Alvignano. Di Costanzo: prima della Regione, maxi appalto del ‘suo’ Comune a ditta cara ad amici di Sarro e ‘Purpetta’?

romano_dicostanzo cosentino-15x11-cesaro-1Grave denuncia esclusiva di “Caserta Ce” circa ventilate commistioni fra “accoliti”

dell’ormai ex cavaliere, di seguito riportata testualmente:

Combinazioni “astrali”: qualche giorno prima del suo ingresso in consiglio regionale, Angelo Di Costanzo ha dato in gestione il servizio dell’acqua ad Alvignano, ad una società al segretario particolare di Giggino “a purpetta” .

Nel suo continuo peregrinare, che lo ha portato da un partito all’altro, dal centrosinistra al centrodestra, in una fluttuazione senza requie, Angelo Di Costanzo è atterrato finalmente, salvo complicazioni, sul pianeta Cesaro.

Ormai tra i due c’è un feeling totale, facilitato anche dalla medesima sensibilità per quelle che possono essere le relazioni tra mondo della politica, mondo delle istituzioni e mondo economico e degli affari.

Manco a dirlo, prima di entrare in Consiglio regionale, al posto del sospeso Paolo Romano, Angelo Di Costanzo ha chiuso da sindaco di Alvignano una bella convenzione con la Ottogas Srl., rinomata azienda della provincia di Napoli in cui avrebbe un ruolo significativo, guarda un po’ Pasquale Di Gennaro, segretario di Giggino a purpetta.

Di Gennaro, tra le altre cose è stato anche sindaco di Frattamaggiore, ed in passato, pare che abbia intrattenuto anche proficui rapporti col neo arciduca di Piedimonte Matese, Carlo Sarro.

La Ottogas si occupa anche di gestione dei servizi idrici comunali e dunque, si è ben collegata alle attività che Sarro ha svolto e svolge ancora, visto che Caldoro non sembra avere alcuna intenzione di rimuoverlo, da commissario dell’Ato 3.

Ci dicono che ultimamente i rapporti tra Carlo Sarro e Ottogas non siano più buoni come un tempo.

Ma questo è difficile da pensare, visto che Ottogas è nel cuore e nella stima di Giggino Cesaro.

Sarà anche una leggenda metropolitana, ma pare che i colloqui per le assunzioni, legate all’insediamento imprenditoriale, realizzato ad Alvignano, si siano svolti proprio a S. Antimo, patria e regno della Cesaro Family.

Per la cronaca, la poltrona di Di Costanzo non è garantita fino alla conclusione della consiliatura.

Se Paolo Romano, infatti, dovesse ottenere la rimozione della misura cautelare, che limita i suoi movimenti impedendogli di risiedere o di passare per la Campania, rientrerebbe in Consiglio e a quel punto occorrerebbe che Cesaro, il vero coordinatore regionale del partito, e Caldoro inducessero la Nugnes a lasciare la sua carica di consigliera regionale per consentire a Di Costanzo di completare la consiliatura, blindando, conseguentemente, la sua ricandidatura alle elezioni regionali della prossima primavera.

(G.G. – Fonte & Aggiornamenti: http://www.casertace.net/altri-comuni2/alvignano/esclusiva-combinazioni-astrali-qualche-giorno-prima-suo-ingresso-in-consiglio-regionale-angelo-costanzo-dato-in-gestione-servizio-dellacqua-ad-alvignano-ad-societa-segretari-20140922.html – via ESCLUSIVA. Combinazioni “astrali”: qualche giorno prima del suo ingresso in consiglio regionale, Angelo Di Costanzo ha dato in gestione il servizio dell’acqua ad Alvignano, ad una società al segretario particolare di Giggino “a purpetta” – www.casertace.net | www.casertace.net)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.