Tornano i tifosi in alcuni stadi della Premier League

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Bentornati tifosi, ieri pomeriggio durante alcune gare di Premier League si è vista una riapertura parziale degli stadi inglesi. Certo parlare di normalità è fuori luogo, ma ieri pomeriggio nelle cinque gare dove si è potuto tornare allo stadio, anche quei pochi tifosi( 2000 mila per ogni stadio) il loro valore e rumore si è fatto parecchio sentire, un calore che ci è mancato in questi tanti mesi con le gare senza spettatori.West Ham-Manchester, Chelsea-Leeds, Tottenham-Arsenal e Liverpool-Wolverhampton sono queste le gare che è stato permesso il ritorno dei tifosi. Il criterio scelto è stato quelle di divedere le squadre in due zone, quelle in zona due potranno far arrivare fino ad un massimo di 2 mila spettatori a gara, mentre chi purtroppo è ancora nella zona 3 dovrà aspettare di scendere alla seconda.

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Tornano i tifosi in alcuni stadi della Premier League

BENEVENTO, PROROGA CHIUSURA SCUOLA

Liceo Manzoni Caserta 640×300

BENEVENTO – Nel primo pomeriggio l’ordinanza del sindaco di Benevento con la quale il primo cittadino spiega: “considerando che nella settimana 24/11 – 2/12 la percentuale di nuovi contagi per la provincia di Benevento si attesta al 22% (fonte GIMBE – Ministero Sanità); nell’ambito della Regione Campania negli ultimi cinque giorni la provincia di Benevento ha fatto registrare la più alta percentuale di nuovi contagi rispetto alla popolazione residente il che lascia prevedere un aumento di nuovi contagi per i giorni a venire; i report giornalieri sull’evoluzione del contagio da COVID-19 pubblicati dall’ASL di Benevento, fanno registrare una curva epidemica nell’intera Provincia ancora alta, con un numero di casi positivi, che destano tuttora serie preoccupazioni sotto il profilo sanitario”, il sindaco ha ordinato “a decorrere dal 09 dicembre 2020 fino a tutto il 22 dicembre 2020, la sospensione delle attività educative in presenza per i servizi educativi per l’infanzia, e del primo ciclo di istruzione che si articola in due percorsi scolastici consecutivi e obbligatori: 1. la scuola primaria, della durata di cinque anni; 2. la scuola secondaria di primo grado, della durata di tre anni”.

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

BENEVENTO, PROROGA CHIUSURA SCUOLA

Inzaghi carica i suoi in vista dell’ultima giornata del girone di champions

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Un Simone Inzaghi molto carico quello che si è presentato in salta stampa il giorno prima della sfida di domani sera in Champions. Il tecnico ha ribadito come la gara di domani è una sorta di finale è la sua squadra le finali non le sbaglia quasi mai. Queste le parole di Simone Inzaghi:” Sappiamo che la sfida di domani e una sorta di finale è questo mo fa ben sperare visto che con le finali abbiamo un bellissimo rapporto. Sappiamo di giocare una gara molto importante, questa squadra è da troppi anni ormai che non si qualifica agli ottavi, adesso abbiamo l’occasione di riscrivere la storia. Non mi interessa sapere di aver due risultati su tre, dobbiamo scendere in campo con la voglia di vincere e con la testa Giusta”.

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)
https://www.teleradio-news.it/2020/12/07/inzaghi-carica-i-suoi-in-vista-dellultima-giornata-del-girone-di-champions/

“Italia Viva Arzano” chiede chiarimenti a nome dei cittadini

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Arzano– Sulla questione Imu “Italia viva Arzano” chiede chiarimenti a none dei cittadini.

Pubblichiamo il testo presente sul loro sito istituzionale.

