Gricignano/ Furto al supermarket

https://i2.wp.com/www.teleradio-news.it/wp-content/uploads/2020/11/gricignano-furto-al-supermarket.jpg?w=800&ssl=1

Gricignano d’Aversa (Ce) – Un 17enne residente nel campo rom di Giugliano in Campania è stato arrestato dai carabinieri con l’accusa di aver rubato un carico di surgelati da un furgone parcheggiato nell’area Asi di Gricignano d’Aversa.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

L’episodio si è verificato due notti fa; i carabinieri della Compagnia di Marcianise stavano transitato nell’area industriale, quando hanno notato tre persone che scaricavano da un furgone diversi imballaggi contenenti generi alimentari e li caricavano su una Multipla grigia. Alla vista dei militari, i tre ladri sono saliti a bordo del loro veicolo fuggendo a tutta velocità; l’inseguimento si è protratto per circa tre chilometri, quando i malviventi hanno abbandonato la vettura fuggendo a piedi. Uno dei tre è stato bloccato, gli altri due sono fuggiti. La refurtiva è stata poi recuperata e consegnata al proprietario.

Mediaservice Caserta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Gricignano/ Furto al supermarket

Provincia di Caserta/Ambulanze ferme con malati all’interno

https://i2.wp.com/www.teleradio-news.it/wp-content/uploads/2020/11/provincia-di-caserta-ambulanze-ferme-con-malati-allinterno.jpg?w=800&ssl=1

Provincia di Caserta-Ambulanze ferme ,ricolme di ammalati che non hanno trovato posto all’interno delle strutture ospedaliere.

“Sabato notte tra Napoli e Caserta avevamo tutte le ambulanze ferme con a bordo i pazienti in attesa di essere ricoverati nei reparti Covid degli ospedali, tutti pieni. Ciò non deve più accadere, per questo stiamo predisponendo delle tensostrutture fuori ai presidi ospedalieri, anche per decongestionare i pronto soccorso, che sono sotto forte stress”. E’ quanto afferma il direttore generale dell’Asl di Caserta Ferdinando Russo, che annuncia che a breve verranno montate “tensostrutture all’esterno degli ospedali di Marcianise e Aversa”, dove verranno accolti i malati di Covid in attesa che si liberi un posto nei vari reparti; in tal modo le ambulanze potranno svolgere un servizio più efficiente e veloce, venendo incontro alle tantissime richieste di soccorso che giungono dal territorio, e che spesso non possono essere soddisfatte proprio per l’intasamento del sistema ospedaliero”

Mediaservice Caserta 640×300
ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Ieri il sindaco di Lusciano Nicola Esposito ha denunciato che un cittadino malato di Coronavirus è morto in seguito ad un improvviso peggioramento, perché non è stato possibile ricoverarlo. “Conosciamo criticità e disagi – dice Russo – i sindaci fanno bene ad alzare la voce, ma noi lavoriamo tutto il giorno con le risorse che abbiamo. Sul personale siamo a corto di medici, ed è quasi impossibile reperirli; per gli infermieri le cose vanno un po’ meglio, stiamo scorrendo una graduatoria di 3000 infermieri e piano piano stanno arrivando nuove unità”.

Gli ospedali Asl riservati ai malati di Coronavirus sono pieni: al Covid Hospital di Maddaloni sono 89 le persone ricoverate, quattro in più della capienza prevista, anche se alcuni pazienti dovrebbero essere dimessi; è piena la terapia intensiva (15 posti), la sub intensiva (30) e i posti per i ricoveri ordinari (40).
Tutto occupato anche al Melorio di Santa Maria Capua Vetere, parzialmente riconvertito al Covid; presto anche l’ultimo piano del nosocomio verrà riservato ai malati di Coronavirus. Altri posti-letto Covid saranno reperiti all’ospedale di San Felice a Cancello, comune quest’ultimo dove il virus si sta diffondendo velocemente ed esponenzialmente tra la popolazione (416 casi), tanto che se le cose dovessero continuare così, nei prossimi giorni potrebbe scattare la zona rossa. Una volta terminati i posti-letto nei presidi pubblici dell’Asl, verranno usati i posti messi a disposizione dalle cliniche private: il Pineta Grande Hospital di Castel Volturno ha già dato disponibilità per 18 posti di sub-intensiva. “La situazione è grave – dice Russo – lavoriamo con una una tensione alta e costante ma non siamo ancora al collasso”.

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Provincia di Caserta/Ambulanze ferme con malati all’interno

Caiazzo. Cimitero chiuso, luci votive accese (per 8000 euro) ma solo per la ricorrenza, poi buio pesto?!


