Dragoni. Al ‘Boccon Divino’ venerdì alla scoperta della vera pizza napoletana

boccon-15x7-divino-ticket-1dragoni-scoperta-10x15-vera-pizza-1Il tour 2015 farà tappa al noto ristorante di Dragoni, in provincia di Caserta (Ce).

Grande attesa per la serata di Venerdì 13 Marzo 2015 alle ore 20:30 al Ristorante “Il Boccon Divino” (situato sulla strada provinciale 330 in Dragoni), tappa importante di questo suggestivo tour 2015 alla scoperta dei gusti e dei colori della vera pizza napoletana, con la presenza di eccellenze e prodotti grazie ai quali questo piatto della tradizione gastronomica partenopea è da sempre un simbolo incomparabile del Made in Italy nel mondo.

Due maestri pizzaioli dell’AVPN (acronimo di Associazione “Vera Pizza Napoletana”): Gino Sorbillo e Nicola Ricciardi, presenteranno diverse specialità con ingredienti tipici dell’Alto Casertano e appartenenti alla tradizione partenopea.

Eccellente il menù degustazione proposto dal Ristorante in questa serata gastronomica, a partire dalla friggitoria di casa fino ai deliziosi dolci di Sara, il tutto abbinato alle birre artigianali Karma.

Erudiranno la serata la giornalista eno-gastronomica Laura Gambacorta e la giornalista Rosaria Castaldo.

Ciliegina sulla torta sarà la consegna, da parte dell’Associazione “Verace Pizza Napoletana”, del riconoscimento al “Boccon Divino”quale “Pizzeria Riconosciuta” numero 518.

La storia della pizza, dalle sue origini alle più moderne mutazioni, aprirà la serata, soffermandosi poi sulle peculiarità dell’impasto, sui prodotti della filiera produttiva e i giusti accostamenti culinari; il tutto attraverso la degustazione di diverse pizze, sia facenti parti della tradizione, sia create ad arte secondo le specialità regionali, perché una tradizione alimentare non è qualcosa di eterno e immutabile, ma è invece qualcosa che vive nella testa, nelle abitudini e nella cultura di uomini e di donne. E che cambia insieme a loro.

Qualcosa che si scambia con gli altri, si migliora e poi si collaziona.

Le tradizioni alimentari insomma vanno sì conosciute, difese e valorizzate, perché fanno parte della nostra storia e della nostra cultura, ma aprendosi anche a continue, sorprendenti evoluzioni.

(Angela De Matteo)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.