Mediaservice Caserta 640×300

“Di solito la colpa viene attribuita alla politica. Forse per occultare errori macroscopici di altri.
Questa volta l’errore è troppo grossolano per non essere visto, e la politica non c”entra, ci sono i funzionari dello Stato al Comune

Per poter applicare le aliquote IMU snno 2020 il Comuen di Arzano aveva l’ obbligo di pubblicare sul sito http://www.finanze.gov.it la delibera di approvazione delle aliquote IMU entro il 28 Ottobre 2020 come stabilisce la circolare MEF n. 1/DF del 18/03/2020

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Quando è avvenuta la pubblicazione sul sito del ministero? In data 17 Novembre 2020, quindi ben oltre i termini

Cosa succede in caso di tardiva pubblicazione? Che si applicano le aliquote IMU Vigenti per l’anno precedente (2019) ovvero dell’1% anziché quella del 1,06

Pertanto, il Comune dovrebbe incassare un gettito IMU anno 2020 inferiore rispetto a quello stimato di circa 350.000 euro con il rischio di non poter garantire alcuni servizi pubblici cittadini

Italia Viva chiede alle Istituzioni comunali chiarimenti su questa vicenda che provocherà danni economici ed erariali all’Ente.

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)
https://www.teleradio-news.it/2020/12/07/italia-viva-arzano-chiede-chiarimenti-a-nome-dei-cittadini/

Ritorna il salone nautico Navigare

Il presidente AFINA Amato: Napoli merita di più. Oltre che al CN Posillipo, il XXXIV salone nautico Navigare raddoppia a Mergellina con l’accordo col Gruppo Luise 

NAPOLI  L’accordo è definito, la 34ma edizione del salone nautico Navigare, con prove in mare, si svolgerà anche sulla banchina del molo Luise a Mergellina. AFINA | Associazione Filiera Italiana della Nautica, che organizza da anni l’iniziativa ha deciso di ampliare la superficie espositiva della sede di marzo 2021 che vedrà, oltre il circolo nautico Posillipo, protagonista anche lo specchio d’acqua di Mergellina.

Il Molo di sopraflutto Sannazaro del porto turistico di Mergellina, uno delle location gestite dalla società internazionale del Gruppo Luise, diventa così parte integrante del progetto Navigare 2021, tornando ad ospitare un evento espositivo nautico, ma non solo.

Il Marina Molo Luise torna dunque, dopo i fasti del Nauticsud degli anni 2008-2011, a partecipare ad un progetto che il presidente Amato persegue da anni. Sotto la sua lunga presidenza infatti il Navigare, dopo essere finito in “cantina” per volere del precedente direttivo, è tornato ad ospitare al circolo Posillipo i cantieri nazionali ed internazionali sino a divenire appuntamento bimestrale, in primavera ed autunno, degli oltre 130 cantieri che oggi vivono sotto l’egida dell’associazione. Neppure la folle bocciatura, da parte del Comune e della Soprintendenza, del progetto sul Lungomare, che avrebbe regalato a Napoli un salone nautico con sbocco a mare, ha fermato il numero uno di Afina. Ma forse è stato proprio questo a convincere Massimo Luise ad offrire un’opportunità alla potente associazione con sede a Napoli.

Ha affermato Gennaro Amato, presidente dell’associazione che conta 250 cantieri iscritti Napoli deve appropriarsi del ruolo che le compete: diventare la capitale espositiva della nautica del basso MediterraneoPer questo motivo l’appuntamento di marzo prossimo deve assumere una connotazione più importante e consentire all’intera filiera nautica di presentarsi nel migliore dei modi. Sono felice quindi che l’amico Massimo Luise, manager e socio di Gruppo Luise, abbia accettato la nostra richiesta, mettendoci a disposizione il tratto di porto di Mergellina gestito dalla sua società, ed aderendo così ad un progetto che getta le basi per dare a tutti gli amanti della nautica e del mare la possibilità di avere un’esposizione in acqua. 

Credo che questa riproposizione possa essere anche di auspicio e di augurio a un nuovo boom che, in qualche modo, già si stava delineando, se non fosse stato per la pandemia. Ci sono i presupposti per una ripresaBisogna cogliere le opportunità che ci vengono date in maniera da potenziare quello che è un indotto che ha già delle buone prospettive e che poi farà da volano a tante altre attività correlate, ma soprattutto comprendere che con la sinergia si va avanti, mentre in maniera solitaria non si va da nessuna parte. , ha ribadito Massimo Luise, manager ed uno dei soci del Gruppo Luise.