Il sindaco si ‘dimentica’ dell’appalto, poi rimedia ma… “fa peggio del male”? Continua a leggere

Chiusura del Bar boys a Caserta per positività di uno dei titolari

https://i0.wp.com/www.teleradio-news.it/wp-content/uploads/2020/11/chiusura-del-bar-boys-a-caserta-per-positivita-di-uno-dei-titolari.jpg?w=800&ssl=1

Il bar boys a Caserta in piazza Cattaneo chiuderà per alcuni giorni.

Uno dei titolari sarebbe risultato positivo, pertanto il locale sarà chiuso per  alcuni giorni.

Mediaservice Caserta 640×300
ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Ad annunciarlo sono gli stessi titolari attraverso la pagina facebook dello stesso locale

“Amici e clienti purtroppo questo virus ha colpito anche noi. Vi abbiamo regalato sorrisi ed emozioni per anni adesso vi chiediamo supporto ed un pizzico di pazienza. Chiuderemo per qualche giorno, per tornare da voi non appena avremo messo in sicurezza il locale e lo staff. Lo facciamo con un senso di responsabilità verso chi ci sceglie ogni giorni”

 

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Chiusura del Bar boys a Caserta per positività di uno dei titolari

TRAGICO INCIDENTE PRESSO LIMATOLA

https://i1.wp.com/www.teleradio-news.it/wp-content/uploads/2020/11/tragico-incidente-presso-limatola.jpg?w=800&ssl=1

Violento e tragico incidente  in Valle Caudina, precisamente a Limatola. Proprio davanti alla sede del Comune del centro in provincia di Benevento, una Mini Cooper ha perso il controllo, ribaltandosi e finendo fuori strada. Il boato è stato fragoroso, richiamando in strade parte della cittadinanza. Purtroppo nell’impatto ha perso la vita un giovane di Limatola non ancora maggiorenne, deceduto all’ospedale di Caserta nonostante i disperati tentativi dei medici di rianimarlo. Il bilancio, stando a una prima ricostruzione, racconta di altre due persone ferite: un 23enne di Sant’Agata de’Goti trasportato in gravi condizioni al San Pio e un giovane di Limatola trasportato al Fatebenefratelli. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco del comando di Telese Terme, i carabinieri della stazione di Montesarchio e i sanitari del 118. Le forze dell’ordine stanno effettuando i rilievi del caso per ricostruire l’esatta dinamica del violento e mortale impatto.

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

TRAGICO INCIDENTE PRESSO LIMATOLA

Aversa/ La proposta M5S dopo le misure adottate dal sindaco Golia

https://i2.wp.com/www.teleradio-news.it/wp-content/uploads/2020/11/aversa-la-proposta-m5s-dopo-le-misure-adottate-dal-sindaco-golia.jpg?w=800&ssl=1

AVERSA– Pubblichiamo le proposte del avanzate dal MS5 dopo le disposizioni anti-covid del sindaco Alfonso Golia 

“Cari concittadini oggi la città di Aversa ha vissuto un’altra difficile giornata.
L’amministrazione comunale ha sperimentato una soluzione per evitare assembramenti in città.
Il primo cittadino ha deciso di :
chiudere il parco Pozzi.
-abolire la ztl
– inibire la frequentazione della piazza Vittorio Emanuele, piazza Principe Amedeo e piazza Paul Harris.

Mediaservice Caserta 640×300

Così facendo ha fatto confluire il traffico veicolare e pedonale in via Roma creando un ingorgo di pedoni e autoveicoli.

La richiesta del M5S di Aversa resta quella già sottoposta in settimana:

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Individuare nel Parco Pozzi l’unica vera piazza della città. La superficie di 10.000 mq., la sua fruibilità e la zona delimitata, consente di essere frequentata tranquillamente dai cittadini soprattutto se viene garantita la sicurezza con la presenza di drappelli di forze dell’ordine durante tutto il tempo di apertura a quello di chiusura. Ripristinare la Ztl dalle ore 17 alle ore 20 e 30 durante la settimana e dalle ore 17 alle ore 22 dal venerdì alla domenica.

Emettere una ordinanza di divieto di frequentazione della città da parte dei minori, se non accompagnati dai genitori dal giovedi alla domenica.
Infine chiedere la presenza dei militari e della protezione civile nelle zone sensibili della città.

