Caserta-Castelvolturno. Parcheggi e lidi ‘controllati’ dalla camorra: 3 arresti fra Caserta e Napoli

arrestato-11x15Nell’ambito di un’articolata indagine coordinata dalla Procura della Repubblica

di Napoli – DDA, i Carabinieri del Reparto Operativo – Nucleo Investigativo di Caserta hanno eseguito, nelle province di Caserta e Napoli, un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di tre soggetti affiliati al clan “dei casalesi”, fazione Schiavone, ritenuti responsabili, a vario titolo, di associazione per delinquere di stampo mafioso (art. 416 bis c.p.), turbata libertà degli incanti (353 c.p.), ricettazione (648), porto abusivo di armi (art. 10,12 e 14 L.497/74) e fittizia intestazione di beni (art. 12 quinquies L. 356/92), reati tutti, ad eccezione della turbata libertà degli incanti, commessi con l’aggravante del metodo mafioso (art. 7 L. 203/91).

L’indagine, che trae origine da dichiarazioni di collaboratori di giustizia, ha permesso di acclarare:

-l’illecita assegnazione del servizio di gestione delle aree di sosta, rimozione e blocco dei veicoli nel Comune di Aversa, nel periodo compreso tra il 2009 ed il 2013, ad un’associazione temporanea di imprese contigue al citato sodalizio criminale;

-che uno dei destinatari del provvedimento cautelare, Russo Luigi (imprenditore nel settore della balneazione), al fine di ottenere il citato appalto per la gestione dei parcheggi si rivolgeva a Vargas Pasquale (elemento di primo piano del gruppo Schiavone, all’epoca referente di Nicola Schiavone per la zona di Aversa ed ora collaboratore di giustizia);

-che il Russo Luigi deteneva armi, per conto del Vargas, poiché ritenuto insospettabile e quindi poco controllabile dalle forze di polizia;

-che alcuni lidi di balneazione siti a Castelvolturno (CE) avevano come intestatari fittizi il citato Russo Luigi, ma in realtà erano riconducibili alla famiglia Vargas.

L’attività d’indagine odierna del Reparto Operativo – Nucleo Investigativo è stata coordinata dal Procuratore Aggiunto dottor Giuseppe Borrelli e dai Sostituti Procuratori dottori Conzo, Giordano e D’Alessio.

(Comunicato Stampa)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.