Castelmorrone-Piana M.Verna. Torna l’autovelox, da lunedì 2 febbraio si riparte… anche coi ricorsi!

castelmorrone-10x15-autovelox+1finto-autoveloxDella serie “il lupo perde il pelo… ma non il vizio”, secondo alcuni preoccupati lettori, dopo varie vicissitudini, anche giudiziarie, il Comune di Castel Morrone torna a far prevalere l’interesse di lucro rispetto all’opportunità di regolamentare il traffico veicolare nell’ambito urbano, riattivando l’autovelox nel territorio finitimo a quelli di Piana di Monte Verna, cioè lungo la provinciale per Caserta, dopo il “Palamaggiò” e nei pressi del ponte sul fiume Volturno, come ben si evince dalla seguente nota divulgata dall’amministrazione comunale di Piana di Monte Verna:

Il Comando di Polizia locale del Comune di Castel Morrone rende noto che il dispositivo automatico di rilevazione delle infrazioni (di cui all’Art. 1472 del C.d.S.), installato sul S.P. 336 -ex S.S. 87- Km 35+600 lato destro direzione Piana di Monte Verna, SARÀ ATTIVO DAL GIORNO 2 FEBBRAIO 2015 ( ai sensi dell’Art. 142 del C.d.S.).

Occhio al famigerato marchingegno, dunque, e se dovesse scapparci il verbale, con immancabile sottrazione di punti dalla patente, gli stessi lettori invitano i malcapitati a non soggiacere ma impugnarlo con formale ricorso indirizzato al prefetto, immaginando una mole lavorativa per gli uffici territoriali del governo pari a quella dei “polli”- automobilisti che non intendono più essere spennati – “vampirizzati”.

Gli stessi lettori hanno preannunciato l’invio alla nostra redazione di un circostanziato ricorso già compilato, solo da integrare con le propri generalità e, ovviamente, i dati variabili  come data, ora numero di targa, eccetera, e soprattutto già accolto da altra prefettura…

Chiunque fosse interessato potrà richiederne copia appena sarà disponibile in redazione, ma si vocifera che anche qualche vigile di altro Comune, stizzito per l’inopinato “ritorno di fiamma”, sia ben lieto di aiutare i malcapitati a difendersi, in attesa che intervenga la Polizia Stradale e la stessa Magistratura, a quanto trapelato già interessate.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.