Non ultimo prestare maggiore attenzione alla sanità locale, intensificando gli sforzi sull’attività dei tamponi da parte dell’asl con l’ausilio delle forze militari richieste sul territorio

Convocare una riunione con tutti i candidati sindaci della passata competizione elettorale e formare una task force sui problemi della città determinando un governo cittadino di salute pubblica, coinvolgendo tutta la città e le eccellenze del territorio. Solo così potremo affrontare questa guerra invisibile che sta compromettendo la vita nostra e delle generazioni future”

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Aversa/ La proposta M5S dopo le misure adottate dal sindaco Golia

Show must go on: il covid non ferma il cabaret che si sposta dal teatro ai social

https://i1.wp.com/www.teleradio-news.it/wp-content/uploads/2020/11/show-must-go-on-il-covid-non-ferma-il-cabaret-che-si-sposta-dal-teatro-ai-social.jpg?w=800&ssl=1

C’era una volta, in un anno indefinito, in una Repubblica Democratica Monarchica, un Re eletto dal Popolo che chiuse tutti in casa per salvaguardare la nazione dal” Pericoloso Sconosciuto Virus”. Tutto si faceva in casa:  si lavorava, si mangiava, si fischiava…”

Sembra l’incipit di una fiaba contemporanea, e , in effetti, un pò lo è. Se i sipari restano ancora chiusi e le luci della ribalta spente, la fortuna di vivere nel 2020 è di essere interconnessi perennemente e di avere a disposizione piattaforme social che ci consentono di rimanere in contatto nei modi più disparati. E questi artisti hanno fatto di necessità virtù. Dopo aver sperimentato, durante il primo lockdown, format tematici di intrattenimento, oggi ritornano con un vero e proprio cabaret via social dal titolo LOCKDOWN CABARET. La pagina facebook di riferimento è  https://www.facebook.com/lockdowncabaretna/.

Mediaservice Caserta 640×300

LOCKDOWN CABARET è un format ideato da Francesco Spera.
Dal 02 novembre, alle ore 18.00, tutti i martedì e venerdì, sulla pagina Facebook
https://www.facebook.com/lockdowncabaretna/ su le pagine Facebook degli attori del cast, su Instagram ed il canale You Tube collegato andranno in onda le avventura di cinque cittadini/sudditi di questa Repubblica Democratica Monarchica chiusi in casa.

L’ idea nasce per dare voce e solidarietà a tutti gli artisti e lavoratori dello spettacolo che in questo anno hanno visto drasticamente ridotto il loro lavoro e per sdrammatizzare sul momento che stiamo vivendi, cercando di portare un sorriso a tutto il pubblico rimasto a casa completamente a gratis. È proprio nei momenti più bui che occorre sorridere, non per essere futili ma per guardare ottimisticamente la vita è mettere in campo tutte le forze
positive scaturite dalla risata.

Di seguito il cast:

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Francesco Spera Spettacolo: Attore teatrale, cinematografico e televisivo-Allievo di Corrado Taranto-Vincitore Premio Toto’ di Cabaret-Clownterapeuta-Leader e Ambasciatore di Yoga della Risata-Regista ed autore-Premi Artistici by Provincia di Napoli, Turismo, Radiofonici e Comunali-Corso di presentatore con Corrado Tedeschi-Maestro di ballo CONI

Gianni Martone: Attore e cabarettista-Animatore nei villaggi turistici-Co-fondatore del trio I Coyotes-Co-Fondatore della compagnia Il Teatro degli Assurdi e del duo comico Elmo&Scipio-Cantante e chitarrista di posteggia e macchietta (Lazzaro Felice)-Mago Clown (Spiringuacchio)

Pasquale Rea: Attore teatrale, televisivo e cinematografico-Autore-Vincitore premi letterari-Presentatore-Cantante-Performer

Giuseppe Loffredo: Attore-Scrittore-Regista-Scenografo-Costumista

Fabio Orbitello: Attore-Autore-Regista-Cabarettista-Co-Fondatore della compagnia Il Teatro degli Assurdi e del duo comico Elmo&Scipio.

Non ci resta che segnare l’appuntamento e regalarsi una serata in spensieratezza!

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Show must go on: il covid non ferma il cabaret che si sposta dal teatro ai social

Aggiornamenti covid in Provincia di Caserta

https://i0.wp.com/www.teleradio-news.it/wp-content/uploads/2020/11/aggiornamenti-covid-in-provincia-di-caserta.jpg?w=800&ssl=1

Appare in calo ancora il numero giornaliero di nuovi positivi nel casertano: oggi sono 662, trenta in meno di quelli emersi ieri (erano 693), e ancora meno di quelli registrati due giorni fa, quando si era toccato il record di 1145 positivi in 24 ore.

