio di uno stop alle domande.

Maddaloni. “Inno a Sant’Aniello” di don Battista Scialdone

Liceo Manzoni Caserta 640×300

MADDALONI (Caserta) – Quest’oggi 13 dicembre 2020 giorno dedicato a Santa Lucia prende vita la due giorni, quella del 13 dicembre e del 14 dicembre, quest’ultimo dedicato a Sant’Aniello che nella tradizione maddalonese costituisce un punto fermo della religiosità popolare ed è legato, almeno nell’ultimo cinquantennio alla frequentazione delle messe nella chiesa del SS Corpo di Cristo oggi Basilica Pontificia Minore del Corpus Domini.

Quella di Sant’Aniello è anche la data della festa dell’Associazione Culturale Musicale ONLUS “Aniello Barchetta” che in questo momento pandemico sta presentando tutta una serie di eventi on line ed in particolare in questo periodo quelli rientranti nell’ambito della programmazione natalizia 2020.

Mediaservice Caserta 640×300

Infatti, in queste ore il Maestro Antonio Barchetta propone un nuovo appuntamento culturale on line che rientra nella serie delle meravigliose esperienze artistiche on line come le liriche del Maestro Aniello Barchetta presentate da Luca Ugo Tramontano.

L’evento musicale offerto alla comunità tutta rientra nel Progetto di Fede, Arte e Cultura 2020 e la sua naturale collocazione è nella programmazione della 24esima edizione degli appuntamenti di Dicembre a cura del sodalizio fondato e diretto dal Maestro Antonio Barchetta.

Nel rispetto delle normative e a tutela della salute pubblica la direzione artistica del Maestro Antonio Barchetta porta avanti l’iniziativa #iorestoacasa del’ #assbarchetta con Concerti, Mostre e Visite Guidate. Si ricorda che queste iniziative del sodalizio sono di valorizzazione delle bellezze e dell’Arte sono patrocinate da istituzioni pubbliche come la Regione Campania, la Provincia di Caserta, l’Amministrazione Comunale di Maddaloni ed altre così come Enti di natura e funzioni di valorizzazione del tessuto storico e artistico locale come la Pro Loco di Maddaloni e altre istituzione come quelle statali e scolastiche pubbliche come il Convitto Nazionale Statale “Giordano Bruno” di Maddaloni, Fondazione Villaggio dei Ragazzi “don Salvatore d’Angelo” di Maddaloni, Istituto Comprensivo “Aldo Moro” di Maddaloni, Liceo Statale “don Carlo Gnocchi” di Maddaloni e altre realtà come la Delegazione di Caserta del FAI Fondo Ambiente Italiano o la Delegazione UNAC di Maddaloni per il supporto nella gestione della sicurezza e coordinamento accessi agli eventi.

In questo periodo tutte le attività naturalmente sono essenzialmente on line.

Inanto si invita il lettore a visitare la pagina social http://www.facebook.com/associazioneaniellobarchetta/ e a cliccare sul pulsante Mi Piace per essere aggiornati sulle attività del sodalizio.

Ed a tal proposito va detto che in queste ore i collaboratori del canale Youtube “Associazione Culturale Musicale A. Barchetta” (link), su indicazione del Maestro Antonio Barchetta, hanno condiviso on line il montaggio del video del Concerto della Festa di Sant’Aniello del 14 dicembre 2003 con l’“Inno a Sant’Aniello” di don Battista Scialdone (1931 – 2002) (evento presentato dalla voce storica del sodalizio Luca Ugo Tramontano).

Questa condivisione del video darà modo di fruire nel tempo e abbattendo i limiti spazio temporali della proposta culturale che è lo stralcio di uno speciale concerto.

Il brano che si propone fu eseguito durante la festa del sodalizio, il 14 dicembre 2003, presso la Basilica Pontificia Minore del Corpus Domini alla presenza del Teologo Cardinale Tomáš Špidlík accolto dal rettore e parroco mons. Cesare Scarpa e alla presenza di alcuni dei suoi figliocci sacerdoti come don Nicola Lombardi e don Vincenzo Bruno ed altri come il postulatore don Antonio Di Nardo. I sacerdoti indicati collaborarono alla presenza della visita del cardinale. La serata fu presentata dalla voce storica del sodalizio Luca Ugo Tramontano. Nel video che è disponibile nel canale Youtube “Associazione Culturale Musicale A. Barchetta” (link), oltre alla presentazione dell’Inno vi è una parte del video che riprende momenti della serata e foto della stessa occasione oltre che lo spartito dell’Inno.

