Caiazzo-Piedimonte Matese. Disabili non assistiti per problemi burocratici fra Comune e ambito ATO


Da ventidue anni una ragazza che chiameremo Chiara vive su una sedia a rotelle Continua a leggere

Aversa/ 306 i casi attualmente positivi

https://www.teleradio-news.it/wp-content/uploads/2020/10/8EFEAD55-12EA-450E-A599-8B85A079F867.jpe

Aversa– Attualmente sono 306 i casi positivi. Nel suo messaggio serale il sindaco ha sottolineato che sono tutti costantemente monitorati, per poi ribadire i ritardi delle autorità nel comunicare il numero dei guariti (indispensabile per aver contezza della curva epidemiologica)

Il messaggio del sindaco Golia

“Cari concittadini,

ci allineiamo ai numeri forniti dalla Asl, pertanto ad Aversa abbiamo attualmente 306 casi attualmente positivi.

Il volume di tamponi che si stanno facendo è considerevolmente aumentato, pertanto possono esserci ritardi nelle comunicazioni ed è questo il motivo per cui guardiamo ai numeri della Asl come fotografia dell’attuale situazione in città essendo loro l’autorità sanitaria del territorio. Va avanti comunque – ovviamente – il lavoro che fa il Comune con i concittadini risultati positivi. Un lavoro quotidiano che consiste nel sentirli telefonicamente – perchè vogliamo che percepiscano la nostra vicinanza e dell’intera città – e assisterli in ogni esigenza, dal fornire beni necessari al ritiro personalizzato dei rifiuti. Pressochè la totalità dei concittadini aversani attualmente positivi, fortunatamente, non presenta sintomi gravi e tutti stanno rispettando l’isolamento domiciliare. Siamo vicini a tutti loro e a loro va il nostro augurio di guarigione.

Resta una questione che ho più volte sottolineato alle autorità e cioè il ritardo e le difficoltà nella comunicazione dei guariti, fondamentali per far calare i numeri e avere un quadro più chiaro della curva epidemiologica. Anche questo è dovuto alla notevole mole di tamponi che la Asl deve analizzare tutti i giorni. Per cercare di velocizzare il tutto si sta mettendo in campo insieme all’ Asl una possibile soluzione che mi auguro venga presto concretizzata, noi siamo a disposizione in quelli che sono i limiti delle nostre competenze.

Il Presidente Conte e il Ministro dell’Economia Gualtieri hanno poco fa illustrato la manovra economica per i ristori economici a tutte le categorie colpite. Una manovra economica imponente costruita per dare soldi veri (e subito) a chi sta vivendo questo momento di enorme difficoltà. Invito caldamente tutti a rivedere la conferenza stampa del Governo in cui è spiegato tutto e ad informarvi a riguardo.

Non c’è una sola persona che oggi non soffra a causa della Pandemia, ma questo non significa cedere alla rabbia cieca e alla violenza. Ho più volte fatto l’esempio dei commercianti, i ristoratori, i bar… Costretti ad adattarsi e riadattarsi alle mille disposizioni, obblighi e restrizioni. Senza mollare, stringendo i denti. Questo è lo spirito che ci deve accompagnare in questo difficile momento. Tutti avremmo un buon motivo per sfogare la rabbia che portiamo dentro, ma siamo persone perbene e dobbiamo sempre ricordarci di esserlo. In questo momento il nemico è uno solo ed è il virus.

Contrastiamolo, teniamolo fuori dalle nostre case e lontano dagli affetti a noi cari. Rimoduliamo le abitudini sulla base delle disposizioni, arriviamo al 13 novembre avendo frenato la crescita dei numeri.

Vi abbraccio tutti e a domani, come sempre sarò qui a tenervi aggiornati.

L’articolo Aversa/ 306 i casi attualmente positivi proviene da BelvedereNews.


(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Aversa/ 306 i casi attualmente positivi

di TeleradioNews Contrassegnato da tag

Pimonte, un nuovo contagio da Covid-19

https://www.teleradio-news.it/wp-content/uploads/2020/10/D046B703-7F29-472E-B45A-9E86BCEBA3E8.jpe

 

Piemonte-“Ci è da poco giunta notizia di una persona risultata positiva al Covid-19, dopo essersi sottoposta a tampone in una struttura privata. La comunicazione è stata prontamente inviata all’Asl che ha disposto i tamponi per i familiari.

Il Covid ha fino ad oggi risparmiato Pimonte, grazie al costante impegno di tutti, a partire dai cittadini. Ma ora la situazione della Campania e dell’Italia è grave e va affrontata seriamente. Dobbiamo essere i primi a rispettare le poche ma severe regole che sono state imposte, perché nessuno di noi vuole trovarsi ad affrontare il virus faccia a faccia. Indossare la mascherina, mantenere il distanziamento, evitare spostamenti inutili al di fuori del territorio del Comune, mantenere la prudenza anche all’interno delle mura domestiche, sono le uniche armi che abbiamo a disposizione. Gli ospedali sono in affanno e le Asl stanno facendo l’impossibile per stare al fianco dei cittadini e delle Amministrazioni, nonostante carenze e difficoltà.

Il mio pensiero va ai nostri concittadini colpiti dal virus a cui auguro, a nome di tutta l’Amministrazione, una pronta guarigione. Rinnovo, infine, l’appello al rispetto delle regole da parte di tutti, i comportamenti scorretti, che qualcuno continua a perpetrare, mettono a rischio l’intera comunità”. Queste le parole di Michele Palummo, sindaco di Pimonte.

L’articolo Pimonte, un nuovo contagio da Covid-19 proviene da BelvedereNews.


(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Pimonte, un nuovo contagio da Covid-19

di TeleradioNews Contrassegnato da tag

Casertana, bentornata a casa!

https://www.teleradio-news.it/wp-content/uploads/2020/10/2CDF7F60-41BF-4AFC-94A7-CF6741320F21.jpe

Finalmente i lavori sono finiti, da domenica prossima la squadra rossoblù tornerà a giocare al Pinto. Una notizia che fa certamente felici i tifosi, anche se come sappiamo tutti per il momento il pubblico non potrà tornare.

Questo il comunicato della Casertana:

“Dopo la serie di partite ravvicinate, la Casertana ha goduto di un giorno supplementare di riposo. La ripresa è fissata per domani.
Non più ad Arienzo, ma allo stadio ‘Pinto’.
Il nuovissimo campo in sintetico è pronto ed ora i ragazzi di mister Guidi possono tornare a casa.
Da questo momento il lavoro quotidiano della prima squadra verrà svolto nell’impianto di viale Medaglie d’Oro.
Le sedute verranno svolte a porte chiuse, nel rispetto dei protocolli in materia di Covid-19”

L’articolo Casertana, bentornata a casa! proviene da BelvedereNews.


(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Casertana, bentornata a casa!

di TeleradioNews Contrassegnato da tag

Il colpo di scena della casertana

https://www.teleradio-news.it/wp-content/uploads/2020/10/F363761B-E974-4839-A990-EBFCF5FE589C.jpe

Salvatore Violante non è più il responsabile dell’aria tecnica della Casertana. Una scelta a sorpresa e sopratutto inaspettata.

Questo il comunicato della Casertana:

”La Casertana FC comunica di aver risolto consensualmente l’accordo con il Responsabile Area Tecnica Salvatore Violante. A lui va il ringraziamento per la professionalità messa al servizio dei colori rossoblu in oltre un anno e l’augurio di un prosieguo di carriera ricco di successi e soddisfazioni”

L’articolo Il colpo di scena della casertana proviene da BelvedereNews.


(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Il colpo di scena della casertana

di TeleradioNews Contrassegnato da tag

Proteste DPCM, venerdì a Caserta anche Piscitelli “Salute e lavoro siano priorità del governo regionale e nazionale”

“Imprenditori, attività commerciali e lavoratori non possono pagare le scelte scellerate del governo Conte e del presidente della Regione Campania De Luca.
In tutta Italia si susseguono manifestazioni di protesta da parte di lavoratori, persone comuni, commercianti, tassisti, operatori dello sport, dello spettacolo e rappresentanti di altre categorie, esasperati dal susseguirsi di DPCM sempre più restrittivi.
Tutelare la salute dei cittadini campani e italiani è sicuramente la priorità, in un momento come questo, ma bisogna dare garanzie a chi viene messo nella condizione di non poter lavorare.
Il governo e la regione Campania- prosegue l’On. Piscitelli – cambiano continuamente le carte in tavola, modificando a distanza di pochi giorni i protocolli che ci avevano assicurato sarebbero serviti a limitare i contagi. Molte attività si sono adeguate facendo investimenti, comprando sanificante, termo scanner e altre attrezzature. I ristoratori hanno rinunciato a molti coperti eliminando tavoli per garantire la sicurezza dei propri clienti. E poi viene detto loro che tutto ciò non è sufficiente, che devono chiudere prima alle 23.00, poi alle 18.00 nonostante gli sforzi fatti per rimanere aperti.
Tutto ciò è assurdo e non c’è nessun dato certo che queste misure possano servire a limitare i contagi. L’impressione è che si vada per tentativi, pretendendo che a pagare siano i cittadini. Chiudere attività ristorative e luoghi di cultura non servirà a diminuire i contagi ma solo ad aumentare i disoccupati e gli imprenditori che saranno costretti a chiudere per sempre le proprie attività frutto di tanti sacrifici.
Da qualche giorno stanno manifestando pacificamente anche gli esercenti della Valle di Suessola e di tanti altri comuni di Terra di Lavoro. Giovedì 29 ottobre sarò a Caserta per ascoltare il grido dei commercianti messi in ginocchio dalle restrizioni già in essere.
Mi rendo disponibile ad incontrare una delegazione di questi esercenti per discutere con loro di tutte le criticità che si trovano ad affrontare e portare le loro istanze direttamente sul tavolo del presidente De Luca.
Per adesso, a tutti questi amici voglio dire: non siete soli. Avete diritto ad essere tutelati. La Regione e il Governo devono assumersi le proprie responsabilità e mettere in campo tutti gli strumenti necessari per sostenervi.”
The post Proteste DPCM, venerdì a Caserta anche Piscitelli “Salute e lavoro siano priorità del governo regionale e nazionale” appeared first on Gazzetta di Caserta | Cronaca e notizie da Caserta e provincia.
(Fonte: Gazzetta di Caserta – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Proteste DPCM, venerdì a Caserta anche Piscitelli “Salute e lavoro siano priorità del governo regionale e nazionale”

di TeleradioNews Contrassegnato da tag

Continuano le multe a Santa Maria Capua Vetere a chi infrange il Dpcm

https://i2.wp.com/www.teleradio-news.it/wp-content/uploads/2020/10/POLIZIA-MUNICIPALE-CHE-ELEVA-MULTE-1.jpg?resize=800%2C500&ssl=1

SANTA MARIA CAPUA VETERE – Continuano ad aumentare le multe per tutti coloro che camminano per strada senza mascherina violando il dpcm. A oggi sono circa 30 i soggetti contravvenzionati. Sono stati incrementati i controlli da parte degli agenti del commissariato di Santa Maria Capua Vetere i quali hanno multato i trasgressori spesso per assenza di dispositivi di sicurezza individuale e mancato rispetto del distanziamento sociale. Le cifre delle sanzioni sono di circa 400€.

L’articolo Continuano le multe a Santa Maria Capua Vetere a chi infrange il Dpcm proviene da BelvedereNews.


(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Continuano le multe a Santa Maria Capua Vetere a chi infrange il Dpcm

di TeleradioNews Contrassegnato da tag

Nuove Restrizioni : I Commercianti di Caserta scendono in Piazza

https://i1.wp.com/www.teleradio-news.it/wp-content/uploads/2020/10/FotoJet-16-6.jpg?resize=800%2C417&ssl=1

Basta Promesse, i commercianti casertani in ginocchio a seguito delle restrizioni invitano la cittadinanza tutta a partecipare alla manifestazione pacifica che si terrà il 29 ottobre a partire dalle ore 18

Sarà attivo un presidio per raccogliere adesione alle ore 9,30. presso il Monumanto ai caduti , simbolo di una città che non vuole arrendersi.

Raccomandiamo mascherina e distanziamento”.

Questo il contenuto del manifesto che sta girando in rete per invitare  alla manifestazione prevista per giovedì’ 29 ottobre 2020,tutti i commercianti e cittadini che si sentono penalizzati dall’ ultimo DPCM emanato dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte.

L’articolo Nuove Restrizioni : I Commercianti di Caserta scendono in Piazza proviene da BelvedereNews.


(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Nuove Restrizioni : I Commercianti di Caserta scendono in Piazza

di TeleradioNews Contrassegnato da tag

Cosa rischiano le attività che non rispettano le regole del DPCM

https://i1.wp.com/www.teleradio-news.it/wp-content/uploads/2020/10/FotoJet-15-5.jpg?resize=800%2C425&ssl=1

L’ ultimo DPCM emanato dal premier e in vigore fino al 24 novembre ha scatenato la protesta dei settori più colpiti, e c’è chi ha deciso di restare aperto nonostante l’obbligo di abbassare le saracinesche alle 18.00. Non solo bar e ristoranti ma anche cinema, teatri e palestre, per i quali la chiusura dovrebbe essere totale.

