Fioristi sul lastrico, tre botteghe su dieci chiuderanno nel 2021

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy al link qui sotto. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Accetto Cookie Policy

(Fonte: Gazzetta di Caserta – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Fioristi sul lastrico, tre botteghe su dieci chiuderanno nel 2021

ARRESTO A SEGUITO DI STALKING

Liceo Manzoni Caserta 640×300

SAN CIPRIANO D’AVERSA –Una donna si è recata dai carabinieri per denunciare l’uomo che a suo dire la perseguitava, ma la denuncia le si è ritorta contro, in quanto dalle successive indagini è emerso che la donna aveva intrapreso con lo stalker un’attività illegale di coltivazione e vendita di marijuana.

Mediaservice Caserta 640×300
ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Entrambi sono così finiti in manette. La vicenda è avvenuta a San Cipriano d’Aversa, nel casertano, e ha avuto inizio a giugno, quando la donna di 32 anni si è presentata alla stazione dell’Arma lamentando atti persecutori nei suoi confronti, posti in essere da un uomo di 49 anni con cui aveva stretto una relazione. La 32enne, per rafforzare la denuncia, ha anche consegnato ai carabinieri il contenuto delle conversazioni intercorse con il 49enne tramite whatsapp.

Dal servizio di messaggeria, analizzato nel dettaglio dai carabinieri, è però emerso che la donna e il presunto stalker gestivano insieme un business illecito di coltivazione e di vendita di marijuana e di hashish. C’erano foto della droga e messaggi scambiati tra i due sulla produzione dello stupefacente e sul suo confezionamento; elementi inequivocabili che hanno convinto la Procura di Napoli Nord della necessità di richiedere provvedimenti restrittivi per coltivazione e detenzione ai fini di spaccio; il giudice per le indagini preliminari ha così emesso un’ordinanza agli arresti domiciliari per la coppia. Vanno avanti invece gli accertamenti sui presunti maltrattamenti denunciati dalla donna.

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

ARRESTO A SEGUITO DI STALKING

MUORE OPERAIO DI 59 ANNI PRECIPITANDO DAL VIADOTTO,

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Attimi paura nella mattinata di ieri 11 dicembre, incidente mortale sul lavoro. In un cantiere di manutenzione dell’Autostrada del Sole Panoramica all’altezza del casello di Pian del Voglio. Intorno alle 10.00 Simone Arena, un operaio di 59 anni residente ad Orta di Atella nella provincia di Caserta stava lavorando alla manutenzione di un pilone del viadotto Olmeta è precipitato improvvisamente nel vuoto dal castello ad & metri di altezza. A seguito dell’impatto sul suolo è deceduto sul colpo . Sul posto sono giunti i medici del 118 , i Vigili del fuoco, la Polstrada e i funzionari della medicina del lavoro dell’Ausl.

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

MUORE OPERAIO DI 59 ANNI PRECIPITANDO DAL VIADOTTO,

CORONAVIRUS: i Giovani di Confindustria lanciano “Funds for Future”

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Si chiama “Funds for Future” la nuova campagna di crowdfunding lanciata dal Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Caserta, guidato da Pasquale Lama, e dal Gruppo Giovani Imprenditori Edili della sezione casertana dell’Ance, presieduto da Antonio Pagliuca, e che si propone di dare un sostegno concreto alle famiglie colpite dal Covid-19 che hanno risentito in maniera particolare di problemi di carattere economico.

L’obiettivo è quello di raccogliere fondi per acquistare quei dispositivi sanitari (saturimetri, bombole di ossigeno) che sono più costosi o difficili da reperire, mettendoli a disposizione delle famiglie che ne hanno maggiormente bisogno per poter affrontare e superare la malattia. Per portare avanti questa iniziativa, realizzata in continuità con le attività di beneficenza proposte da anni dai due Gruppi dei giovani imprenditori durante il periodo natalizio, è stata creata un’apposita pagina facebook (“Funds for Future”), grazie alla quale sarà possibile aderire al progetto ed effettuare donazioni. Dopo la conclusione della campagna, poi, la pagina resterà attiva e verrà utilizzata dai due gruppi giovanili di Confindustria Caserta per realizzare altre iniziative di beneficenza.

