Sessa Aurunca. Non si fermano all’ALT dei Carabinieri, beccati due albanesi su scooter rubato a Posillipo

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy al link qui sotto. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Accetto Cookie Policy

(Fonte: Gazzetta di Caserta – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Sessa Aurunca. Non si fermano all’ALT dei Carabinieri, beccati due albanesi su scooter rubato a Posillipo

Casertana provare a vincere per allontanarsi ancora di più dall’ultimo posto

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Servirà una grande prestazione per la Casertana per sperare di portare a casa i tre punti contro la Vibonese. I falchetti arrivano con il morale a mille, dopo la vittoria nel derby contro la Cavese. La Vibonese, invece  che nello scorso weekend è stata battuta dalla capolista Ternana, ma la squadra calabrese meritava almeno un pareggio.

La Casertana nei tre precedenti incontri  con la squadra calabrese non ha mai vinto( 2 vittorie Vibonese e un pareggio).

Mediaservice Caserta 640×300

A scendere in campo non ci saranno solo Casertana e Vibonese, sono infatti previsti altri tre recuperi da giocare, quelli che interessano di più alla Casertana sono sicuramente Palermo-Viterbese e Potenza-Avellino.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Vedremo se i falchetti riusciranno a portare a casa la prima vittoria stagionale al Pinto.

Intanto tramite il profilo ufficiale facebook la società ha fatto sapere che nessuno dei tesserati al giro di tamponi sia risultato positivo.

Recuperi gare rinviate: Casertana-Vibonese 10 giornata, Palermo-Viterbese 8 giornata, Catania-Bisceglie 10 giornata, Potenza-Avellino 12 giornata

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Casertana provare a vincere per allontanarsi ancora di più dall’ultimo posto

Sparite dai Social sia la pagina Caserta Kest’è che quella di Ciro Guerriero candidato Sindaco

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Caserta .- Dal social più utilizzato al mondo sono “sparite” sia la pagina CasertaKestè giovani che la pagina Ciro Guerriero candidato Sindaco di Caserta : è quanto denuncia la coordinatrice del movimento Daniela Petrache che per vederci chiaro ha deciso di presentare una denuncia-querela alla Polizia postale.   Il candidato sindaco,  in corsa alle prossime amministrative del 2021, spiega:   ” Il mio Movimento Kest’è ha visto sparire le proprie pagine social e da oggi dobbiamo ripartire da zero. Questo ha provocato un danno enorme al nostro Movimento in piena competizione elettorale. Ci auguriamo che le indagini siano celeri e che possano stabilire chi si è eventualmente macchiato del reato che noi crediamo essere stato perpetrato.” Il candidato sindaco spiega che per motivi istituzionali, anche alcuni suoi collaboratori hanno avuto accesso alle pagine, utilizzando le sue credenziali.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Il presidente di Caserta Kest’è sottolinea che facendo ulteriori verifiche ha riscontrato anche altre anomalie nel registro delle attività. E quindi, dopo aver contattato il social network che però “non ha collaborato”, ha deciso di rivolgersi alle autorità competenti per fare chiarezza. “Ho presentato querela . Metteremo alla gogna chi ha cancellato le mie pagine”.

Mediaservice Caserta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Sparite dai Social sia la pagina Caserta Kest’è che quella di Ciro Guerriero candidato Sindaco

Il pseudo giornalismo di Giletti. L’attacco di Del Monaco

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Giletti, che razza di giornalismo è il tuo?

