Orta di Atella. Covid-19: didattica a distanza assicurata dalla Benemerita che consegna 20 computer


Grazie al supporto fornito dai Carabinieri della Stazione di Orta di Atella alla locale Direzione Didattica Continua a leggere

Castel Volturno. Sotto effetto dell’alcool percuote nottetempo la compagna: arrestato 44enne


I carabinieri della sezione Radiomobile del Reparto Territoriale di Mondragone 

Continua a leggere

Piana M.Verna. Comune ‘sotto assedio’ per un incarico esterno affidato al ‘più caro’, peraltro dimissionario: adito il prefetto


Non è solo la minoranza consiliare ma anche il blog locale “Rinascita  Pianese” a denunciare Continua a leggere

Ultim’ ora. Ubriaco distrugge auto in Piazza Pitesti

https://i1.wp.com/www.teleradio-news.it/wp-content/uploads/2020/10/FotoJet-22-5.jpg?resize=800%2C439&ssl=1

Caserta. Panico in Piazza Pitesti . Un uomo sotto effetto di alcol ha iniziato a colpire ripetutamente un’ automobile parcheggiata in via De Franciscis. Secondo le prime informazioni l’ auto sembra essere di proprietà del titolare del supermercato Pellicano.

Sul posto in questo momento sono giunti , La Polizia di Stato e la Polizia Municipale che stanno cercando di fermare l’ uomo in chiaro stato di ebbrezza. Non si conoscono le ragioni del folle gesto che ha provocato all’ automobile incenti danni.

L’articolo Ultim’ ora. Ubriaco distrugge auto in Piazza Pitesti proviene da BelvedereNews.


(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Ultim’ ora. Ubriaco distrugge auto in Piazza Pitesti

di TeleradioNews Contrassegnato da tag

Covid 19/ il Dott. Francesco Somma: “In ospedale posti non ce ne sono più! Come ve lo dobbiamo dire??”

https://www.teleradio-news.it/wp-content/uploads/2020/10/F656F42C-7F1A-4DF1-9A3D-5FFB3F9C7158.jpe

Campania/Pubblichiamo il monito del Dott. Francesco Somma, Dirigente Neuroradiologo

”Oggi sono davvero incazzato.
Ho saputo della scomparsa per #Covid19 di un caro amico di Vico Equense. Una persona cortese e per bene come poche. Che mi mancherà.
Sono incavolato perché ancora ieri sono arrivate notizie di nuovi contagiati tra i colleghi del comparto del nostro reparto d’ospedale.
Sono furioso al pensiero di come siamo stati attaccati (persino da alcuni nostri colleghi medici) tutti noi che da settimane abbiamo gridato al vento la nostra preoccupazione.
Sono sconcertato dal fatto che ancora oggi per strada ci siano capannelli di persone a sfumacchiare, allegramente accalcate, di fronte al tabaccaio sotto casa.
Sono demoralizzato dal fatto che una stimata professoressa di Liceo in pensione rilanci post che sminuiscono il Covid e poi cancelli i miei commenti contenenti i dati scientifici sull’epidemia.

Sono deluso dai politici, dagli scienziati, dai medici, dagli insegnanti perché non siamo riusciti a far comprendere la gravità della situazione che stiamo vivendo. Perché non siamo riusciti a far capire che il virus non sarebbe morto in estate.

In ospedale posti non ce ne sono più!
Come ve lo dobbiamo dire??
Non ce ne sono per gli infarti, per gli ictus, per le fratture. E fra poco neanche più per i #Covid19 che hanno bisogno di ventilazione.
Gli ospedali non hanno più percorsi puliti”

L’articolo Covid 19/ il Dott. Francesco Somma: “In ospedale posti non ce ne sono più! Come ve lo dobbiamo dire??” proviene da BelvedereNews.


(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Covid 19/ il Dott. Francesco Somma: “In ospedale posti non ce ne sono più! Come ve lo dobbiamo dire??”

di TeleradioNews Contrassegnato da tag

Sessa Aurunca/Consigliere comunale risulta positivo al tampone

https://i1.wp.com/www.teleradio-news.it/wp-content/uploads/2020/10/FotoJet-7-2.jpg?resize=800%2C303&ssl=1

Sessa Aurunca – Non sembrerebbe manifestare condizioni preoccupanti il consigliere comunale di cui l’Asl ha certificato la positività al Covid-19.

Il paziente, di professione medico, si era sottoposto al tampone faringeo dopo aver riscontrato la presenza di alcuni sintomi riferibili al coronavirus. Attualmente in isolamento domiciliare potrebbe comunque prendere parte in videoconferenza, così come previsto per legge, al prossimo consiglio comunale.

In programma per domani sera; esso sarà incentrato sulla mozione di sfiducia contro il sindaco Silvio Sasso, in merito alla quale, i partecipanti saranno chiamati a pronunciarsi con il proprio voto.

L’articolo Sessa Aurunca/Consigliere comunale risulta positivo al tampone proviene da BelvedereNews.