Mediaservice Caserta 640×300
ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

“Quest’anno – ha spiegato il Presidente del Gruppo Giovani Imprenditori, Pasquale Lama – abbiamo deciso di dar vita a questa campagna di crowdfunding per mantenere viva la nostra tradizione di iniziative benefiche nei confronti dei più deboli e per dare una mano a chi è stato colpito duramente dal Covid-19. L’idea è quella di creare una piattaforma virtuale grazie alla quale mettere in rete tutti gli altri progetti benefici che realizzeremo in futuro”.

“Come Gruppo Giovani Imprenditori Edili – ha aggiunto il Presidente, Antonio Pagliuca – vogliamo far sentire concretamente la nostra vicinanza alle tante famiglie le cui difficoltà sono state acuite dal dramma del Coronavirus. Come imprenditori riteniamo doveroso fare la nostra parte per favorire lo sviluppo non solo economico ma anche sociale della comunità. Questo è il primo passo verso la realizzazione di una serie di iniziative rivolte a chi ha più bisogno”.

Per effettuare una donazione è possibile utilizzare anche il seguente link: https://bit.ly/2JY0NCv.

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

CORONAVIRUS: i Giovani di Confindustria lanciano “Funds for Future”

L’assessore Liccardo: Maddaloni sarà Plastic Free

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Protocollo siglato tra il comune di Maddaloni è l’associazione Plastic Free. ieri nello special condotto da Lucia Grimaldi su NRN sono intervenuti i referenti regionali e cittadini dell’associazione Plastic Free, Renato Venezia e Salvatore Campolattano, che, tra le altre cose, hanno informato di questo protocollo d’intesa. Doveva essere presente per parlarne anche l’assessore all’ambiente, Salvatore Liccardo, che a causa di un disguido non ha potuto.

per rivedere la trasmissione clicca sul link:

Mediaservice Caserta 640×300
ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Special di Lucia Grimaldi: siamo tutti Plastic free

Ha però provveduto a mandare, in tempo reale, un suo contributo alla discussione e un comunicato che di seguito riportiamo.