Le infrastrutture sono quelle che sono, con i limiti della burocrazia che non sono irrilevanti, i limiti ci sono, le responsabilità pure, però la vocazione marinara di Napoli non si discute, l’amore e il collegamento dell’industria nautica da sviluppare c’è e anche la disponibilità ad investire, gli imprenditori vogliono investire per sviluppare – ha sottolineato l’imprenditore Massimo Luise – e la verità è che per fare ancora una volta un grande salone nautico occorrono sinergie tra privati e anche con il pubblico, forse questo è l’elemento un po’ più difficile da mettere in campo.

In attesa del via libera della Mostra d’Oltremare per la definizione del prossimo appuntamento della 48ma edizione del Nauticsud (febbraio), il sogno futuro della Capitale del Mediterraneo della nautica, disegnato da Gennaro Amato, prende forma e corpo con un salone nautico sulla Promenade di Napoli.

(Fonte: Lo Speakers Corner – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Ritorna il salone nautico Navigare

morto il professor Nazzaro, storico insegnante e uomo di cultura mondragonese

Liceo Manzoni Caserta 640×300

morto il professor Nazzaro, storico insegnante e uomo di cultura mondragonese

È scomparso questa mattina il professor Antonio Nazzaro, aveva 82 anni.

Mediaservice Caserta 640×300
ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Si era da poco negativizzato dal covid, era ricoverato alla Clinica Pinetamare da settimane. Il Covid gli aveva provocato seri danni ai polmoni, anche se negli ultimi giorni sembrava si stesse riprendendo. Storico insegnante della Scuola media Michaelangelo Buonarroti, il professor Nazzaro è stato un uomo di grande cultura. Alla cultura e al sociale, in particolare negli ambienti religiosi cittadini, ha dedicato gran parte della sua esistenza. Se ne va, per ironia della sorte, un mese dopo la scomparsa del suo grande amico Don Franco Alfieri, insieme al quale per anni ha lavorato a innumerevoli iniziative socio culturali nell’area parrocchiale di San Rufino. Il professor Nazzaro è padre dello scrittore e giornalista Sergio, del critico cinematografico Giona, del funzionario pubblico Francesco e dell’insegnante Leonardo.

Il professor Nazzaro ha speso la propria vita per l’educazione dei più giovani, non solo come insegnante ma nella vita di tutti i giorni. Ha sempre creduto nella cultura come mezzo di emancipazione sociale. Da emigrante in Svizzera, ha avuto sempre poi attenzione ai più emarginati, perché credeva che il mondo come i libri non avessero confini e colori. Sarà ricordato per la sua severità, per le sue battaglie di legalità e per la sua Mondragone che tanto ha amato. Un pezzo di storia della cittadina se ne va, ma la memoria rimarrà nel cuore di tutti.

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

morto il professor Nazzaro, storico insegnante e uomo di cultura mondragonese

PARETE, SCUOLE CHIUSE SINO ALLA BEFANA

Liceo Manzoni Caserta 640×300

E’ la decisione presa dal sindaco Gino Pellegrino che ha annunciato di firmare una nuova ordinanza. Gli studenti dunque continueranno con la didattica a distanza fino all’Epifania, con la speranza di tornare tra i banchi quanto prima. “Proveremo a riaprire dopo le vacanze natalizie quando, si spera, che la curva dei contagi si abbasserà ulteriorrmente – ha affermato il sindaco Pellegrino – Non possiamo permetterci di vanificare i sacrifici fatti finora. Un abbraccio va soprattutto ai più piccoli che dovranno resistere ancora un po’ e un caro saluto alle famiglie che ringrazio per la collaborazione, il senso di responsabilità e la pazienza dimostrata”.

Mediaservice Caserta 640×300
ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

PARETE, SCUOLE CHIUSE SINO ALLA BEFANA

CASERTANA-MONOPOLI, LE ULTIME DAI CAMPI

Liceo Manzoni Caserta 640×300

CASERTANA FC – Ultime dai campi per il match contro il Monopoli per quel che concerne i rossoblù. Sono 23 i calciatori a disposizione del tecnico della CasertanaFederico Guidi, per Casertana – Monopoli, valida per la quattordicesima giornata del girone C di Serie C, in programma domani, con calcio d’inizio alle 21, allo stadio “Pinto”. Tornano a disposizione Petruccelli Valeau. Out gli qualificati Bordin Carillo, oltre agli indisponibili CavalliniDe Sarlo Fedato.

