Carinaro/ L’ amministrazione dice NO all’impianto di produzione di biometano FORSU

https://i1.wp.com/www.teleradio-news.it/wp-content/uploads/2020/11/carinaro-l-amministrazione-dice-no-allimpianto-di-produzione-di-biometano-forsu.jpg?w=800&ssl=1

Carinaro-Nonostante la grave situazione pandemica e sanitaria che il nostro paese sta affrontando, l’amministrazione comunale rimane estremamente attenta e vigile a tutte le problematiche relative alla nostra comunità e al nostro territorio.
Non è, infatti, passata inosservata la richiesta, pervenuta al protocollo dell’Ente, per il rilascio del provvedimento di VIA ( valutazione di impatto ambientale) relativa ad un impianto di produzione di biometano da FORSU da realizzarsi nel comune di Gricignano d’Aversa in zona ASI Aversa Nord.
Ebbene, coerentemente con il programma elettorale sottoscritto da ogni singolo componente di questa maggioranza (e non solo), ci dichiariamo a gran voce e da sempre CONTRARI ad ogni insediamento industriale che arrechi al territorio inquinamento e nocumento alla salute dei cittadini che ci pregiamo di rappresentare.
In questa direzione e in quest’ottica, facciamo sapere che non stiamo a guardare né a dormire: è in corso, infatti ,un’interlocuzione continua tra il nostro comune e quelli di Gricignano d’Aversa e di Teverola, insieme ai quali presenteremo nei termini di legge un documento tecnico-politico congiunto, conferendo opportuno incarico tecnico-legale per seguire l’iter.
Ricordiamo che nell’attuale maggioranza c’è chi ha presidiato anche di notte fuori lo stabilimento di Ecotransider, tristemente noto per il forte impatto ambientale che ha avuto sulla nostra salute e vivibilità.
E ora come allora, sappiamo bene che questo insediamento avrebbe ripercussioni in termini di miasmi e di salubrità dell’aria anche sul nostro territorio.
Pertanto, una volta redatto, renderemo pubblico il suddetto documento e, com’è nostra abitudine, informeremo e aggiorneremo i cittadini sugli sviluppi della vicenda, con chiarezza, tempestività e trasparenza.

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Carinaro/ L’ amministrazione dice NO all’impianto di produzione di biometano FORSU

FOTO. La denuncia dei cittadini: l’area della fiera necessita manutenzione. Stamane assembramenti di ragazzini al mercato

https://i0.wp.com/www.teleradio-news.it/wp-content/uploads/2020/11/foto-la-denuncia-dei-cittadini-larea-della-fiera-necessita-manutenzione-stamane-assembramenti-di-ragazzini-al-mercato.jpg?w=800&ssl=1

FOTO. La denuncia dei cittadini: l’area della fiera necessita manutenzione. Stamane assembramenti di ragazzini al mercato – BelvedereNews

  • Home
  • Cronaca
  • FOTO. La denuncia dei cittadini: l’area della fiera necessita manutenzione. Stamane assembramenti di ragazzini al mercato

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

FOTO. La denuncia dei cittadini: l’area della fiera necessita manutenzione. Stamane assembramenti di ragazzini al mercato

PER RICHIEDERE UNA COPIA DEL LIBRO

https://i0.wp.com/www.teleradio-news.it/wp-content/uploads/2020/11/per-richiedere-una-copia-del-libro.jpg?w=800&ssl=1

Archivio Notizie Precedenti

Agenzia Stampa Mediapress – Quotidiano on line diretto da Ferdinando Terlizzi – Testata giornalistica registrata al Tribunale di Santa Maria Capua Vetere – (CE) con il num. 430/93 – Sede Legale: Corso Aldo Moro, 276 81055 Santa Maria Capua Vetere – (CE) – Telefono 388 429 38 28

Sito Web Realizzato da SimplyWeb

(Fonte: Cronache Agenzia Giornalistica – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

PER RICHIEDERE UNA COPIA DEL LIBRO

TERZIGNO: Opificio abusivo, scarti tessili smaltiti senza controllo

https://i2.wp.com/www.teleradio-news.it/wp-content/uploads/2020/11/terzigno-opificio-abusivo-scarti-tessili-smaltiti-senza-controllo.jpg?w=800&ssl=1

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy al link qui sotto. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Accetto Cookie Policy

(Fonte: Gazzetta di Caserta – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