Rispetto al tema “Plastic Free” premetto che:
1. L’attuale amministrazione comunale ha da subito adottato ordinanza sindacale tesa alla riduzione della Produzione di rifiuti in plastica limitandone l’uso, la vendita, ecc. ;
2. L’attuale amministrazione ha aderito alla campagna Plastic Free del Ministero dell’ambiente.
Nell’ottica di limitare la produzione di tali rifiuti che impattano notevolmente sull’ambiente, anche in termini di costi di gestione.
Queste azioni da sole non bastano. Occorre spingere sulla prevenzione della produzione e quindi intervenire in fase di realizzazione dei prodotti: su questo campo c’è il Lavoro delle istituzioni, normativo ed applicativo, tipo Plastic tax, che rappresenta certamente un buon punto di partenza su cui lavorare senza demordere; bisogna spingere in questa direzione.
Occorre sensibilizzare tutti i cittadini all’utilizzo di prodotti eco compatibili sostitutivi della plastica, tra l’altro già disponibili in commercio. Sensibilizzazione da rivolgere in particolare alle nuove generazioni, E qui il ruolo formativo-educativo anche delle scuole, sempre attente a tali temi.
Occorre insomma praticare nuovi atteggiamenti perché è evidente a tutti quelli che accade dalle nostre parti…. continui abbandoni incontrollati anche di bottiglie di plastica nonostante ne sia garantita la raccolta pubblica e nonostante i comuni, e tra questi Maddaloni, ricavino introiti che vengono utilizzati per contenere gli aumenti dei costi di conferimento di altre tipologie di rifiuti urbani, tipo L’umido, evitando di aumentare la TARI.
Nei nostri territori purtroppo x strada, abbandonati in maniera incontrollata, si ritrovano diverse tipologie di rifiuti eterogenei, urbani e speciali, anche pericolosi tipo amianto, e qui quello i volontari di Plastic Free potrebbero tenere lezioni formative.
A proposito de movimento Plastic Free, Il Comune di Maddaloni ha dato immediata disponibilità ai referenti locali a svolgere giornate finalizzate alla rimozione di rifiuti giacenti lungo aree pubbliche abbiamo insieme fatto un primo intervento riguardante l’eremo San Michele  sono stati rinvenuti, e poi smaltiti con costi a carico dei cittadini, e questo è il Punto dolente dell’attuale quadro normativo, tonnellate di rifiuti eterogenei, tra cui anche paraurti di autovetture.
Punto dolente perché tutti i rifiuti abbandonati su aree pubbliche vanno rimossi con tempestività dal sindaco con costi a carico dei cittadini tutti, la cui larga parte nulla c’entra con questi abbandoni; su questo sappiamo che l’Anci sta sollecitando il governo a rivedere l’attuale quadro normativo vigente in tal senso. Abbiamo già condiviso la possibilità di firmare un protocollo d’intesa tra il comune e l’associazione Plastic Free che possa fondamentalmente confermare le reciproche disponibilità.
Ribadisco l’orientamento di questa amministrazione a procedere in tal
Senso, Già dalle prossime settimane, in modo da poter poi condividere gli interventi insieme ai referenti locali di Plastic Free, in particolare Salvatore Campolattano, che ringrazio per il Loro attivismo.

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

L’assessore Liccardo: Maddaloni sarà Plastic Free

Maddaloni. “Dio sia benedetto” di Paolo Serrao per il Natale on line dell’Associazione Culturale Musicale ONLUS “Aniello Barchetta”

Maddaloni. “Dio sia benedetto” di Paolo Serrao per il Natale on line dell’Associazione Culturale Musicale ONLUS “Aniello Barchetta” – BelvedereNews

  • Home
  • News
  • Chiesa
  • Maddaloni. “Dio sia benedetto” di Paolo Serrao per il Natale on line dell’Associazione Culturale Musicale ONLUS “Aniello Barchetta”

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Maddaloni. “Dio sia benedetto” di Paolo Serrao per il Natale on line dell’Associazione Culturale Musicale ONLUS “Aniello Barchetta”

Aversa, conferenza stampa/ I commenti di A.Golia e dell’assessore Sagliocco

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Aversa (Caserta) – Attraverso la  conferenza stampa via web con i giornalisti, Golia e l’assessore Sagliocco hanno chiarito alcuni aspetti tecnici relativi alla tormentata vicenda della recente frattura politica.

Gli equilibri di bilancio del Comune di Aversa sono corretti per cui nulla sarà cambiato nonostante i rilievi mossi dai consiglieri dissidenti

Mediaservice Caserta 640×300

E alla domanda di qualche giornalista sul ritiro della delibera di approvazione proposta da un consigliere PD, Golia ha replicato

Il ritiro è stato chiesto solo quale estremo tentativo di liberare il campo dai dubbi sollevati da alcuni consiglieri. Quel tentativo intendeva evitare una frattura politica grave che poi, come si può vedere, vi è stata

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

E sulla possibilità di una nuova amministrazione comunale il sindaco si è espresso così:

Noi verremo a parlare in consiglio comunale, parleremo di programma e di obiettivi. La sfida e sul futuro della città per risolvere i problemi insieme a chi vorrà, a chi sarà disponibile. Se vi sarà una nuova amministrazione non sarà affatto a tempo perché la città ha bisogno di stabilità. Non abbiamo bisogno di persone che non vogliono scegliere, si dimetta chi non vuole nessuna responsabilità, la città non ha bisogno di loro. Solo strumentalità. Questa scissione sta bloccando sempre di più l’azione amministrativa in questo momento particolare per il mondo intero oltre che in vista dell’utilizzo dei fondi europei 2021-2027”

