Napoli. ‘Dialogo Artistico’ del fotografo casertano Giulio Festa

dialogo-artistico-foto-1dialogo-artistico-festa-locandina-1Grande interesse per il vernissage  di “Un dialogo artistico”, mostra che da alcuni giorni tiene banco presso l’Institut Francais Naples in Via Crispi,86 a Napoli.

Il vernissage che consta della mostra del fotografo casertano Giulio Festa dal titolo “ Academiés”- Fotografie ed elaborazioni,in contemporanea con la mostra dell’artista Elio Guerra intitolata “ Le cabinet de curiosités”-Contaminazioni cubane nell’oggettistica europea del XVII secolo, è stato organizzato e promosso dall’ Institut Francais di Napoli e sarà aperto al pubblico fino a lunedì 30 giugno 2014“.

L’ Istituto francese di Napoli così unito al Centro archeologico Jean Bèrard – ha affermato Christian Thimonier, direttore dell’ Institut Francais – si rallegra di accogliere le opere di un fotografo che viene dall’archeologia e che ha conservato con la pietra e l’antico una relazione particolare. Ieri erano i graffiti dei soldati del risorgimento, oggi delle statue viste con occhio nuovo e rivisitate con la più moderna tecnica. Dipinte, intarsiate, modellate, interpretate, scrostate nel corso della storia, eccole oggi ” tatuate”, che attestano la loro metamorfosi senza fine sotto lo sguardo degli artisti. Giulio Festa ci invita a riscoprirle e le mostra ben vive di vita nuova e sensuale conferita dalle tecniche contemporanee, al servizio di un emozione di oggi. “L’antico” rimane il legame tra le generazioni successive e conserva la sua forza di attrazione e interrogativa nel cuore della cultura contemporanea”.”Un viaggio culturale attraverso scatti elaborati che raffigurano statue in marmo, in bronzo e calchi in gesso fotografati da Giulio Festa nei diversi musei d’Europa. Una statuaria riproposta attraverso una profonda sensibilità estetica che l’autore ridisegna con mano d’artista. Sono foto che riempiono lo spazio che occupano in modo tridimensionale, dando corpo all’immagine per esplodere in un insieme di luci ed ombre che avanzano nello sguardo di chi sta di fronte.Le opere di Elio Guerra racchiudono il gusto dell’antico, riproponendo le Wunderkammernseicentesche, camere delle meraviglie, dove venivano raccolti oggetti rari di origine naturale e, spesso, arricchiti con metalli e pietre semipreziose. Gli oggetti messi in mostra erano in passato rarità del mondo naturale, provenienti da terre esotiche, oggi, invece, maggiormente conosciuti, non costituiscono più una novità. L’artista ha voluto, comunque, regalarci un momento di stupore e meraviglia, inserendo, nella sua opera, un elemento unico ed esotico: la lumaca di terra, Polymita Picta, una delle specie più colorate al mondo, autoctona della sua terra natale, Cuba.GIULIO FESTA, nato a Caserta, si è laureato in scienze motorie presso l’università Tor Vergata di Roma, vive e svolge la professione d’insegnante nella sua città. Tra gli anni ’80 e ‘90 si è occupato di fotografia subacquea. Dopo una pausa di riflessione è ritornato alla sua vecchia passione presentando varie mostre fotografiche. In questi ultimi anni ha svolto un frenetico lavoro di ricerca e documentazione sulle tradizioni popolari Campane. Osservatore attento e sensibile è costantemente impegnato a rappresentare luoghi e siti d’importanza “storico/artistico” minacciati dall’incuria e dal deleterio effetto della “modernità”. Inoltre contestualmente al suo lavoro di documentazione, ha svolto nel continente asiatico numerosi reportage di tipo antropologico documentale in paesi come la Tailandia, il Laos, il Vietnam, la Cambogia, l’ India, il Nepal.Le mostre:• Passeggiata foto-retorica a Spaccanapoli• Neoclassico & Romantico a S.Pietroburgo• Il Venerdì delle Tenebre• Correva l’anno 1860: graffiti e firme ai Ponti della Valle-Catalogo Fond. Premio Luigi Vanvitelli • Un territorio in mostra: la Provincia di Caserta• Angkor: evocazioni Khmer• Arancio: i colori dell’Indocina• Dal sopralluogo all’evento: il patrimonio del fondo edifici di culto della Provincia di Caserta-F.E.C.ologico documentale.

(Rosa Tigozzi – via 79 Facebook – Messaggi)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.