Mediaservice Caserta 640×300
ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Ma il dato che fa sperar  è il maggior di tamponi effettuato oggi rispetto alla giornata di ieri: sono 2806 (ieri 2699), per cui oggi è risultato positivo poco meno di un tampone su quattro (23,5%), mentre da giorni si assisteva a percentuali del 30% e oltre di positività dei test processati. Anche oggi, rende noto il report giornaliero dell’Asl di Caserta, si registrano decessi: sono quattro, per un totale di 123 persone decedute causa Coronavirus da inizio pandemia (27 decessi negli ultimi cinque giorni).

Il virus continua a colpire con forza la città di Aversa, dove sono emersi 51 nuovi casi di contagio, per un totale di 895 persone positive al Covid; nella seconda città della provincia aveva chiuso nei giorrni scorsi il Commissariato della Polizia di Stato per l’alto di numero di contagi emerso tra i poliziotti, poi ha riaperto e lentamente sta riprendendo l’attività. Nel capoluogo Caserta i numeri sono alti ma la crescita non è esponenziale: ventiquattro i nuovi casi emersi oggi (717 in totale). Il report dell’Asl conferma inoltre il trend emerso nei due comuni zona rossa da quando la misura della Regione è entrata in giro (il 26 ottobre scorso), con un deciso rallentamento della curva dei contagi: 31 i nuovi casi giornalieri a Marcianise (499 in totale), 21 ad Orta di Atella (483 contagiati). I due Comuni si avviano probabilmente ad uscire dal lockdown, mentre altri cinque del Casertano restano sorvegliati speciali, anche se i numeri di oggi sono migliori di quelli registrati nei giorni scorsi: a San Felice a Cancello, comune dell’area est della provincia, dove il sindaco ha imposto il divieto a minori e anziani di circolare nelle ore serali onde evitare la zona rossa, sono emerse 13 nuove positività al Covid (429 le persone attualmente positive). Appena tre i nuovi casi registrati a Succivo (198 in totale), e a Castel Morrone (71 i residenti contagiati), altri due centri tenuti sotto costante monitoraggio. Osservati speciali anche Cesa (12 i nuovi contagi per un totale di 276) e Sant’Arpino (18 nuove positivtà e 322 i casi).

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Aggiornamenti covid in Provincia di Caserta

Maddaloni. L’opposizione chiede controlli sul territorio

https://i1.wp.com/www.teleradio-news.it/wp-content/uploads/2020/11/maddaloni-lopposizione-chiede-controlli-sul-territorio.jpg?w=800&ssl=1

I consiglieri di opposizione del Partito Democratico hanno presentato un’interrogazione a risposta scritta al sindaco di Maddaloni, rappresentando in essa quesiti che molti cittadini si pongono ormai da tempo. L’ interrogazione riguarda i controlli sul territorio per il rispetto della normativa anticovid, in particolar modo per l’uso della mascherina e l’assistenza socio-sanitaria domiciliare per anziani e disabili.

Di seguito vi riportiamo il testo integrale a firma dei consiglieri Imperia Tagliafierro, Domenico Reitano e Michele Russo.

Mediaservice Caserta 640×300

Oggetto:  Interrogazione Gruppo Consiliare “Partito Democratico” ai sensi dell’art. 61 del Regolamento Comunale – Controlli sul territorio – Assistenza domiciliare socio-sanitaria

I sottoscritti Imperia Tagliafierro, Michele Russo e Domenico Reitano, Consiglieri Comunali del Gruppo Consiliare “Partito Democratico” del Comune di Maddaloni,

PREMESSO CHE

  • Dal 31 gennaio 2020 il Consiglio dei Ministri ha deliberato lo stato di emergenza su tutto il territorio nazionale ai fini del contenimento del diffondersi del virus COVID-19;
  • L’evolversi della situazione epidemiologica sta mostrando l’incremento dei casi sul territorio nazionale e, quindi, il carattere particolarmente diffusivo dell’epidemia;
  • Le recenti ordinanze emesse dal Presidente della Regione Campania hanno imposto ulteriori e più incisive misure per il contrasto ed il contenimento del diffondersi del virus COVID-19.