(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Sessa Aurunca/Consigliere comunale risulta positivo al tampone

di TeleradioNews Contrassegnato da tag

Morte improvvisa per il titolare del Rama Beach

https://i0.wp.com/www.teleradio-news.it/wp-content/uploads/2020/10/muore-federico-greco-650×350-1.jpg?resize=650%2C350&ssl=1

C. Volturno – La notizia sta facendo il giro del web rapidamente, un malore a quanto pare improvviso ha portato via Federico Greco, titolare dello stabilimento Rama Beach, che si trova lungo via Marina di Varcaturo a Castel Volturno.

Il Rama Beach Cafè di Castel Volturno, in provincia di Caserta, è uno degli chalet-discoteca tra i più noti del litorale domitio. In questi ore sono tanti i messaggi di cordoglio e di vicinanza alla famiglia da parte di amici e conoscenti.

 

L’articolo Morte improvvisa per il titolare del Rama Beach proviene da BelvedereNews.


(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Morte improvvisa per il titolare del Rama Beach

di TeleradioNews Contrassegnato da tag

‘No a chiusure anticipate di locali e ristoranti, subito i ristori’ Confcommercio e Fipe, questa mattina in presidio a Napoli

https://www.teleradio-news.it/wp-content/uploads/2020/10/BD39D0A2-A9B1-4FB9-A8AF-D930EE675432.jpe

Lucio Sindaco: ‘Scongiurare i fallimenti, non distruggete il tessuto imprenditoriale’

Giuseppe Russo: ‘Sbagliato attribuire l’impennata dei contagi ai pubblici esercizi’

Il comunicato:

Novemila aziende a rischio chiusura, un miliardo e mezzo di fatturato perso, sessantamila lavoratori in bilico. Sono i dati drammatici diffusi questa mattina dai ristoratori campani in occasione della manifestazione pacifica organizzata a Napoli – e in contemporanea in altre diciotto piazze italiane – da Confcommercio e Fipe (Federazione italiana pubblici esercizi). In presidio anche una delegazione di ristoratori casertani, guidata dal presidente provinciale di Confcommercio, Lucio Sindaco, e dal presidente provinciale Fipe, Giuseppe Russo. ‘Il piatto piange’, questo uno degli slogan adottati durante la manifestazione che ha visto i titolari di bar, ristoranti, locali, imprese di catering, e non solo, apparecchiare letteralmente a terra. Una vera e propria tavola imbandita sull’asfalto per evidenziare le condizioni di sofferenza e affanno in cui versa un’intera categoria. ‘Un’azione simbolica ma molto significativa – fa notare il presidente Sindaco – per ribadire la nostra contrarietà al provvedimento del Governo che anticipa alle ore 18 la chiusura dei locali. Una decisione che, a nostro avviso, non fa altro che penalizzare ulteriormente un settore già fortemente in difficoltà. E’ giusto salvaguardare la salute pubblica ma non si può distruggere il tessuto imprenditoriale di un Paese con misure che peraltro non contribuiranno a ridurre il numero dei contagi. I riflettori sono ora puntati sul Decreto Ristori con la speranza che i contributi garantiti dal Governo siano reali e tempestivi così da scongiurare chiusure e fallimenti. Difficile infatti per i ristoratori resistere e sopravvivere in queste condizioni. Dispiace dover constatare però che al momento non siano stati previsti aiuti economici per tutti gli altri commercianti che, pur essendo ancora aperti, stanno di fatto subendo un contraccolpo economico notevole per le limitazioni imposte a quelle attività costrette a chiudere o a ridurre gli orari di lavoro. Mi auguro che il Governo percepisca il disagio di questi lavoratori e decida di tornare sui suoi passi o almeno di rimodulare i provvedimenti. Noi continueremo ad essere vigili e soprattutto compatti come ampiamente dimostrato anche con la manifestazione di oggi’. ‘Sbagliato attribuire ai ristoratori l’aumento dei contagi – è il commento che arriva dal presidente Russo – i dati ufficiali ci dicono altro. Continueremo a spingere per essere parte attiva nei tavoli decisionali perché è inaccettabile che i provvedimenti relativi alla categoria vengano assunti senza alcun confronto o dialogo con i rappresentanti del settore. Speriamo che gli aiuti annunciati dal Governo siano rapidi perché altrimenti sarà la catastrofe. Non bisogna dimenticare infatti che con lo stop ai ristoratori, sono stati colpiti anche l’indotto e soprattutto la filiera agroalimentare che dovrà fare i conti con ricadute preoccupanti’.

L’articolo ‘No a chiusure anticipate di locali e ristoranti, subito i ristori’ Confcommercio e Fipe, questa mattina in presidio a Napoli proviene da BelvedereNews.