Sugli equilibri di Bilancio l’assessore Sagliocco ha così commentato

I dirigenti e i revisori dei conti hanno certificato anche formalmente quei crediti vantati dall’ente che alcuni consiglieri contestano. Inoltre, sono stati cristallizzati nel bilancio consuntivo approvato a luglio anche da chi oggi li contesta”

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Aversa, conferenza stampa/ I commenti di A.Golia e dell’assessore Sagliocco

Palermo-Casertana queste le probabili formazioni

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Domani pomeriggio andrà di scena la sfida tra Palermo e Casertana, due squadre che non hanno cominciato benissimo il loro campionato e che stanno cercando piano piano di rialzarsi. Per la squadra rosanero mancheranno per squalifica Saraniti e invece per infortunio Almici e Santana. Non sappiamo invece come scendera in campo la Casertana, nella serata di ieri la società ha fatto sapere che sono risultati positivi ben 7 membri della squadra, questo rende impossibile ipotizzare una formazione visto che i nomi dei positivi non sono stati fatti.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

PALERMO : Pelagotti; Accardi , Somma, Marconi, Crivello; Odjer, Luperini ; Kanoute, Rauti , Floriano ; Lucca.

Mediaservice Caserta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Palermo-Casertana queste le probabili formazioni

VIOLAZIONE DEL DPCM, SANZIONI A PALESTRE

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Durante i normali controlli volti a verificare il rispetto delle misure anti-Covid, nei giorni scorsi, la Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Salerno ha individuato, a Cava de’ Tirreni (SA), due palestre che erano aperte al pubblico, violando le disposizioni ancora di recente confermate dal DPCM del 3 dicembre, che tuttora prevedono la sospensione delle loro attività.

Sebbene all’apparenza chiuse, di fatto le due associazioni sportive consentivano agli iscritti di allenarsi tranquillamente al loro interno, con tanto di fasce orarie di apertura, incuranti anche del divieto di assembramento ormai in vigore da mesi.

Mediaservice Caserta 640×300
ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Nel primo caso, i militari hanno colto un ragazzo proprio mentre usciva dal locale con borsone al seguito, quando la serranda fino ad un attimo prima era completamente abbassata. Incuriositi, i Finanzieri hanno fatto così ingresso nella palestra, dove hanno trovato altre 3 persone (tra i quali un minorenne) che, sotto la supervisione del personal trainer titolare, svolgevano indisturbati i propri esercizi.

Nel secondo caso, invece, a tradire il proprietario, oltre al leggero sottofondo musicale proveniente dal locale, è stata la luce che filtrava all’esterno. Dopo una rapida ricognizione, è stata individuata l’entrata secondaria sul retro, attraverso la quale i clienti riuscivano ad accedere di nascosto. In questa circostanza, è stata riscontrata la presenza di ben 7 frequentatori – quasi tutti di giovane età – che, sempre sotto la guida del gestore, utilizzavano gli attrezzi senza nemmeno rispettare le regole di distanziamento.

L’intervento delle Fiamme Gialle ha messo fine alle pericolose condotte, che esponevano ad un elevato rischio di contagio e diffusione del virus, con la contestazione di violazioni amministrative nei confronti di tutti i trasgressori, sanzionati ciascuno con una pena pecuniaria pari a 400 euro e la possibilità di definizione agevolata, mediante il pagamento di 280 euro.
Più delicata la posizione dei due titolari, per i quali è scattata pure la segnalazione al Prefetto di Salerno, per le valutazioni di competenza sugli ulteriori provvedimenti da adottare, che possono portare alla temporanea chiusura delle strutture, fino ad un massimo di 30 giorni.

