WWF ITALIA/ Poggiomarino, cattura illegale di avifauna

https://www.teleradio-news.it/wp-content/uploads/2020/10/C299AC45-DDD3-4619-B23D-CB6061BA4A4E.jpe

 

Questa mattina, 28 ottobre 2020, i Carabinieri Forestali del RAGGRUPPAMENTO CARABINIERI PARCHI – Stazione Carabinieri “Parco” di Boscoreale, congiuntamente alle Guardie Giurate Venatorie-Zoofile del WWF Italia, Nucleo di Napoli e Salerno in Poggiomarino (Na), in località Fornillo, in un appezzamento di terreno privato (NOCCIOLETO), hanno accertato la presenza di una rete da uccellagione a sbalzo (prodina) di circa 4 metri x 2,50, per la cattura di cardellini ed altri fringillidi.

Il controllo era finalizzato all’accertamento di reati in danno dell’ambiente e della fauna selvatica.

È stato possibile accertare un reato per la detenzione e la cattura illegale di avifauna particolarmente protetta.

Sono stati sequestrati numerosi esemplari di avifauna selvatica particolarmente protetta: 8 Cardellini, ed un lucherino.

Degli 8 cardellini, 2 erano “zimbelli” usati come richiami vivi che vengono legati con un filo di spago tra la testa e le ali, per poi essere legati vicino la rete da cattura. che tramite una corda vengono strattonati dall’ uccellatore , per farli alzare in volo, in modo da attirare in trappola gli uccelli della stessa specie di passaggio.

Spesso questa pratica è davvero brutale perché i poveri uccellini subiscono maltrattamenti indicibili.
Sono stati sequestrati, inoltre, una Rete di circa 4mt di lunghezza
ed una mini radio con porta usb e vari attrezzi che servono per la cattura di avifauna di passo.

La sola detenzione di questi esemplari di uccelli costituisce illecito penale, ma è evidente che la cattura di tali uccelli sia finalizzato al commercio illegale, si tenga conto che alcuni esemplari di cardellini hanno un valore usuale sul mercato che varia da 10 euro fino ad aumentare, per le doti canore, (considerati campioni di canto) fino ad arrivare a prezzi stratosferici pagati anche decine migliaia di euro.

I controlli anti bracconaggio da parte delle Guardie Giurate del WWF Italia sono costanti e continui e tutte le persone che vengono denunciate si giustificano dicendo che la loro è una passione. Invece tutto questo è funzionale ad una rete di commercio e ricettazione che va sotto il nome di ZOOMAFIA.

In pratica, in Campania, ed al sud Italia in particolare, vi è una vera e propria HOLDING del traffico di animali selvatici particolarmente protetti.
Gli esemplari sono stati immediatamente liberati in zona “Palazzo Mediceo di Ottaviano” nel cuore del meraviglioso Parco Nazionale del Vesuvio.
Si coglie l’occasione per ringraziare sempre l’Arma dei Carabinieri, specialità Forestale.

L’articolo WWF ITALIA/ Poggiomarino, cattura illegale di avifauna proviene da BelvedereNews.


(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

WWF ITALIA/ Poggiomarino, cattura illegale di avifauna

di TeleradioNews Contrassegnato da tag

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.