TERZIGNO: Opificio abusivo, scarti tessili smaltiti senza controllo

Castelvolturno. ‘Pineta Grande Hospital’, ampliamento: la direzione sminuisce l’esito della Procura

https://i1.wp.com/www.teleradio-news.it/wp-content/uploads/2020/05/pineta-grande-clinica-castelvolturno-2-615×410-1.jpg?resize=615%2C410&ssl=1
In relazione al comunicato odierno con il quale la Procura di Santa Maria Capua Vetere diffonde la notizia della richiesta di rinvio a giudizio per 36 persone Continua a leggere

di TeleradioNews

CHIESTO PROCESSO PER IL PATRON DI PINETAGRANDE,  IN CODA ALL’ARTICOLO LE PRECISAZIONI DELLA  DIREZIONE DI PINETA GRANDE

https://i2.wp.com/www.teleradio-news.it/wp-content/uploads/2020/11/chiesto-processo-per-il-patron-di-pinetagrande-in-coda-allarticolo-le-precisazioni-della-direzione-di-pineta-grande.jpg?resize=300%2C182&ssl=1
CHIESTO PROCESSO PER IL PATRON DI PINETAGRANDE,  IN CODA ALL’ARTICOLO LE PRECISAZIONI DELLA  DIREZIONE DI PINETA GRANDE | Cronache Agenzia Giornalistica

13

CHIESTO PROCESSO PER IL PATRON DI PINETAGRANDE,  IN CODA ALL’ARTICOLO LE PRECISAZIONI DELLA  DIREZIONE DI PINETAGRANDE

 La Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere (Caserta) ha chiesto il rinvio a giudizio per 36 persone, tra imprenditori privati della sanità, funzionari della Regione Campania, dell’Asl di Caserta e della Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio di Caserta e Benevento, dipendenti ed ex amministratori del Comune di Castel Volturno, tutti indagati a vario titolo per reati di corruzione, falso, indebita induzione, abuso d’ufficio e rivelazione di segreti d’ufficio. A rischiare il processo, oltre all’imprenditore della sanità Vincenzo Schiavone, i funzionari della Regione Antonio Postiglione (dirigente del settore sanità), Antonio Podda e Arturo Romano, il presidente di Aiop Campania (Associazione Italiana Ospedalità Privata) Sergio Crispino, l’ex sindaco di Castel Volturno Dimitri Russo con parte della sua giunta e alcuni ex consiglieri comunali. L’indagine riguarda gli illeciti che si sarebbero consumati attorno ai lavori di ampliamento del “Pineta Grande Hospital” di Castel Volturno (Caserta), per i quali Schiavone avrebbe corrotto i funzionari pubblici assumendo nelle sue cliniche loro familiari o amici. Figura chiave dell’indagine è il noto imprenditore della sanità Vincenzo Schiavone, proprietario della clinica Pineta Grande di Castelvolturno, delle case di cura “Padre Pio” di Mondragone, Villa Bianca di Napoli, e Villa Ester di Avellino. A Schiavone, lo scorso 23 gennaio i carabinieri del reparto operativo di Caserta notificarono una misura cautelare agli arresti domiciliari, revocato poi, il successivo 12 febbraio dal Tribunale del Riesame. Secondo la Procura di Santa Maria Capua Vetere, coordinata da Maria Antonietta Troncone, Schiavone, personaggio importante anche all’interno di Confindustria, avrebbe corrotto funzionari comunali e regionali, assumendo loro parenti o amici nelle proprie cliniche, pur di ottenere l’ok ai lavori di ampliamento della Pineta Grande (il cantiere è stato sequestrato) e il “sì” all’attuazione del progetto di fusione e accorpamento di cliniche di sua proprietà, passaggio necessario per poter aumentare la dotazione dei posti letto alla Pineta Grande. Per gli inquirenti sarebbero in particolare illegittimi, perché appunto frutto di corruzione, tutti gli atti amministrativi emessi dal Comune di Castel Volturno e relativi all’ampliamento della clinica, in particolare le tre delibere autorizzative del Consiglio comunale varate tra il 2014 e il 2016, periodo in cui era in carica il sindaco Dimitri Russo, e i due permessi edilizi rilasciati dall’ufficio tecnico dello stesso Comune nel 2017 e nel 2018. Amministratori e funzionari comunali sarebbero stati ricambiati con l’assunzione nelle cliniche di Schiavone di almeno otto persone, tra parenti e amici. Sarebbero illegittimi inoltre, per la Procura, anche gli atti emessi dalla struttura commissariale della Regione Campania e relativi alla programmazione del fabbisogno sanitario regionale; nel mirino della Procura è finito in particolare il Decreto del Commissario numero 8 del 2018, ritenuto illegittimo perché potenzierebbe il settore privato a scapito di quello pubblico, violando in tal modo la legge regionale 4 del 2017. La Procura fa notare come nel decreto siano stati previsti “interventi sul pubblico per ridurre l’eccedenza in ordine al rapporto unità operative/bacini d’utenza, mentre nel privato tale eccedenza non solo non è stata ridotta, ma si è amplificata con una generica previsione di riduzione nel triennio 2019-2021’. I funzionari regionali inoltre, contesta l’ufficio inquirente, avrebbero scritto sotto dettatura di Schiavone, e con la mediazione del presidente di Aiop, Crispino, una circolare attuativa (la 2045 del 6 settembre 2018), con la quale ‘l’imprenditore otteneva di poter attuare il suo progetto di fusione/accorpamento con procedura straordinaria di accreditamento”, circostanza che “consentiva a Schiavone di trasferire presso la Pineta Grande anche i posti autorizzati esistenti presso Villa Ester, Padre Pio e Villa Bianca, che sono ulteriori rispetto a quelli accreditati e presi in considerazione dal Decreto del Commissario”. Rischiano il giudizio anche l’ex direttore generale dell’Asl di Caserta Mario De Biasio, e l’ex dirigente della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di Caserta e Benevento, Salvatore Buonomo, trasferito a Potenza nel novembre 2019. La Procura ha chiesto poi l’archiviazione per 12 indagati, tra cui un medico e undici ex consiglieri comunali di Castel Volturno, che avrebbero partecipato all’emissione degli atti ritenuti illegittimi, senza però avere alcun vantaggio o favore da Schiavone.