L’inno è stato composto da don Battista Scialdone mentre le parole sono di Padre Onorio Volpicelli Passionista e sono sei strofe con ritornello.

Ad eseguirlo fu il Coro e l’Orchestra dell’Associazione maddalonese diretti dal Maestro Antonio Barchetta.

Si propone la prima strofa e il ritornello:

1)

O SANT’ANIELLO

ABATE SANTO,

TU FOSTI IN VITA

MIRACOLOSO;

NEL NOSTRO MONDO

PORTASTI TANTO

L’AMOR DI CRISTO

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

SI GENEROSO.

Rit.

O SANT’ANIELLO

PREGA IL SIGNORE

PERCHE’ CI DONI

PACE ED AMORE;

O SANT’ANIELLO

PREGA IL SIGNORE

PERCHE’ CI DONI

PACE ED AMOR.

Per la cronaca va detto che le prime notizie di un certo rilievo relative ad Agnello ci pervengono nel X secolo grazie a Pietro suddiacono ed al suo Libellus miraculorum, opera ampiamente agiografica.

Sarebbe nato nel 535 da una famiglia ricca napoletana (la madre si chiamava Giovanna ed il padre Federico) di origini siracusane, forse imparentata con quella di santa Lucia.

Condusse gli anni della giovinezza in eremitaggio in una grotta presso una cappella dedicata alla Madonna e poi nell’antica chiesa di Santa Maria Intercede, poi divenuta Sant’Agnello Maggiore. Alla morte dei genitori, di cui ereditò i cospicui beni, Agnello si dedicò alle opere di carità, usando il denaro ereditato per la fondazione di un ospedale per i poveri sofferenti.

Agnello iniziò ad acquistare sempre maggior popolarità tra i suoi concittadini, tanto che durante l’invasione longobarda nel 581, i napoletani si rivolsero a lui per chiedere che la città fosse risparmiata ed egli apparve a difesa della città, portando nella mano destra il vessillo della Croce.

Si allontanò dalla città per sfuggire a quella grande popolarità, recandosi dapprima a Monte Sant’Angelo e poi a Guarcino (un paese della Ciociaria in provincia di Frosinone) dove restò per sette anni e dove oggi vi è un santuario a lui dedicato.

Tornato a Napoli divenne agostiniano e poi sacerdote presso il monastero di San Gaudioso, del quale divenne ben presto abate e dove morì, all’età di 61 anni.

La commemorazione liturgica ricorre il 14 dicembre.

Il busto reliquiario di epoca seicentesca contenente la mascella e la gola attribuite ad Agnello è custodito nel duomo di Napoli, all’interno della Cappella di San Gennaro. È compatrono della città di Napoli dove, secondo la tradizione, sarebbe sepolto nella chiesa di Sant’Agnello Maggiore a Caponapoli.

Dal santo prende il nome di Sant’Agnello un paese della penisola sorrentina, dove tra l’altro si trova una chiesa a lui dedicata ed una statua nell’omonima piazza.

Il culto popolare si riscontra anche in due proverbi campani riguardanti sant’Aniello: ‘A sant’Aniello nun tucca’ ne forbice ‘e ne curtiello e A santa Lucia nu passe ‘e gallina, a sant’Aniello nu passe ‘e pecuriello. Il primo si riferisce ad un’usanza della zona secondo cui le donne incinte non debbono adoperare coltelli o forbici, perché il nascituro potrebbe nascere mutilato di un arto. Il secondo è riferito alla durata del giorno, infatti secondo la tradizione il 13 dicembre, festa di santa Lucia, la giornata si allunga di un po’, come un passo di gallina, il giorno successivo, festa di sant’Aniello, il giorno avanza ancora di più, come un passo di pecora.

Il Maestro Antonio Barchetta (https://www.facebook.com/antonio.barchetta.71), nel ringraziare a nome proprio e dell’Associazione Culturale Musicale Onlus“Aniello Barchetta”, il pubblico che si connetterà al canale Youtube “Associazione Culturale Musicale A. Barchetta”, i mezzi di comunicazione di massa che promuovono i cicli di eventi dell’Associazione, coglie l’occasione per Augurare un buono ascolto delle liriche ed invita a seguire le future iniziative attraverso le news del sito: http://www.associazionebarchetta.org e la pagina social http://www.facebook.com/associazioneaniellobarchetta/ il gruppo social https://www.facebook.com/groups/47574292469/ . Altro portale di riferimento è http://www.bibliotecaculturale.org e tag social sono #associazioneculturalemusicalea.barchetta, #cantisacri, #innoasantaniello, #iorestoacasa, #assbarchetta.

