Castel di Sasso. Indimenticabile ‘rimpatriata’ con la ‘storica’ Fisorchestra Liberina’

fisorchestra-15x10-liberina-2906-2014-1de-marco-revival-1Trionfo scontato, in particolare per il grande maestro Pasquale De Marco (nella foto a sinistra), braccio e mente della grande “Fisorchestra” che in particolare negli ultimi lustri del secolo scorso portò ben oltre gli italici confini lo stesso toponimo liberino, mutuato per la sua inimitabile (e indimenticabile) creatura.

Grazie a un gruppo di nostalgici, riportata almeno per un giorno (ma la richiesta di repliche è già pressante) al giusto lustro con un revival storico musicale che auspichiamo presto visibile anche su Youtube e per conseguenza sui canali web di TeleradioNews, emittente in cui il nostro era di casa, sempre benvenuto e graditissimo per i telespettatori, poi, e ascoltatori dei nostri primi “vagiti” nell’etere, sin dal remoto anno 1976.

Con sommo piacere riportiamo di seguito la meticolosa cronaca della rimpatriata “liberina” dovuta alla forbita “penna” di Giovanna Petruccelli, che non ci stancheremo mai di ringraziare per il suo prezioso apporto, insieme al grande maestro che tante volte ha fatto vibrare le corde dei nostri sentimenti con le note della sua incomparabile creatura.

Organizzato in maniera davvero encomiabile il concerto che si è svolto domenica 29 giugno nel piccolo borgo di Strangolagalli, frazione di Castel di Sasso .

L’evento, promosso dell’amministrazione comunale in collaborazione con la Pro-Loco “La Castellana” e l’associazione “Musicando”, è stato programmato nel magico scenario dell’ex chiesa settecentesca che presto si aprirà al pubblico con una iniziativa inaugurale.

Eccezionale: non c’è altro termine per definire la bravura del musicista Pasquale de Marco, che con la sua mitica fisarmonica -uno degli strumenti più utilizzati nel contesto globale della musica popolare, ha fatto vibrare le corde del cuore al pubblico presente.

Con un curriculum da trofeo, De Marco ha dichiarato: “C’è sempre una grande emozione quando libero il mio potenziale creativo,  soprattutto quando ci sono amici che condividono i miei stessi obiettivi, il piacere della comunicazione e la voglia di rafforzare il legame con il passato”.

Applauditissima la presentazione e l’esecuzione dell’inno “Tanti Fratelli”, scritto da Giovanni e Camilla Maria Simeone e musicato dal professore De Marco.

Non poteva sfuggire all’attenzione degli organizzatori la figura di Sant’Alfonso Maria de’ Liguori, liberino per antonomasia, primo cantautore del settecento napoletano, anche per questo famoso nel mondo, almeno quanto lo è la sua “Quanne Nascette Ninno”, dolce nenia d’ispirazione natalizia. 

L’attenzione è stata focalizzata su questo tema sia per la devozione che il maestro De Marco nutre verso il santo, sia perché anche Castel di Sasso è stata visitata e benedetta da Sant’Alfonso e ha quindi goduto della sua santità.

In un ‘atmosfera trasognata, gustoso e accordato successo, con una particolarità: pentole, coperchi, cavatappi e mestoli trasformati in insoliti strumenti musicali da:Emilio Scirocco, re indiscusso del folklore e della tradizione contadina castellana.

Alla fine della manifestazione è sembrato che nessuno volesse andare via e abbandonare quel crogiolo ancestrale di emozioni, come è parso di vedere le labbra di tutti combaciare all’unisono, ma tacitamente, sussurrando nell’intimo semplicemente: “Grazie, Maestro”. A presto, auspichiamo.

(Giovanna Petruccelli via – 582 Facebook Teleradionews Caiazzo)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.