Casertana-Monopoli è in programma lunedì alle 21:00 allo stadio “Pinto” di Caserta. La diretta Tv sarà visibile in chiaro su Rai Sport (canale 227 del decoder e 57 del digitale terrestre). La stessa trasmissione sarà disponibile anche in diretta streaming tramite RAI PLAY, il servizio gratuito per smartphone, pc e tablet.

Mediaservice Caserta 640×300

L’elenco dei 23 convocati.

Portieri: Avella, Dekic, Zivkovic.

Difensori: Buschiazzo, Ciriello, Hadziosmanovic, Konate, Longobardo, Polito, Setola, Valeau.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Centrocampisti: De Lucia, Icardi, Izzillo, Matese, Petruccelli, Santoro, Varesanovic.

Attaccanti: Castaldo, Cuppone, Origlia, Pacilli, Petito.

La probabile formazione.

Casertana (4-3-3): Avella; Hadziosmanovic, Buschiazzo, Konate, Polito; Izzillo, Santoro, Icardi; Origlia, Castaldo, Pacilli. A disp.: Dekic, Zivkovic, Ciriello, Longobardo, Setola, Valeau, Petruccelli, De Lucia, Varesanovic, Matese, Petito, Cuppone. All.: Guidi

MONOPOLI (3-5-2): Menegatti; Sales, Giosa, Mercadante; Tazzer, Piccinni, Giorno, Paolucci, Nicoletti; Samele, Starita.

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

CASERTANA-MONOPOLI, LE ULTIME DAI CAMPI

Covid- salgono i contagi a Napoli: i risultati di uno studio

L’attenzione dello studio è rivolto soprattutto sull’aumento dei casi tra le persone di età avanzata, le prime vittime del Covid-19. Stando ai dati, l’età media dei contagiati nell’ultima settimana nei vari quartieri periferici è inferiore rispetto ai quartieri del centro. Fa eccezione Miano che, insieme a PosillipoSan Ferdinando e Vomero, risulta tra i quartieri con i dati di età media dei contagiati più alti.

La città di Napoli ha l’incidenza maggiore di contagiati rispetto a tutta la regione, con un tasso di mortalità più che raddoppiato rispetto a quello della Campania, 43.6.

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Covid- salgono i contagi a Napoli: i risultati di uno studio

LA MINISTRA AZZOLINA CONTRO DE LUCA

Liceo Manzoni Caserta 640×300

La ministra  dell’Istruzione a cinque stelle Azzolina ha dichiarato testualmente “La scuola in Campania dovrebbe essere aperta, secondo le direttive del governo. I bambini della Campania hanno fatto solo 15 giorni di scuola ad ottobre”. Lo ha detto la ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina a l’Aria di domenica su La7.

Mediaservice Caserta 640×300

“Io parlo con tutti gli amministratori locali, con il presidente De Luca non ci sono riuscita , c’ho provato ma non ci sono riuscita. Penso che in questo momento ci sia la necessità della massima collaborazione istituzionale”.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

La Campania è stata la Regione ad aprire la scuola più tardi e la prima a richiudere: è ovvio che la didattica a distanza non può, sostituire la didattica in presenza, essa “puo’ essere una valida alternativa per un periodo limitato di tempo, ma non per un periodo cosi’ lungo” ha aggiunto il ministro dell’Istruzione”.

Arriverà oggi pomeriggio la decisione sulla riapertura delle scuole in presenza in Campania. In mattinata dovrebbe riunirsi l’Unità di Crisi. Il condizionale è d’obbligo dal momento che la decisione era attesa anche nella giornata di ieri.

 

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

LA MINISTRA AZZOLINA CONTRO DE LUCA

DE LUCA “DIVULGATE FALSE INFORMAZIONI”

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Regione Campania – Il presidente della Regione Campania, nel suo consueto intervento, ha descritto con queste parole l’attuale situazione emergenziale.

COVID-19 – -“Confermo che la situazione in Campania, alla fine, sarà la regione che uscirà prima dal Coronavirus: vi anticipo, che sulla base dei dati, un miracolo più della prima, che la percentuale dei decessi è la più bassa d’Italia, ed è il dato più significativo. Per quanto riguarda i ricoveri, non abbiamo nessuna difficoltà, siamo al 40% dei posti letti negli ospedali. Raddoppiate anche le terapie intensive sul 26% e la situazione è di ottima tenuta. I test sono veritieri: i risultati arrivano via sms ai cittadini che si sottopongono ai tamponi, entro le 24 ore. Un milione di vaccini arrivati in Campania: un piano organizzativo per quello anti-Covid ed avremo tutte le attrezzature necessarie per preservarlo, come i frigoriferi a meno 80 gradi”.