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Le immagini del Vesuvio che erutta “Covid”, come se la città partenopea e tutta la Campania fosse una bolgia appestata, è davvero ignobile! Il programma di Giletti, domenica scorsa, ha toccato picchi di teatralità e infamia al tempo stesso.
Come può un uomo del genere definirsi giornalista? Come può decidere di apporre etichette a questo e a quello come più gli piace, a seconda dell’occasione?
Con l’appoggio, poi, di un altro “quaquaraquà” che dovrebbe difendere e tutelare la propria città, il signor sindaco De Magistris.
Sono nauseato da quanto continuo a vedere e sentire: tra De Luca, De Magistris, Salvini, Giletti…chi più ne ha più ne metta: una cesta ricolma di incapacità e arroganza!
Chi crede di essere Giletti? Un superuomo?
No, è solo un uomo.
Un uomo che, come dimostrano alcune immagini forse di qualche mese fa, va in giro con la scorta, mostrando, quasi spavaldo, un giubbotto antiproiettile.
Senza mascherina: sfida gli uomini, sfida il Covid.
Complimenti, eroe!

Mediaservice Caserta 640×300

On. Antonio DEL MONACO

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)
https://www.teleradio-news.it/2020/12/01/il-pseudo-giornalismo-di-giletti-lattacco-di-del-monaco/

Le foto. Panchina rossa allo stadio Pinto di Caserta

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Da stamattina a Caserta è presente una panchina rossa allo stadio Pinto, simbolo della lotta ad ogni forma di violenza contro le donne. Il merito di questa installazione è del puglie maddalonese Clemente di Crescenzo, che da anni si allena nella palestra adiacente allo stadio con il suo team Boxic.

Il puglie, autorizzato dall’amministrazione del capoluogo, è stato autorizzato ed ha voluto fortemente questo simbolo proprio dinanzi al luogo in cui si allenano con lui  tante donne, imparando anche le tecniche di autodifesa. Ricordiamo che di Crescenzo è attivissimo, da 5 anni, con iniziative su questa tematica: non solo lo sport, ma anche, convegni, eventi e collaborazioni in ambito sociale con sportelli antiviolenza e case rifugio. Di recente, inoltre, è stata creata un’associazione, “Calatia rosa” che si occupa di sostenere donne vittime di violenza.

Mediaservice Caserta 640×300
ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Nei prossimi giorni, nei limiti di quanto è possibile per la normativa covid, alla presenza del sindaco Carlo Marino, ci sarà una cerimonia di inaugurazione ufficiale della panchina rossa.

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Le foto. Panchina rossa allo stadio Pinto di Caserta

SCUOLE PRIVATE RIAPRONO NEL CASERTANO GRAZIE ALL’ORDINANZA NUMERO 90

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Caserta, scuole aperte. Si tratta delle scuole private che hanno potuto sfruttare un piccolo contenuto nell’ultima ordinanza firmata dal sindaco Carlo Marino. La numero 69, la quale da un lato si stabilisce la chiusura delle scuole per l’infanzia e delle prime classi delle elementari fino al 6 dicembre, invece le altri classi sono chiuse per le disposizioni del governatore Vincenzo De Luca  e del ministro Vincenzo Speranza, dall’altro però stabilisce la possibilità di riapertura potrà essere solo dopo che ASL di Caserta abbiano fatto pervenire a questo ente i dati dei risultati dello screening sanitario previsto dall’ordinanza numero 90 della Regione Campania. Gli istituti privati non hanno perso tempo a leggerla, così alcune strutture hanno stretto accordi con laboratori privati per stabilire il prezzo dei test, mentre altre hanno sfruttato lo screening stabilito dalla Regione Campania. Con i certificati negativi pronti hanno fatto pervenire tutta la documentazione al Comune di Caserta chiedendo la riapertura. Che l’ente naturalmente autorizza.

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

SCUOLE PRIVATE RIAPRONO NEL CASERTANO GRAZIE ALL’ORDINANZA NUMERO 90

Arriva la fochina Selma

Lo Zoo di Napoli, che ricopre importanza scientifica e sociale, attende trepidante l’arrivo dell’olandesina Selma

NAPOLI – La protezione e la conservazione delle specie animali e l’uso sostenibile della biodiversità selvatiche rafforzando il ruolo dei giardini zoologici, spazi attrezzati in cui sono tenuti, non solo esposti al pubblico, animali selvatici o comunque rari, cresciuti per lo più in cattività.