CONSIDERATO CHE

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273
  • Dall’ultimo dato aggiornato al 07.11 sul sito dell’ASL Caserta, nel comune di Maddaloni risultano 485 casi di positività;
  • Sempre più frequenti sono le segnalazioni da parte dei cittadini di assembramenti localizzati, soprattutto da parte di giovani, e in generale di mancato rispetto della normativa anti-covid;

       CONSIDERATO ALTRESI CHE

  • Pervengono anche segnalazioni da parte di cittadini risultati positivi e ancora in attesa di esito di tampone o di cure assistenziali;
  • Di recente è andato in onda un servizio su RAI 3 al programma “Chi l’ha visto’ in cui veniva filmato un anziano signore nel letto del suo domicilio bisognoso di cure e assistenza e completamente abbandonato a sé stesso;

SI INTERROGA IL SINDACO

Al fine di conoscere se:

  • è stato conferito incarico al comandante della Polizia locale di effettuare continui controlli sul territorio tesi a verificare l’osservanza dei cittadini in merito all’uso della mascherina, eventuali assembramenti e distanziamento interpersonale, oltre a verificare che coloro che siano risultati positivi ed i loro familiari conviventi osservino l’isolamento domiciliare;
  • è stato previsto un piano straordinario volto ad intensificare tali controlli;
  • sono stati individuati ad oggi trasgressori e i che misura sono state applicate le sanzioni previste per legge;
  • è intenzione di codesta amministrazione chiamare in causa forze dell’ordine e protezione civile al fine di implementare le risorse , tenuto conto di carenze in organico della polizia municipale o se è stata individuata una soluzione alternativa per sopperire a tale oggettiva assenza di controlli;
  • è intenzione di codesta amministrazione attivare il servizio di Assistenza Domiciliare socio-sanitaria o anziani e disabili del Comune di Maddaloni, come già sta avvenendo in altre realtà comunali.

Si chiede di ricevere una risposta scritta ai sensi dell’art. 61 comma 3 del vigente Regolamento, invitando il Sindaco ad una risposta a stretto giro tenuto conto che le disposizioni ministeriali entreranno in vigore già a partire dal prossimo 4 maggio.

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Maddaloni. L’opposizione chiede controlli sul territorio

Covid 19 ed Analisi del colore degli occhi di Bartolomeo Valentino* -*già Professore di Anatomia Umana II Università di Napoli-Morfopsicologo

https://i0.wp.com/www.teleradio-news.it/wp-content/uploads/2020/11/covid-19-ed-analisi-del-colore-degli-occhi-di-bartolomeo-valentino-gia-professore-di-anatomia-umana-ii-universita-di-napoli-morfopsicologo.jpg?resize=285%2C177&ssl=1

Covid 19 ed Analisi del colore degli occhi di Bartolomeo Valentino*

Nell’attuale Pandemia, poiché sono solo gli occhi visibili, è consigliabile imparare a decifrare il significato morfopsicologico del colore, come abbiamo fatto  per la loro grandezza in un precedente articolo.

Come è noto, alcune persone presentano gli occhi più chiari, altre più scuri. Ciò  è dovuto ad una sostanza denominata  neuromelanina. Questa è presente anche nel nostro sistema nervoso e ne aumenta la eccitabilità, ovvero accelera il passaggio dell’impulso nervoso lungo le fibre. Negli occhi più scuri, o meglio la loro iride, membrana  che dà il colorito ad essi, si riscontra una maggiore quantità di neuromelanina; negli occhi più chiari  la sua presenza è di minore entità. Partendo da questa considerazione di natura neurofisiologica, osservando il colorito degli occhi del nostro interlocutore ne possiamo trarre  molti elementi sulla sua personalità e sul suo inquadramento morfopsicologico.

A-Soggetti con occhi scuri

Presentano, dunque, maggiore reattività neurofisiologica. Sono più scattanti, dinamici, vivaci, offrono migliori prestazioni sportive in sports con bassa soglia di ricezione, come la boxe. Sono a maggior rischio ipertensione. Sono più impressionabili, preferiscono figure simmetriche, oggetti complessi con numerosi angoli, sensibilità al colore; nelle terapie psicologiche in questi soggetti si hanno migliori risultati in interventi che coinvolgono il paziente.

B- Soggetti  con occhi più chiari

Si registra minore reattività neurofisiologica. Sono meno scattanti, più riflessivi, meno vivaci, migliori prestazioni sportive in sports come il bowling o golf, ossia ad alta soglia di ricezione. Preferiscono forme regolari, meno sensibili al colore, a minore rischio ipertensione.

 

 

*già Professore di Anatomia Umana II Università di Napoli-Morfopsicologo

(Fonte: Cronache Agenzia Giornalistica – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Covid 19 ed Analisi del colore degli occhi di Bartolomeo Valentino* -*già Professore di Anatomia Umana II Università di Napoli-Morfopsicologo