 

(Fonte: Cronache Agenzia Giornalistica – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

CHIESTO PROCESSO PER IL PATRON DI PINETAGRANDE,  IN CODA ALL’ARTICOLO LE PRECISAZIONI DELLA  DIREZIONE DI PINETA GRANDE

Covid-19. Diciannove sindaci dell’agro aversano chiedono al Governo l’invio dell’Esercito

https://i0.wp.com/www.teleradio-news.it/wp-content/uploads/2020/11/covid-19-diciannove-sindaci-dellagro-aversano-chiedono-al-governo-linvio-dellesercito.jpg?w=800&ssl=1

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy al link qui sotto. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Accetto Cookie Policy

(Fonte: Gazzetta di Caserta – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Covid-19. Diciannove sindaci dell’agro aversano chiedono al Governo l’invio dell’Esercito

Cancello ed Arnone: il sindaco Ambrosca convoca il C.O.C.

https://i0.wp.com/www.teleradio-news.it/wp-content/uploads/2020/11/cancello-ed-arnone-il-sindaco-ambrosca-convoca-il-c-o-c.jpg?w=800&ssl=1

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy al link qui sotto. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Accetto Cookie Policy

(Fonte: Gazzetta di Caserta – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Cancello ed Arnone: il sindaco Ambrosca convoca il C.O.C.

La lettera di 19 sindaci del casertano per richiedere l’esercito

https://i2.wp.com/www.teleradio-news.it/wp-content/uploads/2020/11/la-lettera-di-19-sindaci-del-casertano-per-richiedere-lesercito.jpg?w=800&ssl=1

A fronte della decisione governativa per cui la Campania è stata dichiarata Zona Gialla ben diciannove sindaci del casertano, in particolare dell’agroaversano a seguito dell’aumento dei contagi e delle criticità del Sistema sanitario hanno richiesto al governo di inviare l’Esercito per effettuare controlli in strada più efficaci ed ala Regione e all’Asl di attuare protocolli «di comunicazione chiari e soprattutto tempestivi».

I sindaci si sono riuniti, in modalità telematica, ed hanno redatto un documento in cui chiedono al Governo di intervenire.

Mediaservice Caserta 640×300
ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

«Chiediamo se necessario – scrivono i primi cittadini – di inviare l’esercito. Comprendiamo la volontà di voler evitare assolutamente un nuovo lockdown generalizzato e lasciare che siano le autorità locali a scegliere quali restrizioni aggiungere a quelle previste dal Dpcm del 3 novembre ma se noi sindaci variamo ordinanze abbiamo bisogno del supporto dell’esercito e di più forze dell’ordine affinché queste regole siano fatte rispettare. È impensabile credere che le Polizie Municipali, ovunque ridotte all’osso, possano da sole realizzare un capillare controllo dei vari territori. Alcuni di noi hanno già firmato le ordinanze, altri sono pronti a farlo. Ci siamo sempre assunti le nostre responsabilità, e siamo pronti a farlo anche ora nel chiudere strade, piazze e luoghi di ritrovo ma ci ritroviamo bersagliati di critiche, a volte anche dileggiati e questo ci ferisce profondamente perché sono mesi che siamo in trincea a combattere, spesso da soli». A Regione Campania e Asl si chiede un cambio di passo sulla comunicazione.

«Comprendiamo le difficoltà del momento e sappiamo che le aziende sanitarie locali, con le loro strutture distrettuali, sono sotto stress e hanno pesanti carenze di organico, ma riteniamo inaccettabile che le comunicazioni di nuove positività vengano effettuate dopo giorni, visto che questo ritardo si ripercuote sull’attivazione dei servizi di assistenza e supporto comunale. Ma ciò che non può essere più tollerato è il ritardo nell’esecuzione dei tamponi, soprattutto di guarigione, cui spesso bisogna aggiungere giorni e giorni di attesa per la comunicazione dell’esito. Nei casi più gravi abbiamo registrato segnalazioni anche di mancate risposte del 118, o lunghe attese in ambulanza e auto in attesa di un posto in ospedale».