Nel corso dei secoli il concetto di zoo e il suo ruolo nella società sono stati oggetto di dibattiti che ne ha trasformato profondamente la finalità, stimolando così il desiderio di studiare gli animali. Da serraglio per il divertissement di pochi privilegiati, dunque, è diventato materia per una conoscenza e una classificazione più approfondita delle specie animali.

Lo Zoo di Napoli, nonostante il duro periodo che si sta vivendo per l’emergenza sanitaria,  non smette di investire sull’animal welfare. 

Questa volta tocca alla vasca di Halos, la foca comune (Phoca vitulina), un mammifero marino carnivoro appartenente alla famiglia dei Phocidae, ospite del giardino zoologico dal marzo dello scorso anno.

Halos è un  maschio di 17 anni, è arrivato a Napoli grazie alla collaborazione con il Parc Zoologique de Chateau de Branféré , in Francia. Il motivo per cui è stato necessario spostarlo dal luogo nel quale viveva è stato determinato dal suo particolare carattere: Halos è infatti un animale molto solitario, non ama vivere in gruppo. In Francia era ospitato insieme ad altri esemplari della sua specie, dai quali però si teneva sempre molto distante, e alcune foche erano impaurite da lui.

Il responsabile che lo ha affidato allo Zoo di Napoli aveva raccomandato di tenerlo al massimo con un solo altro esemplare. É dunque arrivato nel giardino zoologico partenopeo dove ha vissuto in solitudine da circa un anno e mezzo, ormai.

Finalmente anche lui  avrà una sorpresa natalizia: dopo lunghe ricerche i responsabili scientifici dello Zoo di Napoli hanno trovato la fochina Selma. La nuova ospite ha quasi la stessa età di Halos e a breve partirà dal suo luogo d’origine, un parco in Olanda.

Napoli è in trepidante attesa e tutto lo staff dello zoo ha lavorato con passione per garantire ai due esemplari una vita felice insieme in una casa tutta ristrutturata: la nuova vasca è stata interamente piastrellata e riqualificata. Halos pare che ne stia già apprezzando i dettagli!

(Fonte: Lo Speakers Corner – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Arriva la fochina Selma

Giappone: allarmanti i dati di suicidio, superati i decessi per Covid dall’inizio della pandemia

Liceo Manzoni Caserta 640×300

“Sembra suggerire un aumento simile o addirittura maggiore anche in altri Paesi nel prossimo futuro ” il numero di decessi per suicidi a cui si sta assistendo in Giappone, se si considera che “non abbiamo nemmeno avuto un lockdown”, ha dichiarato Michiko Ueda, professore associato presso la Waseda University di Tokyo, e un esperto di suicidi.

Dall’inizio della pandemia, i decessi per Covid sono stati poco più di duemila (2.087) mentre nel solo mese di ottobre vi sono stati 2.153 suicidi secondo quanto riportato dalle statistiche del reportage dell’emittente Usa Cnn da Tokyo.

Mediaservice Caserta 640×300

Diminuiti nei dieci anni precedenti al 2019; i casi di suicidio non sono mai stati così tanti soprattutto se rapportati a quelli dello scorso anno, quando, secondo il ministero della Salute, è stata toccata la quota più bassa dall’annotazione nei primi registri risalenti al 1978.

L’ alto tasso di suicidi che vede una tendenza all’incremento di quelli tra donne di circa l’83% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente, contro il 22% di quelli fatti registrare dagli uomini nello stesso periodo, è confermato dal riscontro di un aumento a loro carico dei problemi di salute mentale durante la pandemia, secondo quanto è emerso anche dai dati percentuali più alti nelle donne (27%) se confrontati con quelli degli uomini (10%), in seguito ad uno studio di portata globale condotto su oltre 10mila persone dall’organizzazione umanitaria internazionale non a scopo di lucro ,“Care”.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Pur essendo la totalità dei suicidi tra donne inferiore rispetto a quella degli uomini; i casi di suicidio femminili sono in aumento a causa dell’impatto della pandemia, dopo i licenziamenti che hanno interessato prevalentemente i lavoratori part-time, rappresentati in misura maggiore dalle donne, nei settori alberghiero, della ristorazione e del commercio al dettaglio.