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Maddaloni. “Inno a Sant’Aniello” di don Battista Scialdone

Fabrocile: “Marino non riesce più a tenere insieme la sua maggioranza”

Liceo Manzoni Caserta 640×300

“Il sindaco Marino esulta per una vittoria di Pirro”. Lo dichiara il consigliere comunale Antonello Fabrocile nel commentare l’approvazione della salvaguardia degli equilibri di bilancio passata ‘a minoranza’, cioè con il voto favorevole di 14 consiglieri oltre che quello del primo cittadino.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

“Se non sbaglio la maggioranza assoluta del consiglio comunale è composta da 16 consiglieri più il sindaco – prosegue Fabrocile – Marino dice che l’approvazione di quel documento finanziario ‘consente di guardare al futuro con fiducia ed ottimismo’. Al suo posto sarei piuttosto preoccupato, invece, su una maggioranza che ormai non riesce più a tenere insieme”, conclude il consigliere comunale Fabrocile che ha già aderito al movimento “Io firmo per Caserta” in vista delle elezioni amministrative del prossimo anno.

Mediaservice Caserta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Fabrocile: “Marino non riesce più a tenere insieme la sua maggioranza”

Caserta. La C.R.I. distribuisce 500 pizze in due quartieri popolari

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Caserta.  Continua incessantemente il lavoro dei volontari della Croce Rossa Italianacomitato di Caserta -che nella mattinata di oggi ,lunedì dicembre 2020, hanno distribuito ben 500 pizze surgelate in due noti quartieri popolari della città.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Il tutto è stato possibile  grazie all’ impegno del Sindaco Carlo Marino e all’ Assessore alle attività produttive Emiliano Casale i quali hanno fatto da intermediari con l’ ItalPizza Spa.

Mediaservice Caserta 640×300

Molto soddisfatta è apparsa la Presidente della C.R.I. Caserta Teresa Natale : ” In un momento cosi’ complicato – ha dichiarato – abbiamo regalato un sorriso ai tanti residenti di due quartieri popolari. Lasciatemi ringraziare , oltre al Sindaco Marino e all’ Assessore Casale anche e soprattutto l’ ItalPizzaSpa che si è resa protagonista della donazione”.

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Caserta. La C.R.I. distribuisce 500 pizze in due quartieri popolari

Piazza attacca Apperti e Naim (e poi ritratta), Di Costanzo: “Iannucci costa ai casertani più di loro”.

Piazza attacca Apperti e Naim (e poi ritratta), Di Costanzo: “Iannucci costa ai casertani più di loro”. – BelvedereNews

  • Home
  • Politica
  • Piazza attacca Apperti e Naim (e poi ritratta), Di Costanzo: “Iannucci costa ai casertani più di loro”.

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Piazza attacca Apperti e Naim (e poi ritratta), Di Costanzo: “Iannucci costa ai casertani più di loro”.

Ancora un rinvio per Bisceglie-Casertana

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Ancora un rinvio per la sfida tra Bisceglie è Casertana. La società rossoblu’ ha chiesto il rinvio della gara per i troppi casi di Covid.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

I falchetti quindi si sono giocati il loro jolly, così facendo i falchetti potranno preparare com più calma la sfida con la Viterbese. Ora bisognerà capire quando verrà recuperata questa gara.

Mediaservice Caserta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Ancora un rinvio per Bisceglie-Casertana

In via Via Mazzini a Caserta fuoriesce acqua dalla pavimentazione. la segnalazione di ” L’altra Italia Ambiente”

In via Via Mazzini a Caserta fuoriesce acqua dalla pavimentazione. la segnalazione di ” L’altra Italia Ambiente” – BelvedereNews

  • Home
  • Cronaca
  • In via Via Mazzini a Caserta fuoriesce acqua dalla pavimentazione. la segnalazione di ” L’altra Italia Ambiente”

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

In via Via Mazzini a Caserta fuoriesce acqua dalla pavimentazione. la segnalazione di ” L’altra Italia Ambiente”

