Sessa Aurunca. ‘Estate Serena’ con la Benemerita, ma Ferragosto rovente sull’asse domitiano

sessa+aurunca--10x15carabinieri+ciervo-1Sette giovani tentano lo sballo con la droga ma i militari della Compagnia Carabinieri di Sessa Aurunca agli ordini del Maggiore Antonio Ciervo, dopo averli pizzicati, li hanno segnalati alla Prefettura per possesso di sostanze stupefacente, mentre hanno denunciato altri quattro per guida senza patente, stato d’ebbrezza, possesso illegale di arma bianca ed inosservanza del divieto di ritorno nel comune sessano.

Nell’ambito dell’Operazione “ Estate Serena”, i Carabinieri del Nucleo Radio Mobile e delle Stazioni di Baia Domizia, Cellole e Mignano Montelungo hanno colto in fallo un intera combriccola di assuntori di droga leggera che transitava a bordo di una Peugeot con il malloppo per lo sballo ossia 5 grammi marijuana e un piccolo tritaerba per confezionare gli spinelli.

Quattro dei giovani, di età compresa fra venti e trent’anni, residenti nel comune di Sessa Aurunca se la sono cavati con una segnalazione alla Prefettura mentre il compagno che era alla guida dell’auto è stato denunciato per possesso di arma bianca in quanto nell’abitacolo è stato rinvenuto un coltello con lama di ben 20 centimetri.

Nell’ambito della medesima operazione, i Carabinieri, nel corso dei rilievi di un sinistro, hanno accertato, previe analisi cliniche, che un giovane residente nel Comune di Casagiove di anni 34 era dedito all’assunzione di droga, cosi pure un giovane residente nell’agro aversano di anni 32.

Per entrambi è scattata la segnalazione alla Prefettura di Caserta.

Tre persone denunciate: A. C di anni 25,, I. A di anni 30 ed S.M di anni 24, per guida senza patente, in quanto mai conseguita, residenti a Sessa Aurunca, Mignano Montelungo e Baia Domizia sono incorsi anche nella confisca di mezzi (auto e motocicli), come prevede la legge, tra i destinatari della sostanziosa denuncia penale figura anche unrecidivo di Marzano Appio che da anni tenta di guidare il trattore senza aver conseguito la patente di guida e al momento del fermo fornisce sempre false generalità ai pubblici ufficiali.

Viceversa D.R, di anni 27, residente a Carano di Sessa Aurunca, ha preferito “sballarsi” assumendo una dose massiccia di alcol.

Al controllo etilometrico dei Carabinieri del NORM, infatti, il “tasso” è risultato 1,24 quindi molto superiore alla norma che prevede 0,3.

In corrispondenza delle denunce elevate dai Carabinieri del Maggiore Antonio Ciervo, C.T.  rumeno di 32 anni. dopo essere incappato nel divieto di ritorno nel comune sessano, scattato a suo danno per il reato di tentato furto, è stato nuovamente denunciato per la sua inosservanza in quanto “beccato” dai militari mentre transitava come se niente fosse in località Baia Felice.

Nella giornata di Ferragosto i Carabinieri dell’intera Compagnia di Sessa Aurunca hanno lavorato per rendere più sicura e piacevole la festività dei villeggianti che, grazie ai militari, hanno potuto vivere delle ore spensierate.

Nella rosa dei traguardi positivi dei Carabinieri comandati dal Maggiore Ciervo figura anche il salvataggio di un giovane francese che per delle ore ha fatto temere sulla sua sorte in quanto smarritosi al Lido Azzurro intorno alle ore 17 e stato ritrovato dai Carabinieri intorno alle ore 22.

Ferragosto all’insegna di un “Estate Serena”, quindi, assicurato dai Carabinieri per tutti i cittadini e turisti.

izzo-anna-avatar-1(Anna Izzo via Facebook Messenger)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.