Roccamonfina. Entrano nel parlamentini delle Comunità del Parco e Montana i consiglieri Zarli e De Filippo

zarli-15x10-roberto-1Sde+filippo-11x15-vittorio-roccamonfina-11trada in salita per gli amministratori Vittorio De Filippo e Roberto Zarli,

(nelle foto) che da sabato 22 agosto saranno chiamati a rappresentare il Comune di Roccamonfina nel Consiglio Generale della Comunità Montana Monte Santa Croce e nella Comunità del Parco Regionale Roccamonfina Foce Garigliano.

Il Sindaco Carlo Montefusco, mediante l’intervento della segretaria comunale che ha redatto l’atto, ha ritenuto di assegnare al Consigliere Comunale Vittorio De Filippo la carica di rappresentanza dell’Ente Montano di cui è Presidente Alberico di Salvo, mentre all’Assessore Roberto Zarli quella di rappresentare la cittadinanza di Roccamonfina nell’organigramma della Comunità del Parco di cui è Presidente Di Benedetto, attuale Sindaco di Teano.

De Filippo e Zarli dovranno farsi carico delle problematiche che investono in particolare gli agricoltori, castanicoltori e i semplici cittadini che da sempre sono obbligati a sottostare alle normative di legge emanate dal Parco e dall’Ente Montano che più delle volte recano ai residenti enormi disagi visto la lungaggine burocratica degli enti in questione.

La carica assegnata al Consigliere De Filippo, che lo porterà nel regno di Re Alberico, il quale regna incontrastato da anni grazie alle alleanze politiche trasversali dei membri del Consiglio Generale, ha fatto naufragare la sua volontà di non accettare nessun incarico amministrativo, espressa subito dopo l’insediamento.

Con l’accettazione di suddetto incarico, De Filippo potrebbe tentare, con l’aiuto dei rappresentanti della sinistra, il “golpe” alla C.M.M.S.C cosi da mettere all’angolo la destra montana, o quel che resta di un gruppo politico che, pur di governare, sembra essersi venduto al migliore offerente.

Viceversa l’Assessore Zarli, da esperto cacciatore, dovrà centrare il cuore del Presidente Del Parco Giovanni Corporente, affinché si convinca per l’eliminazione di diversi vincoli che non permettono alla categoria degli agricoltori di lavorare in tranquillità visto che sono terrorizzati di finire nell’elenco dei multati o denunciati.

Il primo cittadino Montefusco, a differenza dei predecessori che hanno sempre ambito alle poltrone dei due Enti succitati, ha preferito delegare piuttosto che presenziare: veramente si sta cambiando?

La risposta, che i cittadini aspettano, la daranno i risultati di De Filippo e Zarli, sempre ammesso che riusciranno a districarsi nell’ambito della Comunità Montana e del Parco.

izzo-anna-avatar-1(Anna Izzo – via Facebook Messenger)

di TeleradioNews

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.