(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

‘No a chiusure anticipate di locali e ristoranti, subito i ristori’ Confcommercio e Fipe, questa mattina in presidio a Napoli

di TeleradioNews Contrassegnato da tag

Covid 19/ La Consulta di Bioetica propone un webinar dal titolo “Sars-CoV-2 tra emergenza sanitaria e crisi sociale“

https://www.teleradio-news.it/wp-content/uploads/2020/10/1468BB22-1859-4B4E-9A71-80A6EA87AC5E.jpe

Mercoledì 4 novembre ore 17, la Consulta Bioetica propone un webinar dal titolo “Sars-CoV-2 tra emergenza sanitaria e crisi sociale”. Tra i relatori Piero di Blasio, Alfonso Lanzieri, Luigi Imperato, Luca Lo Sapio e Salvatore Fiorellino (vedi locandina in basso)

Un Webinar che si propone, tra le altre cose, di approfondire il complesso rapporto tra individuo e comunità che la pandemia di SARS-CoV-2 ci ha costretto a riconsiderare. Verosimilmente, l’appuntamento darà l’occasione di riflettere su varie questioni: ad esempio, sull’idea di libertà, di cui, spesso, ci facciamo portavoce e che potrebbe essere fondata su degli equivoci che è bene mettere a fuoco. È forse necessario procedere a un ripensamento del concetto di comunità, per mettere in evidenza che ciascuno di noi non è un’isola, incapace di comunicare con l’esterno?

Per partecipare bisogna prenotarsi inviando una email a entro le 13 del 4 novembre segreteria@consultadibioetica.org

La Locandina

L’articolo Covid 19/ La Consulta di Bioetica propone un webinar dal titolo “Sars-CoV-2 tra emergenza sanitaria e crisi sociale“ proviene da BelvedereNews.


(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Covid 19/ La Consulta di Bioetica propone un webinar dal titolo “Sars-CoV-2 tra emergenza sanitaria e crisi sociale“

di TeleradioNews Contrassegnato da tag

WWF ITALIA/ Poggiomarino, cattura illegale di avifauna

https://www.teleradio-news.it/wp-content/uploads/2020/10/C299AC45-DDD3-4619-B23D-CB6061BA4A4E.jpe

 

Questa mattina, 28 ottobre 2020, i Carabinieri Forestali del RAGGRUPPAMENTO CARABINIERI PARCHI – Stazione Carabinieri “Parco” di Boscoreale, congiuntamente alle Guardie Giurate Venatorie-Zoofile del WWF Italia, Nucleo di Napoli e Salerno in Poggiomarino (Na), in località Fornillo, in un appezzamento di terreno privato (NOCCIOLETO), hanno accertato la presenza di una rete da uccellagione a sbalzo (prodina) di circa 4 metri x 2,50, per la cattura di cardellini ed altri fringillidi.

Il controllo era finalizzato all’accertamento di reati in danno dell’ambiente e della fauna selvatica.

È stato possibile accertare un reato per la detenzione e la cattura illegale di avifauna particolarmente protetta.

Sono stati sequestrati numerosi esemplari di avifauna selvatica particolarmente protetta: 8 Cardellini, ed un lucherino.

Degli 8 cardellini, 2 erano “zimbelli” usati come richiami vivi che vengono legati con un filo di spago tra la testa e le ali, per poi essere legati vicino la rete da cattura. che tramite una corda vengono strattonati dall’ uccellatore , per farli alzare in volo, in modo da attirare in trappola gli uccelli della stessa specie di passaggio.

Spesso questa pratica è davvero brutale perché i poveri uccellini subiscono maltrattamenti indicibili.
Sono stati sequestrati, inoltre, una Rete di circa 4mt di lunghezza
ed una mini radio con porta usb e vari attrezzi che servono per la cattura di avifauna di passo.

La sola detenzione di questi esemplari di uccelli costituisce illecito penale, ma è evidente che la cattura di tali uccelli sia finalizzato al commercio illegale, si tenga conto che alcuni esemplari di cardellini hanno un valore usuale sul mercato che varia da 10 euro fino ad aumentare, per le doti canore, (considerati campioni di canto) fino ad arrivare a prezzi stratosferici pagati anche decine migliaia di euro.

I controlli anti bracconaggio da parte delle Guardie Giurate del WWF Italia sono costanti e continui e tutte le persone che vengono denunciate si giustificano dicendo che la loro è una passione. Invece tutto questo è funzionale ad una rete di commercio e ricettazione che va sotto il nome di ZOOMAFIA.

In pratica, in Campania, ed al sud Italia in particolare, vi è una vera e propria HOLDING del traffico di animali selvatici particolarmente protetti.
Gli esemplari sono stati immediatamente liberati in zona “Palazzo Mediceo di Ottaviano” nel cuore del meraviglioso Parco Nazionale del Vesuvio.
Si coglie l’occasione per ringraziare sempre l’Arma dei Carabinieri, specialità Forestale.

L’articolo WWF ITALIA/ Poggiomarino, cattura illegale di avifauna proviene da BelvedereNews.


(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

WWF ITALIA/ Poggiomarino, cattura illegale di avifauna

di TeleradioNews Contrassegnato da tag