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

La lettera di 19 sindaci del casertano per richiedere l’esercito

Flash mob al Moscati d’Aversa

https://i2.wp.com/www.teleradio-news.it/wp-content/uploads/2020/11/flash-mob-al-moscati-daversa.jpg?w=800&ssl=1

Aversa – È stato indetto ed organizzato un flash-mob dei lavoratori della sanità pubblica per evidenziare le criticità della situazione emergenziale dovuta alla pandemia di Covid-19, soprattutto legate alla carenza di personale.

Il flash mob che si terrà mercoledì 11 novembre, dalle ore 8.30 alle 9.30, nello spiazzale antistante l’ingresso del Pronto Soccorso dell’ospedale Moscati di Aversa. Ad organizzarlo le rappresentanze sindacali di Cgil-Fp, Uil Fol, Fials e Nursing Up.

Mediaservice Caserta 640×300
ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

La protesta è tesa a sensibilizzare la stampa, l’opinione pubblica ma anche la cittadinanza su un tema attuale e di difficile soluzione come quello della gestione di una pandemia non facile da debellare.

In ogni caso, non saranno ostacolati  i servizi ospedalieri.

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Flash mob al Moscati d’Aversa

Covid, positivo il Sindaco di Camigliano

https://i2.wp.com/www.teleradio-news.it/wp-content/uploads/2020/11/covid-positivo-il-sindaco-di-camigliano.jpg?w=800&ssl=1

CAMIGLIANO – Il covid ha colpito il sindaco di Camigliano, il comune del casertano, non lontano da Pastorano, dunque all’esito di alcuni tamponi lo stesso primo cittadino, è risultato . A rendere nota la notizia, è il primo cittadino Giovanni Borzacchiello con un post sui canali ufficiali del comune e anche tramite social.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

“Stavolta è toccato a me. Purtroppo stamattina (9 novembre) mi sono sottoposto al tampone rapido presso un laboratorio privato e sono risultato positivo al Covid19 (ora attende il tampone). Questo è il quarto tampone nell’arco di meno di dieci giorni. Voglio rassicurare tutti, che fino allo scorso venerdì (penultimo tampone) ero ‘negativo’.
Nella serata del’ 8 novembre ho avvertito dei sintomi particolari che mi hanno messo qualche dubbio, tanto da sottopormi stamattina ad un nuovo test risultato poi positivo”. Racconta il sindaco Borzacchiello sui social

Mediaservice Caserta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Covid, positivo il Sindaco di Camigliano

Gli Amabili Libri

Il blog di Francesca Ottobre

recensioni936.wordpress.com/

E' solo un punto di vista

Revolver Boots

Scream for me...

che-blog

Blog italiano di cultura generale

Simone Modica

Photography, Travel, Viaggi, Fotografia, Trekking, Rurex, Borghi, Città, Urbex

CELLA VINARIA

sito amatoriale di gusto e retrogusto

Medicina, Cultura, e Legge

Articoli su Medicina, Legge e Diritto, ma anche Aforismi, Riflessioni, e Poesie. Autore: Stefano Ligorio

Parla come viaggi - il blog di Silvia Wanderlust

Viaggi, archeologia e fotografia sono le mie grandi passioni. Voglio condividere con voi foto, itinerari, esperienze di viaggio e la mia vita da futura archeologa.

Gioia per i libri

Recensioni - Poesie - Aforismi

4000 Wu Otto

Drink the fuel

Judy e Lyth

parole tra due amiche

Blog Femme & Infos

Anita Blogue

Antonella Lallo

Lucania la mia ragione di vita

ℓα ροєѕια ροяτα ℓοиταиο - ροєτяγ gοєѕ Ꮠαя αωαγ 🇮🇹

ตαɾcօ ѵαssҽllí's ճlօց բɾօต 2⃣0⃣0⃣6⃣ – թօաҽɾҽժ ճվ sαճíղα , lմժօѵícα cαɾαตís , αlҽxís ցհíժօղí , αղղα ցմαɾɾαíα, lαմɾα բօɾցíα, cαɾlօ ցօɾí, ցíմsվ ճɾҽscíαղíղí♥ Quindicesimo anno ♥    

Annita Klimt

Mi Nouvelle Vague personal

alle pendici del tifata ed oltre

tradizioni,usi e costumi, meridionalismo e divagazioni

The Daily Think

Laura Quick's book The Quick Guide To Parenting is available to order on Amazon. A perfect gift for parents.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: