RUBRICA ACI A CURA DEL DIR. M. PERRETTA: USATO IN CRESCITA A SETTEMBRE

Roma, 7 ottobre 2020 – ACI: VEICOLI USATI IN CRESCITA A DUE CIFRE A SETTEMBRE

IN FORTE AUMENTO LE RADIAZIONI AUTO A SEGUITO DI ROTTAMAZIONE

Crescita a due cifre a settembre per il mercato dell’usato, che chiude il bilancio mensile con variazioni positive del 18,3% per i passaggi di propriet� delle autovetture al netto delle minivolture, rispetto all’analogo mese del 2019, e del 28,6% per quelli dei motocicli, anche grazie alla presenza di una giornata lavorativa in pi� (le medie giornaliere scendono comunque rispettivamente a +13% per le quattro ruote e +22,8% per le due ruote).� Il maggiore aumento dei trasferimenti netti registrato nel mese di settembre nel settore auto rispetto alle minivolture (in crescita solo dell’8,4%, con una variazione positiva giornaliera del 3,4%) documenta peraltro un incremento delle attivit� di compravendita tra privati, a discapito del ricorso alle concessionarie.

Per ogni 100 autovetture nuove ne sono state vendute 192 usate nel mese di settembre e 190 nei primi nove mesi del 2020.

Per quanto riguarda le prime iscrizioni si segnala a settembre un incremento del 2% per le auto diesel, a fronte di una contrazione del 15,7% per quelle a benzina. Ancora in forte aumento le elettriche e le ibride (+265% le vetture elettriche e +287% le ibride a benzina, mentre le ibride a gasolio hanno registrato una pi� modesta crescita del 30,3%), portando a livelli sempre pi� elevati la propria incidenza sulle vendite totali in Italia (dallo 0,7% al 2,3% per le elettriche e dal 5,1% al 17,9% per le ibride a benzina da settembre 2019 a settembre 2020). Consistenti incrementi percentuali per le vetture con alimentazioni super-ecologiche si sono evidenziati anche sul mercato dell’usato, pur trattandosi al momento di valori inferiori o prossimi all’1%.

Nei primi nove mesi dell’anno il quadro complessivo dei passaggi di propriet� netti presenta tuttavia ancora contrazioni del 17,7% per le autovetture, del 4,8% per i motocicli e del 15,1% per tutti i veicoli.

I dati sono riportati nell’ultimo bollettino mensile “Auto-Trend”, l’analisi statistica realizzata dall’Automobile Club d’Italia sui dati del PRA, consultabile sul sitowww.aci.it .

Bilancio molto positivo a settembre anche per le radiazioni, che hanno fatto registrare un incremento mensile del 28,8% per le autovetture (+23% la media giornaliera), trainato da un sensibile aumento delle rottamazioni (+47,4%,). Primi cenni di frenata per il parco auto circolante: il tasso unitario di sostituzione � stato infatti pari a 1,05 nel mese di settembre (ogni 100 auto iscritte ne sono state radiate 105), attestandosi tuttavia ancora a 0,89 nei primi nove mesi dell’anno. Radiazioni in crescita, infine, anche nelsettore delle due ruote, che ha chiuso il bilancio di settembre con una variazione mensile positiva del 7,5% (+2,6% la media giornaliera).

Il periodo gennaio-settembre 2020 ha archiviato per le radiazioni decrementi 21,8% per i motocicli e del 22,7% sia per le autovetture sia per tutti i veicoli.

(Fonte: CasertaSette – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)
https://www.teleradio-news.it/2020/10/13/rubrica-aci-a-cura-del-dir-m-perretta-usato-in-crescita-a-settembre/

COVID 19: LE BUFALE PIU’ GETTONATE CHE CIRCOLANO SUL VIRUS CINESE

Gli articoli scelti da Luca Vestini

Roma, 14 ottobre 2020 – Nonostante gli sforzi comunicativi alcune fake news sul Covid-19 si sono ormai radicate, con un numero di persone che le considera credibili che in alcuni casi sfiora il 40% della popolazione, come nel caso della bufala che il virus sia stato sintetizzato e sia poi sfuggito a un laboratorio a Wuhan. Luca Vestini Il fenomeno, rileva uno studio dell’universit� di Cambridge pubblicato dalla rivista Royal Society Open Science, mette a rischio anche la fiducia nei vaccini contro il Sars-Cov-2 che verranno. L’analisi � stata condotta in cinque paesi, Gran Bretagna, Usa, Irlanda, Spagna e Messico. I ricercatori hanno raccolto dati su survey gi� esistenti nei diversi paesi e condotto delle interviste a campioni selezionati chiedendo il giudizio su diverse ‘fake’ sul Covid. Quella che ha preso pi� piede sembra essere la falsa notizia che il virus sia sfuggito da un laboratorio di Wuhan, ritenuta credibile dal 22% degli intervistati in Usa e Gran Bretagna ma dal 37% in Spagna. A seguire c’� la bufala che la pandemia sia una cospirazione per aumentare le vaccinazioni nel mondo, creduta dal 22% dei messicani, dal 18% di irlandesi, statunitensi e spagnoli e dal 13% dei britannici. Il legame con il 5G del virus � credibile invece per percentuali che vanno dall’8% in Usa e Gran Bretagna al 16% in Spagna e Messico. In generale, notano gli autori, all’aumentare dell’et� diminuisce la sensibilit� alle ‘fake’, fatta eccezione per il Messico, e avere delle conoscenze di matematica sembra ‘immunizzare’ dalle fake. “Alcune affermazioni cospirazioniste sono viste come credibili da porzioni consistenti del pubblico – afferma Sander van der Linden, coautore dello studio -. Abbiamo trovato anche un chiaro legame tra il credere a queste teorie e l’esitazione su qualsiasi futuro vaccino”. Nel dettaglio, un aumento di un punto nella ‘scala di credibilit�’ elaborata dai ricercatori, che va da uno a sette, corrisponde ad un calo intorno al 25% della propensione a vaccinarsi. “Oltre a identificare e denunciare le affermazioni false – sottolineano gli autori – i governi e le aziende tecnologiche devono cercare modi per aumentare l’alfabetizzazione digitale nella popolazione. Altrimenti sviluppare un vaccino che funziona potrebbe non essere sufficiente”. Contro le fake, in questo caso sui vaccini, sono da tempo scesi in campo anche i ‘big’ dei social media. L’ultimo intervento in ordine di tempo � di Facebook, che ha annunciato che vieter� le inserzioni che scoraggiano esplicitamente le persone a vaccinarsi, e al contempo lancer� una campagna informativa sul vaccino antinfluenzale.

#COVID #REGIONE #CAMPANIA #VESTINI #INSTAGRAM #SANITA’ #DELUCA

(Fonte: CasertaSette – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)
https://www.teleradio-news.it/2020/10/15/covid-19-le-bufale-piu-gettonate-che-circolano-sul-virus-cinese/

LO STRATEGIC PARTNER DELLA DUBAI FDI,CORBELLO, CANDIDATO A PRESIDENTE DELL’ODCEC

Il punto di Luca Vestini, ordini e professioni
Aversa, Caserta, Napoli, 18 ottobre 2020 – LO STRATEGIC PARTNER DELLA DUBAI FDI,CORBELLO CANDIDATO A PRESIDENTE DELL’ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI DI NAPOLI NORD Aggregazione, digitalizzazione, giovani, innovazione, istiutizioni, specializzazione, tempo, trasparenza e tutela. Sono questi i nove punti chiave del programma presentato dalla lista �Odcec 2.0 – Nel segno della continuit� determiniamo il futuro�, che vede candidato come presidente del Consiglio dell’Ordine dei Commercialisti e degli Esperti Contabili di Napoli Nord, Francesco Corbello. Dottore commercialista di Aversa, nonch� �strategic partner� di Dubai Investment Development Agency (Dubai FDI) – l’Agenzia di promozione degli investimenti esteri presso il Dipartimento di Sviluppo Economico del Governo di Dubai, Corbello, parteciper� con i 19 candidati al consiglio alle prossime elezioni fissate per i prossimi 5 e 6 novembre: gli iscritti sono chiamati ad esprimere il proprio voto per quadriennio 2021-24). Nei giorni scorsi, il candidato a presidente Corbello, ha iniziato a diffondere un corposo ed ambizioso programma per l’attivit� dell’ordine. �Ho accettato la candidatura a presidente con estrema gratitudine verso i tanti che mi hanno ritenuto all’altezza di competere per assolvere ad un ruolo di cos� grande responsabilit� – spiega il dottor Corbello – l’ho fatto con entusiasmo e giovialit�, l’ho fatto con la convinzione di potere e di dovere. E’, infatti, dovere di noi tutti mettere a servizio della professione quanto acquisito, perch� � solo attraverso il contributo di tutti e di ciascuno che si pu� progredire e andare incontro al futuro. Rispetto al futuro – prosegue il candidato a presidente dell’Odcec – ho sempre immaginato che vi fossero due strade per affrontarlo: giocare d’anticipo agendo secondo un piano o aspettare gli accadimenti fronteggiando le conseguenze�. Corbello, nella sua presentazione, propone agli iscritti �di progettare ed attuare insieme un Odcec 2.0, capace di anticipare e costruire il futuro valorizzando le esperienze maturate e creandone di nuove�. Un corposo programma elettorale incentrato sulle principali macro-sfide che la professione � chiamata ad affrontare, con diversi punti sui quali il candidato a presidente spera in un confronto con i colleghi, perch� possa diventare la prima pietra di un cantiere aperto, �pronto a raccogliere idee e proposte per costruire, insieme, l’Ordine che vogliamo�. Per sgomberare il campo da equivochi sull’eleggibilit�, Corbello, ha anche provveduto a consultare esperti che avessero le necessarie competenze per opinare a riguardo e rendere un parere conforme a verit�, i quali si sono pronunciati in favore della sua candidabilit� ed eleggibilit�, ritenendo che non fosse integrato l’espletamento di due mandati. La lista � stata quindi ammessa dal Consiglio dell’Ordine previa acquisizione di parere legale pro-veritate e, conclude Corbello, �ulteriore conferma potr� trovare la questione, anche in altre sedi, ove se ne manifestasse la necessit�. Con Corbello corrono i candidati consiglieri Angelo Capone, Sandro Fontana, Diego Musto, Gerardo Carleo, Giulio Frezza, Michele Frignola, Raffaele Iodice, Eugenia Maisto, Vincenzo Micillo (Ezio), Francescopaolo Orabona,Enrico Villano, Luigi Buompane, Luigi Errichiello, Biagio Pagano, Ovidio Caputo (Gianni), Luigi Cecere, Sergio Di Meo, Pasqualino (Lino) Di Vaio, Anna Peluso (Arianna). Come revisori: Paolo de Paola, Gianluca Castiello e Silvio Pedata.

#vestini #dubai #corbello #campania #commercialisti #ordini #professioni

#vestini #dubai #corbello #campania #commercialisti #ordini #professioni

(Fonte: CasertaSette – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)
https://www.teleradio-news.it/2020/10/18/lo-strategic-partner-della-dubai-fdicorbello-candidato-a-presidente-dellodcec/

COVID 19 CASERTA, ZONA ROSSA A MARCIANISE? CASI ALLA BCC DI CASAGIOVE

Le selezioni news a cura di Luca Vestini

Marcianise, Casagiove (Caserta), 25 ottobre 2020 – I casi in aumento a Marcianise, dove una intera classe di alunni del liceo scientifico Quercia (e Ferraris) ed insegnanti sono finiti in quarantena nei giorni scorsi ed altri contagi registrati in citt�, stanno allarmando l’autorit� sanitaria che ha chiesto (a causa dell’aumento della curva epidemiologica) al sindaco Antonello Velardi di istituire la zona rossa. C’� addirittura una data, lunedi 26 ottobre, ma nulla di stabilito: il provvedimento, ad oggi, non � stato ancora redatto da chi di dovere ma non si tratta di una procedura rapida. Non si capisce perch� altri comuni con una incidenza superiore rispetto alla popolazione non siano zona rossa. Un altro comune in zona rossa � Orta di Atella.

Casagiove, casi alla Bcc Banca Credito Cooperativo

Si parla di un focolaio registrato dieci giorni fa nella filiale di Casagiove della Bcc Banca di Credito Cooperativo di Terra di Lavoro dove sarebbero andati in quarantena fiduciaria oltre dieci persone: i casi sono quasi tutti asintomatici tranne un paio

Saltano i tracciamenti dell’Asl, 12 comuni dell’agro aversano nel Casertano, contro il manager Risso (nella foto)

Tracciamenti saltati e soggetti in quarantena fiduciaria anonimi per 12 sindaci dell’agro aversano che mettono sotto accusa il manager dell’Asl di Caserta Ferdinando Russo, finito nel pallone con il suo ente. Ne vedremo delle belle

(Fonte: CasertaSette – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)
https://www.teleradio-news.it/2020/10/25/covid-19-caserta-zona-rossa-a-marcianise-casi-alla-bcc-di-casagiove/

CANCELLO ED ARNONE (CASERTA): SPARITI I 500 MILA EURO DOVUTI ALLA GETET

GIALLO A CANCELLO ED ARNONE, SPARITI 500 MILA EURO NEL PASSAGGIO DI CASSA TRA DUE SOCIETA’ DI RISCOSSIONE. LA SOCIETA’ DI TESORERIA USCENTE GETET CHIEDE CONTO AL COMUNE

Cancello ed Arnone (Caserta), 25 ottobre 2020 – Cinquecentomila euro �volatilizzatisi� nel passaggio di cassa tra due societ� di riscossione, la Sogert e la Getet: quest’ultima, torna alla ricarica e chiede conto al Comune di Cancello ed Arnone dopo cinque anni di attesa durante i quali il passaggio di cassa � rimasto lettera morta. Una vicenda che si trascina dal 2015 con diverse diffide inoltrate dalla Getet (societ� di tesoreria con sede legale a Roma) all’amministrazione comunale cancellese. Una serie di �rinvii pretestuosi da parte dell’ente� si legge in una delle istanze, e le �assenze del tesoriere entrante per le verifiche di cassa� hanno costretto la Getet anche a comunicare la vicenda alla Corte dei Conti della Campania in relazione alla situazione di cassa del Comune al novembre del 2014 e al mancato passaggio dei fondi. Diverse le istanze inoltrate all’amministrazione comunale che, peraltro, aveva revocato il servizio di tesoreria e riscossione alla Sogert di Grumo Nevano salvo poi tornare sui suoi passi revocandolo appena quattro giorni dopo, ovvero alla fine dello scorso anno. Nelle more i cittadini avevano anche lamentato una serie di avvisi di cartelle pazze giunte presso le loro abitazioni del tutto irrituali. Un parere pro-veritate fornito al Comune da parte di un autorevole studio legale napoletano aveva suggerito all’ente comunale di revocare il contratto con la Sogert in eventuale presenza di �inadempimenti gravi� perch� l’amministrazione aveva contestato alla Sogert di �aver effettuato dei pagamenti senza che l’ente avesse ordinato tali spese di emissione di mandati di pagamento e di avere riscontrato, per ammissione dello stesso Tesoriere, dall’elenco dei sospesi in uscita, compensi spettanti alla Sogert per attivit� espletate a favore dell’ente�. In tutto ci�, � ancora sospeso il passaggio di cassa dei 500 mila euro a favore della Getet che � pronta ad avviare una pesante azione legale. Va detto inoltre, a proposito del ruolo della compagine entrante, che non � regolare la gestione del servizio di tesoreria da parte di una societ� che ha come oggetto sociale �gestione riscossione tributi�.

(Fonte: CasertaSette – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

CANCELLO ED ARNONE (CASERTA): SPARITI I 500 MILA EURO DOVUTI ALLA GETET

Conte firma il nuovo DPCM/La Campania in zona gialla

https://www.teleradio-news.it/wp-content/uploads/2020/11/474C5EFC-C7F6-4B5B-A4D0-49D0CEA6110C.jpe

Coprifuoco notturno dalle 22 alle 5 del mattino successivo, vietati gli spostamenti nelle aree a rischio (cioè quelle di fascia arancione e rossa), chiusura dei negozi (tranne che per i beni e servizi essenziali) dimezzamento del cinquanta per cento per la capienza nei mezzi pubblici del trasporto locale e del trasporto ferroviario regionale, ricorso massiccio allo smart working nella pubblica amministrazione e nel settore privato con ingressi differenziati del personale, didattica a distanza nelle scuole superiori e in presenza con mascherina obbligatoria in aula alle elementari e medie, stop alle crociere, sospensione dei concorsi pubblici e privati tranne che per il personale della sanità.

Queste sono queste le principali misure riguardanti tutta Italia contenute nel nuovo Dpcm firmato in piena notte dal presidente del consiglio dei ministri Giuseppe Conte, al termine  di lunghissime polemiche tra Governo e Regioni.

Le nuove norme avranno validità da venerdì 6 novembre  al 3 dicembre

 “Tutte le nuove norme previste dall’ultimo Dpcm – quindi, anche quelle riservate alle aree gialle, arancioni e rosse –saranno in vigore a partire da venerdì 6 novembre“.

l’esecutivo ha istituito un regime di chiusure differenziate a seconda della fascia di rischio nella quale rientra una determinata regione.

Il Paese sarà diviso in tre fasce: una “zona gialla” a basso rischio, una “zona arancione” a medio rischio e una “zona rossa” ad alto rischio.

Le diverse zone verranno istituite anche di regione in regione, in base all’indice Rt, così come indicato dall’Istituto superiore di sanità (i parametri di riferimento sono ben ventuno),

Il nuovo decreto  “garantisce il coinvolgimento” dei governatori, che partecipano alla cabina di regia sull’emergenza sanitaria.

 

La Campania ,a sorpresa, rientra nelle zona Gialla  (rischio moderato)

🟡Vietato circolare dalle ore 22.00 alle ore 05.00, salvo comprovati motivi di lavoro, necessità e salute. Per questo ultimo caso bisogna firmare l’autocertificazione.
🟡Chiusura di musei e mostre
🟡In Campania, continua la didattica a distanza per le scuole elementari, medie e superiori.
🟡Chiusura dei centri commerciali nei giorni festivi e prefestivi ad eccezione delle farmacie, parafarmacie, punti vendita di generi alimentati, ed edicole al loro interno
🟡Sospensione di attività di sale giochi, sale scommesse, bingo e slot machine anche nei bar e nelle tabaccherie
🟡Restano chiuse piscine, palestre, teatri, cinema. Restano aperti i centri sportivi.

In Campania resta il divieto degli spostamenti interprovinciale fino al 13 Novembre, è possibile però spostarsi nei comuni della stessa provincia.

L’articolo Conte firma il nuovo DPCM/La Campania in zona gialla proviene da BelvedereNews.


(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Conte firma il nuovo DPCM/La Campania in zona gialla

di TeleradioNews Contrassegnato da tag

Aversa,covid-19/801 casi positivi (totali)

https://www.teleradio-news.it/wp-content/uploads/2020/11/0D9E5EB3-C056-4890-9DEC-CA9B8ABE62E9.jpe

Aversa registra 130 casi positivi, per un totale di 801 casi.

Il messaggio del sindaco Golia

“Cari concittadini,

Ci sono stati comunicati 130 casi positivi e 6 guariti, pertanto ad Aversa abbiamo 801 casi attualmente positivi.

Nella card che allego si riassumono le disposizioni legate alla zona gialla in cui è stata inserita la nostra regione al termine di una lunga giornata di indiscrezioni. Il Presidente Conte ha specificato che queste misure, in vigore da venerdì, verranno monitorate ed – eventualmente – modificate. Vi ricordo inoltre che a queste disposizioni potranno intervenirne di nuove e più restrittive da parte del Presidente della Regione Campania.

Monitoneró l’andamento dei contagi e sulla base di questi non esiterò ad adottare ogni ulteriore misura laddove necessaria per la salute di tutti cittadini.

Un abbraccio a tutti voi e a domani, come sempre continuerò a tenervi aggiornati”

L’articolo Aversa,covid-19/801 casi positivi (totali) proviene da BelvedereNews.


(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Aversa,covid-19/801 casi positivi (totali)

di TeleradioNews Contrassegnato da tag

RUBRICA ACI A CURA DEL DIR. M. PERRETTA: USATO IN CRESCITA A SETTEMBRE

Roma, 7 ottobre 2020 – ACI: VEICOLI USATI IN CRESCITA A DUE CIFRE A SETTEMBRE

IN FORTE AUMENTO LE RADIAZIONI AUTO A SEGUITO DI ROTTAMAZIONE

Crescita a due cifre a settembre per il mercato dell’usato, che chiude il bilancio mensile con variazioni positive del 18,3% per i passaggi di propriet� delle autovetture al netto delle minivolture, rispetto all’analogo mese del 2019, e del 28,6% per quelli dei motocicli, anche grazie alla presenza di una giornata lavorativa in pi� (le medie giornaliere scendono comunque rispettivamente a +13% per le quattro ruote e +22,8% per le due ruote).� Il maggiore aumento dei trasferimenti netti registrato nel mese di settembre nel settore auto rispetto alle minivolture (in crescita solo dell’8,4%, con una variazione positiva giornaliera del 3,4%) documenta peraltro un incremento delle attivit� di compravendita tra privati, a discapito del ricorso alle concessionarie.

Per ogni 100 autovetture nuove ne sono state vendute 192 usate nel mese di settembre e 190 nei primi nove mesi del 2020.

Per quanto riguarda le prime iscrizioni si segnala a settembre un incremento del 2% per le auto diesel, a fronte di una contrazione del 15,7% per quelle a benzina. Ancora in forte aumento le elettriche e le ibride (+265% le vetture elettriche e +287% le ibride a benzina, mentre le ibride a gasolio hanno registrato una pi� modesta crescita del 30,3%), portando a livelli sempre pi� elevati la propria incidenza sulle vendite totali in Italia (dallo 0,7% al 2,3% per le elettriche e dal 5,1% al 17,9% per le ibride a benzina da settembre 2019 a settembre 2020). Consistenti incrementi percentuali per le vetture con alimentazioni super-ecologiche si sono evidenziati anche sul mercato dell’usato, pur trattandosi al momento di valori inferiori o prossimi all’1%.

Nei primi nove mesi dell’anno il quadro complessivo dei passaggi di propriet� netti presenta tuttavia ancora contrazioni del 17,7% per le autovetture, del 4,8% per i motocicli e del 15,1% per tutti i veicoli.

I dati sono riportati nell’ultimo bollettino mensile “Auto-Trend”, l’analisi statistica realizzata dall’Automobile Club d’Italia sui dati del PRA, consultabile sul sitowww.aci.it .

Bilancio molto positivo a settembre anche per le radiazioni, che hanno fatto registrare un incremento mensile del 28,8% per le autovetture (+23% la media giornaliera), trainato da un sensibile aumento delle rottamazioni (+47,4%,). Primi cenni di frenata per il parco auto circolante: il tasso unitario di sostituzione � stato infatti pari a 1,05 nel mese di settembre (ogni 100 auto iscritte ne sono state radiate 105), attestandosi tuttavia ancora a 0,89 nei primi nove mesi dell’anno. Radiazioni in crescita, infine, anche nelsettore delle due ruote, che ha chiuso il bilancio di settembre con una variazione mensile positiva del 7,5% (+2,6% la media giornaliera).

Il periodo gennaio-settembre 2020 ha archiviato per le radiazioni decrementi 21,8% per i motocicli e del 22,7% sia per le autovetture sia per tutti i veicoli.

(Fonte: CasertaSette – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)
https://www.teleradio-news.it/2020/10/13/rubrica-aci-a-cura-del-dir-m-perretta-usato-in-crescita-a-settembre/