Mediaservice Caserta 640×300

Prosegue così il governatore De Luca -“Siamo la regione che combatte di più rispetto alle altre con meno medici negli ospedali rispetto a quelli del Nord. Lo sciacallaggio continua, ci sono persone che pongono questa domanda: Avete gli ospedali modulari e non avete posti?”, il ministero della Salute dice che il 70% dei posti letto devono essere liberi. Non ci vuole un genio per capirlo. C’è un medico che invia messaggi farlocchi, l’abbiamo individuato e procediamo per via giudiziaria. Chiunque voglia fare una campagna di informazione corretta deve inviare le richieste o all’Unità di crisi o all’Assessorato.  Arriveranno le querele per diffamazione, le trasmissioni cercano di fare ascolti sulla Campania e sulla mia persona. Abbiamo accolto, ospitato e curato tutti con dignità”.

Ancora il presidente della Regione – “Ad oggi siamo la regione che ha retto meglio la seconda ondata dell’epidemia, la verità sta già emergendo. Ci sono regioni che escono dalla “zona rossa” avendo il triplo dei nostri dati: la Campania osserva la linea del rigore e stiamo ottenendo i risultati. Il dato dei positivi è del 9% questo grazie a tutte le misure che abbiamo adottato come regione e non grazie al Governo. In questo contesto, per me è inspiegabile che ci siano ancora tutte queste chiusure. Noi volevamo chiudere tutto a ottobre, ma nessuno mi ha ascoltato. Per onestà intellettuale, condivido le scelte prese adesso dal governo. A cominciare dalla limitazione degli spostamenti tra regioni e comuni: in Campania sarà vietato spostarsi verso le seconde case in tutto il periodo festivo. E’ giusto vivere così il Natale? Non è giusto, ve lo dico io. Sarà una grande sofferenza. Dovete pensare ai nonni e ai genitori, a metà gennaio se le tavolate nelle feste saranno di venti persone, tutti dritti in terapia intensiva. Per quanto siano difficili e amare le misure, vi chiedo sempre un senso di responsabilità. Tutto ciò sarà ripagato”.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

LAVORO – Il Covid passa, mese prima o dopo. Nel Consiglio Regionale abbiamo proposto nuove opportunità di lavoro: la Campania sarà sempre più “verde”. Piano di sviluppo delle aree interne. Un aiuto alle fasce deboli, ai disabili, un tentativo di dare una risposta alle famiglie nel 2021, la cosa più grave: un Paese che invecchia, che non dà lavoro ai giovani, che non ha più le risorse per pagare le pensioni, nè le risorse per i nostri figli. Ci sarà un grande programma di digitalizzazione della regione Campania: inizieremo dagli uffici pubblici fino a tutte le attività dei settori produttivi. Il piano finanziario: utilizzare tutti i fondi europei. Stanno cercando di ridurre tutte le risorse che spettano al Sud.

Cercheremo di fare uno sforzo disumano: livello di avanguardia della regione Campania, non solo in Italia, ma in tutta Europa.

RETE FERROVIARIA – Partirà il Freccia rossa da Battipaglia e in tutto il Cilento. A Benevento inizieranno i lavori per la nuova stazione ferroviaria. Ci vorranno 120milioni di euro per tutta la rete ferroviaria della Campania. La rimodernizzazione del centro storico di Napoli. A Salerno, invece, i lavori per il lungomare che sarà il più bello d’Italia. Ad Avellino, un polo di produzione di autobus non solo strutturale ma anche di  motori che legherà tutto il Paese.

L ‘ Italia zona rossa, gialla, verde, a pois: dobbiamo essere responsabili verso la comunità e la nostra famiglia. Non abbiamo bisogno di avere dei richiami, sappiamo tutti che dobbiamo avere comportamenti rigorosi. Siate responsabili. Un messaggio di fiducia: guardate con serenità al futuro.

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

DE LUCA “DIVULGATE FALSE INFORMAZIONI”