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

VIOLAZIONE DEL DPCM, SANZIONI A PALESTRE

FUORI ORA “LUCI SPENTE” DI SIMONE PASTORE

Archivio Notizie Precedenti

Agenzia Stampa Mediapress – Quotidiano on line diretto da Ferdinando Terlizzi – Testata giornalistica registrata al Tribunale di Santa Maria Capua Vetere – (CE) con il num. 430/93 – Sede Legale: Corso Aldo Moro, 276 81055 Santa Maria Capua Vetere – (CE) – Telefono 388 429 38 28

Sito Web Realizzato da SimplyWeb

(Fonte: Cronache Agenzia Giornalistica – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

FUORI ORA “LUCI SPENTE” DI SIMONE PASTORE

Il Prodigio: niente fermerà la musica

Gli archi dell’Artemus Ensemble esegue musica classica: uscito Il Prodigio, l’ultimo cd dedicato al compositore Felix Mendelsshon 

POMPEI (NA) – Il Covid non ferma la Musica, neanche quella Classica. Nonostante il periodo di grande difficoltà causato dalla pandemia, con il blocco dei concerti e degli happening musicali dal vivo l’Artemus Ensemble, orchestra d’archi diretta dal giovane maestro Alfonso Todisco, punta tutto sul digitale pubblicando Il Prodigio, un nuovo disco di musica classica, a meno di un anno dall’esordio discografico con Gli Echi della Grande Bellezza, musiche di Flavio CuccurulloAntonio OnoratoPericle OdiernaN.H. Samale .

Il nuovo lavoro è dedicato alla figura del compositore tedesco Felix Mendelssohn, un autentico enfant prodige per le sue immense doti musicali, espresse sin da giovanissimo.

«Diffondere la cultura musicale non è mai semplice – ha spiegato Alfonso Todisco – e in questo periodo tutto diventa più complicato perché non è possibile promuovere la musica dal vivo, con tutte le difficoltà che ne derivano per gli artisti. Ma nonostante ciò crediamo che la musica classica abbia un potenziale enorme e che, attraverso un lavoro costante di conoscenza e coinvolgimento, possa arrivare davvero a tutti, accendendo la fiammella della passione per la musica colta

Non manca, anche in questo lavoro, il connubio tra musica e arte visiva: la cover del cd, infatti, è firmata dall’artista Nello Petrucci, che in copertina propone un ritratto di Mendelssohn reinterpretato in versione pop-cinetica.

Inciso presso lo studio di registrazione 45° Parallelo e prodotto da Satyr Mb Production, il disco è già disponibile su Spotify.

Gli appassionati di Musica Classica o chi vuole avvicinarsi al mondo musicale colti, troverà in Il Prodigio un lavoro innovativo. Le composizioni sono dei veri e propri “affreschi musicali” proiettati con decisione verso il periodo romantico, ma con un chiaro sguardo alla tradizione classica e contrappuntistica.

Il progetto è incentrato su 3 delle 12 sinfonie per archi, la n. 3 in Mi minore, la n. 10 in Si minore e la n. 12 in Sol minore, che Mendelssohn ha composto tra i 12 e i 14 anni, tra il 1821 e il 1823.

E le sinfonie protagoniste del progetto discografico sembrano tutt’altro che opere “infantili”. Sono anzi composizioni di estrema complessità ed espressività, con cui il giovanissimo Mendelsshon cresce, impara, prima di lanciarsi nel pieno della sua carriera.

L’Artemus Ensemble di Pompei, fondato nel 2017 dai due giovani musicisti Alfonso Todisco e Francesco D’Aprea, si è esibita in varie tipologie di formazioni orchestrali, ma si è specializzata nel repertorio cameristico per orchestra d’archi.

Ad oggi si può considerare l’Artemus Ensemble un progetto costruito e composto da giovani in continua crescita, che è riuscito a creare un ampio movimento di interesse intorno alla musica d’arte.

(Fonte: Lo Speakers Corner – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Il Prodigio: niente fermerà la musica