Chi resta aperto in segno di protesta rischia l’applicazione delle sanzioni amministrative previste dal decreto Cura Italia: la multa fino a 1.000 euro e la sospensione dell’attività a discrezione delle Forze dell’ordine.

Nel frattempo il Governo è al lavoro sul decreto ristoro, con bonus, indennizzi e aiuti economici per i settori in sofferenza; ma quello che preoccupa sono le tempistiche di erogazione dei benefici.

Cosa rischia chi resta aperto nonostante i divieti

Il DPCM del 25 ottobre prevede misure molto restrittive: bar, pasticcerie, pub e ristoranti devono chiudere alle 18.00 con possibilità di fare asporto e consegne a domicilio e saracinesche abbassate fino al 24 novembre per palestre, piscine, cinema e teatri.

Ma c’è chi ha deciso di non chiudere in segno di protesta. Si tratta perlopiù di gestori di locali, cinema e circoli sportivi che in questo modo “sfidano” le norme in vigore accusando il Governo di essere stati abbandonati.

Per loro i rischi sono i seguenti:

  • la sanzione amministrativa da 400 fino a 1.000 euro;
  • la sospensione dell’attività fino a 5 giorni per scongiurare la prosecuzione o reiterazione delle violazioni.

A queste sanzioni – che sono quelle stabilite dai decreti e DPCM emanati da marzo ad oggi – possono aggiungersi conseguenze più gravi per chi commette atti di violenza, minaccia o resistenza a pubblico ufficiale, rifiutando di chiudere l’attività contro l’ordine di Polizia, Carabinieri e Guardia di Finanza. In tal caso si rischia la reclusione da 6 mesi a 5 anni.

Anche i clienti rischiano la multa?

Le autorità competenti possono comminare sanzioni amministrative anche nei confronti di chi si trova all’interno di bar, ristoranti, cinema e palestre aperte oltre l’orario consentito o contro il divieto: i clienti rischiano la multa per assembramento ingiustificato e violazione delle norme anti-Covid, che va da 400 a 1.000 euro.

L’articolo Cosa rischiano le attività che non rispettano le regole del DPCM proviene da BelvedereNews.


(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Cosa rischiano le attività che non rispettano le regole del DPCM

di TeleradioNews Contrassegnato da tag

Irruzione della Narcotici, in arresto 47enne albanese per spaccio di cocaina

Nella giornata del decorso sabato, la sezione Narcotici della Squadra Mobile di Caserta ha tratto in arresto il 47enne B.P. di nazionalità albanese con l’accusa di detenzione e spaccio di sostanza stupefacente del tipo cocaina.
Gli agenti della Narcotici, a seguito di appostamento nei pressi dell’abitazione del B.P., notavano un sospetto viavai di persone e dunque decidevano di fare irruzione e sottoporlo a controllo e perquisizione domiciliare, nella quale rinvenivano diversi grammi di cocaina ed un bilancino di precisione. A seguito di tutti gli accertamenti di rito, B.P. è stato dichiarato in arresto e tradotto presso il carcere di S. Maria C.V. in attesa del Giudizio di Convalida..
The post Irruzione della Narcotici, in arresto 47enne albanese per spaccio di cocaina appeared first on Gazzetta di Caserta | Cronaca e notizie da Caserta e provincia.
(Fonte: Gazzetta di Caserta – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

https://www.teleradio-news.it/2020/10/27/irruzione-della-narcotici-in-arresto-47enne-albanese-per-spaccio-di-cocaina/

di TeleradioNews Contrassegnato da tag

Caserta .Gianni 39 anni muore nella notte

https://www.teleradio-news.it/wp-content/uploads/2020/10/760E130A-80BA-4824-B745-EF88D5763BCF.jpe

Caserta. Muore nella notte a solo 39 anni . Giovanni Di Stefano , gestore della stanleybet A San Benedetto era molto amato e stimato in città’.

La sua morte sarebbe avvenuta dopo un infarto. Gianni lascia tre figli e un vuoto incolmabile per tutti coloro i quali hanno avuto la fortuna di conoscerlo.

L’articolo Caserta .Gianni 39 anni muore nella notte proviene da BelvedereNews.


(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Caserta .Gianni 39 anni muore nella notte

di TeleradioNews Contrassegnato da tag