In un Giappone che ha ignorato le donne” secondo quanto ha riferito Eriko Kobayashi, nel corso del suo racconto da cui parte il reportage a cura della Cnn di Tokyo, possiamo comprendere il disagio che ha indotto una donna dall’età di 22 anni, oggi ne ha 43, a togliersi la vita quattro volte.

Dietro il suo ultimo tentativo, la paura risvegliata dal Covid di ricadere in uno stato di bisogno, per rivivere un passato in cui “era davvero molto povera” non riuscendo, nonostante un lavoro a tempo pieno nell’editoria, a pagare le spese per l’affitto e le bollette. Con la stessa preoccupazione di allora, nonostante ad oggi abbia un lavoro fisso alla ong, dice: “il mio stipendio è stato tagliato e non riesco a vedere la luce in fondo al tunnel”.

Non sono quindi da sottovalutare le conseguenze economiche e psicologiche di un’emergenza epidemica a livello globale, a cui gli esperti collegano possibili ripercussioni sulla vita professionale e sullo stato di salute mentale delle persone. Si traducono infatti nell’alto rischio di compiere gesti estremi, ,i tratti distintivi di questa pandemia: il vivere nell’incertezza economica, la disoccupazione di massa, i limitati rapporti interpersonali derivanti dal distanziamento sociale, a cui vediamo associarsi uno stato costante di stress e  ansia.

Individuare le fasce della popolazione più vulnerabili sembra essere la strada a cui guarda l’analisi dei dati sui suicidi, così da comprendere meglio non solo quei fattori che risultano predisponenti, quali i lunghi orari di lavoro, la pressione scolastica, l’isolamento sociale, ma anche il marchio di chi convive con un problema di salute mentale, e l’impatto esercitato su di esso dalla pandemia e dalle misure adottate per contenerla “in una società dove – riprendendo le parole della Kobayashi – le persone più deboli vengono tagliate fuori per prime quando accade qualcosa di brutto”.

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)
https://www.teleradio-news.it/2020/12/01/giappone-allarmanti-i-dati-di-suicidio-superati-i-decessi-per-covid-dallinizio-della-pandemia/

ALLERTA METEO ARANCIONE NEL CASERTANO

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Allerta meteo Arancione su tutto il Casertano, la Protezione civile della Regione Campania ha emanato un avviso di allerta su tutta la Campania a partire da mercoledì 2 dicembre dalle ore 12.00 fino alla stessa ore di giovedì 3 dicembre. Il bollettino stabilisce precipitazioni su tutto il territorio, temporali e raffiche di vento. Sono possibili fenomeni come: allagamenti di locali interrati e quelli a pian terreno, scorrimento delle acque nelle strade , occasionali fenomeni franosi e possibili cadute massi per condizioni idrogeologiche fragili. La protezione civile della Regione Campania avvisa le autorità competenti di tutto il territorio regionale di fornire in esse tutte le misure per prevenire i fenomeni attesi.

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

ALLERTA METEO ARANCIONE NEL CASERTANO

Scuole e Covid, Di Costanzo (SpC): “Ordinanza in malafede. Marino chiarisca su tamponi e valutazioni”

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy al link qui sotto. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Accetto Cookie Policy

(Fonte: Gazzetta di Caserta – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Scuole e Covid, Di Costanzo (SpC): “Ordinanza in malafede. Marino chiarisca su tamponi e valutazioni”

Cannavale (Fratelli d’Italia): “Disfatta di Alfonso Golia decisa da chi adesso comanda nel PD di Aversa”

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy al link qui sotto. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Accetto Cookie Policy

(Fonte: Gazzetta di Caserta – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Cannavale (Fratelli d’Italia): “Disfatta di Alfonso Golia decisa da chi adesso comanda nel PD di Aversa”