UN FRONTE COMPATTO DELLE REGIONI MERIDIONALI

Liceo Manzoni Caserta 640×300

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Ricevo e Pubblico

Mediaservice Caserta 640×300

COMUNICATO STAMPA
UN FRONTE COMPATTO DELLE REGIONI MERIDIONALI (A PRESCINDERE DAI PARTITI) PER L’ASSEGNAZIONE DEI FONDI EUROPEI: NASCE UN OSSERVATORIO INTER-REGIONALE E NEO-MERIDIONALISTA.
Il Movimento per il Nuovo Sud ha inviato a tutti i governatori delle regioni meridionali la richiesta di unirsi nella “battaglia” per l’assegnazione del Recovery Fund. Dai primi documenti relativi alla ripartizione (“Piano Nazionale Ripresa e Resilienza”) e dalle prime dichiarazioni del premier Conte e del Ministro per il Sud Provenzano, infatti, risulterebbe chiaro che, dei 209 miliardi previsti, il governo intende assegnare al Sud solo il 34% tenendo conto unicamente della percentuale di abitanti e dimenticando gli altri parametri europei. Se l’Italia ha avuto quei finanziamenti è per ridurre le diseguaglianze tra Nord e Sud ed in particolare quelle relative alla disoccupazione e ai redditi, parametri negativi al Sud rispetto al Nord quasi per il doppio. In questo modo sarebbero sottratti al Sud circa 70 miliardi di euro contravvenendo sia ai criteri europei che alla maggioranza del Parlamento che ha ribadito il rispetto di quei criteri, come risulta chiaramente dal “Regolamento del Parlamento Europeo e del Consiglio” approvato a Bruxelles il 28 maggio 2020 e dagli atti parlamentari italiani del 13 ottobre 2020.
Da tempo si registra in Italia uno schieramento trasversale quando si tratta di difendere e favorire il Nord, schieramento che non si è mai registrato al Sud e che in questo momento di difficoltà gravissimo le regioni e i politici meridionali devono iniziare a progettare assicurando ai meridionali la giusta e necessaria rappresentanza politica dopo oltre un secolo e mezzo di discriminazioni e di diritti non garantiti ad una parte della popolazione italiana in contrasto anche con la nostra Costituzione.
Per questi motivi il Movimento per il Nuovo Sud, un movimento neomeridionalista nato la scorsa estate e che già conta decine di migliaia di adesioni all’insegna dello slogan “né a sinistra né a destra ma a Sud”, ha invitato i presidenti delle regioni Campania, Sicilia, Puglia, Calabria, Molise, Basilicata e Abruzzo a riunirsi e a creare, a prescindere dagli schieramenti politici, un fronte compatto per l’assegnazione dei fondi europei e italiani nei prossimi mesi.
Il Movimento assicura la consulenza gratuita del proprio centro studi formato da storici ed economisti per l’analisi dei dati riferibili alla questione meridionale tra passato e presente favorendo la nascita di un osservatorio inter-regionale e meridionalista
Ufficio stampa
Movimento per il Nuovo Sud
La lettera-appello alla “riunione” delle regioni meridionali è stata inviata con PEC alla cortese attenzione dei presidenti della Regione Campania, on. Vincenzo De Luca; Regione Sicilia, on. Sebastiano Musumeci; Regione Calabria, on. Antonino Spirlì; Regione Abruzzo, on. Marco Marsilio; Regione Puglia, on. Michele Emiliano; Regione Basilicata, on. Vito Bardi; Regione Molise, on. Donato Toma.

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

UN FRONTE COMPATTO DELLE REGIONI MERIDIONALI

Aversa. Il progetto del Liceo Jommelli “Scuola per tutti”.

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Dalle tante difficoltà provocate dal Coronavirus nell’ambito scolastico sono nate in Italia alcune iniziative utili per favorire la didattica. Il Liceo statale “Niccolò Jommelli” di Aversa si è messo in gioco a riguardo formulando il progetto “Scuola per tutti”, finanziato dal ministero dell’Istruzione, che consentirà a tutti gli alunni dell’Istituto di ricevere libri, dizionari e tablet per supportare l’attività didattica.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Un finanziamento che si aggira intorno ai 100.000 euro ed è stato reso possibile grazie al lavoro di progettazione di tutto lo staff della dirigente scolastica Rosa Celardo, in particolare Ettore Passarelli. Se ne iniziano a vedere già i frutti, poiché dalla scorsa settimana i circa novanta studenti che ne hanno fatto richiesta hanno ricevuto diversi manuali scolastici, mentre nei prossimi giorni arriveranno 150 tablet. Si allarga anche la biblioteca scolastica, con nuovi volumi, tra i quali spiccano molte opere monografiche e classici della filosofia.

Mediaservice Caserta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Aversa. Il progetto del Liceo Jommelli “Scuola per tutti”.