COVID 19: LE BUFALE PIU’ GETTONATE CHE CIRCOLANO SUL VIRUS CINESE

Gli articoli scelti da Luca Vestini

Roma, 14 ottobre 2020 – Nonostante gli sforzi comunicativi alcune fake news sul Covid-19 si sono ormai radicate, con un numero di persone che le considera credibili che in alcuni casi sfiora il 40% della popolazione, come nel caso della bufala che il virus sia stato sintetizzato e sia poi sfuggito a un laboratorio a Wuhan. Luca Vestini Il fenomeno, rileva uno studio dell’universit� di Cambridge pubblicato dalla rivista Royal Society Open Science, mette a rischio anche la fiducia nei vaccini contro il Sars-Cov-2 che verranno. L’analisi � stata condotta in cinque paesi, Gran Bretagna, Usa, Irlanda, Spagna e Messico. I ricercatori hanno raccolto dati su survey gi� esistenti nei diversi paesi e condotto delle interviste a campioni selezionati chiedendo il giudizio su diverse ‘fake’ sul Covid. Quella che ha preso pi� piede sembra essere la falsa notizia che il virus sia sfuggito da un laboratorio di Wuhan, ritenuta credibile dal 22% degli intervistati in Usa e Gran Bretagna ma dal 37% in Spagna. A seguire c’� la bufala che la pandemia sia una cospirazione per aumentare le vaccinazioni nel mondo, creduta dal 22% dei messicani, dal 18% di irlandesi, statunitensi e spagnoli e dal 13% dei britannici. Il legame con il 5G del virus � credibile invece per percentuali che vanno dall’8% in Usa e Gran Bretagna al 16% in Spagna e Messico. In generale, notano gli autori, all’aumentare dell’et� diminuisce la sensibilit� alle ‘fake’, fatta eccezione per il Messico, e avere delle conoscenze di matematica sembra ‘immunizzare’ dalle fake. “Alcune affermazioni cospirazioniste sono viste come credibili da porzioni consistenti del pubblico – afferma Sander van der Linden, coautore dello studio -. Abbiamo trovato anche un chiaro legame tra il credere a queste teorie e l’esitazione su qualsiasi futuro vaccino”. Nel dettaglio, un aumento di un punto nella ‘scala di credibilit�’ elaborata dai ricercatori, che va da uno a sette, corrisponde ad un calo intorno al 25% della propensione a vaccinarsi. “Oltre a identificare e denunciare le affermazioni false – sottolineano gli autori – i governi e le aziende tecnologiche devono cercare modi per aumentare l’alfabetizzazione digitale nella popolazione. Altrimenti sviluppare un vaccino che funziona potrebbe non essere sufficiente”. Contro le fake, in questo caso sui vaccini, sono da tempo scesi in campo anche i ‘big’ dei social media. L’ultimo intervento in ordine di tempo � di Facebook, che ha annunciato che vieter� le inserzioni che scoraggiano esplicitamente le persone a vaccinarsi, e al contempo lancer� una campagna informativa sul vaccino antinfluenzale.

#COVID #REGIONE #CAMPANIA #VESTINI #INSTAGRAM #SANITA’ #DELUCA

(Fonte: CasertaSette – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)
https://www.teleradio-news.it/2020/10/15/covid-19-le-bufale-piu-gettonate-che-circolano-sul-virus-cinese/

