Caserta. Schianto sull’autostrada fatale per due poliziotti

autostrada-15x11-schianto-1autostrada-schianto-11Tragico incidente sull’A1, nel tratto compreso tra Capua e Caianello, in direzione Napoli, al chilometro 711.

Il bilancio iniziale era di un morto e diversi feriti, purtroppo variato poco dopo, quando anche un’altro dei feriti è morto.

Le vittima sarebbero poliziotti in servizio alla questura di Napoli, che viaggiavano a bordo di un’auto con altri colleghi.

Ancora da accertare la dinamica dell’incidente, avvenuto intorno alle 16. Distrutta l’auto su cui viaggiava nella foto. Sul posto polizia, ambulanze del 118 e vigili del fuoco, impegnati a estrarre dalle lamiere le persone coinvolte. Traffico in tilt sull’autostrada, con code in aumento. Al momento, in direzione Napoli, dove il traffico scorre in deviazione sulla carreggiata opposta, si registrano 5 km di coda. Nella direzione opposta il traffico transita su due corsie e si registrano 2 Km di coda. Autostrade per l’Italia consiglia agli utenti diretti a Napoli di uscire a Caianello e rientrare alla stazione di Capua dopo aver percorso la strada provinciale Casilina, in direzione Napoli. Costanti aggiornamenti sulla situazione della viabilità e sui percorsi alternativi sono diramati tramite: i notiziari «my way» in onda sul canale 501 di SKY Meteo24; su RTL 102.5; su Isoradio 103.3 FM; attraverso i pannelli a messaggio variabile e sul network TV Infomoving in Area di Servizio. Per ulteriori informazioni si consiglia di chiamare il Call Center Autostrade al numero 840.04.21.21.

(Fonte & Aggiornamenti: http://www.leggo.it/index.php?p=articolo&id=764785 – via Schianto su A1, muore poliziotto. Feriti e code in autostrada)

Bergamo. Yara, il “mistero” del telefono muto; Bossetti: ‘ecco perché era spento’

yara-gambirasiobossetti-arresto-11Sotto la lente degli inquirenti, il cellulare del muratore accusato dell’omicidio della 13enne bergamasca. Continua a leggere

Napoli. Morto Ciro Esposito, proclamato il lutto cittadino

Il legale: “Chiediamo che sia nazionale”. La famiglia vorrebbe riportare subito a Scampia le spoglie. Continua a leggere