LO STRATEGIC PARTNER DELLA DUBAI FDI,CORBELLO, CANDIDATO A PRESIDENTE DELL’ODCEC

Il punto di Luca Vestini, ordini e professioni
Aversa, Caserta, Napoli, 18 ottobre 2020 – LO STRATEGIC PARTNER DELLA DUBAI FDI,CORBELLO CANDIDATO A PRESIDENTE DELL’ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI DI NAPOLI NORD Aggregazione, digitalizzazione, giovani, innovazione, istiutizioni, specializzazione, tempo, trasparenza e tutela. Sono questi i nove punti chiave del programma presentato dalla lista �Odcec 2.0 – Nel segno della continuit� determiniamo il futuro�, che vede candidato come presidente del Consiglio dell’Ordine dei Commercialisti e degli Esperti Contabili di Napoli Nord, Francesco Corbello. Dottore commercialista di Aversa, nonch� �strategic partner� di Dubai Investment Development Agency (Dubai FDI) – l’Agenzia di promozione degli investimenti esteri presso il Dipartimento di Sviluppo Economico del Governo di Dubai, Corbello, parteciper� con i 19 candidati al consiglio alle prossime elezioni fissate per i prossimi 5 e 6 novembre: gli iscritti sono chiamati ad esprimere il proprio voto per quadriennio 2021-24). Nei giorni scorsi, il candidato a presidente Corbello, ha iniziato a diffondere un corposo ed ambizioso programma per l’attivit� dell’ordine. �Ho accettato la candidatura a presidente con estrema gratitudine verso i tanti che mi hanno ritenuto all’altezza di competere per assolvere ad un ruolo di cos� grande responsabilit� – spiega il dottor Corbello – l’ho fatto con entusiasmo e giovialit�, l’ho fatto con la convinzione di potere e di dovere. E’, infatti, dovere di noi tutti mettere a servizio della professione quanto acquisito, perch� � solo attraverso il contributo di tutti e di ciascuno che si pu� progredire e andare incontro al futuro. Rispetto al futuro – prosegue il candidato a presidente dell’Odcec – ho sempre immaginato che vi fossero due strade per affrontarlo: giocare d’anticipo agendo secondo un piano o aspettare gli accadimenti fronteggiando le conseguenze�. Corbello, nella sua presentazione, propone agli iscritti �di progettare ed attuare insieme un Odcec 2.0, capace di anticipare e costruire il futuro valorizzando le esperienze maturate e creandone di nuove�. Un corposo programma elettorale incentrato sulle principali macro-sfide che la professione � chiamata ad affrontare, con diversi punti sui quali il candidato a presidente spera in un confronto con i colleghi, perch� possa diventare la prima pietra di un cantiere aperto, �pronto a raccogliere idee e proposte per costruire, insieme, l’Ordine che vogliamo�. Per sgomberare il campo da equivochi sull’eleggibilit�, Corbello, ha anche provveduto a consultare esperti che avessero le necessarie competenze per opinare a riguardo e rendere un parere conforme a verit�, i quali si sono pronunciati in favore della sua candidabilit� ed eleggibilit�, ritenendo che non fosse integrato l’espletamento di due mandati. La lista � stata quindi ammessa dal Consiglio dell’Ordine previa acquisizione di parere legale pro-veritate e, conclude Corbello, �ulteriore conferma potr� trovare la questione, anche in altre sedi, ove se ne manifestasse la necessit�. Con Corbello corrono i candidati consiglieri Angelo Capone, Sandro Fontana, Diego Musto, Gerardo Carleo, Giulio Frezza, Michele Frignola, Raffaele Iodice, Eugenia Maisto, Vincenzo Micillo (Ezio), Francescopaolo Orabona,Enrico Villano, Luigi Buompane, Luigi Errichiello, Biagio Pagano, Ovidio Caputo (Gianni), Luigi Cecere, Sergio Di Meo, Pasqualino (Lino) Di Vaio, Anna Peluso (Arianna). Come revisori: Paolo de Paola, Gianluca Castiello e Silvio Pedata.

#vestini #dubai #corbello #campania #commercialisti #ordini #professioni

#vestini #dubai #corbello #campania #commercialisti #ordini #professioni

(Fonte: CasertaSette – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)
https://www.teleradio-news.it/2020/10/18/lo-strategic-partner-della-dubai-fdicorbello-candidato-a-presidente-dellodcec/

COVID 19 CASERTA, ZONA ROSSA A MARCIANISE? CASI ALLA BCC DI CASAGIOVE

Le selezioni news a cura di Luca Vestini

Marcianise, Casagiove (Caserta), 25 ottobre 2020 – I casi in aumento a Marcianise, dove una intera classe di alunni del liceo scientifico Quercia (e Ferraris) ed insegnanti sono finiti in quarantena nei giorni scorsi ed altri contagi registrati in citt�, stanno allarmando l’autorit� sanitaria che ha chiesto (a causa dell’aumento della curva epidemiologica) al sindaco Antonello Velardi di istituire la zona rossa. C’� addirittura una data, lunedi 26 ottobre, ma nulla di stabilito: il provvedimento, ad oggi, non � stato ancora redatto da chi di dovere ma non si tratta di una procedura rapida. Non si capisce perch� altri comuni con una incidenza superiore rispetto alla popolazione non siano zona rossa. Un altro comune in zona rossa � Orta di Atella.

Casagiove, casi alla Bcc Banca Credito Cooperativo

Si parla di un focolaio registrato dieci giorni fa nella filiale di Casagiove della Bcc Banca di Credito Cooperativo di Terra di Lavoro dove sarebbero andati in quarantena fiduciaria oltre dieci persone: i casi sono quasi tutti asintomatici tranne un paio

Saltano i tracciamenti dell’Asl, 12 comuni dell’agro aversano nel Casertano, contro il manager Risso (nella foto)

Tracciamenti saltati e soggetti in quarantena fiduciaria anonimi per 12 sindaci dell’agro aversano che mettono sotto accusa il manager dell’Asl di Caserta Ferdinando Russo, finito nel pallone con il suo ente. Ne vedremo delle belle

(Fonte: CasertaSette – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)
https://www.teleradio-news.it/2020/10/25/covid-19-caserta-zona-rossa-a-marcianise-casi-alla-bcc-di-casagiove/